Abaktal: istruzioni per l'uso, prezzo, recensioni, analoghi di tavolette Abaktal
medicina online

Istruzioni per l'uso di Abaktal

abaktal L'Abaktal è un antibiotico appartenente alla classe dei fluorochinoloni di prima generazione.

Nome internazionale: Pefloxacinum

Forma del problema

  • compresse contenenti 20 o 40 mg di principio attivo (nella confezione possono essere 4, 10, 20 o 50 pezzi);
  • flaconcini (volume 100 ml) o ampolle (volume 5 ml), contenente l'8% di soluzione iniettabile.

struttura

  • 1 compressa contiene 558,5 mg di perfloxacina mesilato diidrato (ciò corrisponde a 400 mg di perfloxacina "pura");
  • in 1 ml di soluzione il contenuto di perfloxacina è 80 mg.

Meccanismo d'azione

Il farmaco agisce sul dispositivo genico dei microbi a causa della soppressione della replicazione delle molecole di DNA (blocco della DNA-girasi). Ciò porta al fatto che l'agente causale della malattia infettiva sta morendo. L'effetto battericida pronunciato del farmaco è dovuto alla presenza nella sua formula chimica dell'atomo del fluoro. Un aspetto importante dell'azione di un antibiotico è che è in grado di causare la morte non solo di quei batteri che sono a riposo ma anche di quelli che si stanno moltiplicando attivamente.

Peculiarità della farmacocinetica

  Dopo aver assunto la compressa, Abaktal viene rapidamente assorbito ed entra nella circolazione sistemica (il livello di biodisponibilità è del 100%). La concentrazione massima del farmaco nel sangue viene registrata dopo 1,5-2 ore dopo l'ingestione. Il grado di legame delle molecole antibiotiche alle proteine ​​è di circa il 30%. Abaktal penetra bene in tale ambiente interno del corpo come la saliva, l'espettorato, la secrezione bronchiale e il liquido amniotico. L'alta concentrazione del farmaco è anche nota nella ghiandola prostatica e nelle ossa dello scheletro.

Le principali reazioni chimiche associate al metabolismo di Abaktal si verificano nel fegato. Il farmaco viene escreto principalmente dai reni.

Dopo un singolo ingresso nel corpo, l'emivita di eliminazione di un antibiotico è di 8 ore, dopo una ripetuta - 12 ore.

Nelle urine, le concentrazioni di tracce di Abaktal sono registrate 3-4 giorni dopo l'ultima somministrazione del farmaco.

In caso di insufficienza renale, l'emivita e la concentrazione plasmatica del farmaco non cambiano significativamente.

In caso di insufficienza epatica, l'emivita di Abaktal dal flusso sanguigno sistemico può aumentare di due o più volte, il che richiede un'adeguata correzione della frequenza di somministrazione dell'antibiotico.

Spettro di attività antimicrobica: il farmaco è sensibile a microrganismi Gram-positivi e Gram-negativi (possiedono una maggiore sensibilità) tra loro:

  • Staphylococcus aureus
  • Klebsiella spp.
  • Escherechia coli
  • Proteus mirabilis
  • Serratia spp.
  • Influenza Haemophilus
  • Salmonella spp.
  • Enterobacter spp.
  • Citrobacter spp.
  • Neisseria gonorrhoeae
  • Shigella spp.
  • Proteus spp. (solo ceppi indolo-positivi).

Le seguenti varietà di microrganismi possiedono un livello medio di sensibilità per Abaktal:

  • Streptococcus spp. (compreso l'agente eziologico della polmonite lobare - Streptococcus pneumoniae)
  • Chlamidia spp.
  • Clostridium perfringens
  • Pseudomonas spp.
  • Mycoplasma spp.
  • Acinetobacter spp.

Mycobacterium tuberculosis, microrganismi anaerobici Gram-negativi e spirocheta hanno un alto livello di resistenza ad Abaktal.


Indicazioni per l'uso

Trattamento delle malattie infettive causate da microrganismi con alta o media sensibilità ad Abaktal:

  • Malattie dell'apparato respiratorio ( bronchite , faringite , sinusite, polmonite, tonsillite , fibrosi cistica).
  • Otite.
  • Infezioni del sistema urinario (pielonefrite, cistite , uretrite, endometrite, vaginite, prostatite, ascesso tubulare).
  • Alcune malattie veneree ( clamidia e gonorrea ).
  • Malattie infettive dell'apparato digerente (febbre tifoide, salmonellosi, shigellosi, colera, empiema della cistifellea).
  • Lesioni cutanee (ulcere infette, ustioni, superfici delle ferite, possono essere usate per trattare gli ascessi).
  • Condizioni settiche (peritonite, endocardite, meningite da meningococco, ascessi intra-addominali).
  • Malattie infettive in persone con immunodeficienza congenita o acquisita.
  • Trattamento e prevenzione delle infezioni nosocomiali.

Metodo di applicazione

Il farmaco può essere usato in monoterapia o in combinazione con altri agenti antibatterici. La dose media giornaliera di Abaktal è 800 mg. Per mantenere una concentrazione costante di antibiotico nel siero del sangue, si raccomanda di somministrare 400 mg del farmaco 2 volte al giorno.

Durante il trattamento delle infezioni del tratto urinario, è consentito l'uso di una compressa di Pefloxacina 1 (400 mg) una volta al giorno.

Nel trattamento della gonorrea (flusso non complicato), una dose di 800 mg di Abaktal viene utilizzata una volta.

