L'orecchio fa male, cosa fare se un bambino ha dolore all'orecchio dentro
medicina online

L'orecchio fa male, cosa fare?

contenuto:

Il dolore alle orecchie è un segno abbastanza comune di raffreddore e può verificarsi anche in persone perfettamente sane.



Cause di mal d'orecchi

Il dolore nell'orecchio può avere una natura diversa: dolore acuto, disagio, pressione. È importante capire che le sensazioni dolorose non sono sempre accompagnate da patologia somatica. Ad esempio, dopo una passeggiata nel tempo ventoso, si può provare disagio nella profondità del padiglione auricolare, paragonabile al dolore. Questo è un fenomeno del tutto normale e non richiede alcun trattamento: dopo un po 'il disagio si presenta naturalmente. Dolore familiare e amanti del nuoto in acqua. Quando l'acqua penetra spesso nel condotto uditivo, provoca un ammorbidimento della pelle e, quindi, un lieve gonfiore. In questo caso, la persona può provare una sensazione di spremitura, dolore sordo. E, infine, una delle cause più comuni di disagio alle orecchie è eccessiva o, al contrario, insufficiente produzione di zolfo. Nel caso in cui ci sia troppo zolfo, forma un cosiddetto tappo solforico, che causa la perdita dell'udito - perdita dell'udito - e provoca disagio. Se il corpo non produce abbastanza zolfo, la pelle nel condotto uditivo sarà secca, causando anche dolore.

L'orecchio fa male cosa fare Tra le cause più comuni di sindrome da dolore possono essere identificati:

  • otite media;
  • traumi;
  • Sinusite ;
  • Dare dolore alle orecchie a causa della carie;
  • Nevralgia di varie eziologie;
  • Infiammazione delle articolazioni mascellari;
  • Eczema del condotto uditivo;
  • Penetrazione nelle orecchie di piccoli insetti;
  • Angina .

Ovviamente, l'elenco delle cause include malattie piuttosto diverse, quindi per una diagnosi corretta è importante non soffermarsi unicamente sulla sindrome del dolore, ma guardare l'intero quadro sintomatico nel suo insieme.

I sintomi associati al mal d'orecchi

Quando un paziente arriva da un medico con questi o altri reclami, è molto importante condurre un'analisi differenziale corretta al fine di determinare con precisione la malattia che si manifesta con il dolore all'orecchio. È estremamente importante coprire l'intero quadro clinico nel suo complesso.

  • . Processi infiammatori nel canale uditivo . Di solito accompagnato da intossicazione generale del corpo, a causa della quale il paziente si sente debole, assonnato, prestazioni ridotte. La temperatura potrebbe aumentare Con l'otite esterna e media, il dolore aumenta, se si mette una mano sull'orecchio o si tira. Con l'otite media (infiammazione del condotto uditivo dietro il timpano), il dolore diventa intenso durante il processo di masticazione. Con lo sviluppo di otite media senza un adeguato trattamento, ci può essere una diminuzione dell'udito.
    Otite interna, o come altrimenti viene chiamato, il labirinto, oltre al dolore, dà un numero di sintomi apparentemente neurologici: una sensazione di instabilità quando si cammina, vertigini con nausea e vomito, nistagmo degli occhi.
  • . Lesioni all'orecchio Un esame esterno può rivelare lividi e lividi. Un sintomo molto grave è il sangue rilasciato dal condotto uditivo, miscelato con un liquido chiaro - questo potrebbe indicare una frattura dell'osso cranico. In caso di ustioni o congelamento, la pelle del padiglione auricolare ha un aspetto corrispondente, che facilita notevolmente il processo diagnostico.
    La rottura del timpano è solitamente accompagnata da svenimento, tinnito. Il dolore severo si riduce con l'aumento della perdita dell'udito.
  • . Oggetti estranei nel condotto uditivo . Molto spesso, una tale causa di dolore si trova nei bambini che possono infilare un piccolo oggetto nelle loro orecchie. A volte gli insetti entrano nel condotto uditivo. La difficoltà di estrazione sta nel fatto che l'ingresso di un oggetto estraneo è sempre accompagnato da edema, quindi l'oggetto o l'insetto rimane "murato", fuori dalla portata. Allo stesso tempo, si nota un prurito insopportabile che induce te stesso a raggiungere un oggetto inquietante con un batuffolo di cotone o un ago. È assolutamente impossibile farlo, è necessario cercare aiuto medico.
  • . Dolore a causa della malattia della mandibola . Se il mal d'orecchi è di natura intermittente e viene notato in altre parti, ad esempio nei denti quando si premono le mascelle o altre ossa del viso quando viene premuto, allora si può sospettare che il dolore dell'area problematica "dia" alle orecchie.
    Questa situazione si verifica spesso con l'angina, quando la deglutizione è accompagnata da lieve dolore alle orecchie, rimozione delle tonsille, denti del giudizio o taglio del cappuccio della gomma da denti lontani. Spesso il dolore nell'orecchio è una conseguenza della carie o suppurazione nelle gengive.



