Colecistite acuta: sintomi, trattamento della colecistite acuta
medicina online

Colecistite acuta

contenuto:

Colecistite acuta La colecistite si riferisce all'infiammazione della colecisti e qualsiasi infiammazione non è altro che un tentativo da parte dell'organismo di proteggersi rimuovendo cellule danneggiate, sostanze irritanti e microbi che causano malattie da un organo o tessuto malato. L'infiammazione non significa infezione, anche se è presente. L'infezione è causata da virus, batteri, funghi, ecc. E l'infiammazione è la risposta del corpo alle infezioni e un tentativo di auto-cura. Qualsiasi processo infiammatorio fa parte della risposta immunitaria. All'inizio della malattia, questo aiuta molto il corpo, ma in futuro può verificarsi un tale effetto come "infiammazione causata dall'infiammazione", cioè la reazione infiammatoria si replica, e questo dovrebbe già causare preoccupazione.

La cistifellea è un piccolo organo a forma di pera che è strettamente collegato al fegato. Si trova sul lato destro dell'addome. La cavità della cistifellea è piena di bile, che rilascia nell'intestino tenue per aiutare l'intestino a digerire i grassi.

In 95 casi su 100 la colecistite acuta è causata dalla presenza di calcoli biliari.

Pietre nella cistifellea - formazioni solide che si formano nella cistifellea o nei suoi dotti. L'analisi chimica dei dati delle formazioni mostra che sono costituiti da colesterolo, calcio e carbonato di calcio. Le pietre possono essere molte o poche. Anche le loro dimensioni variano.

Alle persone che hanno calcoli biliari è vietato dondolare e prendere farmaci coleretici, dal momento che queste procedure insieme alla bile possono spostare il calcoli biliari, e anche passare una piccola pietra calcarea attraverso il dotto biliare è paragonabile a spingere una pallina da ping-pong in una cannuccia. È chiaro che una tale condizione causa dolore insopportabile.
La maggior parte delle persone che hanno calcoli biliari non hanno sintomi e vivono per anni e persino decenni senza nemmeno conoscere i loro problemi. Ma prima o poi, una vita tranquilla finirà, perché anche i calcoli biliari immobilizzati portano inevitabilmente alla comparsa di colecistite acuta.



Cause di calcoli biliari

I medici degli scienziati non possono dire con certezza perché uno squilibrio chimico si è verificato nel corpo di una persona, che ha causato la formazione di calcoli biliari e la costante esacerbazione della colecistite. Tuttavia, le caratteristiche generali con cui può essere determinato se una persona ha una predisposizione per la malattia del calcoli biliari sono ancora disponibili, e queste sono:

  • Peso in eccesso (specialmente nelle donne). Si nota che la vita della donna è più spessa, maggiori sono le possibilità che ha per la colelitiasi e la colecistite acuta. I bambini obesi sono a rischio e possono occasionalmente soffrire di esacerbazione della colecistite, mentre i bambini con peso normale non lamentano quasi mai dolore nell'ipocondrio destro.
  • Gravidanza. Se una donna è stata incinta almeno una volta, anche lei cade nel gruppo a rischio.
  • Dieta. Calcoli biliari - una complicazione di rapida perdita di peso e le abitudini di perdere costantemente peso e migliorare.
  • Protezione della gravidanza . A rischio di donne che assumono contraccettivi orali e sottoposti a terapia con estrogeni a dosi elevate.
  • Eredità . Predisposizione genetica alla malattia del calcoli biliari e, di conseguenza, alle esacerbazioni della colecistite.
  • Nutrizione impropria Gli amanti del cibo grasso spesso soffrono di calcoli biliari e colecistite acuta.
  • Paul. Le donne si ammalano più spesso degli uomini.
  • Età. Le persone sopra i 60 anni hanno maggiori probabilità rispetto ai giovani di soffrire di cistifellea.
  • Zucchero aumentato I diabetici sono inclini a calcoli biliari.
  • Prendendo alcuni farmaci . A volte colecistite acuta causano farmaci che abbassano il colesterolo nel sangue.


