Pulpite: sintomi e trattamento della pulpite
medicina online

Pulpite: sintomi e trattamento

contenuto:

Il pulpito nome deriva dalla parola "polpa". La polpa del dente è un fascio neurovascolare, che si trova all'interno del dente. Alcuni lo chiamano il nervo dentale.

La pulpite si presenta nello studio dentistico abbastanza spesso. I pazienti con questa malattia costituiscono circa il 20% della massa totale di persone che si rivolgono al dentista.

La polpa è il legame tra i tessuti dei denti duri (smalto, dentina, cemento) e tessuto parodontale (tessuti duri e molli che circondano il dente). È l'ultima barriera biologica tra batteri cariogeni e tessuti parodontali. Dopo la morte del nervo dentale, gli agenti estranei attaccano liberamente i tessuti mucoso e osseo della mascella, causando complicazioni di natura diversa.



Cause di pulpite

Il processo infiammatorio che si verifica nella polpa è una sorta di risposta agli stimoli che penetrano nel fascio neurovascolare del dente dalla cavità cariata. Questi possono essere batteri patogeni e i loro prodotti metabolici, che entrano nel tessuto della polpa in vari modi:

  • Modo cariogeno. I microrganismi penetrano nella polpa dalla cavità caria, che colpisce gli strati profondi della dentina. Lo strato protettivo dei tessuti dei denti duri diventa sottile e gli agenti estranei possono penetrare nella camera pulpare e causare infiammazione. Se, durante il trattamento della cavità cariata, rimangono microgap tra le pareti della cavità cariata e il riempimento, i patogeni possono attraversarlo attraverso il nervo dentale.
  • Percorso parodontale. L'apparizione improvvisa della pulpite acuta può essere una conseguenza del profondo curettage, gengivectomia (escissione delle gomme), gengivomia (dissezione della gomma) o chirurgia plastica sulla malattia parodontale con parodontite generalizzata.
  • Un altro modo - ematogeno - si apre attraverso i vasi linfatici e sanguigni (arteriole e venule). Con il flusso sanguigno, l'infezione "galleggia" sul dente ed è incorporata nella polpa. In tali casi, il dente può rimanere esternamente intatto (intatto) e la pulpite si verifica a causa di un'infezione verso il basso.

Ci sono molti altri motivi che contribuiscono al verificarsi della pulpite:

  • Trauma dentale (rottura di una corona o di una sua parte, frattura di una corona o di una radice, apertura accidentale della camera pulpare durante la molatura di un dente sotto la corona, errato trattamento ortodontico).
  • Manipolazioni terapeutiche e operative sul parodonto (tessuti duri e molli che circondano il dente).
  • Esposizione ad ultrasuoni di bassa frequenza ma ad alta intensità.
  • Dentikli e pietrificazione iniziano a formarsi in caso di disordini metabolici nella polpa. Essendo depositati nei tessuti della polpa, possono comprimere le terminazioni nervose e i vasi sanguigni, contribuendo all'irritazione e all'infiammazione della polpa.
  • Oltre ai batteri, il processo infiammatorio può essere causato da sostanze chimiche (componenti dei materiali di riempimento, effetti negativi di cementi e acidi inorganici) e stimoli di temperatura (bruciature della polpa durante la molatura di un dente). In questo caso, l'impatto avviene attraverso i tubuli dentinali (tubuli dentinali, che comunicano con il nervo dentale).


Lo sviluppo della pulpite

L'infiammazione della polpa è associata a cambiamenti complessi nella natura biochimica, strutturale e funzionale. L'intensità della malattia, in primo luogo, è determinata dallo stato di reattività dell'organismo. Inoltre, la natura dello stimolo, gli effetti delle tossine e prodotti di decomposizione di microrganismi con attività biochimica, hanno un effetto sufficiente sul corso del processo infiammatorio. Una varietà di segni clinici e l'esito della malattia dipende da questi fattori.

La peculiarità della pulpite è che il processo patologico si svolge in uno spazio chiuso - la camera pulpare - delimitata su tutti i lati dai tessuti duri del dente. È per questo motivo che la malattia porta rapidamente alla compressione della polpa, alla rottura del trofismo, al ristagno venoso e alla necrosi.

Ma, indipendentemente dalle cause del processo infiammatorio, la pulpite si sviluppa secondo tre punti:

  1. L'alterazione è il cambiamento principale e il danno ai tessuti del nervo dentale.
  2. Esudazione - alterata circolazione del sangue nella microvascolarizzazione.
  3. Proliferazione - la riproduzione di elementi cellulari.

