Meningite nei bambini: sintomi, segni, trattamento della meningite nei bambini
medicina online

Meningite nei bambini

contenuto:

Meningite nei bambini La meningite è una grave malattia del sistema nervoso centrale, accompagnata dall'infiammazione delle meningi. Nonostante i significativi progressi nella diagnosi e nel trattamento delle malattie infettive, la percentuale di complicanze dei processi infiammatori del sistema nervoso centrale rimane piuttosto elevata. Di particolare rilevanza la diagnosi precoce e la consegna tempestiva delle cure mediche sono acquisite nei pazienti giovani, poiché nell'infanzia il quadro clinico della malattia può essere offuscato. Ciò rende difficile la diagnosi e aumenta il rischio di sviluppare gli effetti neurologici della meningite.

I bambini sotto i 4 anni sono più sensibili alla meningite. L'incidenza di picco si verifica a 3-8 mesi di vita. Anche con la fornitura di mortalità medica a causa di questa malattia, può raggiungere il 5-30%. Più del 30% dei bambini che hanno avuto la meningite soffrono di complicanze neurologiche. La polmonite da streptococco è più grave e ha anche un maggiore rischio di morte e gli effetti negativi dell'infiammazione delle meningi.



Tipi di meningite nei bambini

A seconda dell'anatomia del processo infiammatorio, si distinguono i seguenti tipi di meningite:

  • la pachimeningite è un'infiammazione dei tessuti della dura madre;
  • leptomeningite - è caratterizzata da lesioni dello spazio subaracnoideo e della coroide.

Secondo la patogenesi, la meningite è classificata in due tipi:

  • primaria - si sviluppa sullo sfondo del benessere generale in assenza di focolai locali del processo infiammatorio e precedenti malattie infettive;
  • secondario - si sviluppa come complicazioni di un altro processo patologico nel corpo del bambino.


Cause di meningite nei bambini

Gli esperti chiamano i seguenti fattori eziologici per lo sviluppo della meningite:

  • esposizione a patogeni infettivi quali pneumococco, meningococco, stafilococco, bacilli di emofilo, enterovirus, virus della parotite, funghi candida, treponema, toxoplasma, ecc .;
  • malattie oncologiche;
  • condizioni patologiche del sistema immunitario del bambino;
  • reazioni avverse in risposta alla somministrazione di farmaci;
  • trauma cranico nella storia;
  • conduzione di chirurgia neurochirurgica.

A causa dell'aumentata permeabilità della barriera emato-encefalica e dell'immaturità della risposta immunitaria, il corpo dei bambini è facilmente esposto a agenti infettivi. Nel ruolo delle fonti di infezione possono essere le persone malate, così come gli animali. L'agente patogeno può essere diffuso per via aerea, alimentare, a contatto con la famiglia e in altri modi. L'infezione penetra nel corpo del bambino attraverso la membrana mucosa del tratto respiratorio superiore, il tratto gastrointestinale, la pelle. Dopo lo sviluppo dell'infiammazione locale, l'infezione con il flusso sanguigno o per contatto, ad esempio, durante la distruzione dei seni paranasali penetra nelle meningi. Dopo questo, si verifica lo sviluppo di infiammazione purulenta, sierosa o siero-purulenta. L'accumulo di essudato insieme a tossine di microrganismi, antigeni, complessi immuni stimola la produzione di liquido cerebro-spinale, che causa un aumento della pressione intracranica. La spremitura di tessuti con alterata circolazione del liquido cerebrospinale e del sangue provoca lo sviluppo di edema cerebrale.

I sintomi della meningite nei bambini

La classica triade di sintomi di meningite, tra cui mal di testa, febbre e segni meningei, non si trova sempre nei bambini. Il quadro clinico della malattia dipende in gran parte dall'età del bambino. Quindi nei bambini fino a un anno i seguenti sintomi appaiono più spesso:

  • vomito;
  • diminuzione dell'appetito;
  • irritabilità o sonnolenza del bambino;
  • caratteristico grido "cervello" di un bambino, caratterizzato dalla monotonia;
  • diminuzione o aumento della temperatura corporea;
  • il verificarsi di convulsioni;
  • rigonfiamento della fontanella e la divergenza delle cuciture del cranio.

