Cistite: quale medico chiedere, dove andare? Quale medico tratta la cistite?
medicina online

Quale medico tratta la cistite?

Quale medico tratta la cistite?

Quale medico tratta la cistite ?

La cistite è una malattia in cui la vescica si infiamma. Tra le donne, la malattia si verifica abbastanza spesso (quasi ogni secondo rappresentante della bella metà dell'umanità ne ha sofferto almeno una volta nella vita). Dozzine di volte meno spesso, ma ancora, gli uomini soffrono di cistite. Non costituiscono un'eccezione e pazienti pediatrici.

Segni di cistite

I sintomi della cistite sono piuttosto specifici e appaiono in modo brillante. Questi includono, in particolare:

  • minzione frequente, che porta a cambiamenti seri e spiacevoli nella vita del paziente, che ora deve visitare il bagno quasi ogni 15 minuti;
  • cambiamento nell'aspetto delle urine - diventa torbido, potrebbe anche esserci un odore sgradevole, indicando l'abbandono del processo;
  • dolore nella zona sopra il pube (e non solo al momento della minzione) - abbastanza spesso questo sintomo è osservato nelle donne;
  • sensazione di bruciore durante la minzione;
  • mal di schiena - possibile, ma non sempre;
  • temperatura, vomito, nausea - tutto questo può verificarsi in singoli casi.

In caso di tali allarmi, è necessario consultare immediatamente un medico. In primo luogo, l'automedicazione per la cistite è piena di molte gravi complicanze. Inoltre, poiché i sintomi di questa malattia possono mascherare completamente un disturbo completamente diverso, richiedono un approccio diverso a te stesso.

Sembra cistite: chi contattare?

Quindi, hai il sospetto di cistite. Cosa fare Chi contattare? Prima di tutto, vale la pena visitare il terapeuta. Dopo aver analizzato i reclami del paziente, molto probabilmente lo rimanderà a uno specialista che cura la cistite - all'urologo. Le donne saranno inoltre raccomandate di visitare un ginecologo, poiché molto spesso tra i rappresentanti della bella metà dell'umanità, varie malattie della sfera sessuale sono la causa della malattia.

Solo un medico, sulla base di un esame approfondito del paziente, può fare una diagnosi accurata e prescrivere un trattamento adeguato. In particolare, possono essere richieste le seguenti procedure di ricerca per diagnosticare la cistite:

  • emocromo completo - questo test per la cistite non è abbastanza informativo, con l'aiuto di esso è solo possibile confermare la presenza di un processo infiammatorio nel corpo;
  • analisi delle urine: l'analisi più importante per la diagnosi delle malattie del sistema genito-urinario; con la cistite, anche l'aspetto e l'odore del cambiamento delle urine, il livello dei leucociti sale in esso, e possono apparire i globuli rossi;
  • analisi di urina secondo nechyporenko - questa analisi della porzione media di urina è nominata in caso di scoperta di deviazioni nell'analisi generale di urina; ti permette di specificare lo stato degli organi del sistema urogenitale;
  • test rapidi (strisce) - moderni metodi di ricerca che consentono di rilevare i nitriti nelle urine (formati sotto l'influenza della flora patogena), nonché di determinare il livello di proteine ​​e leucociti;
  • ultrasuoni;
  • cultura delle urine;
  • cistoscopia - quando l'uretra e la vescica vengono visualizzate per mezzo di un dispositivo speciale - un cistoscopio; allo stesso tempo, la procedura in considerazione del suo trauma e la capacità di servire da innesco per la diffusione dell'infezione sono proibite in caso di un processo acuto.

In che modo i medici trattano la cistite?

Dopo aver sentito le storie di amici su come i medici hanno trattato quelli con cistite, i pazienti spesso iniziano autonomamente a prendere antibiotici e altri medicinali. E, di regola, i sintomi scompaiono piuttosto rapidamente. Tuttavia, tale automedicazione senza il controllo di un urologo specialista
nella maggior parte dei casi, porta semplicemente al fatto che la malattia diventa una forma cronica latente. Il suo trattamento in questa fase sarà più lungo e più difficile. Di conseguenza, i medici indipendenti dovranno rivolgersi a un medico, poiché qualsiasi ipotermia e indebolimento dell'immunità in questo caso serviranno da innesco per esacerbare la malattia e l'insorgenza di sintomi dolorosi.

Quindi, l'urologo dovrebbe occuparsi del trattamento della cistite. Di norma, nei casi in cui la malattia porta notevoli disagi al paziente, lo specialista prescrive antibiotici e sulfonamidi, che hanno uno spettro di azione molto ampio, senza attendere i risultati dei test. Dopo che i risultati sono pronti, il medico sarà in grado di adattare il trattamento, renderlo più mirato e diretto. Per alleviare il dolore al paziente possono essere prescritti farmaci come, ad esempio, Monural o Sedural. In alcuni casi (rari e gravi) è necessario un intervento chirurgico.

Alleviare le condizioni del paziente con la cistite e facilitare il rapido recupero delle seguenti attività:

  • procedure termiche - calore secco, bagni caldi e impacchi - tutto questo può alleviare significativamente le condizioni del paziente, senza essere un trattamento;
  • bere molti liquidi - aiuta a scovare i patogeni dalla vescica;
  • riposo e riposo a letto (se possibile);
  • esclusione dalla dieta di cibi grassi, salati, piccanti, fritti e alcolici;
  • usare i mirtilli (meglio sotto forma di mors);
  • l'uso di infusione di foglie di uva ursina, equiseto, mirtillo rosso (senza alcuna reazione allergica agli ingredienti).

Spesso, la cistite è esacerbata nelle donne in gravidanza. Quando rilevano i primi segni della malattia, devono consultare urgentemente un medico, perché il trattamento delle donne durante il periodo di gestazione ha le sue caratteristiche. Prima di tutto, è altamente indesiderabile che tali pazienti assumano antibiotici. Fortunatamente, nella medicina moderna ci sono molti metodi per trattare le donne incinte senza danneggiare il feto. Questo, in primo luogo, riguarda il rafforzamento del sistema immunitario e l'instillazione della vescica.

Di norma, con trattamento appropriato e l'esecuzione di tutti gli appuntamenti, la cistite scompare entro 10 giorni. La previsione in questo caso è molto favorevole. Tuttavia, una malattia che spesso non viene presa sul serio a causa della sua prevalenza può portare a gravi complicazioni come la cistite interstiziale (con la quale il processo infiammatorio colpisce lo strato muscolare della vescica, senza un adeguato controllo da parte dei medici, a seguito del quale l'organo collassa). comportano la necessità di trapianto), pielonefrite (infiammazione dei reni) o ematuria (sanguinamento, che nei casi più gravi può richiedere anche una trasfusione di sangue).

La cistite può essere curata da sola?

La cistite è una patologia piuttosto insidiosa, che in assenza di un trattamento adeguato può trasformarsi in una forma cronica, che è piena di serie conseguenze. Pertanto, quando si verificano i sintomi caratteristici dell'infiammazione, non ritardare la visita dal medico. Dopo aver superato i test, si saprà quale tipo di patogeno ha provocato lo sviluppo della malattia e come affrontarlo. E poi, con la stretta aderenza alle raccomandazioni mediche, in una settimana sarà possibile curare la cistite a casa.


| 7 gennaio 2015 | | 11 940 | Malattie del sistema genito-urinario