Attacco di asma bronchiale: emergenza
medicina online

Attacco di asma bronchiale: emergenza

contenuto:

Un attacco di asma bronchiale passa rapidamente e i suoi sintomi sono caratteristici, quindi è impossibile confonderlo con qualcos'altro. Spesso in questi casi, il paziente inizia il punk, il che aggrava ulteriormente la situazione.



Com'è l'attacco?

Attacco di asma bronchiale Letteralmente in pochi secondi, si sviluppa una grave mancanza di respiro, la respirazione diventa rumorosa, accompagnata da respiro sibilante nei polmoni, che può essere udito anche da lontano. Appare una tosse secca, che si ripete con attacchi durante l'attacco.

I reclami dei pazienti includono:

  • sensazione di scoppiare nel petto;
  • difficoltà di espirazione.

Per espirare l'aria, è necessario fare uno sforzo considerevole. Il paziente sta cercando supporto per facilitare l'espirazione appoggiando le mani su una sedia, un tavolo, un muro, ecc.

Cosa dovrebbe essere fatto durante un attacco?

  1. La prima cosa da fare è trovare una posizione comoda per il corpo che faciliti l'espirazione. È necessario sedersi su una sedia rivolta indietro e mettere sotto il torace per supporto. Sbarazzarsi degli abiti imbarazzanti, sbottonare il colletto, rimuovere il fazzoletto, la cravatta, ecc .;
  2. Dovresti provare a calmarti! Lo stato psico-emozionale gioca il ruolo più importante in questi casi! Si dovrebbe tentare di normalizzare la respirazione e cercare di espirare completamente l'aria dai polmoni. La durata dell'attacco dipende dalla capacità di rilassarsi completamente, calmarsi e prendere il controllo della situazione. Un bambino piccolo durante un attacco deve essere accarezzato delicatamente sulla schiena, il che gli conferisce una sensazione di comfort e applica morbide pratiche di massaggio che facilitano la respirazione. Allo stesso tempo è necessario parlare con il bambino tutto il tempo in un tono calmo e gentile, assicurando che tutto passerà presto. La pratica dimostra che i bambini sono molto più facili a subire un attacco rispetto agli adulti. Gli adulti non sono inclini a fidarsi interamente, come i bambini, perché un attacco si fa più duro e dura più a lungo.
  3. Con un attacco di asma bronchiale è necessaria aria fresca, quindi è necessario aprire la finestra della stanza.
  4. Dovrebbe immediatamente applicare uno speciale inalatore dosatore, che dovrebbe sempre essere con il paziente. I mezzi per alleviare gli attacchi sono selezionati solo dal medico curante! In nessun caso dovresti comprare pillole o inalatori sulla rete della farmacia su consiglio di un altro paziente o leggendo o vedendo pubblicità!

Attualmente, per il sollievo degli attacchi di asma in tutto il mondo vengono utilizzati:

  • farmaci broncodilatatori a breve durata d'azione. Questi includono: salbutamolo (analogo - ventolin, salben), fenoterolo (analogo - berotek), terbutalina (analogo - bricanyl). Questi fondi sono indicati come "ambulanza" durante un attacco, in quanto sono farmaci a breve durata d'azione, ovvero rimuovono rapidamente gli attacchi di asma. L'azione dei farmaci grazie alla capacità di alleviare lo spasmo della muscolatura liscia dei bronchi. Per aiutare, è necessario prendere due inalazioni, dopo 10 minuti il ​​farmaco dovrebbe avere un effetto. Se l'attacco è grave e non è successo, dopo 10 minuti, possono essere effettuate altre due inalazioni. Il farmaco ha un effetto farmacologico dopo un paio di minuti e ha un effetto prolungato, che dura per le successive 4-5 ore.
È importante!

Non ha senso fare l'inalazione più di due volte in 10-15 minuti, se lo strumento non ha funzionato. Al contrario, il sovradosaggio può causare effetti indesiderati sotto forma di forti capogiri, debolezza, mal di testa, tachicardia (battito cardiaco accelerato).

  • Eufillina, spasmolitico, espande efficacemente e rapidamente i bronchi. Iniezione eufillina fanno i medici di emergenza che vengono di guardia. Il farmaco viene somministrato per via endovenosa e dopo pochi minuti si verifica l'effetto. Le cure di emergenza, se l'attacco è molto grave, includono la somministrazione endovenosa o intramuscolare di farmaci ormonali (glucocorticoidi), ad esempio prednisolone o desametasone.

Se non chiami il medico e cerchi di interrompere l'attacco da solo bevendo una pillola, l'effetto non arriva prima di 40 minuti. Per soffrire non meno di mezz'ora, il soffocamento non è una soluzione molto buona per il paziente.

  • agenti antistaminici (antiallergici), ad esempio suprastina, claritone, difenidramina o tavegil. I farmaci possono avere un effetto solo nei primi minuti dall'inizio di un attacco. Se l'inalazione non ha aiutato e la condizione non è migliorata, è necessario assumere una pillola prednisolone.



