Meningite negli adulti: sintomi, segni, trattamento della meningite
medicina online

Meningite negli adulti

contenuto:

Meningite negli adulti La meningite è una malattia infiammatoria che colpisce le membrane del cervello e del midollo spinale. Questa patologia è più spesso diagnosticata in persone di età giovane, ma può verificarsi anche negli anziani, che soffrono di malattie croniche che indeboliscono il sistema immunitario. Secondo dati statistici, questa grave malattia assume la posizione di leader in termini di tassi di mortalità annua tra le malattie infettive. Il tasso di mortalità per la meningite è del 10-20%. I pazienti con meningite, sopra i 50 anni, hanno il più alto rischio di morte. Questo fa sì che i medici prestino molta attenzione alla diagnosi, al trattamento e alla prevenzione della meningite, perché solo un'assistenza medica tempestiva e adeguata evita lo sviluppo di complicanze della malattia.



Tipi di meningite negli adulti

La meningite è una malattia contagiosa e può essere trasmessa da una persona malata a una persona sana. L'agente patogeno infettivo, penetrando nel corpo in vari modi, provoca l'infiammazione della pia madre. A seconda della natura dell'infezione che porta allo sviluppo della condizione patologica, si distinguono i seguenti tipi di meningite:

  • virale: il picco di incidenza si verifica alla fine dell'estate e all'inizio dell'autunno. Questa forma della malattia ha un decorso relativamente mite;
  • batterico - il più delle volte si sviluppa a cavallo dell'inverno e all'inizio della primavera. È molto più difficile e può causare la morte;
  • fungino - causato dalla flora fungina patogena. Il più delle volte si verifica negli anziani con un sistema immunitario gravemente indebolito;
  • tubercolosi - è uno dei più pericolosi tipi di meningite, che è una manifestazione di generalizzazione dell'infezione da tubercolosi nel corpo.

In base alle caratteristiche della patogenesi, si distinguono i seguenti tipi di meningite:

  • primario - si sviluppa come una malattia indipendente durante la penetrazione iniziale del patogeno nel paziente;
  • secondario - caratterizzato dallo sviluppo dell'infiammazione delle meningi dovuto alla diffusione dell'infezione da focolai di infezione cronica con otite, sinusite, foruncoli, ascessi, osteomieliti.

A seconda della localizzazione del processo infiammatorio, si distinguono questi tipi di malattie:

  • leptomeningite: l'infiammazione colpisce sia la membrana molle che quella aracnoidea del cervello;
  • la pachymeningite - colpisce principalmente la dura madre;
  • La panmeningite è caratterizzata dallo sviluppo del processo infiammatorio in tutti gli strati delle meningi.


Cause di meningite negli adulti

La meningite negli adulti è più spesso causata da agenti infettivi batterici o virali. Tra i virus, l'infiammazione delle meningi provoca spesso enterovirus. Occasionalmente ci sono casi di meningite causati dall'esposizione al virus della parotite, l'HIV. I principali agenti causali della forma batterica della malattia sono Neisseria Meningitidis e Streptococcus pneumoniae. Negli anziani, può verificarsi meningite causata dal microrganismo Listeria monocytogenes. Molti microrganismi che causano lo sviluppo di meningite sono costantemente presenti nel corpo. In una persona sana, non causano una risposta, ma quando entrano nel sangue possono entrare nel liquido cerebrospinale con il flusso sanguigno e provocare l'infiammazione delle meningi. Inoltre, l'infezione può diffondersi attraverso il corpo con il flusso della linfa, perinezionalmente, così come per contatto, ad esempio, nelle malattie dei seni paranasali.

Esistono vari modi per trasmettere un agente patogeno infettivo:

  • fecale-orale - un agente infettivo, per esempio, un enterovirus viene trasmesso attraverso le mani non lavate con il mancato rispetto delle regole di igiene personale, con cibo, vari oggetti;
  • disperso nell'aria - l'infezione può verificarsi in caso di tosse, starnuti, contatto ravvicinato. La fonte dell'infezione può essere sia una persona malata che una portatrice, nel rinofaringe di cui persistono costantemente microrganismi patogeni;
  • contatto - osservato durante il parto durante il passaggio del bambino attraverso il canale del parto della madre.

