Acido aminocaproico: istruzioni per l'uso, prezzo, recensioni, analoghi dell'acido aminocaproico
medicina online

Istruzioni per l'uso di acido aminocaproico

Istruzioni per l'uso di acido minocaproico

L'acido aminocaproico è un farmaco appartenente al gruppo farmacologico di emostatici (agenti emostatici o antiemorragici). È usato in vari campi della medicina, tra cui la chirurgia e la ginecologia, per fermare il sanguinamento.

Rilascia forma e composizione

Il farmaco L'acido aminocaproico è disponibile in due forme di dosaggio: compresse per somministrazione orale e una soluzione per infusione endovenosa. Le compresse hanno una forma rotonda, di colore bianco. Esistono diversi tipi di pastiglie di imballaggio:

  • In un blister cellulare di 12 compresse, una confezione di cartone contiene 1 o 2 blister (in 1 confezione da 12 e 24 compresse, rispettivamente).
  • In flaconcini da 50 compresse.
  • In contenitori da 20 e 50 compresse.

Il principio attivo del farmaco è l'acido aminocaproico, la sua concentrazione in 1 compressa è di 500 mg. Oltre al principio attivo comprende anche componenti ausiliari:

  • Stearato di magnesio
  • Silice colloidale anidra.
  • Povidone (polivinilpirrolidone).
  • Sodio Croscarmelose.

La soluzione per infusione di acido aminocaproico è prodotta in flaconcini da 100 ml contenenti 5 g di acido aminocaproico (soluzione al 5%). patologia principale.

Azione farmacologica

Il processo di coagulazione e riassorbimento di un coagulo di sangue (fibrinolisi) coinvolge vari sistemi enzimatici del corpo, che catalizzano la velocità e l'intensità del flusso di questi processi. Sanguinamento prolungato e pronunciato nel corpo si sviluppa con danni alle pareti dei vasi sanguigni di vari calibri, in cui vi è un rapido riassorbimento di un coagulo di sangue. L'acido aminocaproico inibisce (riduce l'attività) i processi di fibrinolisi bloccando l'enzima plasminogeno e l'inibizione parziale della plasmina (enzimi che catalizzano il riassorbimento dei coaguli di sangue nei vasi sanguigni). Anche l'acido aminocaproico inibisce l'attività di altri enzimi tissutali che riducono i processi di coagulazione del sangue - streptochinasi, urochinasi, tripsina, ialuronidasi. Riducendo la permeabilità vascolare del letto microcircolatorio, riducendo l'attività di produzione di anticorpi, sotto l'azione dell'acido aminocaproico, questo farmaco ha un effetto antinfiammatorio, antiallergico, immunosoppressivo. A causa di questi effetti, l'acido aminocaproico ha un effetto terapeutico nei processi patologici nel corpo, che sono accompagnati da un'attività fibrinolitica pronunciata. In relazione al virus dell'influenza, questo principio attivo ha un effetto antivirale, inibisce i suoi processi di replicazione.

Quando assume le pillole per via orale, l'acido aminocaproico viene rapidamente assorbito nel sangue dall'intestino, dove raggiunge la concentrazione terapeutica dopo 20 minuti. Con la somministrazione endovenosa della soluzione, la concentrazione terapeutica della sostanza attiva nel sangue viene raggiunta quasi istantaneamente. Dal corpo, il farmaco viene escreto in forma pressoché invariata, principalmente dai reni. L'acido aminocaproico entra liberamente nel feto attraverso la placenta durante la gravidanza.

Indicazioni per l'uso

L'uso di acido aminocaproico è mostrato in varie condizioni patologiche, accompagnato da un aumento dell'attività dei processi di fibrinolisi nel corpo. Questi includono:

  • Fermare il sanguinamento o la sua prevenzione, che sono causati dall'aumentata attività della fibrinolisi nel sangue, abbassando il livello di fibrinogeno (ipofibrinogenemia) o la sua assenza (afibrinogenemia).
  • Intervento chirurgico, che viene effettuato in organi che contengono molti enzimi attivatori della fibrinolisi (cervello, polmoni, prostata, pancreas, tiroide, ghiandole surrenali, utero).
  • Brucia malattia - nel caso di ustioni di tessuti di qualsiasi eziologia (calore, ustione chimica), una grande quantità di enzimi tissutali di attivatori di fibrinolisi viene rilasciata nel sangue.
  • Aborto, sanguinamento uterino.
  • Qualsiasi patologia (somatica o infettiva) degli organi interni, che è accompagnata da una tendenza al sanguinamento.
  • Patologia dell'apparato digerente - malattia del fegato, pancreas (accompagnata dal rilascio nel sangue di un gran numero di enzimi proteolitici digestivi).
  • Anemia ipoplastica o perniciosa (maligna), leucemia (processi oncologici del sistema sanguigno e midollo osseo rosso).
  • Patologia allergica - rinite allergica, tonsillite , vasculite emorragica (patologia allergica, accompagnata da un aumento del sanguinamento da piccole navi).

