Sifilide primaria: sintomi, trattamento. Sifilide primaria in uomini e donne
medicina online

Sifilide primaria: sintomi, trattamento

contenuto:

Sifilide primaria La sifilide primaria è il periodo che va dall'inizio delle prime manifestazioni cliniche nell'area dell'infezione all'inizio dello sviluppo delle lesioni generalizzate della pelle e degli organi interni. La sua durata media è di diverse settimane. Ci sono periodi sieronegativi e sieropositivi di sifilide primaria. La terapia iniziata nella fase della sifilide primaria è sufficientemente efficace e impedisce lo sviluppo delle fasi successive della sifilide (secondaria, terziaria) o della sua recidiva.



Sintomi di sifilide primaria

La cosiddetta triade di Hutchinson è caratteristica della sifilide primaria: dura chancre, linfoadenite e linfangite. La classificazione internazionale delle malattie si propone di distinguere le seguenti forme di sifilide primaria:

  • sifilide dei genitali propri;
  • sifilide di varie altre localizzazioni;
  • sifilide dell'ano.

Il principale e il primo segno della sifilide primaria è un duro colpo. La variante più recente dell'infezione da sifilide oggi è la via sessuale, e la percentuale di infezione domestica è bassa. Pertanto, la localizzazione più comune di hard chancre è l'area genitale. Nel luogo di penetrazione del treponema pallido nel corpo umano, spesso sulla pelle o sulla membrana mucosa dei genitali, si sviluppa un rigido rigonfiamento. Può essere rilevato:

  • sulle labbra genitali (sia piccole che grandi);
  • meno comunemente sulla pelle dell'area pubica, la parte inferiore della parete addominale anteriore, in rari casi sulla superficie femorale interna;
  • sul prepuzio o sul glande;
  • negli omosessuali - nell'ano;
  • sul retro della punta;
  • nelle donne, sulla cervice o sulle pareti vaginali.

I casi di hard chancre che si trovano al di fuori dei genitali sono chiamati extragenital. sono difficili da diagnosticare, poiché spesso non sono visibili se visti visivamente. Questo è il motivo per cui il periodo di sifilide primaria può essere perso e lasciato senza un trattamento adeguato.

La struttura di un hard chancre è piuttosto caratteristica, il che rende possibile escludere alcune malattie simili già nella fase di esame clinico. Le caratteristiche tipiche sono:

  • erosione della forma ovale o rotonda corretta (a volte assomiglia ad un piattino);
  • i confini di questo elemento con un panno sano sono chiari e uniformi;
  • le dimensioni solide del chancre raramente superano i 10 millimetri;
  • il fondo dell'erosione si trova leggermente al di sotto dei bordi, vale a dire che i bordi del chancre si alzano leggermente;
  • il colore dell'affetto primario è rosso porpora o rosa opaco;
  • una piccola quantità di secrezione secreta dal chancre crea l'impressione di una cosiddetta superficie laccata;
  • per qualsiasi posizione, il difficile ritmo non è un dolore tipico, anche con una forte pressione durante il processo di ispezione c'è solo un leggero disagio.

Una versione più rara di hard chancre è considerata ulcerata. In questo caso, non si forma un difetto erosivo, ma un ulcerativo, cioè più profondo. In questo caso, la profondità degli affetti primari è più pronunciata, al posto della variante ulcerosa di una forma a ciclo rigido, non epiteliale, ma di tessuto connettivo (cicatrice).

Attualmente, molto più spesso ci sono molteplici effetti sifilitici primari, la prevalenza delle varianti ulcerative, la frequente accessione della flora batterica purulenta secondaria allo sviluppo della co-infezione. Considerando la diffusione delle relazioni omosessuali, la sifilide della zona anale negli uomini e anche il tumore del cavo orale nelle donne sono sempre più registrati come risultato di varie varianti straordinarie di rapporti sessuali.

Ad oggi, tali varianti di influenza sifilitica primaria come edema induritore, felon e amigdalite sono estremamente raramente registrate.

L'amigdolite è una tonsillite sifilitica specifica, che è tipica nel caso di sesso orale o infezione domestica con sifilide (utilizzando piatti, asciugamani, spugne comuni). La principale differenza da molte altre opzioni per l'angina è la natura unilaterale del processo patologico. La mucosa della bocca è poco cambiata, i segni principali si osservano su una delle tonsille. L'amigdala colpita è gonfia, di colore rosso porpora, si possono verificare erosione o ulcerazione. Come con la posizione tipica del chancre, la sindrome del dolore non è caratteristica della variante extragenitale (amigdalite).

Il felon specifico nella sifilide primaria è molto simile all'opzione chirurgica classica. Nella diagnosi differenziale aiuta a sospettare uno specifico processo di infiltrazione densa e l'assenza del classico eritema infiammatorio acuto. Il panaribio nella sifilide primitiva appare spesso a seguito di infezione professionale e di non conformità alle norme di sicurezza (in ostetrico-ginecologi, infermieri, patologi).

L'edema induttivo può essere rilevato in quelle parti del corpo dove c'è una rete pronunciata di vasi linfatici. Questa è la regione delle labbra e dello scroto. È chiaro che la caratteristica dominante di questa variante della sifilide primaria è l'edema senza disturbare l'integrità della pelle.

