Meningite: sintomi, segni, trattamento, effetti della meningite
medicina online

Meningite: sintomi, trattamento, effetti della meningite

contenuto:

meningite La meningite è una forma clinica del decorso dell'infezione meningococcica nel corpo umano, che è una grave malattia infettiva causata da malattia meningococcica con trasmissione aerea del patogeno. L'incidenza della malattia da meningococco è bassa, ma ogni anno ci sono casi di infezione in vari paesi. I bambini e i giovani sono più sensibili al meningococco.

I casi di meningite si riscontrano in tutti i paesi. L'incidenza è più elevata nei paesi africani, poiché un clima caldo contribuisce alla diffusione dell'infezione. L'incidenza è più elevata nel periodo primavera-inverno, che è associato ad un indebolimento del corpo umano sullo sfondo di un ridotto apporto di vitamine in esso. I bambini, giovani e anziani, sono più suscettibili alle infezioni, poiché il loro sistema immunitario è più debole nei confronti dei meningococchi. La fonte dell'infezione è solo umana (infezione antroponotica), la via di trasmissione dei meningococchi è dispersa nell'aria e vengono rilasciati nell'ambiente con le più piccole goccioline di muco (aerosol) quando si starnutisce e si parla. Quindi, al momento dell'inalazione dell'aerosol da parte di una persona sana, si verifica l'infezione. In termini epidemiologici, il pericolo maggiore sono le persone con infezione meningococcica asintomatica e batteri che espellono attivamente il patogeno nell'ambiente.



Cause di meningite

L'agente eziologico dell'infezione meningococcica è un batterio meningococco appartenente al genere Neisseria, che contiene 2 tipi di batteri: meningococchi e gonococchi (causa lo sviluppo della gonorrea). I meningococchi sono batteri sferici, che nel corpo umano sono raggruppati in coppie e ricoperti da una capsula sottile. Non sono stabili nell'ambiente esterno e muoiono rapidamente fuori dal corpo umano. Le soluzioni antisettiche e la bollitura le distruggono all'istante. Meningococchi contengono un numero di fattori di patogenicità che portano allo sviluppo della malattia nel corpo umano, questi includono:

  • Piccoli villi sulla superficie della cellula batterica - contribuiscono al suo attaccamento (adesione) alle cellule della mucosa del tratto respiratorio superiore e del nasofaringe.
  • L'endotossina è un complesso lipopolisaccaridico contenuto nella parete cellulare dei meningococchi e rilasciato durante la loro morte. Questo è il principale fattore patogeno dell'agente causale dell'infezione da meningococco, che causa una serie di effetti - una violazione della coagulazione del sangue, una diminuzione del tono vascolare (una diminuzione della pressione arteriosa sistemica), un effetto sensibilizzante con lo sviluppo di una reazione allergica, un aumento della temperatura corporea (proprietà pirogeniche). L'endotossina dei meningococchi è molte volte più forte della sostanza simile di altri tipi di batteri.
  • Capsula - copre le cellule dei batteri, previene la loro fagocitosi (divorando) le cellule del sistema immunitario (macrofagi), ha anche la capacità di sopprimere la risposta immunitaria del corpo in risposta alle infezioni.
  • L'enzima ialuronidasi, prodotto dalle cellule batteriche del meningococco, scompone le molecole spaziali intercellulari dei tessuti umani e promuove la diffusione dell'infezione.

In base alla presenza di determinati antigeni sulla parete cellulare, i meningococchi sono suddivisi in diversi gruppi sierologici - A, B e C. Il più patogeno è il gruppo A, che, se infettato, porta allo sviluppo di un grave decorso di infezione da meningococco.


Il meccanismo di sviluppo della meningite

Il cancello d'ingresso per meningococchi è la mucosa del tratto respiratorio superiore, ovvero il rinofaringe. Con l'aiuto dei villi, i batteri si attaccano alle cellule epiteliali, il che causa l'attivazione di una risposta immunitaria non specifica locale. Nelle persone e nei bambini indeboliti, i meningococchi superano facilmente i fattori di protezione locali e penetrano nello strato sottomucoso. In futuro, a seconda delle proprietà del patogeno (presenza di fattori di patogenicità) e dello stato del corpo umano (principalmente l'attività funzionale del sistema immunitario), il meccanismo della malattia può variare in diversi modi:

  • Rinofaringite meningococcica - i batteri sono localizzati nello strato sottomucoso del naso e della faringe, causando reazioni infiammatorie locali in esso. Allo stesso tempo, i batteri vengono catturati attivamente dai macrofagi, ma a causa della presenza di una capsula, non vengono distrutti, ma mantengono la loro vitalità.
  • Meningite (meningoencefalite) - il patogeno attraverso i fori dell'osso etmoide o perineurale (attraverso le guaine dei nervi) penetra nelle guaine del cervello con lo sviluppo di infiammazione purulenta in esse.
  • Meningococcemia - assunzione di meningococco nel sangue dal luogo della sua localizzazione primaria (nasofaringe) o secondaria (membrana cerebrale), con sviluppo di grave intossicazione generale, sindrome da coagulazione intravascolare disseminata (DIC) e grave insufficienza multiorganica. Una tale variante del decorso del meccanismo di infezione è chiamata generalizzazione del processo e può portare a gravi complicazioni e persino alla morte.

In generale, la patogenesi dell'infezione da meningococco è determinata dalle proprietà dell'agente patogeno, dal gruppo sierologico del meningococco (il gruppo A porta più frequentemente a un severo corso di patologia) e dalle capacità protettive dell'organismo infetto. Negli adulti con sufficiente attività funzionale del sistema immunitario, l'infezione da meningococco si verifica più spesso sotto forma di nasofaringite o batteriocarrier. Nei bambini e nelle persone indebolite, la meningite o la meningococco è più comune.



Sintomi di meningite

La durata del periodo di incubazione per l'infezione da meningococco è di 5-6 giorni (meno frequente fino a 10 giorni). Le manifestazioni della malattia dipendono dal tipo patogenetico del decorso dell'infezione da meningococco, ci sono diverse forme del processo infettivo - batteriocarrier e asintomatici, nasofaringite meningococcica, meningite, meningococco e la forma combinata.

Asintomatico e batteriocarrier

Questa forma clinica è caratterizzata dalla presenza di meningococco nel corpo umano (nello strato mucoso e sottomucoso del rinofaringe) senza manifestazioni cliniche. Talvolta, al momento del contatto meningococcico con la cavità nasale e la faringe, può manifestarsi un lieve disagio sotto forma di solletico in essi, che passa in modo indipendente.

Rinofaringite da meningococco

I sintomi di questa forma clinica sono caratterizzati da una predominanza di manifestazioni locali sotto forma di naso che cola, scarico mucoso o purulento dal naso e solletico in gola. Con un ciclo più severo di nasofaringite, un aumento della temperatura corporea fino a 38 ° C e debolezza generale e leggeri dolori muscolari e articolari, che durano per circa 3 giorni, si uniscono. In generale, la rinofaringite può durare fino a una settimana, quindi si verifica il recupero o la transizione a un batteriocarrier. Nel caso di un'immunità umana indebolita, si sviluppa una transizione dall'infezione a forme cliniche più gravi.

Meningite (meningoencefalite)

È una forma clinica grave di infezione da meningococco, in cui l'agente patogeno si diffonde con la sua sedimentazione sulle membrane del cervello e della sua sostanza (meningoencefalite). È caratterizzato da una rapida insorgenza della malattia con lo sviluppo di diversi sintomi principali:

  • Esordio brusco della malattia con febbre fino a 39-40 ° C.
  • Mal di testa persistente forte dai primi giorni della malattia, che è aggravato da vari stimoli - un suono forte, leggero.
  • Iperestesia: aumento della sensibilità della pelle.
  • Vomito ripetuto, che è il risultato di irritazione del centro di vomito del midollo allungato.
  • Sintomi di irritazione delle membrane del cervello (segni meningei) - rigidità dei muscoli del collo, che è determinata dalla loro resistenza quando si tenta di inclinare la testa in avanti, aumento del mal di testa quando si sollevano e si piegano le gambe in posizione supina (un sintomo di tensione delle membrane del midollo spinale).
  • Disturbi della coscienza, fino alla sua perdita e allo sviluppo del coma - possono svilupparsi rapidamente, entro pochi giorni dall'inizio della malattia.

In generale, la durata di questa forma clinica di infezione da meningococco varia, in media, di circa una settimana, subordinata all'attuazione di misure terapeutiche attive.