Metodi per diagnosticare il dolore all'orecchio

Nella maggior parte dei casi, è sufficiente che il medico esegua un esame esterno utilizzando un dispositivo speciale che consenta di estendere il condotto uditivo ed esaminare le condizioni del timpano e dei tessuti auricolari per capire che cosa causa il dolore. Le caratteristiche caratteristiche sono:

  • Scarica dell'orecchio;
  • Dolore aumentato quando si cambia posizione o quando si tocca;
  • Il fatto che il dolore si verifica durante la deglutizione;
  • Arrossamento dell'orecchio, gonfiore della pelle dietro le orecchie;
  • Sintomi accompagnatori sotto forma di nausea, vertigini, mal di testa, tinnito.

Se c'è una scarica dall'orecchio, il medico li invia al laboratorio per scoprire cosa sta causando la malattia: un batterio, un'infezione virale o un fungo.

Altri test clinici sono prescritti solo se i sintomi sono accompagnati da segni di intossicazione: debolezza, nausea, febbre. Viene eseguito un emocromo completo per determinare il tasso di sedimentazione degli eritrociti, che è un marker del processo infiammatorio nel corpo.

Se la causa del dolore è un processo infiammatorio del tratto respiratorio superiore, localizzato in profondità e non suscettibile di esame esterno, si raccomanda di eseguire radiografie o tomografie della testa.

Trattamento del mal d'orecchi

Qualunque sia la causa del dolore nelle orecchie, è importante prendere subito la medicina del dolore, che ridurrà l'intensità delle sensazioni. Dopodiché, devi consultare immediatamente un medico: un medico generico o un otorinolaringoiatra.

Quando vengono rilevati durante la diagnosi di laboratorio di processi infiammatori, vengono prescritti antibiotici o agenti antifungini. Se il medicinale viene scelto correttamente, sarà molto più facile per il paziente circa il terzo giorno - il dolore nell'orecchio passerà e le condizioni generali torneranno alla normalità. Se dopo il periodo di tempo specificato il dolore non diventa meno pronunciato o, al contrario, si intensifica, allora è richiesta la correzione delle prescrizioni.

Un buon effetto è riscaldare le orecchie con impacchi, che possono essere fatti a casa. Una piccola quantità di alcol viene riscaldata a una temperatura confortevole: in questo modo non si brucia il grasso che gocciola sul polso. Un pezzo di cotone è impregnato di alcool, applicato sull'orecchio, fissato con polietilene e una benda di garza. Il numero di procedure e il tempo di esposizione della compressa sono determinati dal medico. È severamente vietato effettuare tali manipolazioni prima che venga fatta una diagnosi accurata che parli del processo infiammatorio nell'orecchio. Se il dolore è contratto con suppurazione, allora quando si riscalda c'è un'alta probabilità che si sviluppi la sepsi - un'emergenza estremamente pericolosa per la vita del paziente. Inoltre, non è possibile fare impacchi di riscaldamento a temperatura corporea elevata.

Se il pus viene secreto dalle orecchie, è necessario lavare il condotto uditivo con un antisettico, ad esempio "Miramistin". Nella maggior parte dei casi, solo un medico qualificato può gestire questo compito. In assenza di competenze adeguate, una persona rischia di danneggiare il timpano o di causare un deterioramento.