Altre cause di colecistite acuta

Oltre alla malattia del calcoli biliari, la causa dello sviluppo della colecistite acuta può essere:

  1. Trauma addominale
  2. Chirurgia addominale
  3. Tumore. Molte persone non sanno che la colecistite acuta è causata da un tumore, una neoplasia che può essere solida o piena di liquido. La parola "tumore" non significa cancro. I tumori sono benigni, precancerosi, cancerosi.

I tumori benigni non danneggiano la salute del "silenzio", ma se mettono pressione sui nervi o sui vasi sanguigni, si verificano altri, molto spiacevoli cambiamenti nel corpo. Quindi, anche un tumore benigno può fermare il flusso di bile dalla colecisti e quindi causare un attacco di colecistite acuta.

Fattori di rischio

Un fattore di rischio è una condizione o situazione in cui aumenta il rischio di sviluppare una malattia.

La malattia di Crohn

Uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo della colecistite acuta è il morbo di Crohn - una condizione permanente in cui il tratto gastrointestinale è costantemente infiammato. La malattia di Crohn può colpire qualsiasi parte dell'intestino, fino all'ano. Le persone che soffrono di questa malattia hanno costante affaticamento, frequenti diarrea, disagio e dolore addominale.

Circa un quinto dei pazienti ha parenti stretti con una tale malattia. Da ciò possiamo concludere che la malattia di Crohn può essere ereditata. Oltre alla predisposizione genetica, il morbo di Crohn è causato da una risposta inadeguata del sistema immunitario di una persona a determinati alimenti e in particolare a farmaci, così come questa malattia è scatenata da un ambiente povero.

I sintomi della malattia di Crohn dipendono da quale parte dell'intestino è colpita. Con la sconfitta delle pareti dell'intestino è solitamente indicato:

  • dolore a livello dell'addome inferiore destro;
  • ulcere nell'intestino, che a volte sanguinano ed è il sangue nelle feci che il paziente capisce che c'è qualcosa di sbagliato nel suo intestino;
  • ulcere alla bocca;
  • diarrea - può essere sia lieve che grave. A volte muco, sangue, pus sono visibili nelle feci;
  • falsa voglia di sgabello;
  • la stanchezza è una sensazione familiare per i pazienti con malattia di Crohn;
  • perdita di appetito;
  • perdita di peso a causa di scarso appetito;
  • anemia (associata a ragadi anali). Il sanguinamento dal retto e le ragadi anali non sono così pericolosi, dato che di solito il sangue non viene perso molto, ma le fessure stesse sono molto dolorose e portano molte ore spiacevoli ai pazienti.

obesità

Un altro fattore di rischio per la colecistite acuta è l'obesità. Nonostante il fatto che tutti leggano e scrivano sull'obesità e su tutto, la maggior parte della gente non capisce nemmeno di cosa si tratta e non sa cosa sia l'obesità, che non è visivamente visibile. Per determinare la presenza o l'assenza di peso in eccesso, devono essere correlati diversi fattori, come età, rapporto muscolo-grasso, altezza, sesso e densità ossea.

Secondo questi indicatori, a volte risulta che il peso ideale di due persone della stessa altezza può variare notevolmente.

Tuttavia, una cosa è innegabile, l'eccesso di peso è pericoloso per la salute.

Lavoro fisico durante la gravidanza

Questo fattore di rischio non è così raro come si potrebbe pensare. Le donne incinte sono spesso costrette a lavorare fisicamente. Tuttavia, tali carichi danneggiano la cistifellea e la colecistite acuta può svilupparsi entro poche settimane dopo il parto.

Sintomi di colecistite acuta

  • Dolore localizzato sotto il bordo inferiore destro delle costole.
  • Dolore che si diffonde attraverso la parte bassa della schiena.
  • Può ferire la spalla destra.
  • La persona si ammala e talvolta vomita.
  • Aumento della sudorazione.
  • Ansia.

Le condizioni del paziente peggiorano se la colica biliare viene aggiunta all'infiammazione della cistifellea. Ciò accade solo in un caso, quando la pietra calcarea cade nel dotto biliare e attraverso di essa nei dotti duodenali.

