Sinusite nei bambini: sintomi, segni, trattamento. Come trattare la sinusite in un bambino 3, 4, 5 anni
medicina online

Sinusite nei bambini: sintomi, trattamento

contenuto:

Sinusite nei bambini Infiammazione acuta di uno dei seni paranasali (mascellari) - una malattia non infrequente per l'età prescolare e più giovane. Ci sono un certo numero di caratteristiche cliniche che non consentono una diagnosi corretta in tempo e avvia tempestivamente un trattamento adeguato ed efficace. Questo può contribuire alla transizione della fase acuta della sinusite nella cronica.



Cause e meccanismo di sviluppo della sinusite

Come ogni altro processo infettivo-infiammatorio, l' antrite è causata da vari agenti microbici. Tuttavia, in questo caso ci sono alcune caratteristiche:

  • il processo infiammatorio diretto nella cavità mascellare è più spesso causato da flora microbica purulenta (streptococco o stafilococco);
  • Tuttavia, alcuni prerequisiti per la penetrazione di microrganismi purulenti nel seno mascellare sono creati da agenti virali che avviano il processo infiammatorio della mucosa nasofaringea (virus dell'influenza e della parainfluenza, rhinovirus, adenovirus, reovirus, enterovirus).

Dovrebbe essere chiaro che non tutti gli episodi di infezione virale respiratoria acuta (ARVI) entrano nel processo infiammatorio all'interno del seno mascellare. Ciò è facilitato da alcuni fattori esterni e dalle caratteristiche interne del corpo dei bambini:

  • i sintomi non pronunciati della sinusite effettiva non consentono di distinguerla dalla rinite comune e iniziare il trattamento nel tempo;
  • la presenza di vegetazioni adenoide nell'infanzia, come obiettivo cronico dell'infezione;
  • tendenza al gonfiore rapido e pronunciato dei tessuti dei bambini in generale e della mucosa in particolare;
  • la presenza di rinite stagionale allergica;
  • anomalie congenite della formazione dei passaggi nasali, che contribuiscono a processi stagnanti o, al contrario, facilitano il processo di penetrazione microbica nel seno;
  • una stretta uscita al passaggio nasale medio contribuisce al ristagno della secrezione infiammatoria formatasi e alla crescita dei processi infiammatori.

Quando un agente microbico entra nel seno mascellare superiore, si sviluppa un processo infiammatorio di varia intensità, i cui sintomi tipici sono: edema, dolore, funzione alterata. La sindrome di dolore, di regola, è espressa moderatamente. L'edema causa una funzione compromessa: il bambino respira attraverso la bocca a causa della difficoltà nella respirazione nasale; la voce diventa nasale. Se il processo infiammatorio non viene eliminato in tempo sulla membrana mucosa, il seno mascellare può essere coinvolto nel processo della parete ossea.

La struttura anatomica del seno mascellare è la seguente:

  • la sua parete superiore è contemporaneamente la parete inferiore dell'orbita
  • parete posteriore delimitata da importanti tronchi nervosi e vascolari, delimitati direttamente dalla fossa cranica anteriore;
  • la parete inferiore è la parte superiore del palato duro;
  • La parete frontale è rivestita in pelle e accessibile alla tentazione.

La posizione e l'interazione vicine del seno mascellare superiore possono contribuire alla transizione di un processo purulento-infiammatorio nella cavità dell'orbita e degli occhi, nonché direttamente nella cavità del cranio.

Nei bambini, la parte posteriore superiore del seno mascellare si trova in prossimità dell'altra, il seno sfenoidale. Pertanto, viene spesso formata una lesione combinata del seno mascellare, a forma di cuneo (situata nelle ossa profonde del cranio) e il labirinto etmoide. Forse lo sviluppo di una così terribile complicazione della sinusite come una trombosi del seno cavernoso: blocco di uno dei principali vasi cerebrali da un coagulo di sangue.

Il seno mascellare si forma durante il periodo di sviluppo intrauterino del futuro bambino, tuttavia, la sua formazione finale è completata dall'età di 12 anni. Di solito questi sono due seni separati separati da un setto, meno spesso c'è un buco nel setto. All'età di 3 anni, la sinusite non può svilupparsi, poiché il seno è rappresentato solo da una piccola piega, cioè la cavità stessa è assente.

A partire dall'età di 3 anni, vi è un aumento graduale del volume della cavità della tomaia e della mascella, quindi diventa possibile formare un processo infiammatorio in essa.

Inoltre, nei bambini nella cavità della mascella superiore ci sono i rudimenti dei denti (sia il latte che il permanente), quindi eventuali lesioni e manipolazioni con i denti possono provocare la penetrazione dell'infezione all'interno di questo seno piuttosto chiuso e lo sviluppo dell'infiammazione.

I sintomi della sinusite nei bambini

Sinusite nel periodo iniziale ha molto in comune con il comune raffreddore e infezione respiratoria virale acuta:

  • c'è un aumento della temperatura;
  • i sintomi di ubriachezza di gravità diversa sono annotati (letargia, debolezza, capricci immotivati ​​di un bambino, lability emotivo, stanchezza improvvisa da azioni abituali, sonnolenza durante il giorno, sonno atipico prolungato, sia di notte sia di giorno);
  • dolori di varia intensità nella mascella superiore o mal di testa diffuso;
  • caratteristica abbondante scarico dai passaggi nasali, che all'inizio ha un carattere viscido, poi si trasforma in un purulento (da trasparente a giallo-verde).

