Foto carie dentale, trattamento, prevenzione della carie
medicina online

carie

contenuto:

Foto di denti cariati Una lesione cariosa del dente - o solo carie - appare dopo che il dente è già esploso. Questo è un processo con una forma patologica di flusso in cui i tessuti dei denti duri (smalto, cemento delle radici e dentina) sono demineralizzati (perdono molecole di sostanze minerali) e ammorbidiscono. La distruzione del tessuto dentale si verifica con la formazione di una cavità, che aumenta con il tempo.

Ai nostri giorni, la carie è considerata la malattia più comune che colpisce l'umanità. Numerosi studi indicano che nei paesi europei sviluppati soffrono più del 98% della popolazione.

Non a prima vista, la carie è una malattia innocua, ma è il problema più grande affrontato dall'odontoiatria. La progressione del processo carioso può portare all'infiammazione della polpa (nervo dentale) e dei tessuti parodontali (tessuti duri e molli che circondano il dente), complicata dalla perdita di un dente, causa malattie dell'apparato muscolo-scheletrico e di tutti gli altri organi.



Classificazione della carie

Nonostante l'immagine piuttosto scarsa del processo carioso, la sua classificazione è piuttosto lunga.

1. La classificazione topografica (per profondità del danno) consente di caratterizzare il processo a seconda del grado di sviluppo:

  • Macchie dello stage (pigmentate o bianche);
  • superficiale;
  • media;
  • Profondo.

2. Anatomico:

  • Carie dello smalto;
  • Carie della Dentina;
  • Cemento di carie.

3. Classificazione per localizzazione:

  • Fessura (solco sulla superficie orizzontale del dente);
  • Approssimativo (la superficie della corona dentale rivolta verso il dente adiacente);
  • Cervicale (al collo del dente);
  • Nell'area di dossi e taglienti;
  • Circolare (fuoco di Sant'Antonio).

4. Dalla natura del flusso:

  • Rapido scorrimento;
  • Lento scorrere;
  • Stabilizzato (sospeso).

5. Per intensità:

  • attiva;
  • inattiva;
  • Sospendere.

Esiste una classificazione speciale, che è considerata la principale per i dentisti: la classificazione delle carie delle carie nere :

  1. Carie nel campo delle cavità naturali dei denti da masticare;
  2. La sconfitta delle superfici di contatto (toccanti) dei denti da masticare;
  3. Affezione delle superfici di contatto dei denti anteriori senza coinvolgere il tagliente;
  4. Carie delle superfici di contatto dei denti frontali con una lesione del tagliente;
  5. Cari cavità al collo del dente.

La conoscenza delle classificazioni consente al medico di determinare come sezionare (macinare) e riempire il dente.

Cause di carie

Foto della carie Gli scienziati hanno raggiunto uno straordinario successo nella loro ricerca per scoprire perché si verifica la carie.

Il fatto riconosciuto è la distruzione di smalto e dentina sotto l'influenza di acidi organici, la cui formazione coinvolge streptococchi mutans (mutans), sanguis (sanguis), salivarius (salivarius). Le condizioni favorevoli per la loro attività sono create con l'aiuto di molti fattori eziologici.

Fattori generali:

  • La malnutrizione;
  • Mancanza di fluoruro nell'acqua potabile;
  • L'indebolimento del corpo durante il periodo di posa e maturazione dello smalto e della dentina;
  • Effetti negativi sul corpo di fattori ambientali;
  • Predisposizione ereditaria

Fattori locali:

  • Placca morbida e tartaro ;
  • Violazione delle proprietà e composizione della saliva in alcune malattie;
  • Avanzi di cibo in bocca;
  • Violazione della composizione biochimica di smalto, dentina e cemento.
  • Violazione dei processi di segnalibro, sviluppo e dentizione.
  • Struttura inadeguata dei tessuti dei denti duri.

Ma perché la carie non si verifica affatto? Ci sono persone che puliscono perfettamente la cavità orale e soffrono di lesioni multiple dei denti e di quelli che si lavano i denti nel tempo, e la carie li aggira.

La risposta sta nel livello di carie individuale - resistenza della persona (la resistenza del corpo alla carie). Il processo patologico del danno dei denti si verifica quando l'azione distruttiva degli streptococchi supera la resistenza del corpo.