I fattori di rischio per la meningite negli adulti includono quanto segue:

  • genere maschile;
  • predisposizione genetica;
  • età avanzata;
  • stare in luoghi affollati, ad esempio negli ostelli, nei trasporti pubblici, nelle caserme;
  • vivere in una zona con un gran numero di insetti che sono portatori di agenti patogeni infettivi;
  • rifiuto della vaccinazione e prematura sua attuazione;
  • viaggiare in paesi con un'alta prevalenza di meningite, ad esempio il Sudafrica;
  • immunodeficienze di varie eziologie;
  • anomalie congenite del sistema nervoso;
  • storia di lesioni craniche;
  • trasferì operazioni neurochirurgiche;
  • insufficienza renale cronica che richiede dialisi;
  • malattie croniche delle prime vie respiratorie;
  • tubercolosi ;
  • sifilide ;
  • malattie virali come la malattia di Lyme;
  • presenza di meningite nella storia.



I sintomi della meningite negli adulti

Di solito con lo sviluppo della meningite, compaiono i seguenti segni patologici:

  • debolezza generale immotivata;
  • mialgia e artralgia;
  • suonare nelle orecchie;
  • febbre - la temperatura può salire a 39 ° C e oltre;
  • diminuzione dell'appetito;
  • mal di testa - il dolore con la meningite è caratterizzato da alta intensità e localizzazione diffusa. Il dolore severo in alcuni casi può causare l'insorgenza di vomito, non portare sollievo. Il dolore del carattere d'arco può aumentare quando si cambia la posizione del corpo, l'esposizione a luce intensa, i suoni forti;
  • eruzioni cutanee - per l'infezione da meningococco è caratterizzata dalla comparsa di una piccola eruzione cutanea di natura emorragica rosso scuro. Nei casi più gravi, appaiono emorragie di grandi dimensioni, soggette a necrotizzazione;
  • coscienza alterata - marcata sonnolenza, confusione verbale, annebbiamento della coscienza, trasformandosi in uno stato di torpore o coma;
  • vomito ripetuto senza sollievo;
  • maggiore sensibilità della pelle;
  • la comparsa di convulsioni;
  • rigidità dei muscoli del collo e della regione occipitale, particolarmente evidente quando si cerca di piegare la testa verso il basso, avendo raggiunto il mento al petto.

Il quadro clinico della meningite di varie eziologie ha le sue caratteristiche distintive. Una malattia causata da agenti patogeni batterici è caratterizzata da un improvviso inizio con un rapido aumento dei sintomi clinici. I sintomi della meningite virale possono aumentare nel giro di pochi giorni. Di solito, l'insorgenza della malattia non è diversa da un comune raffreddore, tuttavia, il quadro clinico della meningite nel tempo diventa sempre più caratteristico. Un tale corso del processo patologico può ritardare la diagnosi della malattia e portare alla formulazione di diagnosi errate.

La meningite batterica causata da vari microrganismi può avere le seguenti caratteristiche:

  • in meningite meningococcica, febbre alta, brividi e arrossamenti cutanei luminosi sono caratteristici. Le emorragie in una congiuntiva di un occhio, uterina, nasale e bleedings gastrointestinali, necrosis di padiglioni auricolari sono possibili;
  • con meningite da pneumococco - l'infiammazione delle meningi è spesso associata a sinusite, otite media e processi infiammatori delle prime vie respiratorie e dei polmoni. Per questo tipo di meningite è caratterizzato da un rapido sviluppo con la comparsa di segni di disturbo della coscienza e convulsioni;
  • con la meningite tubercolare, la malattia inizia con un aumento della temperatura corporea e dopo 3-5 giorni di mal di testa e vomito si uniscono. Caratteristico è la combinazione di questi sintomi con segni di danno all'infezione tubercolare dei polmoni e di altri organi.

La meningite è una malattia grave che porta allo sviluppo di una serie di complicanze. Molto spesso, i pazienti con una tale diagnosi appaiono sintomi neurologici focali, ad esempio paresi, alterazione del movimento dei bulbi oculari e disturbi dell'udito. La spremitura e l'infiammazione dei vasi cerebrali possono causare un ictus. Inoltre, shock batterico, DIC, trombosi venosa profonda, PE, endocardite, sindrome da distress respiratorio possono svolgere il ruolo di complicanze della meningite.