La dose massima ricevuta dal paziente entro 24 ore non deve superare 1,2 grammi.

Ai fenomeni di insufficienza epatica Abaktal è prescritto in un dosaggio di 400 mg una volta ogni 24-48 ore (a seconda della gravità della malattia).

In forma compressa, Abaktal è meglio assumere con il cibo per prevenire il verificarsi di reazioni indesiderate. In questo caso, le compresse non possono essere divise o frantumate.

La terapia per infusione con il farmaco viene eseguita solo in un ospedale dopo un campione per la tollerabilità di pefloxacina. In / nella flebo, di solito prescritto 400 mg di antibiotico 2 volte al giorno (con un intervallo rigoroso di 12 ore). Il farmaco viene iniettato lentamente per evitare la creazione di concentrazioni tossiche negli organi vitali (la durata dell'infusione deve essere di almeno un'ora).

Nelle malattie che minacciano la vita del paziente, all'inizio della terapia farmacologica è consentito somministrare una volta sola EV 800 mg di Pefloxacina.

Nei reparti chirurgici per prevenire l'infezione del paziente nel periodo postoperatorio, la terapia con Abaktal inizia prima dell'intervento (400-800 mg del farmaco vengono somministrati per via endovenosa).

In presenza di insufficienza epatica nei pazienti, una singola dose del farmaco viene calcolata con la formula: 8 mg x peso corporeo (kg).

Nei pazienti della fascia di età più avanzata, l'aggiustamento della dose viene eseguito in base alla presenza di patologia concomitante.

Tempo di inizio dell'effetto: la valutazione del livello di efficacia della terapia con Abaktal viene effettuata 72 ore dopo il primo utilizzo del farmaco antibatterico.

Controindicazioni

  • Età fino a 18 anni.
  • Il periodo di gravidanza e allattamento al seno.
  • Reazioni allergiche a preparazioni di un gruppo di fluorochinoloni nell'anamnesi.
  • Si deve usare cautela nei pazienti con esacerbazione di malattie mentali o neurologiche, oltre che in insufficienza epatica.

Utilizzare durante la gravidanza

La pefloxacina è proibita per l'uso nella pratica ostetrica. Quando si utilizza un farmaco antibatterico, l'allattamento al seno deve essere sospeso per l'intero periodo di trattamento.

Interazione con altri agenti farmacologici

  • È necessario evitare la somministrazione congiunta di Abaktal con farmaci appartenenti alla classe degli antiacidi (Maalox, Almagel, ecc.). Se necessario, l'intervallo tra l'ingestione di detti medicinali deve essere di almeno 2 ore.
  • In caso di combinazione di Pefloxacina con antistaminici (ranitidina, cimetidina), la frequenza dell'assunzione di antibiotici aumenta a causa dell'aumento del tempo di circolazione nel plasma sanguigno.
  • Se Abaktal è usato con anticoagulanti indiretti, allora ci possono essere condizioni emorragiche.
  • È inammissibile combinare la pefloxacina con cloramfenicolo e tetracicline (preparati antagonisti).

Effetti collaterali

  • Sistema nervoso centrale: vertigini, convulsioni , mal di testa, ansia, allucinazioni, disturbi del sonno, tremore, depressione, disturbi del sonno.
  • Apparato digerente: diminuzione dell'appetito, nausea, diarrea, perversione delle sensazioni gustative, vomito da dispepsia. Forse un aumento transitorio del livello di bilirubina e fosfatasi alcalina.
  • Sistema urinario: cristalluria. Molto raramente - nefrite interstiziale, ematuria.
  • Muscoloscheletrico: tendinite, mialgia, artrite. Vengono descritti i casi di comparsa di rotture del tendine di Achille.
  • Nel sito di iniezione, è possibile la flebite.
  • Le reazioni allergiche sono immediate.
  • Altro: un cambiamento transitorio nella formula degli eritrociti o dei leucociti.

overdose

Confusione, vomito, nausea, forse la comparsa di allucinazioni. Con l'eccesso ripetuto della dose, è possibile sviluppare una sindrome convulsiva, perdita di coscienza fino al livello del coma.

Il trattamento di fenomeni di overdose è effettuato nel centro tossicologico. Il primo soccorso alla vittima consiste nel lavare lo stomaco, impostare il clistere del sifone e portare dentro il carbone attivo.

Il trattamento dell'intossicazione con pefloxacina con il metodo dell'emodialisi è inefficace.

analoghi

Analoghi per codice ATC 4 ° livello:

Levot P, Norbaktin, Ciprinol, Ofloxin, Lomefloxacin, Zanocin, Eleflox, Ciprobai, Lomflox, Sparflot, Tariwid, Zoflox, Levofloxacin, Floracid, Glevo, Avelox, Flexidine

Analogo sul principio attivo:

pefloxacina

Stima Abaktal su una scala a 5 punti:
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд (voti: 3 , valutazione media 3.33 di 5)


Recensioni sulla droga Abaktal:

  • | Marina | 5 settembre 2015

    Ha preso Abaktal con la bronchite. In linea di principio, ha aiutato. L'unica cosa che ha ucciso la microflora. Alesaggio 2 giorni. Ma è possibile dopo ogni antibiotico. Il mio punteggio è 4 su 5.

  • | Olya | 6 settembre 2015

    In effetti, la microflora uccide. Dopo aver preso Abaktal, dovresti bere i probiotici.

Lascia il tuo feedback