La radice (parte della polpa, situata nella radice del dente) e coronale (parte della polpa, situata nella corona del dente) dipartimenti di polpa, a causa della natura della struttura, rispondono all'infiammazione in modo diverso: i fenomeni essudativi sono più pronunciati nella parte coronale e i processi nella radice proliferazione.

All'inizio dello sviluppo della malattia, il ristagno del liquido nella polpa viene compensato dall'aumento del flusso di sangue venoso, ma gradualmente la permeabilità vascolare diventa troppo pronunciata, il plasma e le cellule del sangue penetrano nella cavità del dente. Sullo sfondo della comparsa della reazione infiammatoria della polpa, l'acidità diminuisce, il che accelera ulteriormente lo sviluppo del processo patologico. Di conseguenza, le cellule del nervo dentale sono danneggiate, si verifica una denaturazione irreversibile (decomposizione) delle proteine.

L'essudato, all'inizio della malattia è di natura sierosa, si trasforma rapidamente in scarico purulento.

I tessuti gonfiati, il contenuto purulento e l'ipossia grave causano un forte dolore e una graduale morte della polpa.

L'esito dello stadio acuto della pulpite può essere diverso, a seconda che il processo sia risolto mediante fusione purulenta del fascio neurovascolare, necrosi o transizione allo stadio cronico.

Ma la pulpite cronica ha la capacità di svilupparsi indipendentemente, aggirando lo stadio acuto. Il paziente potrebbe anche non essere consapevole della sua presenza e la malattia viene rilevata quando si riferisce a un dentista per curare la carie .

Sintomi e metodi di diagnosi di pulpite

Riconoscere la pulpite non è difficile, ma è difficile determinare esattamente quale forma della malattia è presente in un paziente. I sintomi di infiammazione della polpa, parodontale e periodontale hanno una certa somiglianza, il che rende la diagnosi più confusa.

Per una diagnosi accurata, i dentisti sono guidati dai tipi di manifestazioni del dolore:

  • Il fatto di avere dolore;
  • La loro durata;
  • Natura dello sviluppo;
  • intensità;
  • La presenza o l'assenza di intervalli "luminosi";
  • Il verificarsi di sensazioni sgradevoli da sostanze irritanti per la temperatura (caldo e freddo);
  • La presenza di irradiazione (quando il dolore è dato all'orecchio, al collo o alla testa).

Vengono utilizzati anche i metodi della ricerca obiettiva:

  • ispezione;
  • percussioni;
  • la palpazione;
  • sensing;
  • termometria;
  • Elekroodontodiagnostika;
  • Radiografia.

Durante la prima visita, il medico, nel corso dell'indagine, valuta la natura del dolore, la storia (il corso) della vita e della malattia, nonché il benessere generale del paziente. La storia della vita è necessaria per determinare i fattori che possono contribuire allo sviluppo della pulpite.

Il sondaggio consente di fornire un corso approssimativo di sviluppo di una condizione patologica in una determinata persona.

I metodi di ricerca oggettivi confermano e chiariscono la diagnosi fatta dal medico e, a seconda della forma della pulpite e della natura del suo decorso, viene prescritto un trattamento.

Metodi di sollievo dal dolore nel trattamento della pulpite

Tenendo conto del fatto che durante la pulpite il dolore alla preparazione (macinazione del dente) è sempre doloroso, il medico deve prendersi cura dell'anestesia di alta qualità del dente prima di procedere con il trattamento.

In odontoiatria, applicare l'anestesia generale e locale.

L'anestesia locale viene effettuata con l'aiuto di iniezioni, applicazioni, metodi fisici e fisico-chimici.

L'anestesia per iniezione può essere di diversi tipi:

  1. L'anestesia conduttiva disabilita l'intera regione anatomica del viso quando l'anestetico viene iniettato nella regione dei plessi nervosi e dei tronchi. Questo tipo di anestesia è usato più spesso nel trattamento dei denti multi-radice della mascella inferiore, poiché in quest'area l'osso mascellare è troppo denso e l'anestesia da infiltrazione non è abbastanza efficace.
  2. L'anestesia di infiltrazione blocca le terminazioni nervose periferiche e piccole, infiltrandosi nella mucosa nella proiezione del dente causale. L'infiltrazione può essere utilizzata in aggiunta all'anestesia di conduzione.
  3. L'anestesia intraligamentaria è l'introduzione di un farmaco nel legamento circolare del dente attraverso la fessura parodontale (lo spazio tra la radice del dente e l'osso del foro). Questo metodo è buono perché viene utilizzata una piccola quantità di anestetico e sono escluse le complicanze quali ematoma, danni accidentali a vasi sanguigni e nervi e reazioni allergiche.
  4. L'anestesia spugnosa (intraossea) viene eseguita iniettando il farmaco nella piastra corticale con una siringa e un ago.
  5. L'anestesia intra-setto è un tipo di intraosseo, eseguito iniettando anestetico nel setto osseo tra i denti.

