Gengivite ipertrofica: trattamento
medicina online

Gengivite ipertrofica

contenuto:

Gengivite ipertrofica

Gengivite ipertrofica

La forma ipertrofica (o iperplastica) della gengivite può presentarsi come una nosologia indipendente, ma, in alcuni casi, è una malattia che accompagna la parodontite.

I cambiamenti patologici sono espressi in un aumento del volume dei tessuti molli delle gengive e della loro crescita irregolare. La malattia è caratterizzata da un decorso cronico con esacerbazioni che si verificano abbastanza spesso.

La gengivite ipertrofica modifica la struttura degli elementi tissutali. L'epitelio (lo strato superiore della mucosa) è irregolarmente ispessito, formando particolari fuochi di denso epitelio. Il tessuto connettivo, che si trova lungo l'epitelio, è anche ispessito dal tipo di corde. In tutti gli strati di tessuto si sviluppa edema e compare iperemia. Leucociti e macrofagi si trovano nel liquido extracellulare.



Cause e meccanismo di sviluppo della gengivite ipertrofica

La forma cronica della malattia è accompagnata da un rapido aumento del numero di cellule basali nello strato gengivale epiteliale a causa della loro crescita attiva. Anomalie ereditarie dell'ATM (sistema temporomandibolare), interruzione del sistema endocrino del corpo e cause iatrogene sotto forma di un riempimento applicato in modo non corretto servono come fattori provocatori.

I principali fattori eziologici che contribuiscono allo sviluppo di questa patologia sono:

  • Disturbi ormonali
  • Assunzione di alcuni farmaci (ad esempio Difenina e Ciclosporina, uso a lungo termine di contraccettivi orali)
  • Malattie del sistema ematopoietico
  • Mancanza di vitamina C
  • Morso sbagliato
  • Protesi eseguita in violazione delle regole dell'anatomia e della fisiologia della cavità orale.

La gengivite iperplastica colpisce quasi la metà di quelle persone che hanno assunto idantoina e soffrono di attacchi epilettici.

Una caratteristica di questo tipo di malattia può essere considerata come spesso localizzata nella regione della mascella superiore, all'interno del gruppo frontale di denti.

I sintomi della gengivite ipertrofica

Nell'area di localizzazione della patologia, le gengive crescono. Con la mucosa, che normalmente ha un colore rosa pallido, si verificano cambiamenti significativi. Alla palpazione c'è gonfiore e arrossamento.

Il quadro istologico spesso non è informativo.

Gengivite ipertrofica può comparire in un momento in cui una persona ha la leucemia leucemica. La leucemia colpisce il corpo quando il sistema immunitario si riduce. Quando ciò si verifica, l'attivazione della flora batterica locale a causa di cambiamenti nei processi autoimmuni e tossici.

Quando la leucemia e la gengivite ipertrofica si verificano in parallelo, le gengive diventano così sensibili che ogni tocco risponde con dolore. Le sensazioni dolorose possono disturbare il paziente anche a riposo. Inoltre caratterizzato da un aumento delle dimensioni delle papille gengivali e sanguinamento durante l'azione meccanica.

Forme di gengivite ipertrofica

Ci sono due forme di malattia:

  1. . Gengivite ipertrofica edematosa . Le papille sono gonfie, iperemiche e hanno una sfumatura bluastra. Si osserva sanguinamento indotto, si formano false tasche parodontali. La superficie del mucoso brilla come gloss. Quando si preme sulla papilla gengivale con l'estremità smussata della sonda, rimane una piccola ammaccatura. Ciò suggerisce che il tessuto gengivale è saturo di fluido intercellulare. I pazienti lamentano l'aspetto estetico delle gengive, frequenti sanguinamenti, l'insorgenza di dolore durante lo spazzolamento o il mangiare.
  2. (или фиброзная гиперплазия десен) характеризуется не отеком, а разрастанием тканей десны. La gengivite ipertrofica fibrosa (o iperplasia gengivale fibrosa) non è caratterizzata da gonfiore, ma dalla proliferazione del tessuto gengivale. Allo stesso tempo, i capezzoli gengivali diventano densi al tatto, si formano false tasche parodontali, non vi è emorragia. La membrana mucosa nel sito della lesione non cambia colore, ma sotto la gomma e sopra di essa vi è una grande quantità di depositi dentali morbidi e duri. Reclami nei pazienti si verificano sulla brutta comparsa di papille gengivali troppo cresciute.

La gravità della gengivite ipertrofica

A seconda di quale parte della corona del dente copre la gomma ipertrofica, ci sono tre gradi di gravità di questa gengivite.

  1. La gengivite ipertrofica si presenta in forma lieve, se il bordo della gomma copre la corona non più di 1/3 dell'altezza del dente.
  2. La gravità media si manifesta con una forma più pronunciata di ipoplasia dei tessuti gengivali. In questo caso, la corona del dente è nascosta da quasi metà della sua altezza.
  3. Con una forma grave della malattia 2/3 della corona del dente coperto da gengive ricoperte di vegetazione.