Sfortunatamente, un bambino piccolo semplicemente non può descrivere adeguatamente le sue sensazioni dolorose e la loro localizzazione. I cambiamenti interni nel seno mascellare non sono visibili dall'esterno e l'osservazione della madre non aiuta molto in questo caso. A volte c'è un gonfiore della guancia e della fibra paraorbitale (un occhio sembra gonfiarsi). L'unica cosa che dovrebbe allertare i genitori e permette di sospettare qualcosa di peggio del solito naso che cola - questi sono fenomeni di intossicazione generale, che sono più pronunciati del naso che cola.

Un bambino più grande può descrivere il dolore alla mascella superiore, spesso irradiandosi verso la fila superiore dei denti della mascella, l'orecchio o gli occhi sul lato interessato; può aumentare il dolore quando si gira e si inclina la testa.

A qualsiasi età, dovrebbe avvertire il naso che cola a lungo, che dura più di 5-7 giorni. Allo stesso tempo, l'intensità della scarica dai passaggi nasali nel tempo non solo non diminuisce, ma aumenta anche; ci sono scarichi purulenti, spesso con un odore sgradevole di putrefazione. Un bambino può lamentare una diminuzione dell'odore e talvolta anche una diminuzione delle sensazioni gustative.

È particolarmente importante non perdere il deterioramento delle condizioni del bambino, quando la sinusite è complicata dall'infiammazione dell'altro seno o il processo purulento penetra nella cavità cerebrale. In questo caso, la temperatura corporea del bambino aumenta bruscamente e peggiora significativamente le condizioni generali.

Diagnosi di sinusite nei bambini

Solo la diagnosi clinica del processo infiammatorio del seno mascellare non è molto istruttiva. La consultazione di un otorinolaringoiatra è richiesta il prima possibile. L'ispezione mediante specchi speciali e imbuti consente di determinare la fonte di scarico purulento e, di conseguenza, la localizzazione del processo infiammatorio.

Per una diagnosi più accurata, per stabilire la gravità della lesione del seno e lo sviluppo di possibili complicanze, per pianificare l'operazione necessaria, è possibile raccomandare alcuni metodi diagnostici strumentali.

Per i bambini, il metodo più sicuro e allo stesso tempo informativo è il metodo della terapia di risonanza magnetica. Gli strati delle immagini prodotte ci permettono di stimare il grado di infestazione del seno e di ottenere informazioni dettagliate sulle sue caratteristiche anatomiche.

In generale, un esame del sangue per sinusite (a differenza della SARS) sarà rilevato leucocitosi (aumento del numero di leucociti) e lo spostamento della formula a sinistra. Se necessario, la semina batteriologica dello scarico del seno mascellare è possibile per determinare il tipo di agente microbico e la sua sensibilità agli antibiotici.

Trattamento della sinusite nei bambini

Come negli adulti, il trattamento della sinusite nei bambini inizia con l'uso obbligatorio di un agente antibatterico. In questo caso, non puoi farne a meno. La differenza sta solo nella scelta di un farmaco specifico (ad esempio, i fluorochinoloni sono efficaci negli adulti, ma vietati per l'uso nei bambini) e la sua dose. Il più sicuro e più efficace per l'antritis nei bambini:

  • penicilline protette che non hanno un effetto negativo sulla microflora intestinale e non sono tossiche ( amoxicillina e sue combinazioni);
  • Cefalosporine di seconda generazione (cefuroxime);
  • macrolidi moderni (claritromicina, azitromicina).

Dovrebbe essere compreso che qualsiasi antibiotico, specialmente un bambino, dovrebbe essere prescritto da un medico. La durata del trattamento dovrebbe essere 7-10 giorni o più. Non è consigliabile ridurre la durata del ciclo di trattamento in modo indipendente, poiché ciò potrebbe contribuire alla formazione di antritis cronica. Di norma, gli antibiotici sono raccomandati sotto forma di sciroppo o compresse, in casi particolarmente gravi - sotto forma di iniezioni intramuscolari.

Durante il periodo di trattamento, il bambino deve osservare un regime delicato (a volte riposo a letto). La dieta deve essere ipercalorica e facilmente digeribile, contenere una quantità sufficiente di minerali e oligoelementi. È necessario dare al bambino una ricca varietà di bevande per rimuovere i prodotti tossici.

Altri componenti del complesso trattamento della sinusite nei bambini sono:

  • decongestionanti (farmaco sistemico "Sinupret" o vasocostrittore gocce nasali);
  • antistaminici;
  • antipiretico, se necessario.
È importante!

Nel caso della sinusite, il riscaldamento locale è strettamente controindicato con un sacco di sabbia o sale o una lampada blu - questo non farà che rafforzare il processo infiammatorio.

Nei casi più gravi, mostra una foratura del seno mascellare e il pompaggio della scarica purulenta. Per fare ciò, la parete anteriore del seno viene perforata nella spessa membrana mucosa del labbro superiore con un ago speciale. La procedura è abbastanza dolorosa e traumatica per il bambino, quindi, viene eseguita in anestesia locale obbligatoria o in condizioni di anestesia generale.


| 8 maggio 2015 | | 1 139 | Malattie otorinolaringoiatriche
Lascia il tuo feedback