Per provocare una tale situazione può ricevere cibi grassi - il dolore inizia due ore dopo aver mangiato. Può essere continuo, entro 24 ore, o parossistico.
Succede che la colecistite acuta è accompagnata da un'infezione dei calcoli biliari. Nello stesso momento il paziente è in una febbre, e lui trema costantemente. La stragrande maggioranza dei casi di colecistite acuta, complicata dall'infezione da calcoli biliari, termina con un'operazione durante la quale queste pietre vengono rimosse.

Diagnosi di colecistite acuta

Molto spesso, una diagnosi preliminare di colecistite acuta viene effettuata da medici dell'ambulanza. Ciò è dovuto al fatto che la malattia inizia improvvisamente e procede molto rapidamente. Di solito, i parenti del paziente chiamano un'ambulanza e, dopo aver sostenuto gli esami di anamnesi e di palpazione, i medici comprendono la disgrazia con cui hanno a che fare.

Quindi, indipendentemente dal fatto che il paziente sia inviato all'ospedale o stia a casa (molto raramente), è prescritto un numero di procedure diagnostiche.

Esame del sangue

Attraverso un'analisi generale, viene determinato il numero di leucociti nel sangue. Un aumento della conta dei globuli bianchi indica la presenza di infiammazione nel corpo, e se c'è ancora un alto livello di bilirubina e fosfatasi alcalina, questa è una chiara evidenza di un "beneficio" per la colecistite acuta.

Tomografia computerizzata (TC) o ecografia

Questo test consente al medico di vedere come appare la colecisti al momento della malattia e se ci sono ulcere, tumori, ecc. Sulle sue pareti.

Scansione Hida  

Questo test consente di esaminare il fegato, la cistifellea, le vie biliari e l'intestino tenue. Il medico è in grado di monitorare la produzione e il flusso di bile dal fegato all'intestino tenue, oltre a determinare se c'è un blocco e, in tal caso, dove si trova.

Trattamento della colecistite acuta  

Immediatamente dopo la diagnosi, al paziente verrà consigliato per qualche tempo di non mangiare cibi solidi ma anche liquidi. L'organismo sarà "nutrito" con infusioni a goccia per via endovenosa.

Da farmaci analgesici e antibiotici prescritti. Non ci sono mai problemi con gli analgesici, il paziente ei suoi parenti capiscono che una volta che una persona ha qualcosa da ferire, è necessario rimuovere il dolore dandogli un'iniezione. Un'altra cosa quando si tratta di antibiotici.

Una volta, agli albori dell '"era degli antibiotici", queste forme di dosaggio venivano prescritte ed entusiasticamente prese alla minima manifestazione di infiammazione. Negli ultimi anni, un'altra tendenza è andata - le persone non vogliono prendere antibiotici, credendo giustamente che questo porta ad una diminuzione dell'immunità e ad altri problemi nel corpo. Questa opinione è parzialmente corretta, ma ci sono volte in cui questi medicinali, se usati correttamente, salvano vite.

La parola "antibiotico" può essere decifrata come: "contro i batteri". Quella è una medicina che distrugge o rallenta la crescita dei batteri. È chiaro che questo è uno strumento medico molto potente e dovrebbe essere somministrato quando le difese naturali del corpo non sono sufficienti per affrontare l'infezione. Proprio una tale malattia è la colecistite acuta.  

Come viene prescritta la terapia antibiotica per la colecistite acuta?

I pazienti con colecistite acuta sono prescritti antibiotici per via orale (per bocca) o per iniezione. Nella maggior parte dei casi, l'effetto è visibile entro poche ore dall'inizio del trattamento. Tuttavia, anche con un miglioramento il secondo giorno, il ciclo degli antibiotici dovrebbe essere completato. Se ciò non viene fatto, se in futuro è necessario un trattamento antibatterico, è altamente probabile che non agiscano.

È particolarmente importante ricordare che questi farmaci devono essere assunti esattamente come prescritto da un medico. Se il medico prescrive il farmaco un'ora prima dei pasti o due ore dopo i pasti, ecco come dovrebbe essere fatto. Alcuni antibiotici non dovrebbero essere assunti con alcun cibo (ad esempio, la tetraciclina e i prodotti lattiero-caseari sono incompatibili) - queste regole non dovrebbero essere ignorate, altrimenti la colecistite peggiorerà ancora di più.