La resistenza alla carie si manifesta a diversi livelli:

  1. A livello molecolare, la capacità di resistenza agli acidi organici dipende dalla composizione dello smalto: il grado di mineralizzazione e l'interazione degli elementi costitutivi.
  2. A livello del tessuto, la struttura dello smalto gioca un ruolo cruciale. Più irregolarità e prismi smalto difettosi (cellule dello smalto) sulla sua superficie, i batteri più facili indugiano su di esso e distruggono.
  3. A livello del dente, la forma e la profondità delle fessure (depressioni sulla superficie del dente) e la struttura della pellicola (un film organico che svolge una funzione protettiva) sono fattori molto importanti.
  4. A livello della dentizione, la resistenza alla carie dipende dalla forma dello scheletro facciale e dalle mascelle, dalla correttezza del morso.
  5. Il corpo combatte la malattia con l'aiuto delle ghiandole salivari. La saliva pulisce la superficie del dente dalla placca, prevenendo l'accumulo di batteri. Se la velocità di salivazione viene ridotta e la sua viscosità aumenta, aumenta il tasso di formazione della carie e viceversa.

I fattori eziologici agiscono sia sugli adulti che sui bambini. Ma nei bambini, la carie è più comune, poiché dopo l'eruzione dello smalto ci vogliono circa due anni per maturare completamente. È durante il periodo di maturazione che la carie si verifica più spesso.

Come si sviluppa e si sviluppa la carie

Trattamento della carie Il consumo frequente di carboidrati negli alimenti e le cure inadeguate per la cavità orale creano una situazione favorevole per l'accumulo di placca sui denti. Il cibo rimane bloccato nelle fessure, nelle ammaccature dei denti e tra i denti; accumulare su protesi e denti (se presenti nella bocca). A poco a poco, il cibo comincia a marcire e vagare; i microrganismi si sviluppano in essa con enorme velocità e producono acidi organici (formico, piruvico, propionico, butirrico e lattico). La placca morbida, che rimane a lungo sulla superficie del dente, si mineralizza e diventa dura. La placca dentale mineralizzata è chiamata tartaro.

Gli acidi agiscono liberamente sotto la superficie della pietra, dissolvendo i prismi di smalto (cellule di smalto) a causa della loro bassa acidità.

Una caratteristica interessante del nostro corpo è il fatto che, parallelamente alla demineralizzazione (distruzione), c'è un processo di rimineralizzazione (recupero). Nel luogo in cui i microrganismi hanno perforato uno spazio nei tessuti duri del dente, i minerali della saliva fluiscono intensamente. Con un flusso equivalente di questi due processi, lo smalto rimane intatto. Ma se l'equilibrio è disturbato e le forze dei batteri predominano, allora la carie si forma nella fase delle macchie solari, che gradualmente si sviluppa in una cavità profonda.

Le cure dentistiche razionali, le visite regolari dal dentista e una corretta alimentazione possono stabilizzare l'equilibrio nella cavità orale. In alcuni casi, con misure tempestive, la carie può fermarsi da sola, formando una dentina sostitutiva (sostanza simile alla dentina che reintegra il difetto cariato) nella profondità della cavità cariata.

Carie di decadimento o carie iniziale

Carie iniziale - un'area limitata di smalto opaco, marrone chiaro, bianco o marrone scuro. Il processo inizia con la perdita di smalto lucido e progredisce fino alla transizione alla carie di superficie.

Il paziente può lamentare un senso di collutorio. Il dente non reagisce agli stimoli di temperatura (caldo e freddo) e chimico (dolce, acido e salato).

È molto difficile individuare la carie nella fase di colorazione, poiché con un esame standard la sonda scorre lungo la sua superficie. Nell'individuare la carie iniziale aiuta la soluzione di blu di metilene (soluzione speciale per macchiare i denti), che colora il luogo di distruzione (distruzione dello smalto).

La diagnosi differenziale (differenze tra carie iniziale e altre malattie identiche) viene effettuata con fluorosi e ipoplasia dello smalto.

La fluorosi si manifesta con più macchie bianco perla su incisivi e canini (denti anteriori) e si trova simmetricamente sui denti con lo stesso nome. La carie nella fase di colorazione è una singola manifestazione che può essere localizzata ovunque. La malattia si manifesta in persone predisposte alla carie, e nei pazienti con fluorosi, i denti, il più delle volte, sono interi.

Nell'ipoplasia, le macchie bianche circondano il dente in una catena. Si formano prima della dentizione. E la carie iniziale può essere trovata solo sul dente già scoppiato.

Quando si macchia con il blu di metilene, le macchie di ipoplasia e fluorosi non compaiono.

Il trattamento della carie iniziale si riduce alla remineralizzazione, cioè alla saturazione dell'area con minerali distrutti dallo smalto. Per fare questo, utilizzare:

  • 10% di gluconato di calcio;
  • Fluoruro di sodio al 2%;
  • Rimodellamento del 3%;
  • Gel e vernici con contenuto di fluoro.

