Pulpite cronica, trattamento della pulpite polmonare cronica
medicina online

Pulpite cronico

contenuto:

Pulpite cronico Nella maggior parte dei casi, gli agenti causali della pulpite cronica sono agenti biologici, che includono vari agenti patogeni, così come le tossine che rilasciano. Attraverso i tubuli dentinali attraverso il flusso sanguigno e i vasi linfatici dalla zona cariata del dente, vengono trasferiti nella polpa. Lì possono anche attraversare il foro dell'apice della radice in malattie infettive acute e processi infiammatori.

L'infezione della superficie della polpa nella regione della zona cariata provoca un processo infiammatorio, dopo il quale i batteri patogeni infettano anche la polpa della radice.

L'infiammazione della polpa è spesso una conseguenza di lesioni fisiche, meccaniche e chimiche.

  • In caso di lesioni meccaniche derivanti dall'impatto, spesso si verifica un danno al fascio neurovascolare nella regione parodontale, a seguito del quale la polpa è esposta e il suo nutrimento è disturbato. L'integrità del dente è inoltre compromessa dalla rapida cancellazione della parte tagliente del dente o dalla superficie masticatoria della sua corona.
  • Il danno termico è spesso il risultato di una preparazione imprecisa dell'area cariata o della parte superiore della corona.
  • Il processo infiammatorio nella polpa può anche essere causato da un fattore chimico quando esposto a droghe come l'etere o l'alcol, che sono spesso usati per trattare la cavità cariata.
  • La malattia può anche essere associata a sovrapposizioni imprecise o mancanza di medicazioni o medicazioni isolanti, nonché all'uso di timolo in aggiunta al materiale del rivestimento.



Sintomi della pulpite cronica

Il passaggio dalla malattia alla forma cronica è sempre il risultato di uno stadio acuto di pulpite. Può sembrare al paziente che il processo infiammatorio sia passato, ma, in realtà, non una singola malattia si risolve da sola. Il corpo può solo aiutare ad alleviare i sintomi, ma la malattia progredirà ulteriormente.

Il dolore nella pulpite cronica è molto più tollerante rispetto a quello acuto. È dolorante in natura e raramente si irradia lungo i tronchi del nervo trigemino.

La cellulite fibrosa cronica dà una sensazione di pesantezza al dente e il dolore appare come reazione agli stimoli. Questa è l'unica forma di pulpite che può manifestarsi da sola, in assenza di una fase acuta della storia.

Una caratteristica di questa forma di malattia è la comparsa di dolore doloroso quando la temperatura ambiente cambia (ad esempio, uscire da una stanza calda a una brina).

Un esame obiettivo rivela una cavità cariata con dentina pigmentata e una comunicazione punteggiata con la cavità del dente. Il sondaggio è moderatamente doloroso.

La pulpite cronica ipertrofica è comune nei bambini e nei giovani. Una storia di dolore acuto nel passato.

I pazienti lamentano dolore e sanguinamento dalla cavità caria quando masticano il cibo.

Se osservata nella cavità, è visibile una polpa ricoperta di erba ipertrofica. Nel processo di ipertrofia, possono formarsi granulazioni o un polipo. In entrambi i casi, la formazione è una con la polpa infiammata.

Il sondaggio è debolmente doloroso, ma causa emorragie da formazioni patologiche.

La pulpite gangrenosa cronica può svilupparsi da pulpite cronica fibrosa o purulenta, se i batteri putrefattivi entrano nel tessuto del fascio neurovascolare.

Nel caso in cui la malattia si verifica con una cavità aperta del dente, il dolore spontaneo nella storia è assente. Ma può provocare l'ingestione di cibi caldi o altri effetti termici. Un compagno costante alla forma cancrenosa della pulpite è una spiacevole sensazione di espansione dei denti.

I dolori di auto si verificano solo quando la camera pulpare è chiusa. Allo stesso tempo, non ci sono condizioni per il deflusso di essudato infiammatorio e il processo patologico entra in una fase di esacerbazione.

Uno studio obiettivo del rilevamento profondo causa un dolore breve e acuto. La cavità del dente è riempita con la disintegrazione della polpa con un odore sgradevole. Sulla radiografia, la lacuna parodontale (lo spazio tra la radice del dente e il tessuto osseo della mascella) viene espansa e deformata.

La calculite polmonare è causata dalla formazione di petrificati e denticoli nei tessuti della polpa a seguito dell'assunzione attiva di calcio.