Forma clinica combinata

Questa è una variante più grave del decorso della malattia, in cui si verifica più spesso lo sviluppo congiunto di meningite e meningococco.

meningococcemia

La forma clinica, caratterizzata dall'ingresso di meningococco nel flusso sanguigno con lo sviluppo di un decorso grave della malattia, è caratterizzata da un decorso tipico e atipico della meningococcemia. Un corso tipico è caratterizzato dalla comparsa di una serie di sintomi, che includono:

  • La rapida insorgenza della malattia con alta temperatura corporea, brividi e gravi segni di intossicazione generale (debolezza generale, mancanza di appetito, muscoli e articolazioni doloranti).
  • L'aspetto di un mal di testa diffuso (diffuso) con vomito periodico (i sintomi di irritazione del rivestimento del cervello durante la meningocemia sono assenti).
  • Aumento della frequenza cardiaca, che può essere accompagnata da una diminuzione della pressione sanguigna.
  • L'aspetto della caratteristica eruzione meningococcica sulla pelle - ha l'aspetto di piccoli punti scuri di una forma a forma di stella, caratterizzato dall'aspetto dei primi elementi sulla pelle della superficie flessoria delle articolazioni e delle pieghe naturali. Questo sintomo è caratteristico della meningococcemia ed è un segnale per l'inizio di interventi terapeutici urgenti.
  • L'agitazione psicomotoria sullo sfondo di intossicazione generale del corpo, a volte può essere accompagnata dallo sviluppo di convulsioni tonico-cloniche.

La forma atipica della meningococcemia si manifesta senza esantema, il che complica la sua diagnosi. Esiste una forma fulminante di meningococcemia, in cui tutti i suoi sintomi si sviluppano molto rapidamente e per un breve periodo di tempo la sindrome DIC si sviluppa con emorragie negli organi interni e shock tossico-infettivo con grave insufficienza poliorganica, una progressiva diminuzione della pressione arteriosa sistemica. Con lo sviluppo di fulminante (fulminante) forma un alto rischio di un esito letale della malattia, soprattutto durante l'infanzia. Pertanto, un evento molto importante è la diagnosi precoce e il trattamento dell'infezione da meningococco.

complicazioni

L'infezione da meningococco a causa del suo decorso grave, a seconda della forma clinica, può portare a varie complicazioni che possono persistere in una persona per tutta la vita. Questi includono:

  • Lo shock tossico-infettivo (ITSH) e la sindrome DIC - si sviluppano a causa della circolazione di una grande quantità di endotossina nel sangue, possono portare a sanguinamento in vari organi, violazioni della loro attività funzionale o persino morte.
  • Sindrome di Waterhouse-Frideriksen - insufficienza surrenalica acuta, che produce un numero di ormoni, è accompagnata da una progressiva diminuzione della pressione sanguigna.
  • Infarto del miocardio - necrosi dello strato muscolare del cuore, tale complicazione si sviluppa principalmente negli anziani.
  • Edema cerebrale dovuto a intossicazione, seguito dall'incuneamento del midollo allungato nel canale spinale.
  • Una diminuzione dell'intelligenza è una complicazione abbastanza frequente, che è una conseguenza della meningite trasferita con infiammazione purulenta delle membrane e della sostanza del cervello.
  • Sordità a causa di danni tossici al nervo uditivo da parte di endotossine meningococciche.

In accordo con la presenza o l'assenza di una complicazione, l'inizio precoce del trattamento, l'infezione da meningococco può verificarsi con diversi risultati:

  • In assenza di trattamento, il tasso di mortalità della malattia raggiunge il 100%.
  • Un completo recupero clinico senza lo sviluppo di complicazioni è possibile con l'inizio tempestivo e adeguato del trattamento dell'infezione da meningococco.
  • Effetti residui e complicazioni sotto forma di sordità, ridotta intelligenza, cecità, idrocefalo, crisi epilettiche periodiche - un esito frequente, che può essere anche con l'inizio tempestivo del trattamento.

Tali varianti del risultato della malattia indicano il suo decorso grave, pertanto, per l'inizio precoce della terapia, una misura importante è la diagnosi tempestiva.

diagnostica

La diagnostica specifica, oltre all'individuazione dei sintomi clinici caratteristici, include metodi di ricerca di laboratorio volti a identificare il patogeno nell'uomo:

  • La batterioscopia diretta (esame al microscopio) di strisci colorati prelevati dalla mucosa nasofaringea o dal liquido cerebrospinale (liquido cerebrospinale) - vengono rilevati batteri sferici, raggruppati in coppie.
  • Esame batteriologico - materiale biologico (sangue, liquido cerebrospinale, muco dal rinofaringe) è seminato su speciali terreni nutrienti al fine di ottenere una coltura di microrganismi, che vengono poi identificati.
  • L'esame sierologico del sangue per l'individuazione di anticorpi specifici per meningococchi viene effettuato in dinamica, un aumento del titolo anticorpale indica un processo di infezione continua nel corpo umano.