In primo luogo, viene eseguita la pulizia professionale e il trattamento dei denti con perossido di idrogeno allo 0,5%. La superficie dello smalto è asciugata e un agente rimineralizzante viene applicato sulla macchia cariata. La procedura viene ripetuta fino a quando la macchia scompare.

Periodicamente, nel corso del trattamento, l'area interessata è macchiata con il 2% di blu di metilene. Quando lo smalto si riprende, l'intensità della colorazione si indebolisce fino a scomparire completamente.

Sfortunatamente, non è sempre possibile ottenere una cura completa della carie iniziale. Il paziente deve essere preparato per il fatto che la terapia rimineralizzante sarà impotente e la carie iniziale andrà in superficie.

Carie superficiale

Il quadro clinico della carie superficiale è espresso da dolore a breve termine da sostanze irritanti chimiche (aspro, dolce, salato) e di temperatura (caldo, freddo). Ci può essere disagio quando si lava i denti con forza con un pennello, se la carie è localizzata al collo del dente. Qui lo strato di smalto è più sottile che in altri luoghi e il grado di sensibilità è più alto.

Quando si esamina la cavità orale con una sonda, si può tastare la superficie ruvida di un diametro piccolo. La profondità della superficie della carie è all'interno dello smalto.

Se il difetto si trova sulla superficie di contatto del dente (le superfici di contatto dei denti), i residui di cibo possono rimanere bloccati in questo punto e causare infiammazione della papilla gengivale. Inoltre, la carie in un posto inaccessibile con una sonda non può essere identificata. Se si sospetta un processo cariato, la radiografia viene eseguita sulla superficie di contatto per garantire l'esistenza di una cavità.

La diagnosi differenziale della carie di superficie viene effettuata con:

  1. Carie iniziale;
  2. Erosione dello smalto;
  3. ipoplasia;
  4. Fluorosi endemica.

Dalle carie iniziali superficiali differisce la violazione dell'integrità dello smalto. In caso di carie nella fase di macchie, solo un punto è visibile sul dente, e in caso di carie di superficie c'è un difetto con una piccola profondità.

L'erosione dello smalto è una formazione di forma ovale con un cavo e un fondo liscio e lucido lungo il quale scorre la sonda. Si trova sulla parte più convessa del dente. La carie superficiale ha un fondo ruvido ed è spesso localizzata in punti di approfondimento naturale dei denti (fessure, fossette, area cervicale).

Nell'ipoplasia, lo smalto rimane intatto e liscio. Le macchie si trovano su denti simmetrici, che non si osservano con la carie.

Il danno dei denti alla fluorosi endemica, a differenza della carie di superficie, è caratterizzato dall'assenza di dolore da tutti i tipi di sostanze irritanti e da una disposizione simmetrica sulla superficie anteriore dei denti.

Il trattamento , nella maggior parte dei casi, non richiede preparazione (macinazione) e sigillatura. Basta macinare la superficie dello smalto nella zona interessata ed effettuare una terapia remineralizzante come nella carie iniziale.

Ma con la localizzazione della carie nelle depressioni naturali, si raccomanda l'imposizione delle otturazioni. Per questo sono adatti i materiali compositi di luce (usando una lampada a luce) e chimici (quando si miscelano due componenti di una guarnizione). L'imposizione di una guarnizione isolante (un materiale speciale che impedisce l'interazione di tessuti e otturazioni dei denti) non è necessaria.

Carie media

I pazienti con carie moderata si lamentano del dolore causato da stimoli di temperatura, chimici e meccanici, con l'eliminazione di cui il disagio passa istantaneamente.

La carie media è caratterizzata dalla formazione di una cavità, ma colpisce solo gli strati superiori della dentina. Il difetto viene rilevato non solo con l'aiuto della sonda, ma anche visivamente, ad occhio nudo.

La profondità della lesione è piccola. Nel processo acuto, la cavità è riempita con dentina pigmentata, ammorbidita, e in cronica, il fondo e le pareti sono densi.

Quando si esamina il dolore della sonda viene rilevato quando è interessata l'area in cui sono collegati lo smalto e la dentina.

La carie media è differenziata da:

  1. Difetto a forma di cuneo;
  2. Parodontite apicale cronica.

A differenza della carie media, il difetto a forma di cuneo colpisce solo la parte cervicale del dente e ha l'aspetto di un cuneo. Le pareti del difetto sono lisce e lucenti. Il dente non risponde agli stimoli e non cambia il suo colore.