Diagnosi di meningite negli adulti

Nell'esaminare pazienti con sospetta meningite, vengono utilizzati i seguenti studi di laboratorio e strumentali:

  • puntura lombare - consente di ottenere campioni di liquido cerebrospinale. Lo studio di laboratorio del materiale ottenuto è finalizzato a determinare la gravità dell'infiammazione, il suo agente causale e la sensibilità dei microrganismi ai farmaci;
  • è necessario un esame del sangue per valutare i parametri di base del sangue. In alcuni casi potrebbe essere necessario eseguire una emocoltura per la sterilità;
  • analisi delle urine - finalizzata a valutare l'attività funzionale dei reni e la rilevazione dell'infezione nel tratto urinario;
  • biopsia - può essere richiesto per la diagnosi differenziale di eruzione di meningite con altre eruzioni cutanee;
  • TC, RM: questi moderni metodi di ricerca sono usati per diagnosticare complicanze della meningite che colpisce il cervello;
  • Raggi X - può essere richiesto per identificare i focolai di infezione nei polmoni, i seni nasali.

Trattamento della meningite negli adulti

La tattica del trattamento della meningite è determinata dalla natura dell'infezione, dal grado di prevalenza e gravità del processo patologico, dalla presenza di complicanze e dalle malattie associate. Solo i pazienti con malattia lieve possono essere trattati in regime ambulatoriale. Tutti gli altri pazienti con meningite richiedono assistenza medica qualificata e supervisione 24 ore su 24 da parte di specialisti.

Il programma di trattamento per la meningite comprende diversi punti:

  • agente anti-causativo - il trattamento etiotropico della meningite, a seconda della causa dello sviluppo della malattia, viene effettuato con farmaci antibatterici, antivirali e antifungini. La selezione della terapia farmacologica viene effettuata in accordo con la sensibilità dei microrganismi ai farmaci. I farmaci antibatterici possono essere somministrati non solo per via endovenosa, ma anche direttamente nel canale spinale;
  • riduzione della pressione intracranica - l'uso di diuretici, i farmaci ormonali possono combattere l'edema tissutale e aiuta a ridurre la pressione nel sistema del liquido cerebrospinale;
  • combattere l'intossicazione - per alleviare le condizioni del paziente e accelerare l'escrezione del patogeno e delle sue tossine dal corpo, viene eseguita la terapia di infusione. Consiste nell'infusione endovenosa di speciali soluzioni colloidi e cristalloidi in un determinato volume;
  • terapia sintomatica - è possibile utilizzare antidolorifici, farmaci antipiretici, farmaci per combattere la sindrome convulsiva, ecc.

Con un lieve decorso di meningite, la risposta alla terapia farmacologica può essere ottenuta entro pochi giorni. Dopo una malattia, gli effetti residui possono persistere per 2-3 mesi, ad esempio, distonia vegetativa-vascolare, cefalea periodica, fluttuazioni della pressione intracranica. Pertanto, i pazienti che hanno subito questa malattia dovrebbero essere nel registro del dispensario.

Prevenzione della meningite negli adulti

Misure preventive volte a prevenire lo sviluppo della meningite, tenute durante l'infanzia e l'adolescenza. Questi includono la vaccinazione contro la rosolia, il morbillo, la parotite, la varicella, il meningococco, il pneumococco e il virus del bacillo di tipo B. Questo vaccino tempestivo consente una risposta immunitaria sufficiente nei confronti dei principali agenti causali di questa malattia. Un'ulteriore introduzione del vaccino contro il meningococco è raccomandata per le persone che vivono in ostelli che hanno in programma di visitare paesi con un'alta prevalenza di questa infezione, che sono stati sottoposti a intervento chirurgico per rimuovere la milza e sono stati infettati dall'HIV.

Si raccomanda di evitare il contatto ravvicinato con pazienti con meningite. Il paziente deve essere separato dagli altri membri della famiglia e specialmente dai bambini. Dopo il contatto con il paziente, lo sviluppo della malattia può essere prevenuto con la chemioprofilassi, che consiste nell'assumere farmaci antibatterici per un breve periodo.

La meningite è una malattia pericolosa, con la comparsa dei primi segni di cui è necessario ricorrere al soccorso medico.


| 3 dicembre 2014 | | 27 655 | Malattie infettive