Per determinare il grado di intossicazione, i cambiamenti strutturali negli organi interni e il sistema nervoso centrale, vengono effettuate ulteriori ricerche:

  • Analisi clinica del sangue e delle urine.
  • Emogramma per determinare l'entità delle violazioni nel sistema di coagulazione del sangue.
  • Analisi clinica del liquido cerebrospinale - una puntura (perforazione) delle membrane cerebrali a livello della colonna lombare viene eseguita per prendere il liquido cerebrospinale. Il liquore prelevato viene esaminato al microscopio, è possibile identificare direttamente i meningococchi, contare il numero di leucociti (il loro alto contenuto indica un processo purulento), determinare la presenza di proteine ​​e la sua concentrazione.
  • L'esame strumentale (elettrocardiogramma, tecniche di esame ecografico, radiografie dei polmoni e della testa) ci consente di identificare e determinare il grado di cambiamenti strutturali negli organi corrispondenti.

Questi metodi diagnostici sono utilizzati anche per monitorare l'efficacia degli interventi terapeutici.

Trattamento della meningite

Data la gravità del corso, il frequente sviluppo di complicanze e il possibile esito negativo dell'infezione da meningococco, il suo trattamento viene effettuato solo in un ospedale medico. Con lo sviluppo di meningite o meningocemia, una persona viene trasferita all'unità di terapia intensiva o unità di terapia intensiva, dove è possibile monitorare continuamente tutti gli indicatori vitali del funzionamento dei sistemi cardiovascolare e respiratorio. Le misure terapeutiche per le infezioni da meningococco comprendono la terapia etiotropica, patogenetica e sintomatica.

Terapia etiotrope

I meningococchi sono sensibili a quasi tutti gli agenti antibatterici che causano la loro morte. Per distruggerli, gli antibiotici del gruppo della penicillina o dei loro analoghi semi-sintetici ( amoxicillina ) sono il più spesso usati. La terapia antibiotica viene eseguita con cautela, il farmaco viene utilizzato in un dosaggio che non provoca la morte dei batteri (azione battericida), ma interrompe la loro crescita e sviluppo (azione batteriostatica). Ciò è dovuto al fatto che durante la morte di massa di meningococchi nel corpo, viene rilasciata una grande quantità di endotossina, che può portare allo sviluppo di uno shock tossico infettivo. La durata della terapia antibiotica è determinata dalle condizioni cliniche del paziente, in media è di 10 giorni, se necessario o dal continuo sviluppo di sintomi di infezione da meningococco, continua l'uso di antibiotici.

Terapia patogenetica

Lo scopo principale di questo tipo di terapia per le infezioni da meningococco è disintossicare il corpo, è quello di legare ed eliminare le endotossine. A tale scopo vengono utilizzate soluzioni per la somministrazione endovenosa - salina, Reosorbilact (è un assorbente capace di legare l'endotossina), glucosio. Queste attività sono svolte sullo sfondo della terapia dei cambiamenti funzionali negli organi interni e nel cervello. Nel caso dello sviluppo di edema cerebrale, la disidratazione viene effettuata utilizzando diuretici (diuretici). La disidratazione viene effettuata attentamente, poiché una brusca diminuzione dell'edema cerebrale può portare al successivo inserimento del midollo allungato nel canale spinale. Per normalizzare l'emostasi (sistema di coagulazione del sangue), sotto controllo di laboratorio (hemogram), si usano agenti emostatici (agenti di coagulazione del sangue).

Trattamento sintomatico

Questo trattamento viene effettuato per ridurre la gravità dei principali sintomi di infezione da meningococco. Vengono utilizzati farmaci antinfiammatori, analgesici, antistaminici (antiallergici). Di per sé, la terapia sintomatica non porta a un miglioramento dello stato degli organi interni e del sistema centrale, ma consente solo di migliorare il benessere soggettivo di una persona.

A seconda della forma clinica, la gravità dell'infezione da meningococco, la combinazione di farmaci e approcci terapeutici sono diversi.

prevenzione

Основным методом предотвращения развития заболевания является неспецифическая профилактика, включающая мероприятия по выявлению, изоляции и лечению больных. Также проводится санация (освобождение организма от возбудителей) людей с бессимптомным течением менингококковой инфекции или бактерионосителей. Специфическая профилактика заключается в экстренной вакцинации против менингококков группы А и С в случае значительного повышения уровня заболеваемости или эпидемии.

Актуальность менингококковой инфекции не потеряла свое значение и на сегодняшний день. Несмотря на использование современных методик диагностики, своевременное лечение с использованием антибиотиков, высоким остается уровень развития осложнений и смертности от этой инфекции, особенно при заболевании в детском возрасте.


| 22 giugno 2015 | | 1,354 | Malattie infettive
Lascia il tuo feedback