Allergia all'alcol: sintomi, trattamento di allergia all'alcol

Allergia all'alcol

contenuto:

Allergia all'alcol

Allergia all'alcol

L'allergia all'alcol negli ultimi tempi si verifica sempre più spesso. Ciò è dovuto non solo al costante aumento del consumo di bevande alcoliche, ma anche all'incremento dell'incidenza di allergie, in quanto tale. Ciò è dovuto a disordini immunitari nel corpo della gente moderna.



Cause di allergie alcoliche

L'allergia all'alcol causa i suoi componenti costitutivi:

  • alcool etilico;
  • luppolo o lievito;
  • conservanti;
  • aromi e coloranti;
  • composti polifenolici.

Il più delle volte, una reazione allergica è causata dall'alcol etilico e dai coloranti nei vini scadenti. Ci sono casi in cui i micronutrienti diventano colpevoli, che non sono nemmeno menzionati sull'etichetta. Ad esempio, molti vini spumanti contengono anidride solforosa, che viene trasformata in vigneti.

L'allergene può servire mandorle, contenute in alcune varietà di vin brulè e liquori. Gli amanti della birra possono alla fine sviluppare un'allergia al glutine d'orzo.

Spesso si osserva una reazione allergica quando si utilizzano bevande complesse come il whisky o la tequila, oltre a vari cocktail alcolici.

Inoltre, a causa del danno causato dall'alcol, una persona diventa più sensibile ad altri allergeni contenuti, ad esempio, in uno spuntino.

Sintomi di allergia alcolica

A seconda del tipo di sostanza che ha causato la reazione, i suoi sintomi potrebbero essere diversi. I più comuni sono:

  • arrossamento della pelle su diverse parti del corpo;
  • nausea e vomito;
  • macchie rosse pruriginose sulla pelle;
  • gonfiore del viso;
  • rinite allergica;
  • sintomi di soffocamento;
  • un afflusso di sangue alla testa;
  • cambiamento di pressione;
  • convulsioni ;
  • tachicardia ;
  • svenimento.

L'edema di Quincke e lo shock anafilattico, che portano alla morte in pochi minuti, sono anche tra i sintomi di un'allergia all'alcol.

Questi segni si manifestano indipendentemente dalla quantità di alcol consumato - a volte è necessaria una dose molto piccola per la loro insorgenza e talvolta sono osservati solo dopo un consumo eccessivo.

Trattamento per allergie alcoliche

Prima di tutto, è necessario escludere la causa dell'allergia, cioè l'alcol stesso. In alcuni casi, è sufficiente ridurre semplicemente la dose o cambiare completamente la bevanda e andare a quelli che contengono il numero minimo di ingredienti: vodka o brandy. Per questo è necessario analizzare, risultante in una reazione.

Assicurati di eliminare definitivamente le bevande, a causa delle quali la reazione si è verificata più di una volta. Prima di tutto, è necessario interrompere l'assunzione di alcool di bassa qualità, dove sono presenti abbondanti tinture e aromi.

Se i sintomi di allergia esistono già e sono limitati al rossore del viso, lieve gonfiore, eruzione cutanea e prurito, è possibile irrigare lo stomaco, assumere un antistaminico e interrompere l'assunzione di alcool. Se c'è una forte debolezza e diventa difficile respirare, è necessario cercare rapidamente un aiuto medico, perché presto ci possono essere convulsioni o svenimenti.

Se i sintomi di allergia all'alcol non si verificano in ogni momento, e di tanto in tanto, è necessario esaminare il tratto gastrointestinale e adottare misure per migliorare la digestione, in particolare, per garantire la ricezione di enzimi e assorbenti.


| 26 dicembre 2014 | | 255 | allergologia