L' anestesia di applicazione è un metodo aggiuntivo di anestesia della mucosa orale con lozioni, spray e gel contenenti sostanza anestetica. Con l'aiuto delle applicazioni è possibile ottenere una perdita di sensibilità nell'area delle lesioni traumatiche minori o in un luogo in cui si prevede l'infiltrazione o l'anestesia di conduzione.

I metodi di anestesia fisica sono i più sicuri, i più semplici, i più accessibili e implementati utilizzando:

  • Anestesia elettrica DC;
  • elettroforesi;
  • Elettroforesi sotto vuoto;
  • Correnti diadinamiche e fluttuanti

Per l'uso di metodi fisici di sollievo dal dolore c'è una lista di controindicazioni:

  • Intolleranza individuale;
  • Malattie del sistema nervoso centrale (sistema nervoso centrale);
  • Il paziente ha neoplasie benigne e maligne;
  • Sclerosi di vasi cerebrali e sistema cardiovascolare scompensato (sistema cardiovascolare);
  • La presenza di malattie infettive e virali.

L'anestesia generale in odontoiatria viene effettuata rigorosamente secondo le indicazioni:

  • Le controindicazioni assolute includono l'intolleranza agli anestetici locali e tutti gli altri casi in cui l'anestesia locale è impossibile;
  • Controindicazioni relative: la paura travolgente del paziente prima del trattamento dentale, malattie del sistema nervoso centrale e sistema cardiovascolare.

Metodi di anestesia generale:

  1. Anestesia inalatoria;
  2. Non inalazione (intramuscolare, endovenosa, rettale, sottocutanea, intrapleurica, intraossea e intraperitoneale);
  3. elettronarcosi;
  4. Audio anestesia (zuvukovaya);
  5. psicoterapia;
  6. Anestesia riflessa.

Trattamento di pulpite

Nell'odontoiatria terapeutica, ci sono due metodi di trattamento della pulpite: chirurgici e biologici.

Il metodo biologico è finalizzato a preservare la polpa, il suo recupero e il ripristino delle funzioni.

Le indicazioni per l'uso del metodo biologico sono le fasi iniziali della forma acuta di pulpite:

  • Pulpite polmonare acuto;
  • Iperemia polpa;
  • Apertura accidentale della camera pulpare;

In alcuni casi, è possibile ripristinare le funzioni della polpa in pulpite fibroso, ma in assenza di segni radiologici e clinici di parodontite.

Si dovrebbe anche considerare l'età del paziente (il metodo biologico è raccomandato per coloro che hanno meno di 30 anni), lo stato della malattia parodontale e l'assenza di malattie di sistemi e organi.

Controindicazioni al metodo di trattamento con conservazione della vitalità della polpa sono:

  • Denti progettati per supportare ponti e protesi laminari;
  • La presenza di segni di parodontite;
  • Intossicazione odontogena;
  • Età oltre trenta;
  • Cari cavità nel collo del dente o sotto la gomma.

Il processo del metodo biologico di trattamento stesso è rappresentato dall'uso di antibiotici, sulfonamidi e loro combinazioni, farmaci contenenti calcio e corticosteroidi.

Gli antibiotici, di regola, assicurano l'eliminazione dell'agente infettivo. Ma l'effetto antibatterico non è sufficiente per ripristinare le funzioni della polpa. Pertanto, gli antibiotici devono essere combinati con farmaci che promuovono la stimolazione delle funzioni plastiche e rigenerative del nervo dentale.

I corticosteroidi alleviare il dolore in modo sicuro e hanno proprietà anti-infiammatorie. Il loro uso aiuta a ridurre la reattività della polpa e impedisce la formazione di tessuto di granulazione. Applicare una benda per un breve periodo non causa effetti collaterali, quindi dovresti limitarti a tre o quattro giorni, seguiti dalla sostituzione con altri farmaci.

L'idrossido di calcio ha un effetto più favorevole sulla polpa rispetto ad altri farmaci. Normalizza l'equilibrio acido-base nei tessuti del nervo dentale, stimola il processo di remineralizzazione (reintegro di sostanze minerali) della dentina e la formazione delle sue forme secondarie.

I nitrofurani in combinazione con i glicosaminoglicani accelerano le funzioni riparative (ricostituenti) nella polpa a causa delle loro proprietà biologiche.

