Adenoidi negli adulti: sintomi, trattamento, rimozione delle adenoidi negli adulti
medicina online

Adenoidi negli adulti

contenuto:

Adenoidi negli adulti Si ritiene che le adenoidi siano un problema esclusivamente per bambini. In effetti, questa malattia è più comune nei bambini di 3-7 anni. Con l'età, il tessuto linfoide troppo cresciuto viene sostituito dal tessuto connettivo e gradualmente atrofia, la respirazione nasale viene completamente ripristinata. Tuttavia, come mostra la pratica, anche gli adulti spesso soffrono di adenoidite.

Se la presenza di adenoidi nei bambini viene rilevata durante un normale esame ORL, allora con gli adulti la situazione è diversa, perché il loro rinofaringe è diverso, e quindi il problema non è così facile da rilevare. Per effettuare una diagnosi accurata, è necessario condurre una procedura di ricerca utilizzando speciali apparecchiature ottiche - la rinoscopia.



Cause di adenoidi negli adulti

La tonsilla rinofaringea forma un tessuto linfoide che, pur proteggendo il corpo dall'infezione, cresce. Se la malattia infiammatoria del rinofaringe è stata curata in modo tempestivo, il tessuto dopo il recupero è ridotto. Ma le infezioni frequenti ea lungo termine sono abbastanza capaci di causare l'insorgenza di adenoidi. Pertanto, nel gruppo a rischio, prima di tutto, cadono le persone appartenenti alla categoria dei malati di frequente.

In alcuni casi, le adenoidi possono rimanere nel paziente fin dall'infanzia. Inoltre, ci sono una serie di cause di adenoidite negli adulti:

  • predisposizione genetica;
  • interruzione del sistema endocrino;
  • l'obesità;
  • squilibrio ormonale.


Sintomi di adenoidi negli adulti

I sintomi delle adenoidi dell'adulto sono praticamente indistinguibili dai segni delle adenoidi infantili:

  • difficoltà a respirare nasale;
  • congestione nasale costante;
  • scarico purulento dai passaggi nasali con un raffreddore;
  • mal di testa - si verifica a causa di fame di ossigeno, che colpisce tutti i sistemi e gli organi del corpo e, soprattutto, il cervello;
  • malattie frequenti (ARI, riniti, sinusiti, otiti, sinusiti);
  • russare;
  • nasale e / o raucedine.



Adenoidi negli adulti: diagnosi

Come accennato in precedenza, il principale metodo diagnostico per determinare l'adenoidite è la rinoscopia: esame dei passaggi nasali con l'ausilio di uno speciale apparecchio rinoscopico. Viene utilizzata anche la faringoscopia (esame della cavità orale) per rilevare la scarica, scorrere lungo la parete posteriore, accertare la condizione delle tonsille e la valutazione generale della condizione dell'orofaringe. Per una diagnosi più accurata e determinare il grado di adenoidi può essere applicato e radiografia del rinofaringe.

Gradi di adenoidite negli adulti

Come nel caso dei bambini, le adenoidi "adulte" hanno gradi diversi:

  • 1 grado - la respirazione nasale di una persona durante il giorno non è difficile, ma durante il sonno, in posizione orizzontale, il problema si dichiara, e il paziente può solo respirare attraverso la bocca (questo è dovuto al gonfiore delle adenoidi dovuto al sangue che scorre verso di loro);
  • 2 gradi - la respirazione nasale completa è impossibile già durante il giorno, la bocca del paziente è sempre socchiusa e le ralle caratteristiche appaiono di notte;
  • Grado 3 - le adenoidi diventano così grandi che i problemi iniziano con l'udito (bloccano il condotto uditivo) e la parola.

Com'è il trattamento delle adenoidi negli adulti?

Se parliamo di adenoidi di primo grado, il trattamento conservativo può essere piuttosto efficace: l'uso di gocce vasocostrittive in momenti di grave congestione nasale e la nomina di antibiotici in caso di esacerbazione di adenoidite (la secrezione pre-baccoreale dai passaggi nasali viene effettuata per determinare gli agenti causali dell'infezione per la selezione di farmaci specifici) .

Adenoidi 2 e 3 gradi, di regola, richiedono un trattamento chirurgico. Oggi queste operazioni rientrano nella categoria di basso impatto e abbastanza semplice. L'intera procedura viene eseguita utilizzando l'attrezzatura endoscopica - questo riduce la probabilità che il tessuto non sia completamente rimosso, perché se ciò accade, allora abbastanza presto le adenoidi possono nuovamente iniziare a disturbare il paziente.

Dopo l'operazione, la persona rimane in ospedale per almeno un altro giorno - durante questo periodo, può verificarsi l'insorgenza di complicanze, come sanguinamento del naso. Quindi, per un certo periodo di tempo, il paziente dovrà prendere alcune precauzioni: mangiare solo cibi caldi liquidi o semi-liquidi per circa una settimana, evitare il sovraccarico fisico e le visite alla sauna, non prendere il sole.

Adenoidi negli adulti: quali possono essere le complicazioni?

Se non presti la dovuta attenzione al trattamento delle adenoidi, le conseguenze pericolose non ti manterranno sotto forma di:

  • malattie infiammatorie croniche delle vie respiratorie - in caso di difficoltà nella respirazione nasale, i pazienti respirano attraverso la bocca, con il risultato che l'aria fredda, non riscaldata e non trattata entra direttamente nei polmoni;
  • frequente otite media acuta e diminuzione della funzione uditiva;
  • mal di testa e vertigini;
  • numerose malattie degli organi interni (reumatismi, miocarditi, ecc.) - perché le adenoidi sono una fonte di infezione nel corpo, in qualsiasi momento in grado di dare serie complicazioni;
  • alterata attività della ghiandola pituitaria - a causa di alterata circolazione del sangue nel rinofaringe e cavità nasale, i processi di congestione si verificano nella zona dell'ipofisi-tellar, che si manifesta attraverso la perdita dell'udito, ritardi dello sviluppo, disturbi del linguaggio e altri sintomi molto allarmanti e pericolosi.

Adenoidite negli adulti: come prevenire?

La prevenzione delle adenoidi negli adulti, prima di tutto, include un rafforzamento generale del sistema immunitario: adeguata esposizione all'aria aperta, buona nutrizione, indurimento, attività fisica, ecc.

Una delle principali cause della proliferazione patologica del tessuto linfoide sono le malattie infiammatorie avanzate non protette del rinofaringe. Pertanto, un'altra importante misura preventiva è quella di consultare un medico e ricevere un'assistenza completa competente ai primi segni di ARVI o influenza.

Infine, il trattamento tempestivo delle carie e delle esacerbazioni di tutte le infezioni croniche esistenti contribuirà a prevenire il verificarsi di adenoidi.


| 14 dicembre 2014 | | 3,738 | Malattie otorinolaringoiatriche