Nei bambini di età superiore ad un anno, il quadro clinico della meningite è caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • vomito che non è associato al mangiare e non porta sollievo;
  • febbre con brividi;
  • mal di testa;
  • fotofobia;
  • sensibilità al suono;
  • confusione;
  • sindrome convulsa;
  • segni meningei, come i muscoli del collo rigido;
  • posizione forzata del bambino a letto con la testa rovesciata e braccia e gambe portate al corpo.

Alcune caratteristiche nella clinica della malattia sono determinate da vari agenti infettivi di meningite:

  • Meningite batterica - caratterizzata da un fulmine della malattia con un rapido aumento dei sintomi clinici. In alcuni casi, la meningite batterica inizia con una comune infezione del tratto respiratorio superiore e si sviluppa più agevolmente. Il rapido aumento del quadro clinico della malattia è caratteristico principalmente per l'infiammazione da meningococco. Una caratteristica distintiva della meningite batterica è l'eccitabilità paradossale del bambino. Tale condizione patologica è caratterizzata dalla calma del bambino durante il sonno e dalla comparsa di forti pianti e pianti durante i movimenti calmanti. I neonati sono caratterizzati da rigonfiamento delle fontanelle, che possono essere assenti con marcata disidratazione del corpo a seguito di vomito ripetuto. I bambini più grandi si lamentano di forti mal di testa, aggravati dalla luce intensa, sotto l'influenza di forti rumori.
  • Meningite virale - i sintomi di infiammazione delle meningi causate da agenti patogeni virali appaiono gradualmente. Nel giro di pochi giorni si verifica un aumento della febbre, debolezza generale, perdita di appetito. In alcuni casi, la meningite virale tuttavia inizia improvvisamente con nausea, vomito, un forte aumento della temperatura corporea. Spesso nei pazienti con questa diagnosi viene rilevata un'infiammazione concomitante della congiuntiva dell'occhio, del rinofaringe e dei muscoli. La progressione della malattia porta allo sviluppo di encefalite con sindrome convulsiva, disturbi neurologici locali, perdita di coscienza.

La meningite nei bambini può seguire un corso grave e portare allo sviluppo delle seguenti complicanze:

  • Edema cerebrale - è una delle complicanze più comuni del decorso acuto della meningite nei bambini. Nel caso dello sviluppo di una tale condizione patologica, un cambiamento di coscienza può verificarsi con la comparsa di stupore, stordimento e con ulteriore compressione del tronco cerebrale, coma. Spesso ci sono convulsioni e tali sintomi neurologici focali come atassia, emiparesi. Una condizione ancora più pericolosa è la dislocazione del tronco cerebrale con lo sviluppo di una sindrome del cuneo, caratterizzata dall'arresto dell'attività cardiaca e dalla respirazione.
  • L'idrocefalo è una condizione acuta caratterizzata da un significativo aumento della pressione intracranica a causa di un eccessivo accumulo di liquido cerebrospinale. Il bambino ha un aumento della circonferenza della testa, una divergenza di suture craniche, tensione e rigonfiamento di una grande molla. Durante l'ecografia, è possibile determinare l'espansione dei ventricoli e degli spazi del liquido cerebrospinale del cervello.
  • Effusione subdurale - l'accumulo di liquido infiammatorio nello spazio subdurale è più caratteristico della meningite purulenta. L'effusione è più spesso localizzata nelle regioni frontali del cervello e diagnosticata sullo sfondo di deterioramento delle condizioni generali del bambino, la conservazione della febbre durante la terapia antibatterica, la depressione della coscienza con lo sviluppo della sindrome convulsiva.
  • La sindrome della ventricolite è una condizione patologica che si sviluppa quando il processo infiammatorio si diffonde dalle meningi all'ependima dei ventricoli del cervello.
  • La violazione della sindrome della secrezione dell'ormone antidiuretico - si sviluppa con la sconfitta delle strutture dell'ipotalamo ed è caratterizzata da una violazione dell'equilibrio del sale marino nel corpo.