L'uso di enzimi nel complesso del metodo biologico di trattamento è pienamente giustificato, poiché essi hanno la capacità di sciogliere i tessuti morti e abbattere i microtrips nei vasi, eliminando in tal modo parti non vitali della polpa e migliorando il deflusso dell'essudato. Allo stesso tempo, i processi infiammatori si attenuano e le cellule sono in grado di recuperare.

Il metodo del metodo di trattamento biologico include la stretta osservanza delle seguenti fasi:

  1. Trattamento antisettico del cavo orale.
  2. Anestesia.
  3. Isolamento di un dente malato con batuffoli di cotone e cofferdam.
  4. Trattamento della corona del dente causale e denti adiacenti con soluzione di iodio.
  5. Scarica di cavità cariata.
  6. Sovrapposizione sul corno nudo della polpa delle medicine.
  7. Introduzione di un batuffolo di cotone alla cavità cariata per assorbire il fluido essudativo.
  8. L'imposizione di otturazioni temporanee.

Una visita di ripetizione è prescritta in 1-2 giorni e, in assenza di reclami da parte del paziente, si procede al secondo stadio del trattamento: l'imposizione della polpa di idrossido di calcio sul corno e la chiusura della cavità cariata con un riempimento temporaneo.

La terza visita è prevista in una settimana. Se non ci sono lamentele, si può applicare un riempimento permanente, ma con una condizione: è necessario applicare una guarnizione medica sul corno della polpa, quindi un sigillo isolante, e il sigillo sarà il terzo strato che sigilla la cavità cariata.

Ma ci sono casi in cui il metodo biologico di trattamento è inefficace o inappropriato. In questo caso, si consiglia di utilizzare un metodo chirurgico per il trattamento della pulpite.

Il metodo chirurgico consiste nell'effettuare un'amputazione vitale (amputazione della polpa, pulpectomia, rimozione parziale della polpa) o estirpazione vitale (completa rimozione della polpa, pulpoectomia) della polpa con successivo riempimento del canale radicolare e della cavità cariata.

La scelta di un metodo di trattamento chirurgico dipende dallo stato del fascio neurovascolare.

L'essenza dell'amputazione vitale sotto l'azione degli anestetici è che l'area infiammata della polpa coronale viene rimossa, seguita da un restauro medico del moncone rimanente. La pasta medicinale viene applicata sul moncone e quindi la cavità del dente viene chiusa con un riempimento permanente.

Indicazioni per la pulpotomia:

  • Iperemia polpa;
  • Pulpite focale;
  • Pulpite acuta diffusa;
  • Pulpite fibrosa cronica;
  • Forma ipertrofica cronica di pulpite.
  • Forme acute e croniche di pulpite dei denti da latte e permanenti - con crescita delle radici non finite.

Il metodo di amputazione della polpa consiste di diverse fasi.

Prima di tutto, il medico esegue un trattamento igienico della cavità orale e procede alla preparazione della cavità cariata. Tutti gli strati di dentina pigmentata e ammorbidita vengono rimossi dalle pareti della cavità, poiché è da lì che le sostanze tossiche entrano nella polpa. Quindi la cavità viene irrigata con una soluzione contenente enzimi e antibiotici.

Il secondo stadio è considerato l'apertura della camera pulpare. È molto importante eseguire correttamente tutte le manipolazioni, poiché un'apertura insufficiente minaccia con la rimozione incompleta del tessuto necrotico. In questo caso, la recidiva (recidiva) della malattia è inevitabile e sarà necessario troncare completamente il dente.

Il terzo stadio è l'amputazione effettiva della parte coronale della polpa. La manipolazione viene eseguita con un escavatore affilato. Con esso, raschia delicatamente la parte infiammata del nervo dentale e con una fresa rimuovi i resti di tessuto.

La quarta fase prevede l'irrigazione della cavità con soluzioni anti-infiammatorie per prevenire l'infezione dei residui di polpa. Il sanguinamento dai canali radicolari viene interrotto con una soluzione di perossido di idrogeno o utilizzando la diatermocoagulazione.

Il quinto stadio - l'imposizione di farmaci anti-infiammatori e odontotropnyh sul moncone della polpa e la chiusura della cavità cariata con dentina acquosa.

Qualche giorno dopo, in assenza di lamentele da parte del paziente e segni di infiammazione, puoi mettere un sigillo permanente.

L'estirpazione vitale differisce dalla pulpotomia in quanto in questo caso il fascio neurovascolare viene rimosso completamente e simultaneamente.

