Pyelonephritis affilato: sintomi, trattamento
medicina online

Pyelonephritis affilato

contenuto:

Pyelonephritis affilato La pielonefrite acuta è una malattia caratterizzata da un processo infiammatorio nel rene con coinvolgimento del tessuto interstiziale dell'organo e della pelvi renale. La pielonefrite è una delle malattie più comuni in urologia, che in assenza di un trattamento adeguato spesso diventa cronica con lo sviluppo di insufficienza renale.

Dalla natura della malattia si distinguono:

  • unilaterale;
  • pielonefrite bilaterale;
  • purulenta;
  • sierosa.

Molto spesso, la pielonefrite si verifica in persone di età superiore a 40 anni, ma ci sono casi in cui la malattia è stata rilevata nei bambini in età scolare. Il decorso della pielonefrite nei bambini si presenta in onde, spesso senza sintomi clinici marcati, che sono aggravati da alcuni fattori sul corpo.



Cause di pielonefrite

Lo sviluppo di un processo infiammatorio acuto nei reni è sempre dovuto all'effetto sul corpo di un patogeno infettivo patologico. Gli urologi hanno dimostrato che le forme purulente di pielonefrite possono verificarsi quando vi sono focolai di infezione cronica nel corpo, indipendentemente dalla localizzazione. Ciò significa che anche i denti cariati possono essere un prerequisito per lo sviluppo di un processo infiammatorio nei reni.

La pielonefrite acuta può svilupparsi come complicazione dopo tali malattie:

Il più delle volte l'agente eziologico dell'infiammazione acuta dei reni sono E. coli, stafilococco, streptococco, gonococco, Pseudomonas aeruginosa, micoplasma, funghi candidosi, virus.

La diffusione di un processo infettivo è possibile in diversi modi: linfogena, ematogena, ascendente.

La via ematogena di trasmissione può portare il patogeno patogeno nei reni da qualsiasi lesione del corpo - infiammazione della cistifellea, denti cariati, infiammazione cronica delle tonsille e altro. Nelle malattie infettive, la microflora patogena penetra nei reni in modo discendente.

Il percorso ascendente di penetrazione dei patogeni infettivi (urogenici) è caratteristico della penetrazione della microflora patogena nei reni dalla vescica, dall'uretra e dagli ureteri infiammati. Di norma, la trasmissione ascendente dell'infezione è più caratteristica dei pazienti che hanno problemi con il deflusso delle urine, a causa di ristagno, anomalie congenite degli organi urinari, presenza di sabbia e calcoli nella vescica.

Fattori predisponenti per lo sviluppo della pielonefrite

Fattore predisponente per lo sviluppo della pielonefrite acuta è una tendenza alle reazioni allergiche negli esseri umani. Altri prerequisiti per l'infiammazione renale sono:

  • debole difesa immunitaria;
  • frequenti malattie virali e infettive;
  • ipotermia (specialmente la regione lombare);
  • diabete;
  • carenza di vitamine nel corpo;
  • la gravidanza;
  • disturbi circolatori;
  • lesione alla regione lombare.



Sintomi di pyelonephritis affilato

Molto spesso, i pazienti sviluppano una pielonefrite destra acuta. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche della struttura del rene destro, che contribuisce al verificarsi di stagnazione in esso.

Le manifestazioni cliniche di infiammazione acuta del tessuto renale dipendono in gran parte dalla forma e dal decorso del processo patologico. La forma sierosa della pielonefrite non è relativamente pesante. Con un quadro clinico pronunciato pyelonephritis procede la forma purulenta.

I seguenti sintomi sono caratteristici della pielonefrite acuta:

  • la comparsa di dolore doloroso sordo nella regione lombare;
  • un forte aumento della temperatura corporea (fino a 38.5-39.0);
  • fenomeni di dysuric (violazione di deflusso di urina);
  • brividi, febbre;
  • debolezza crescente;
  • aumento della sudorazione;
  • tachicardia , mancanza di respiro, muscoli e mal di testa.

Con la pielonefrite acuta bilaterale, le sensazioni dolorose sono di diversa intensità, a volte il paziente ha la sensazione che tutto il dorso e l'addome facciano male. Con pyelonephritis purulento, la natura di dolore assomiglia a colica renale - il paziente è irrequieto, si precipita, e non può trovare una posizione comoda.

Il disturbo delle urine è caratterizzato da un frequente bisogno di svuotare la vescica e dalla prevalenza della diuresi notturna durante il giorno. Durante la palpazione dell'addome, il medico nota il dolore nella zona interessata. Spesso, nei primi giorni di pielonefrite, si osservano sintomi caratteristici di irritazione peritoneale, pertanto una diagnosi precoce con palpazione è estremamente difficile. Nella maggior parte dei casi, la pielonefrite acuta è accompagnata dalla comparsa di edema e da un aumento della pressione sanguigna.