Nella parodontite apicale, il processo può essere asintomatico, come nella carie. La differenza è che con la parodontite, il sondaggio è indolore, così come la preparazione. E con una dissezione media della carie richiede l'anestesia con anestetici. Nei raggi X, la parodontite apicale è determinata dall'espansione del gap parodontale (lo spazio tra la radice del dente e l'osso della mascella)

Il trattamento della carie media richiede la preparazione obbligatoria della cavità cariata. Per le manipolazioni indolori, il dente è anestetizzato con anestetici.

L'elaborazione strumentale è ridotta alla rimozione dei tessuti dei denti pigmentati (scuriti) e infetti. Quindi il fondo della cavità è coperto da una guarnizione isolante e sulla parte superiore è applicato un sigillo.

In conclusione, il sigillo è rettificato, lucidato e regolato.

Carie profonde

L'esame della cavità orale rivela una profonda cavità caria che colpisce gli strati inferiori della dentina. Quando si esamina la cavità con una sonda, il paziente avverte un dolore acuto. In una situazione tipica, il dolore può essere causato da temperature, irritazioni meccaniche e chimiche, dopo le quali il dolore viene eliminato.

La diagnosi differenziale viene effettuata con quei tipi di malattie orali che hanno sintomi simili con carie profonda.

Questo è:

  1. Carie media;
  2. Pulpite polmonare acuta (malattia infiammatoria acuta del nervo dentale);
  3. Pulpite fibrosa cronica (malattia infiammatoria cronica del nervo dentale).

Con una carie media, la cavità nel dente è meno profonda e il dolore si osserva solo quando il punto in cui lo smalto e la dentina si uniscono. Con la carie profonda, la profondità della lesione raggiunge quasi la polpa (nervo dentale) e durante il sondaggio (esame con sonda cavità caria), il dolore viene percepito dal paziente lungo tutto il fondo della cavità.

La pulpite polmonare acuta è soggetta al verificarsi di dolore spontaneo, che è di natura parossistica e si verifica principalmente di notte. Quando percepisci il dolore si avverte in un punto, cioè nel punto in cui si trova l'infiammazione della polpa.

La cellulite fibrosa cronica differisce dalla carie profonda per la presenza di un messaggio con la camera pulpare (la cavità cariata e la cavità del dente in cui il nervo è racchiuso sono collegati da un piccolo foro). Quando si rileva una piccola quantità di sangue appare dalla cavità.

Trattamento.

  1. Anestesia locale con anestetici.
  2. Il secondo stadio è la preparazione con rimozione di tutti i tessuti dentali ammorbiditi e pigmentati. Con l'aiuto di strumenti dentali, la carie caria viene pulita fino a quando il fondo e le pareti sono chiare e lisce.
  3. La cavità è accuratamente disinfettata e asciugata.
  4. Il fondo della cavità viene trattato con preparati contenenti fluoruro per prevenire il ripetersi della carie.
  5. Viene applicato un tampone medico (un farmaco con effetto terapeutico per ripristinare la dentina) e un isolante (un farmaco per isolare il ripieno e prevenirne gli effetti dannosi sul dente).
  6. La fase successiva è il riempimento della cavità cariata. In primo luogo, tutte le pareti e il fondo sono coperti con un adesivo speciale per il riempimento, che viene chiamato "adesivo". Quindi viene il processo di riempimento della cavità con un riempimento.
  7. Gli ultimi ritocchi sono la correzione (rimozione del boro del materiale in eccesso), levigatura e lucidatura delle otturazioni.

Se è stato utilizzato un sigillo fotopolimerizzato per il riempimento, il dente potrebbe diventare più sensibile per un breve periodo di tempo. Ma dopo una settimana, il disagio dovrebbe passare da solo.

Carie di cemento o carie di radici

Carie di cemento (sostanza solida che copre la radice del dente) - l'opzione più pericolosa di tutti i tipi di carie. Può apparire da solo o essere una continuazione della carie cervicale.

La carie della radice si trova sotto la gomma, quindi può essere asintomatica fino allo sviluppo delle complicanze.

La causa della carie di cemento è la malattia delle gengive, che produce calcoli o carie sottogengivali, localizzati al collo del dente.

Identificare la carie di cemento è abbastanza difficile, dal momento che non ci sono segni o sintomi visivi. I reclami possono essere dolorosi solo quando si muove la carie nella pulpite.

Durante l'esame, il medico può rilevare tessuti dentali ammorbiditi e scuriti sotto la gengiva.

Il trattamento della carie radicolare è un po 'non standard a causa della posizione del difetto nel "luogo insolito".