Le indicazioni per l'estirpazione sono tutte forme della malattia in cui la conservazione di una polpa vitale è impossibile. Questo è:

  • Pulpite traumatico;
  • Pulpite polposo purulento;
  • Calculite della polpa;
  • Forme croniche ipertrofiche e gangrenose della malattia;
  • L'inefficacia dell'amputazione vitale;
  • Pulpite complicata da linfoadenite o parodontite;
  • Наличие соматических, вирусных и инфекционных заболеваний у пациента;
  • Ортопедические и ортодонтические показания.

Методика витальной экстирпации пульпы так же включает в себя определенный перечень необходимых манипуляций.

Первый этап – гигиена полости рта.

Второй этап – выбор метода анестезии и его проведение.

Третий этап – препарирование кариозной полости с удалением некротизированных тканей дентина.

Четвертый этап – вскрытие и/или раскрытие зубной полости.

Пятый этап – удаление коронковой пульпы.

Шестой этап – удаление корневой пульпы с помощью пульпоэкстракторов.

В некоторых случаях удаление пульпы инструментальным методом становится невозможным ввиду сильного искривления корневых каналов. Непроходимость канала служит показанием к применению физических методов экстирпации:

  1. Лекарственный электрофорез проводится с целью предотвращения осложнений пульпита. Для этого в высушенную и обработанную зубную полость вводится ватная турунда, смоченная в растворе йодида калия или 10% настойке йода и отжатая, а следом за ней – активный электрод. Полость герметизируется воском и в течение 20 минут и при поступлении тока силой 2-3 микроампер лекарство поступает в окружающие ткани. Через несколько дней, при отсутствии жалоб, врач имеет возможность запломбировать корневой канал.
  2. Депофорез с гидроксидом меди-кальция повышает эффективность эндодонтического лечения труднопроходимых и инфицированных каналов. В высушенный и расширенный канал помещают суспензию на водной основе данного раствора и вводят игольчатый электрод. Под действием электрического тока, постоянно поступающего в корневой канал, лекарственное вещество проникает во все микропоры и отверстия канала. Постепенно происходит распад мягких тканей и образуются медные пробки. Пробки обтурируют верхушечное отверстие зуба, обеззараживают просвет и обеспечивают герметичное закрытие канала.

Для остановки кровотечения из каналов используют специальные кровоостанавливающие растворы (гемостаб), раствор перекиси водорода или диатермокоагуляцию.

После полного очищения корневого канала и остановки кровотечения приступают к инструментальной обработке, которая включает:

  • Расширение устья;
  • Прохождение во всю длину;
  • Расширение;
  • Определение размера;
  • Удаление пристеночного, размягченного дентина.

С помощью инструментальной обработки канал зуба приобретает конусовидную форму с гладкими плотными стенками.

Пломбирование корневого канала при пульпите является завершающим этапом лечения.

Важное значение имеет пломбировочный материал. Он должен отвечать определенным требованиям:

  1. Обладание антисептическими свойствами;
  2. Способность к высокой адгезии (надежному прилипанию к стенкам корневого канала);
  3. Отсутствие усадки и склонности к растворению в биологических жидкостях;
  4. Рентгеноконтрастность (быть четко различимым на рентгенограмме);
  5. Отсутствие в составе красителей, изменяющих цвет зуба;
  6. Обладать определенной степенью пластичности, которая позволяет легко вводить пасту в канал, а при необходимости извлекать его оттуда без затруднений;

Пломбировочные пасты иногда используются в совокупности с гуттаперчевыми штифтами для лучшей герметизации корневого канала.

Методика пломбирования канала проста, но требует осторожности и внимательности со стороны врача.

Пломбировочный материал замешивают на стеклянной пластинке, наносят на каналонаполнитель (инструмент для пломбирования корневого канала), вводят в корневой канал, включают бормашину и через несколько секунд извлекают наконечник во включенном виде.

La procedura viene eseguita diverse volte fino a quando il canale è completamente sigillato sulla punta anatomica.

Quindi, il materiale in eccesso viene rimosso dalla cavità cariata e viene eseguita una radiografia per verificare la qualità del riempimento.

La chiusura del canale guttaperca richiede l'uso di pin guttaperca.

Una piccola quantità di pasta di riempimento viene introdotta nel canale radicolare, e quindi - spilli, uno per uno, premendo sulle pareti con strumenti speciali, fino a quando il canale è completamente chiuso.

È anche possibile inserire un pin di dimensioni corrispondenti al canale del dente.

Dopo aver controllato la qualità del ripieno, le estremità dei perni vengono tagliate con strumenti riscaldati e la cavità cariata viene riempita con un riempimento permanente.


| 18 marzo 2014 | | 2 975 | Senza categoria
Lascia il tuo feedback