Il prossimo sintomo principale della sifilide primaria è una lesione dei gruppi linfonodali regionali più vicini all'influenza primaria, cioè la linfadenite regionale. Si verifica 2 settimane dopo l'effettivo effetto primario e ha ricevuto il nome del bubo di accompagnamento.

I linfonodi aumentano di dimensioni di alcuni centimetri, sono abbastanza elastici (meno densi), non sono saldati tra loro e con i tessuti molli circostanti, sono completamente indolori e la pelle sopra di loro non ha cambiamenti visivi e morfologici.

Formazione bilaterale prevalentemente marcata di linfoadenite regionale, solo molto raramente - unilaterale. La linfoadenite è significativamente più lenta e subisce uno sviluppo inverso rispetto a quello solido. È nei linfonodi regionali che il treponema pallido persiste per lungo tempo, è da qui che l'infezione può essere generalizzata con lo sviluppo della fase successiva della sifilide, quella secondaria.

Il terzo ed ultimo segno obbligatorio della sifilide primaria è una lesione della parete vascolare, cioè la rete linfatica. La linfangite sifilitica sembra una corda densa e spessa, visibile ad occhio nudo all'ispezione visiva e chiaramente percepita alla palpazione, ma indolore. Questo è un tipo di percorso che collega l'affetto sifilitico primario e il gruppo più vicino di linfonodi.

Le lesioni sifilitiche della cavità orale hanno alcune caratteristiche della struttura esterna, vale a dire:

  • il chancre può essere localizzato su qualsiasi parte del muco, ma principalmente localizzato nell'angolo della bocca, sul bordo rosso e sulla lingua;
  • la variante ulcerativa del chancre domina;
  • il gonfiore dei tessuti è più pronunciato, quindi il labbro si gonfia notevolmente, il che è impossibile non notare;
  • quando un chancre si forma nell'angolo della bocca, spesso non ha segni caratteristici e assomiglia a un plettro;
  • il chancre nella lingua sporge sopra la superficie della lingua a causa di una significativa infiltrazione.


Diagnosi di sifilide primaria

La diagnosi finale può essere fatta come risultato dell'ottenimento di informazioni combinate: sintomi clinici e dati di laboratorio.

La ricerca fondamentale in qualsiasi stadio della sifilide è la reazione di Wassermann. Quando si verifica un evento, è negativo (fino a 1 mese di malattia). Nel corso della malattia, gli anticorpi si accumulano e la reazione diventa positiva, cioè avviene la sieroconversione e il periodo sieronegativo viene sostituito da sieropositivo.

L'agente causale reale della sifilide può essere rilevato nella scarica dal ciclo mediante microscopia diretta in un campo oscuro, che è una prova inconfutabile della sifilide.

Trattamento della sifilide primaria

Basato sull'uso di farmaci antibatterici per un modello specifico e una certa durata. Nonostante la crescente resistenza agli antibiotici, il treponema pallido è ancora altamente sensibile all'antibiotico più antico, la penicillina. Nella pratica medica nazionale, le più diffuse sono tre opzioni per il trattamento della sifilide primaria:

  • combinazione di bismuto e bitillina;
  • una combinazione di penicillina e bismuto;
  • utilizzare solo la penicillina e la terapia non specifica.

La dose di penicillina e il numero di cicli di trattamento (da 2 a 5) sono calcolati individualmente, sulla base di una reazione Wasserman positiva o negativa. La durata del corso del trattamento è di diverse settimane. Il primo ciclo di terapia con penicillina viene preferibilmente condotto in condizioni stazionarie. Quando si eseguono cicli ripetuti di trattamento, la penicillina può essere sostituita dalla bicilina-3 o dalla bicilina-5. La terapia non specifica implica l'inclusione di immunomodulatori non specifici (FIBS, aloe, corpo vitreo) in un complesso di misure.

Durante il periodo di trattamento, la persona dovrebbe smettere di fare sesso, specialmente se hanno rapporti sessuali promiscui con diversi partner. È necessario seguire le regole di igiene e allocare gli articoli per la casa (asciugamani, spugne, piatti) al solo scopo di escludere la possibilità di contaminazione domestica.

Tutti i contingenti di individui, anche bambini e donne incinte, sono soggetti a trattamento preventivo della sifilide primaria. Una donna in una posizione interessante deve ricevere un ciclo completo di trattamento, poiché è possibile la trasmissione verticale della sifilide al feto e la nascita di un bambino con sifilide congenita (gravi disturbi neurologici e delle ossa).

Nei bambini, lo sviluppo mentale e fisico è possibile a seguito della progressione della sifilide, pertanto viene scelto un percorso individuale di trattamento che tenga conto dell'età e del peso corporeo di un piccolo paziente.

È necessario completare l'intero ciclo di trattamento, altrimenti la sifilide primaria non scomparirà spontaneamente, ma sarà trasformata in sifilide secondaria e terziaria.


| 8 maggio 2015 | | 1 949 | Malattie infettive
  • | Svetlana | 4 giugno 2015

    Ciao! Dimmi, ho avuto la sifilide 10 anni fa, ora sono incinta e ho donato il sangue, Ed è tornato negativo, IFA KP 5.1, significa che devo sottopormi nuovamente al trattamento?

Lascia il tuo feedback