Diagnosi di laboratorio di pyelonephritis affilato

Negli studi di laboratorio sulle analisi del sangue si rivela:

  • leucocitosi neutrofila,
  • aumento della VES,
  • proteinuria minore.

Rilevazione di proteine ​​nelle urine a causa di piuria. Per la forma acuta di pielonefrite più tipica è la comparsa di pus nelle urine, un gran numero di globuli rossi. Tali manifestazioni sono particolarmente pronunciate con infiammazione concomitante della vescica.

Ai pazienti con forma acuta di pielonefrite deve essere prescritto un esame batteriologico dell'analisi delle urine. A tale scopo, l'urina viene raccolta utilizzando la cateterizzazione, in modo che i batteri dell'ambiente o degli organi genitali esterni non entrino nella provetta. Di norma, il 90% dei pazienti rivela flora batterica patogena durante lo studio.

Con la pielonefrite prolungata e l'assenza di una terapia adeguata, la capacità di filtrazione del paziente diminuisce nel tempo con i glomeruli renali, a seguito della quale i composti azotati iniziano ad accumularsi nel sangue (il livello di urea e acetone nel sangue aumenta), l'uremia si sviluppa rapidamente. In alcuni casi, la pielonefrite acuta può verificarsi senza un quadro clinico pronunciato, specialmente nei bambini e nelle donne in gravidanza. In questi casi, la malattia viene diagnosticata utilizzando ampi studi di laboratorio.

La pielonefrite con sintomi clinici lievi viene diagnosticata contando il numero di leucociti nell'analisi delle urine, nonché durante la coltura batteriologica delle urine sul mezzo nutritivo.

Una forma speciale e rara di pielonefrite acuta è la necrosi papillare - una malattia renale che si verifica nelle donne anziane con diabete. Questo tipo di pielonefrite è caratterizzato da un esordio acuto: nei pazienti, la temperatura corporea sale bruscamente a 39,0-40,0 gradi, si osservano ematuria e piuria pronunciate nell'analisi delle urine, i sintomi di intossicazione e una condizione settica aumentano rapidamente.

Quali malattie possono essere confuse con pielonefrite acuta?

Con un esordio acuto di pielonefrite, i disturbi del mal di schiena sordo, la comparsa di disturbi disurici e i cambiamenti nelle analisi delle urine e del sangue, non è difficile diagnosticare la malattia. Tuttavia, quando si effettua una diagnosi, si deve ricordare che il blocco del tratto urinario da parte dell'essudato patologico non può modificare la composizione dell'urina, quindi i globuli rossi e bianchi nelle urine sono assenti. Questo è il motivo per cui nella diagnosi di pazienti affetti da pielonefrite sono stati prescritti diversi esami di laboratorio di urina e sangue, con una frequenza di 1-2 giorni. È più difficile differenziare la pielonefrite in presenza di processi infiammatori concomitanti negli organi del sistema urinario e nel corso della malattia con sintomi lievi.

La pielonefrite acuta deve essere differenziata dalla cistite acuta. Per questo, i medici usano il metodo di prova a tre vetri: in caso di infiammazione della vescica, il terzo campione di urina contiene un gran numero di diversi elementi formati. Inoltre, la cistite si manifesta con manifestazioni disuriche più luminose: forte dolore, sensazione di bruciore quando si svuota la vescica, frequente desiderio di urinare e poche gocce di sangue alla fine della minzione.

Oltre ai metodi di laboratorio per la diagnosi di pielonefrite acuta, sono necessari la radiografia renale, l'urografia escretoria con l'introduzione di un mezzo di contrasto nella vena e la renografia isotopica.

Il corso di pyelonephritis affilato e prognosi

Con trattamento tempestivo del paziente al dottore e il trattamento correttamente prescritto, il corso della forma affilata di pyelonephritis è favorevole. Poiché gli antibiotici sono la base per il trattamento dell'infiammazione dei reni, raramente ricorrono alla chirurgia. Con un'attenta osservanza delle raccomandazioni mediche in un paziente dopo 2 settimane vi è un miglioramento significativo.

Se si ignorano le istruzioni del medico, non seguire il programma per l'assunzione di farmaci, ridurre in modo indipendente la dose dell'antibiotico e rifiutare la dieta, molti pazienti subiscono una ricaduta della malattia, che può in seguito portare alla pielonefrite acuta diventando cronica.