Effetti collaterali della colecistite acuta con antibiotici:  

  1. La diarrea. L'uso improprio di antibiotici provoca un aumento del contenuto di zucchero nell'intestino. I batteri sono fissati nell'intestino e "prosperano" sullo zucchero. Di conseguenza, una persona ha una diarrea persistente.
  2. Infezione fungina della bocca, del tubo digerente e della vagina. In bocca, nel tratto digestivo e nella vagina, vivono batteri "buoni" di cui una persona ha bisogno, e durante il trattamento antibatterico anche loro muoiono, e il fungo "arriva" al loro posto.

Trattamento chirurgico della colecistite

Una volta esacerbata, la colecistite peggiorerà ancora e ancora. Pertanto, prima o poi, i medici raccomandano la rimozione chirurgica della cistifellea. Se la colecistite acuta è aggravata dalla perforazione della cistifellea, l'operazione viene eseguita urgentemente.

Di solito, dopo la resezione della cistifellea, non c'è peggioramento della qualità della vita, è possibile che a volte si verifichino episodi di diarrea (come senza la cistifellea, la bile dal fegato fluisce immediatamente nel retto), ma non di più. La cosa principale è che una persona non indulga negli eccessi nel bere e nel mangiare.

Dieta per colecistite acuta

Nell'infiammazione acuta della cistifellea, accompagnata da intenso dolore nel giusto ipocondrio e altri sintomi negativi, al paziente viene somministrata una dieta a digiuno per i primi 2 giorni, che consente di ridurre i sintomi infiammatori pronunciati. Durante questo periodo sono consentite bevande calde, in piccole porzioni, 2-3 tazze al giorno (brodo di fianchi, tè dolce debole, frutta dolce e succhi di bacche diluiti con acqua).

Nei prossimi due giorni, nella dieta vengono introdotti alimenti di base (riso mucoso, semole o zuppe d'avena e porridge, mousse, gelatine, latte scremato e composte). Tutti i prodotti possono essere consumati in piccole porzioni, 6 volte al giorno. Per migliorare il flusso della bile, al paziente viene data molta bevuta (2-2,5 litri di liquido ciascuno).

Dopo 3-4 giorni, il paziente viene trasferito alla dieta numero 5-in (cibo macinato senza sale). Comprende ricotta, pesce al vapore e carne di varietà a basso contenuto di grassi, cracker di grano, purè di patate e carote, frittata al vapore, kefir a basso contenuto di grassi.

Dopo 5-10 giorni, viene prescritta la dieta n. 5-a e, dopo il sollievo dal dolore, la dieta n. 5.

Possibili complicazioni di colecistite acuta

Se non trattata, la colecistite acuta può portare a:

  • fistola (canali patologici tra la cistifellea e il duodeno);
  • peritonite biliare (il flusso della bile nella cavità addominale);
  • perforazione della cistifellea (rottura delle pareti della cistifellea);
  • cancrena della cistifellea (alterata circolazione sanguigna nelle pareti della cistifellea, e in conseguenza di ciò, la morte delle sezioni murarie)
  • ascesso della cistifellea (bollire sul muro della cistifellea).

Prevenzione della colecistite

La colecistite acuta non si svilupperà mai se:

  1. Mangia regolarmente, tre volte al giorno, allo stesso tempo.
  2. Condurre uno stile di vita attivo, e quindi ostacolare lo sviluppo di calcoli biliari. Non deve essere uno sport, puoi fare semplici esercizi cinque volte a settimana per 30 minuti.
  3. Non perdere peso velocemente. La rapida perdita di peso è dannosa per la cistifellea e provoca la formazione di calcoli biliari. Dovresti perdere peso lentamente!
  4. Mantenere il peso corporeo normale. Più il peso è vicino all'ideale, minore è il rischio di sviluppare una colecistite acuta.

| 5 dicembre 2014 | | 3,078 | Malattie del tubo digerente