Allergie ai gatti: sintomi, come allergico ai gatti si manifestano nei bambini

Allergico ai gatti

contenuto:

Allergico ai gatti L'allergia agli animali domestici è un problema abbastanza comune nel mondo moderno. E più spesso i colpevoli della malattia sono gli animali domestici più carini e soffici - gatti e gatti.

Ha sostenuto che la reazione è il pelo di gatto. E se fai, per esempio, una razza di animali "Sfinge", il cui corpo è privo di lana, allora una persona allergica non avrà alcun problema. Tuttavia, questo è un errore, perché gli allergeni sono contenuti nella saliva, nelle urine e nelle cellule morte dei gatti. Inoltre, se l'animale cammina per strada, è pienamente in grado di portare altri stimoli nella casa e sotto forma di polline, lanugine, polvere, muffa, ecc.



Sintomi di allergie di gatto

Le allergie ai gatti possono manifestarsi in modi diversi. Alcune persone manifestano sintomi immediatamente dopo il contatto con un animale, mentre altri si presentano dopo un paio d'ore. Tra i segni più comuni di allergia sono i seguenti:

  • occhi lacrimosi e / o pruriti;
  • starnuti;
  • eruzione cutanea, che ricorda "orticaria";
  • congestione nasale o naso che cola;
  • iperemia nei luoghi di contatto con l'animale - ad es. dove il gatto graffiava, mordeva o leccava;
  • sintomi di asma: respiro sibilante, tosse, mancanza di respiro.

Circa un terzo degli asmatici dopo aver comunicato con i gatti ha osservato una esacerbazione della malattia.

Come determinare le allergie ai gatti?

Se un gatto vive in casa e qualcuno della famiglia ha mostrato segni di allergia, non dovresti incolpare immediatamente l'animale. Le ragioni possono essere abbastanza diverse, ma il fattore "gatto" dovrebbe ancora essere escluso (o confermato). Per fare questo, devi dare il tuo animale domestico per un po 'agli amici o ai parenti. Se stiamo parlando di allergie ai gatti, i sintomi sgradevoli svaniranno presto o scompariranno. Anche per determinare l'allergene utilizzato esami del sangue di laboratorio e test di allergia.

Cause di allergie ai gatti

Di norma, la principale causa di allergia ai gatti è una predisposizione ereditaria. E la malattia si manifesta per la prima volta più spesso durante l'infanzia. Ridotto per qualsiasi motivo, l'immunità (sia negli adulti che nei bambini) è anche un fattore di rischio per lo sviluppo di una reazione patologica.

Come accennato in precedenza, l'irritante principale in caso di allergia ai gatti è una sostanza contenuta nella saliva, nelle urine e nelle cellule epiteliali degli animali. Gatti e gatti sono naturalmente puliti, si leccano costantemente, immergendo inevitabilmente la saliva nello spazio circostante e causando molti problemi alle allergie.

Allergie ai gatti: come viene trattato?

Questo tipo di allergia è trattato con metodi standard come:

  • prendere antistaminici;
  • assumere farmaci antiedematici - per il trattamento di complicanze come edema e stasi del muco;
  • assumere farmaci con effetto anti-sintomo;
  • in alcuni casi, iniezioni allergiche.

Tuttavia, il punto più importante del trattamento è l'eliminazione del contatto con l'animale. Non importa quanto sia triste, dovrai cercare nuove "buone mani" per il tuo animale, perché la maggior parte delle medicine ha un effetto collaterale (specialmente il fegato soffre) e "sederle" per la vita non è un'opzione.

Se non puoi attaccare un gatto

Idealmente, prima di iniziare un animale domestico, sarebbe meglio controllare tutte le famiglie per le allergie. Poche persone seguono questo percorso e di solito il problema emerge dopo la comparsa di un nuovo membro della famiglia. Accade anche che non ci sia nessuno da dare al gatto, oi bambini ne sono diventati molto attaccati. In questo caso, in caso di sintomi lievi, le seguenti misure aiuteranno a semplificare la vita con gli animali:

  • se possibile, proteggi l'allergia dal contatto con il gatto: chiudi l'accesso dell'animale alla sua stanza, salva l'allergia dal prendersi cura dell'animale, se la famiglia vive in una casa privata, vale la pena di spostare il gatto in cortile;
  • installare un sistema di ventilazione e quarzo in casa, acquistare un lavandino e un umidificatore, o almeno ventilare le stanze il più spesso possibile;
  • rimuovere le tende spesse e i tappeti a pelo alto da casa, sostituendoli con oggetti che non attraggono le microparticelle (lana, cellule della pelle) che sono allergeni.

Se queste azioni non danno il risultato desiderato, il gatto dovrà comunque essere abbandonato. Ma qui dovrebbe essere detto su casi speciali (non così rari) che sono più spesso caratteristici di chi soffre di allergie dell'infanzia. A volte il corpo si abitua gradualmente alla presenza di un allergene e nel corso degli anni cessa di reagire ad esso. C'è una cura del tipo di "knock knock knock out".

Allergie ai gatti: come proteggersi dalle allergie?

Vivere con le allergie ai gatti ha le sue caratteristiche. Queste persone dovrebbero seguire le seguenti regole:

  • evitare il contatto con gli animali, non stirarli, non prenderli tra le mani, ecc .;
  • evitare il contatto ravvicinato con persone che hanno gatti a casa, perché sulla pelle o sui vestiti potrebbero non essere visibili peli o cellule epiteliali di animali domestici;
  • se devi visitare la casa dove c'è un gatto, devi prendere i preparati antiallergici appropriati in anticipo.

Allergie ai gatti: complicanze

Le allergie ai gatti in assenza di un trattamento adeguato e di comportamenti inappropriati possono portare a gravi complicazioni, la più pericolosa delle quali è lo shock anafilattico. Questo stato si manifesta con perdita di coscienza, convulsioni, difficoltà a respirare, un forte calo della pressione sanguigna. In alcuni casi, lo shock anafilattico può persino essere fatale. Ma, fortunatamente, è un'allergia ai gatti che raramente causa una tale complicazione.

Altre conseguenze di non prestare attenzione alle allergie da gatto sono le seguenti:

  • diminuzione generale dell'immunità;
  • debolezza e stanchezza;
  • l'aumento dell'intensità dei sintomi spiacevoli;
  • asma bronchiale;
  • congiuntivite ;
  • eczema ;
  • rinite allergica.

In ogni caso, se si verificano sintomi sospetti, è necessario contattare immediatamente un allergologo per chiedere aiuto. Come ogni malattia assunta per controllare in modo tempestivo, l'allergia ai gatti è abbastanza suscettibile di adattamento e trattamento. Se lo lasci andare, puoi guadagnare seri problemi di salute.


| 14 dicembre 2014 | | 331 | allergologia