Diagnosi di meningite nei bambini

I seguenti metodi diagnostici sono utilizzati per lo screening di bambini con meningite sospetta:

  • Puntura lombare - finalizzata all'ottenimento di liquido cerebrospinale, lo studio che consente di identificare un aumento del numero di cellule, proteine ​​e diminuzione della concentrazione di glucosio. Inoltre, viene eseguita la microscopia del liquido spinale per identificare l'agente eziologico della malattia. Gli antigeni di microrganismi possono essere determinati mediante PCR. La semina del liquido cerebrospinale in sterilità permette non solo di identificare il patogeno, ma anche di determinarne la sensibilità ai farmaci.
  • Gli esami del sangue sono mirati non solo a determinare i segni vitali di base, ma anche a identificare gli antigeni di agenti patogeni infettivi. Se si sospetta una generalizzazione del processo infiammatorio viene eseguita l'emocoltura per la sterilità.
  • Raggi X, TC - vengono eseguiti in caso di necessità di condurre una diagnosi differenziale di meningite con altre condizioni patologiche, come lesioni e tumori cerebrali. Tra le manifestazioni radiologiche della malattia edema del cervello, la presenza di emorragie intracerebrali.

Trattamento della meningite nei bambini

Il trattamento di meningite è effettuato in condizioni stazionarie. Il programma di trattamento comprende la terapia etiotropica e patogenetica, la nutrizione razionale e il rispetto di un regime protettivo.

  • Regime: nel periodo acuto della meningite e per 3 giorni dopo la puntura lombare, si raccomanda il riposo a letto.
  • Dieta - i bambini del primo anno di vita vengono mostrati nutrendo le madri con latte materno espresso senza violare i principi fisiologici della nutrizione. Per i bambini più grandi, è raccomandata una dieta a tutti gli efetti, ma chimicamente e meccanicamente parsimoniosa.
  • Terapia etiotropo - è l'uso di farmaci antibatterici, antivirali e antifungini. La scelta dei farmaci per il trattamento della meningite è determinata dall'eziologia del processo infiammatorio, dalla sensibilità dell'agente patogeno, dalla presenza di comorbidità nel paziente.
  • Terapia patogenetica - per alleviare la condizione del paziente e accelerare l'eliminazione del patogeno dal corpo viene effettuata la disintossicazione, la disidratazione, la terapia antinfiammatoria e desensibilizzante. Nei pazienti gravi vengono utilizzati farmaci per la nutrizione parenterale. Durante il periodo di recupero, vengono prescritti farmaci per migliorare il metabolismo dei tessuti del sistema nervoso centrale, gli adattogeni e gli agenti fortificanti. Se necessario, vengono utilizzati farmaci diuretici e anticonvulsivanti.

Nella maggior parte dei casi, il trattamento dei sintomi della meningite scompare completamente. Solo con un esito sfavorevole della malattia possono persistere i seguenti disturbi:

  • epilessia;
  • disfunzione cerebrale;
  • sindrome astenovegetativa;
  • paresi e paralisi;
  • sindrome ipertensiva-idrocefalica;
  • atassia;
  • sindrome ipotalamica;
  • aracnoidite.

Prevenzione della meningite nei bambini

Esistono diversi livelli di prevenzione della meningite nei bambini:

1. Non specifico - è quello di limitare il contatto con i pazienti con infezione da meningococco. Durante un'epidemia, sono raccomandati respiratori, medicazioni per garze e altri dispositivi di protezione disponibili.

2. Specifico: l'evento principale per la prevenzione specifica della meningite è la vaccinazione nella prima infanzia. Diversi tipi di vaccini possono proteggere dallo sviluppo di questa malattia:

  • trivaccino per rosolia, morbillo e parotite;
  • vaccino contro la varicella;
  • vaccino pneumococcico;
  • vaccino meningococcico;
  • Vaccino contro l'emofilo di tipo B

3. Chemioprofilassi - raccomandato per quei bambini che hanno avuto uno stretto contatto con pazienti con meningite. Consiste nel condurre un breve corso di terapia antibatterica con farmaci ad ampio spettro.

L'accesso tempestivo a cure mediche qualificate è la chiave per un trattamento efficace e un rischio minimo di meningite.


| 4 dicembre 2014 | | 7 132 | Malattie infantili