Se la carie si trova a portata di mano, la procedura assume un carattere classico:

  • Sollievo dal dolore;
  • Dissection;
  • Trattamento antisettico;
  • L'imposizione di cuscinetti terapeutici e isolanti;
  • sigillatura;
  • Sigilli di correzione

Ma se la carie è troppo profonda sotto la gengiva, è necessaria una dissezione della gomma, e solo dopo viene eseguita la cura immediata. Dopo il completamento della procedura, la gomma viene suturata.

Errori e complicazioni nel trattamento della carie

Errori che un medico può fare nel processo di trattamento della carie:

  • Un'apertura accidentale della camera pulpare (la cavità in cui si trova il nervo) si verifica durante la preparazione della carie profonda, se l'area trattata è scarsamente visibile o rimane solo un sottile strato di dentina sul fondo.

Il medico dovrebbe cercare di preservare la polpa. A tal fine, i preparati con un elevato contenuto di calcio si sovrappongono al sito di apertura e la cavità viene riempita con un riempimento temporaneo. Se dopo 2 giorni il dolore non si verifica, puoi imporre un sigillo permanente.

  • La perforazione accidentale della parete della cavità cariata si verifica più spesso al collo del dente. Ciò si traduce in una valutazione visiva errata dello spessore della parete del dente. Il dentista deve formare una cavità in modo che l'area danneggiata possa essere sigillata senza danneggiare la polpa e i denti adiacenti.
  • Danno al boro dei denti adiacenti.

Ciò è facilitato dalla posizione della carie sulla superficie di contatto e dal morso errato. La difficoltà di correggere un errore dipende dal grado di danneggiamento del dente.

Con un piccolo graffio, è sufficiente effettuare una terapia remineralizzante, come nel caso di carie superficiali. E con la formazione di un difetto significativo, dovrai riempire anche questo dente.

  • Una ferita a una gomma, una guancia o una lingua può essere di vari gradi di profondità. I tagli superficiali possono essere disinfettati e può essere applicato un unguento disinfettante e, per i tagli profondi, possono essere necessarie cuciture.

Complicazioni che possono verificarsi dopo il trattamento:

  • L'infiammazione della polpa si verifica quando brucia con boro e potenti antisettici, o quando si applica un sigillo senza un tampone isolante. La complicazione è trattata come pulpite acuta nello studio dentistico.
  • La carie secondaria si verifica quando i tessuti infetti e ammorbiditi non vengono completamente rimossi. Требуется удалить пломбу и поставить новую с соблюдением всех правил гигиены.
  • Папиллит – воспаление десневого сосочка – проявляется покраснением, отеком и кровоточивостью. Осложнение является следствием неправильной коррекции пломбы, когда остается острый край, травмирующий зуб.

Повторная коррекция пломбы способствует устранению воспалительного процесса.

  • Выпадение пломбы – самое распространенное осложнение, которое может возникнуть при несоблюдении правил пломбировки и препарирования. Исправить ситуацию можно новой, качественно поставленной пломбой.

Пациент должен помнить, что не всегда ошибки и осложнения случаются по вине врача. Если больной на кресле не выполняет просьбы стоматолога и ведет себя неадекватно – это тоже может являться причиной перфораций и порезов.

Но, по чьей бы вине не возникли осложнения, заниматься самолечением нельзя. Целесообразнее обратиться к стоматологу, который сможет исправить последствия рациональными способами.

Prevenzione della carie

I dentisti identificano tre principali fattori di rischio che contribuiscono all'insorgere della carie:

  1. Placca dentale mineralizzata e non mineralizzata (placca morbida e dura);
  2. Assunzione di zucchero in eccesso;
  3. Mancanza di fluoruro nell'acqua potabile.

Di conseguenza, l'eliminazione di queste cause aiuta a mantenere denti sani e forti.

  • Per evitare l'accumulo di placca sui denti, è necessario spazzolare bene i denti due volte al giorno, usare il filo interdentale ed eseguire l'igiene professionale dei denti e della cavità orale due volte l'anno.
  • Lo zucchero in eccesso può essere ridotto cambiando la dieta e riducendo il numero di dolci e prodotti a base di farina nel menu.
  • Con una carenza di fluoro nell'acqua, si consiglia di assumere complessi vitaminici e minerali, lavarsi i denti con pasta di fluoro, mangiare più latticini, frutta e verdura.

La carie è sempre più facile da prevenire che curarla e quelle complicazioni che sorgono a causa della malattia dei denti cariati non trattati. È necessario prendersi cura dei denti sin da quando il primo è stato tagliato e non interrompere gli sforzi per tutta la vita.


| 22 febbraio 2014 | | 6 619 | Senza categoria
Lascia il tuo feedback