Ulteriori misure a casa

Per alleviare la condizione di un attacco d'asma, puoi provare i metodi a casa che possono aiutare:

  • inalazione con soluzione salina e iodio (2-3 cucchiaini di sale per tazza d'acqua e un paio di gocce di una soluzione alcolica di iodio). Respirare a coppie per diversi minuti, quindi prendere qualche sorso di soluzione calda. Se non c'è sollievo, lasciare la procedura;
  • lattine per massaggi. Effettuare la procedura nel modo consueto, ma rimanere in una posizione seduta su una sedia rivolta indietro. Le banche sono posizionate sulla zona dei polmoni, per alleviare la condizione, è necessario guidare lentamente il barattolo su e giù per la schiena. Per evitare dolore, è necessario utilizzare la solita petrolato di farmacia. La durata di un massaggio in scatola è di 1-2 minuti su un lato della schiena, quindi si ripete sull'altro lato. Il massaggio dovrebbe essere fatto da qualcuno della famiglia, dal momento che il paziente stesso non può farcela;
  • bagni caldi per braccia e gambe;
  • cerotti alla senape sul petto.

Tutte queste procedure sono semplici, non devono essere padroneggiate da alcuna tecnica speciale e aiutano molti pazienti, in quanto sono in grado di facilitare la respirazione.

Come procede l'asma bronchiale?

Al fine di sviluppare un piano per aiutare il paziente con ogni attacco particolare, è necessario capire come procede la malattia.

Il quadro clinico di un attacco d'asma è diviso in tre fasi:

  • condizione pre-asmatica;
  • attacco diretto;
  • un periodo di sviluppo inverso.

. Condizione predastmatica Questo stadio è estremamente importante per tutti coloro che soffrono di asma bronchiale, perché in questo momento è possibile riconoscere il pericolo imminente e cercare di prevenire attacchi di asma, esacerbazione della malattia o almeno alleviare e rendere più breve il periodo di esacerbazione. Il paziente avverte sintomi caratteristici:

  • congestione del torace;
  • l'inizio della difficoltà a respirare;
  • tossendo;
  • abbondante secrezione nasale;
  • starnuti indomabili.

Durante questo periodo, la labilità emotiva, la rapida stanchezza, l'irritabilità sono caratteristiche e il suo sonno è disturbato. Questi segni suggeriscono che inizia l'esacerbazione dell'asma bronchiale.

. L'altezza dell'attacco . I sequestri iniziano direttamente diversi giorni dopo l'inizio dei precursori (circa uno o due giorni). La notte è il periodo più difficile per i pazienti. Una persona con una esacerbazione della malattia nei pazienti acquisisce un aspetto specifico: gonfiore, pallore, pelle blu, labbra e unghie. Il paziente sta tremando e sta sudando.

. Il periodo di sviluppo inverso . Viene dopo il trattamento ed è caratterizzato dallo scarico dell'espettorato. Nel periodo iniziale, l'espettorato è molto denso e viscoso, in seguito si diluisce e si lascia più facilmente. L'asfissia si ferma

Attenzione! La terapia dell'asma bronchiale durante un attacco di soffocamento e durante la remissione è diversa! Non automedicare! Ogni paziente in ogni caso, il medico seleziona un algoritmo di trattamento individuale. Solo allora può essere garantito un risultato positivo. Il paziente deve imparare a controllare la propria condizione in modo indipendente. Devi essere attento e non perdere l'esordio della riacutizzazione. L'asma bronchiale, con tutta la gravità di questa malattia, non è una frase. Nel caso della disciplina del paziente e del rispetto di tutte le prescrizioni del medico, puoi condurre una vita normale, rilassarti completamente e lavorare, come fanno tutte le persone sane. Un regime di trattamento che viene selezionato da un allergologo qualificato e pneumologo renderà possibile sentirsi relativamente sani e acquisire fiducia in se stessi.

Prevenzione degli attacchi d'asma

Le misure preventive includono principalmente un'igiene rigorosa.

È necessario:

  • dormire a sufficienza;
  • dieta equilibrata e variata;
  • rinunciare a cattive abitudini (fumo, alcol);
  • eseguire regolarmente la ginnastica, in particolare respirazione speciale;
  • trattare tempestivamente e con competenza le malattie concomitanti;
  • visita regolarmente l'allergologo e il pneumologo, segui le prescrizioni mediche;
  • pulire accuratamente la casa;
  • evitare il più possibile situazioni stressanti;
  • essere regolarmente all'aria aperta

Molti esperti attribuiscono grande importanza alla ginnastica respiratoria nella lotta contro le esacerbazioni asmatiche. È stato sviluppato un gran numero di vari metodi, dai quali è possibile scegliere una variante adatta. L'esercizio respiratorio più semplice e accessibile per tutti i pazienti è l'allungamento e il rafforzamento del respiro. Questo esercizio dovrebbe essere fatto regolarmente.

Raccomandazione del dottore . Le persone che soffrono di asma bronchiale, si raccomanda di effettuare l'autocontrollo della malattia. Questo può essere fatto con successo con l'aiuto di uno strumento speciale - un misuratore di flusso di picco, che determina lo stato della funzione di respirazione esterna. È molto semplice utilizzare il dispositivo: fare un respiro profondo, quindi espirare con forza in un tubo speciale del dispositivo. Il tasso di espirazione è determinato automaticamente. La differenza tra la portata del picco espiratorio mattutino e serale a norma non dovrebbe essere superiore al 20%. Per comodità, è bene avere un diario del flussometro di picco, in base al quale sarà più facile per il medico curante seguire la dinamica delle condizioni del paziente.


| 24 maggio 2015 | | 1,224 | Malattie respiratorie
Lascia il tuo feedback