I pazienti lamentano dolori spontanei di natura acuta, parossistica, che si irradiano lungo tutti i rami del nervo trigemino.

Il quadro clinico della pulpite del konkrementoznogo è simile ai segni della nevralgia del trigemino, quindi, prima di prescrivere un trattamento specifico, il medico deve condurre una diagnosi approfondita della malattia.

Questa forma di infiammazione del nervo dentale appare spesso nei denti con una maggiore abrasione dei tessuti duri (smalto e dentina) e trattata per la presenza di una cavità cariata in passato.

Ma a volte la malattia si verifica in denti intatti (senza segni esterni di danno).

Quando si esamina il dente causale, non si possono rilevare evidenti segni di calcoli pulpiti, quindi la diagnosi finale viene effettuata sulla base di una radiografia, che mostrerà con precisione la presenza del dentino nella camera pulpare.

Esacerbazione della pulpite cronica

Ogni forma di pulpite cronica è soggetta a esacerbazione. Pulpite più spesso esacerbata, che scorre con una cavità chiusa del dente.

Il dolore spontaneo, che si irradia in diverse parti della testa e un aumento del dolore notturno, indica l'inizio della fase acuta. Sulla base dei sintomi, questo caso clinico può essere diagnosticato come pulpite acuto. Per la durata della malattia indicare dolore di natura simile in passato.

Una corretta diagnosi richiede un'attenta chiarificazione della storia della malattia e un attento esame del dente causativo.

Trattamento della pulpite cronica  

Nel trattamento della pulpite è necessario risolvere diversi problemi:

  • eliminazione dei sintomi del dolore eliminando il fuoco infiammatorio nella polpa
  • eseguire le procedure che promuovono la guarigione e la formazione della dentina
  • tenendo eventi per prevenire lo sviluppo di parodontite
  • ripristino della forma del dente e funzione di masticazione

Il metodo di trattamento combinato consiste nel cancellare completamente i canali passabili dalla polpa e quindi eseguire la sua completa mummificazione.

Il metodo di amputazione vitale è utilizzato per l'elettrosensibilità della polpa fino a 40 μA, così come nel trattamento della pulpite polmonare cronica.

Il metodo di estirpazione implica la rimozione della polpa senza previa necrotizzazione con l'uso dell'anestesia. Questo metodo è ampiamente usato nel trattamento di qualsiasi forma di pulpite. Il suo uso è controindicato in caso di ostruzione completa dei canali radicolari, così come nei pazienti gravemente malati con disturbi nevrotici e infarto del miocardio.

Con qualsiasi metodo di trattamento si raccomanda di eseguire la procedura di anestesia, che in questo caso è una delle condizioni per il trattamento di successo.

prenarcosis

Prima del trattamento, si raccomanda sempre di condurre una procedura di sedazione, che prevede l'uso di medicinali speciali. Il suo compito principale è di normalizzare le funzioni del sistema nervoso centrale del paziente, che escluderà le condizioni della sua risposta inadeguata alle successive manipolazioni del medico. L'effetto analgesico ottimale si ottiene con l'introduzione del metodo di iniezione anestetico. Come anestetico, si consiglia di utilizzare una soluzione al 2% di trimecain nella quantità da 2 a 5 ml., Una soluzione al 2% di novocaina nella quantità di 2 ml., O soluzione al 2-5% di lidocaina nella quantità di 2 ml.

Insieme alla premedicazione come anestesia nel trattamento della pulpite, viene spesso utilizzata l'anestesia intrapulpata, quando l'anestetico viene iniettato addizionalmente nella polpa stessa dopo l'applicazione dell'anestesia. Questo è un metodo molto efficace di anestesia.

Trattamento della pulpite con il metodo dell'amputazione vitale

L'esperienza del trattamento ha dimostrato che la parte superiore del dente può essere rimossa con successo mantenendo l'attività vitale della parte radice della polpa. Il metodo ha successo nel trattamento della pulpite cronica fibrosa in pazienti di età inferiore a 40 anni e nei denti a più radici, dove viene pronunciato il confine tra la radice e la polpa coronale. Con questo trattamento vengono utilizzate le stesse preparazioni utilizzate con il metodo biologico di trattamento. Tuttavia, l'area delle bocche del canale radicolare dovrebbe essere coperta con pastiglie mediche.