Posizione e fase della malattia

Molto spesso, gengivite ipertrofica si trova nella regione della zona gengivale, che copre il processo alveolare di incisivi e canini della mascella superiore. Una tale lesione selettiva dei tessuti parodontali è detta forma localizzata di gengivite.

Ma c'è una forma generalizzata, quando il processo patologico cattura l'intera mascella o entrambi.

La forma localizzata viene trattata più facilmente e più velocemente, ma senza una dose adeguata di terapia, si trasformerà presto in gengivite ipertrofica generalizzata.

Quali malattie possono essere confuse con la gengivite ipertrofica?

Per non essere confuso con la diagnosi, il parodontologo deve accuratamente raccogliere un'anamnesi (un esame dettagliato del paziente e l'esame delle condizioni delle sue gengive).

Nella diagnosi di gengivite da parodontite aiuta il fatto che con parodontite il riassorbimento osseo si verifica sempre in misura maggiore o minore. Con la gengivite, il processo alveolare della mascella rimane intatto. Solo le gengive sono deformate. Per una completa certezza, è possibile esaminare il paziente con una macchina a raggi X. L'immagine mostrerà chiaramente se le mascelle sono parzialmente distrutte o meno.

Con la malattia parodontale, ci sono anche cambiamenti distruttivi nei tessuti ossei, ma la gomma marginale, allo stesso tempo, rimane rosa pallido e non ha segni di presenza di un processo infiammatorio.

È necessario effettuare la diagnosi di gengivite tra di loro, poiché vi è una probabilità di fare una diagnosi imprecisa. Una caratteristica del tipo catarrale della malattia può essere considerata la gomma, che è ingrandita, iperemica, ma non è cresciuta. Nella gengivite ipertrofica, le gengive si gonfiano, si arrossano e crescono. La gengivite ulcerosa è caratterizzata da ulcerazione dell'intero margine marginale gengivale. Ulcere sanguinano, presenza di dolore.

Trattamento della gengivite ipertrofica

Per assegnare un'opzione di trattamento adeguata, è necessario scoprire la causa alla radice della malattia. Dopo aver determinato il fattore eziologico, il medico procede alla fase successiva del trattamento: esegue l'igiene professionale del cavo orale e dei denti.

La pulizia viene effettuata utilizzando uno scaler e una sabbiatrice. Per disegnare un tratto di finitura, vengono utilizzati pasta di lucidatura, dischi di lucidatura e testine di gomma.

Scenario possibile, in cui la gomma si infiamma sotto l'influenza di oggetti estranei nella cavità orale. Questo è facilitato da:

  • Disegni ortopedici sbagliati
  • Riempimento applicato male o bordo affilato di un dente cariato.

Se la gengivite ipertrofica è insorta a causa di disturbi ormonali, il paziente deve essere trattato da un endocrinologo. È possibile che quando il normale equilibrio di vitamine viene ripristinato nel corpo, i segni di iperplasia della gomma marginale scompariranno.

Il complesso delle misure conservative include la nomina di farmaci anti-infiammatori e farmaci per ridurre il grado di permeabilità vascolare. Inoltre prescritto vitamine complesse.

La terapia fisica ha un buon effetto se eseguita correttamente. L'introduzione di gluconato di calcio o eparina mediante elettroforesi, un corso di darsonvalizzazione e massaggio delle gengive può accelerare il processo di guarigione più volte.

Sfortunatamente, la gengivite ipertrofica non è sempre soggetta a metodi conservativi di trattamento. Nella maggior parte dei casi, il terzo stadio rimane indifferente ai farmaci e lo specialista non ha altra scelta che rimuovere chirurgicamente le papille gengivali ingrandite patologicamente.

La chirurgia viene eseguita in anestesia locale (in assenza di indicazioni per l'anestesia generale) e si chiama "gengivectomia". I capezzoli gengivali ingranditi vengono asportati, lasciando solo quella parte di essi, che dovrebbe essere in una persona sana.

Prevenzione del processo patologico

Le misure preventive non comportano azioni difficili o inusuali. I requisiti consistono in diverse semplici regole:

  • Igiene orale e dentale regolari
  • Pulizia professionale con rimozione di tutte le placche dentali una volta ogni sei mesi
  • Usa il filo interdentale dopo aver mangiato
  • L'uso di risciacqui e pomate medicinali sotto forma di procedure del corso e solo dopo aver consultato un medico

La gengivite è considerata una forma infiammatoria della malattia, ma non viene trasmessa dal contatto con una persona malata. Comunque, stai lontano dai pazienti. La gengivite può essere semplicemente una condizione di accompagnamento se il paziente ha problemi più gravi con il corpo.


| 27 dicembre 2014 | | 1 731 | stomatologia