Inoltre, il decorso della forma acuta di pielonefrite in alcuni casi può essere complicato dallo sviluppo di un ascesso renale o infiammazione purulenta del tessuto renale. In rari casi, la pielonefrite acuta porta a urosepsi e allo sviluppo di insufficienza renale. Quando il corso della pielonefrite viene trascurato, il paziente sviluppa rapidamente uno shock settico.

Approssimativamente l'80% di pazienti è completamente guarito da pyelonephritis, soggetto a tutte le istruzioni del dottore e una diagnosi tempestiva. Il resto ha osservato la transizione di un processo infiammatorio acuto in una forma cronica.

Trattamento di pyelonephritis affilato

Durante la fase acuta del processo infiammatorio nei reni, il paziente deve osservare il riposo a letto fino a quando i fenomeni di disuria scompaiono e la temperatura corporea è normalizzata.

Il paziente deve rispettare la dieta terapeutica. Quando la pielonefrite mostra il numero di tavolo 7. La dieta è di escludere piatti speziati, spezie, cibo in scatola, caffè e tè forte, bevande alcoliche. Limitare la dose giornaliera di sale (fino a 4-5 g), in modo da non provocare i liquidi stagnanti nel corpo e lo sviluppo di edema.

Ai fini del lavaggio naturale delle vie urinarie e dei reni, si raccomanda che il paziente beva in abbondanza fino a 3 litri al giorno, a condizione che non vi sia ipertensione arteriosa. Acque minerali come Mirgorodskaya, Essentuki, Naftusya, Berezovskaya sono eccellenti per questo scopo. Un effetto antisettico naturale ha un succo di mirtilli rossi, mirtilli rossi, lamponi.

Il cibo dovrebbe essere facilmente assorbito dal corpo. Zuppe vegetariane, pesce magro bollito o stufato, piatti di verdure, cereali, uova, omelette di vapore, mele cotte sono raccomandate per il paziente.

In caso di sindrome da dolore grave, gli analgesici sono indicati per il paziente. Per disturbi della minzione dolorosa, le candele con papaverina sono prescritte per via rettale o con belladonna.

I principali metodi di trattamento della forma acuta della pielonefrite, ovviamente, sono gli antibiotici. Quando pielonefrite oligosintomatica, senza complicanze e patologie correlate, i farmaci sulfanilamide sono prescritti al paziente. Allo stesso tempo assicurati di monitorare il deflusso di urina e l'assenza di sintomi di insufficienza renale in aumento.

Nel caso di una clinica pronunciata, vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro a cui gli agenti infettivi sono sensibili. In combinazione con l'antibiotico principale, vengono spesso prescritti farmaci del gruppo nitrofurano (furadonina, furazolidone), nitroxolina e altri.

La somministrazione endovenosa di antibiotici è mostrata al paziente dopo il processo incendiario iniziato e le forme purulente di pyelonephritis. Di norma, la terapia antibiotica viene utilizzata fino a quando la temperatura corporea del paziente si normalizza e i test del sangue e delle urine non migliorano. In media, il trattamento della pielonefrite dura 10-14 giorni, se necessario, e fino a 1 mese.

In assenza di un effetto terapeutico da parte degli antibiotici e di una crescente condizione settica in un paziente, si pone la questione della rimozione chirurgica del rene interessato (a condizione che il secondo rene funzioni normalmente). Dopo il trattamento della pielonefrite acuta, tali pazienti devono essere osservati per un anno presso il medico di famiglia del distretto.

Prevenzione della pielonefrite

Prevenire l'insorgenza della pielonefrite si trova nella riabilitazione dei focolai di infezione cronica nel corpo - denti cariati, infiammazione cronica delle tonsille, trattamento di colecistite, sinusite e altre malattie. Ricorda che in caso di malattie infiammatorie degli organi del sistema urinario è impossibile automedicare, poiché la cistite comune può spesso portare alla diffusione dell'infezione nei reni.

È molto importante monitorare l'igiene intima personale (soprattutto per le ragazze e le donne), dal momento che la pielonefrite è favorita dall'infezione ascendente attraverso il tratto urinario.

Se ci sono problemi sotto forma di pietre e sabbia nella vescica, gli ureteri devono essere rimossi in modo tempestivo, poiché gli ostacoli meccanici che impediscono il normale flusso di urina portano allo stiramento della pelvi renale, allo sviluppo di congestione e alla conseguente infiammazione del rene.

Al fine di evitare l'infezione delle vie urinarie durante le procedure diagnostiche (cistoscopia, cateterismo della vescica e altri), il medico deve osservare misure asettiche e antisettici.

Se trovate sintomi di pielonefrite, non esitate a consultare un medico! Una diagnosi tempestiva e il trattamento iniziato eviteranno la transizione della malattia alla forma cronica.


| 5 dicembre 2014 | | 3 539 | Malattie del sistema genito-urinario