Questo metodo di trattamento passa attraverso diverse fasi:

  • Il paziente è tenuto a iniettare anestetico, dopo di che, osservando tutte le misure asettiche, sezionare la cavità cariata.
  • È necessario rimuovere la corona e la parte della bocca della polpa della radice, quindi eseguire un'emostasi completa.
  • Con cura e senza alcuna pressione per applicare una guarnizione medica e un sigillo. Vale la pena notare qui che prima di applicare un sigillo permanente, è necessario prima applicare una pasta indurente odontotropica.

Alla fine del trattamento, si consiglia al paziente di nominare UHF, terapia a microonde, procedure SNLL.

Trattamento chirurgico della pulpite  

Nel trattamento della pulpite, l'odontoiatria terapeutica usa spesso metodi che comportano la sua parziale o totale rimozione. Questo metodo è considerato molto laborioso in quanto, oltre a rimuovere la polpa stessa, questo metodo comporta un ulteriore trattamento medico e strumentale della cavità coronale del dente, così come i canali radicolari, dopo di che devono essere riempiti con una massa di riempimento speciale.

Il metodo di trattamento della pulpite con estirpazione devital

Questo metodo implica la necrotizzazione, dopo di che viene rimossa la polpa infiammata. La necrotizzazione utilizza l'anidride di arsenico. La quantità di sostanza arsenica dovrebbe corrispondere alla dimensione della testa del boro sferico numero uno.

Il metodo di miscelazione della pasta devitalizzante

Con l'aiuto della fessura boro, è necessario fornire l'accesso alla cavità cariata del paziente per pulirlo dalla segatura e dalla dentina ammorbidita. Eliminando il dolore, è necessario mettere a nudo la polpa stessa con l'aiuto del boro sferico, o con l'aiuto di una sonda dentale, nel caso in cui la dentina sia troppo morbida. La dose necessaria di pasta di arsenico viene applicata delicatamente sulla punta della sonda e su di esso viene applicato un tampone di cotone imbevuto di anestetico. Sarà possibile completare la preparazione della cavità cariata entro 1-2 giorni dall'applicazione della sostanza arsenica o dopo 7-10 giorni nei casi in cui è stata utilizzata una pasta a pasta ritardata.

Metodo di apertura della cavità dentale

La cavità negli incisivi e nei canini deve essere aperta, a partire dalla superficie linguale nei casi in cui vi è necessità di depilazione per motivi ortopedici, si è verificato un danno ai denti e anche nei casi in cui la carie ha interessato la zona cervicale del dente. Prima di aprire la cavità, è necessario completare tutte le procedure relative alla formazione della sua forma.

Nell'implementazione del trattamento asettico è molto importante che la saliva non cada sul dente.

Prima di usare il pulpextractor, è necessario disinfettare la bocca del canale radicolare con una speciale soluzione antisettica.

L'elaborazione dei canali difficili da raggiungere viene eseguita al meglio utilizzando il metodo di impregnazione (resorcin-formalina). Canali di radice più accessibili possono essere processati utilizzando agenti antisettici convenzionali.

Metodo di estirpazione vitale

Questo metodo di trattamento è caratterizzato dall'uso dell'anestesia per conduzione e infiltrazione e dell'anestesia. Sotto anestesia, la polpa coronale e radicale viene completamente rimossa, non viene applicato arsenico. Spesso utilizzare il metodo di coagulazione. Le manipolazioni possono essere iniziate già dopo 20 minuti dopo l'anestesia. Con l'aiuto del boro sterile, la cavità coronale è ampiamente aperta, da cui la polpa viene quindi accuratamente rimossa meccanicamente. Vale la pena notare che questa procedura è consigliata per una visita.

Prevenzione della pulpite cronica

  1. A causa del fatto che la pulpite è una conseguenza delle complicazioni causate da processi cariosi, il modo più efficace per prevenirlo è il trattamento tempestivo della carie.
  2. Visite regolari allo studio dentistico possono prevenire la formazione di pulpite.
  3. Mantenendo il giusto rapporto di nutrienti consumati - la quantità minima di carboidrati e grandi quantità di calcio e vitamine.
  4. Rafforzamento dello smalto dei denti mediante l'uso regolare di acqua fluorurata.
  5. L'igiene orale quotidiana, l'uso del filo interdentale o il risciacquo della bocca dopo ogni pasto, così come il regolare spazzolamento dei denti al mattino e alla sera.

Non è necessario trattare la prevenzione come un disprezzo, perché a volte è lei che può aiutare a mantenere i denti sani e il tuo sorriso bello.


| 20 marzo 2014 | | 1 947 | stomatologia
Lascia il tuo feedback