Il processo di lavaggio è completato con la posa di un unguento antisettico nel condotto uditivo esterno. Ciò accade come segue: un piccolo tampone di cotone è impregnato con la composizione e delicatamente iniettato superficialmente nel condotto uditivo. Dopo un certo periodo di tempo, il tampone viene rimosso con una pinzetta.

A volte è necessario un trattamento chirurgico. Ad esempio, se l'infiammazione si verifica dietro il timpano, il medico lo trapassa delicatamente con un ago per dare al pus la possibilità di uscire. Questa procedura è sempre anestetizzata con preparati locali, quindi non provoca sensazioni spiacevoli al paziente. In nessun caso non è possibile eseguire una tale procedura da soli - è irto di completa perdita dell'udito.

Se la causa del dolore è l'infiammazione del processo mastoideo, allora è necessario rimuovere il pus da esso chirurgicamente. Per questo viene utilizzata l'anestesia locale o l'anestesia generale.

Strumenti speciali sono utilizzati per rimuovere un corpo estraneo (solo su una base ambulatoriale). Quando un insetto è caduto nel tuo orecchio, puoi pipettare qualche goccia di olio vegetale da solo. In questo caso, l'insetto può strisciare fuori da solo. Se ciò non accade, dovresti consultare un medico in modo che lo ottenga con l'aiuto di strumenti.

Praticamente in qualsiasi processo infiammatorio nelle orecchie, varie gocce sono prescritte dal medico. Non è consigliabile acquistarli in farmacia da soli senza la nomina di uno specialista. Molti farmaci sono controindicati, ad esempio, nella perforazione del timpano, che solo l'ENT può diagnosticare durante l'esame.

Prevenzione del dolore all'orecchio

Per evitare un sintomo sgradevole, come il dolore alle orecchie, è importante ricordare alcune regole di prevenzione:

  1. Evitare correnti d'aria e l'esposizione prolungata al freddo. Uno dei modi più sicuri per proteggersi dal processo infiammatorio nelle orecchie indossa un cappello quando fa freddo. È importante che il modello del cappuccio copra strettamente entrambe le orecchie. Se l'infiammazione del condotto uditivo è già nella storia, è importante evitare qualsiasi malattia catarrale: anche una rinite apparentemente innocente può essere un potente catalizzatore per lo sviluppo dell'otite.
  2. Elimina i focolai di infezione cronica. Trattamento tempestivo di faringite, tonsillite, rinite e sinusite aiuta ad evitare il loro passaggio alla forma cronica. Se la cronologia del processo si è già verificata, è importante sottoporsi a regolari ispezioni, per effettuare il trattamento necessario, compreso l'intervento chirurgico.
    È altrettanto importante visitare il dentista due volte all'anno per curare la carie .
  3. Sbarazzati di fattori provocatori. Dopo aver sofferto la malattia è quello di proteggersi dalle immersioni in acqua, così come da viaggi in paesi con climi molto diversi, soprattutto se stiamo parlando del volo dal freddo al caldo. Nuotando in qualsiasi serbatoio, è necessario utilizzare cuffie speciali e assicurarsi che l'acqua sia pulita. Dopo aver lasciato l'acqua, le orecchie dovrebbero essere accuratamente pulite con un asciugamano.
  4. È severamente vietato pulire le orecchie con oggetti non destinati a questo scopo, comprese le unghie lunghe. La maggior parte dei medici concorda sul fatto che anche la pulizia delle orecchie con cotton fioc è una procedura inutile e potenzialmente pericolosa per la stragrande maggioranza delle persone.

Caratterizza il dolore all'orecchio durante la gravidanza

Il trattamento e la prevenzione delle malattie otorinolaringoiatriche nelle donne in gravidanza non è molto diverso dal regime di prescrizione standard. È importante ricordare solo l'accuratezza della selezione dei farmaci, poiché gli antibiotici dovrebbero essere prescritti solo quando assolutamente necessario.

Se il processo infiammatorio è pronunciato e manifestato intossicazione, sono necessari il ricovero in ospedale e il riposo a letto.

Nel caso in cui la malattia sia cronica ed era presente prima dell'inizio della gravidanza, è importante ricordare questo nel processo di pianificazione familiare.


| 21 agosto 2015 | | 439 | Malattia ENT , riferimento ai sintomi
Lascia il tuo feedback