Tutte queste indicazioni per l'uso di acido aminocaproico sono determinate dal medico, sulla base del quadro clinico e dell'ulteriore esame strumentale e di laboratorio.

Controindicazioni

L'uso di acido aminocaproico è controindicato in alcune condizioni patologiche e fisiologiche del corpo, che includono:

  • Aumento della coagulazione del sangue con un alto rischio di formazione di coaguli di sangue intravascolari con conseguente migrazione nel flusso sanguigno e blocco delle arterie, accompagnata dallo sviluppo di disturbi circolatori acuti nell'organo interessato (tromboembolia).
  • Coagulopatia (violazione del sistema di coagulazione del sangue) a causa della coagulazione intravascolare disseminata (DIC).
  • Gravidanza in qualsiasi momento.
  • Grave patologia dei reni, accompagnata da una violazione della loro attività funzionale e lo sviluppo di insufficienza renale.

Prima di usare il farmaco, è necessario escludere controindicazioni.


Dosaggio e somministrazione

Le compresse di acido aminocaproico sono assunte per via orale dopo i pasti, assunte intere, lavate con una quantità sufficiente di acqua. Il dosaggio medio per gli adulti con un moderato aumento dell'attività fibrinolitica nel sangue è di 2-3 g (4-6 compresse) alla volta. Dose giornaliera di circa 10-15 g (20-30 compresse). Per i bambini, il farmaco viene utilizzato alla velocità di 0,05 g di acido aminocaproico per 1 kg di peso corporeo. A seconda dell'età, i bambini con sanguinamento acuto sono prescritti tali dosi del farmaco:

  • 2-4 anni - 1 g di dose singola, 6 g di dosaggio giornaliero.
  • 5-8 anni - 1-1,5 g di dose singola, 6-9 g di dosaggio giornaliero.
  • 9-10 anni - dose singola da 3 g, dosaggio giornaliero di 18 g.

La durata del trattamento con acido aminocaproico dipende dal tipo e dalla gravità della patologia sottostante, in media è un periodo di tempo da 3 a 14 giorni. In base a questi dosaggi viene anche calcolata la somministrazione endovenosa della soluzione di acido aminocaproico. Con un trattamento conservativo della patologia del sangue, del fegato, del pancreas, delle malattie allergiche, agli adulti vengono prescritte 1-3 compresse 4-5 volte al giorno, con un ciclo di trattamento per 14-30 giorni. Se necessario, il corso del trattamento può essere esteso e il monitoraggio di laboratorio dello stato funzionale del sistema di coagulazione del sangue viene necessariamente eseguito.

Effetti collaterali

Quando si utilizza il farmaco acido aminocaproico, si può sviluppare intolleranza individuale, che si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Vertigini.
  • Nausea, vomito, diarrea.
  • Ipertensione ortostatica - una diminuzione della pressione arteriosa sistemica durante la transizione del corpo in una posizione verticale.
  • Eruzione cutanea sulla pelle.
  • Catarro delle vie respiratorie superiori.

In caso di effetti collaterali, è necessario ridurre il dosaggio o interrompere l'uso del farmaco.

overdose

Il superamento della dose raccomandata è accompagnato da segni di effetti collaterali. Con un sovradosaggio significativo, la rabdomiolisi (danno delle cellule muscolari striate) è possibile con la comparsa di mioglobina (una proteina di trasporto muscolare) nelle urine e lo sviluppo di insufficienza renale.


Istruzioni speciali

Prima di iniziare a utilizzare il farmaco, è necessario studiare attentamente le istruzioni per il suo uso. Vale la pena prestare attenzione alle caratteristiche del suo utilizzo:

  • La somministrazione a lungo termine dell'acido aminocaproico o la sua somministrazione endovenosa sotto forma di soluzione deve essere accompagnata da un monitoraggio di laboratorio dello stato funzionale del sistema di coagulazione del sangue.
  • Durante il periodo di utilizzo del farmaco, è necessario rifiutarsi di ricevere cibi grassi, che possono provocare la formazione di trombi in vasi seguiti da tromboembolia.
  • Non assumere l'acido aminocaproico insieme ai contraccettivi orali, poiché questo può aumentare la coagulazione del sangue.
  • Durante il periodo di trattamento, è impossibile eseguire lavori associati alla necessità di aumentare la concentrazione di attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie.

Nella catena di farmacie l'acido aminocaproico è disponibile solo su prescrizione medica.

Termini e condizioni di conservazione

La durata del farmaco è di 3 anni. È necessario immagazzinare in un luogo oscuro inaccessibile ai bambini, con una temperatura non superiore a + 25 ° C.

analoghi

Lo stesso principio attivo ha il farmaco Polycapran.

Acido aminocaproico: prezzo

Soluzione di acido aminocaproico per infusione, flaconcino da 100 ml. - da 43 rubli.

Valutare l'acido aminocaproico su una scala a 5 punti:
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд (voti: 1 , voto medio 5.00 su 5)


Recensioni dell'acido aminocaproico preparato:

Lascia il tuo feedback