Antibiotici per antritis, quali antibiotici prendere per antritis

Antibiotici per il seno

contenuto:

Antibiotici per il seno La sinusite è un'infiammazione catarrale o purulenta dei seni paranasali della cavità nasale, che nella maggior parte dei casi si sviluppa a seguito di un trattamento improprio dei processi patologici infettivi e infiammatori acuti del rinofaringe, complicazioni di infiammazione cronica delle vie respiratorie superiori o raffreddori sullo sfondo dei disturbi del sistema immunitario.

Questa malattia si verifica durante la riproduzione di microrganismi patogeni nei seni mascellari, a causa della loro penetrazione nella cavità nasale attraverso la via linfatica o ematogena (attraverso la linfa o il sangue) o durante la respirazione.



Sintomi di sinusite

L'infiammazione acuta o cronica dei seni mascellari è caratterizzata da alcuni sintomi:

  • mal di testa, che si estende alla zona dei denti con aumento della sindrome da dolore alla sera;
  • scarico mucopurulento o purulento dal naso o il suo deflusso lungo la parte posteriore del rinofaringe;
  • congestione nasale persistente con un caratteristico tono vocale "nel naso";
  • diminuzione dell'olfatto sul lato del seno interessato;
  • sensazione di spremitura e / o pesantezza del viso, con dolore quando si preme sulla regione dei seni mascellari (regione paranasale, guance, sopracciglia);
  • debolezza generale, malessere e peggioramento dei sintomi di un'infezione virale una settimana dopo l'inizio del trattamento.


I principali aspetti del trattamento della sinusite

Il trattamento di questa malattia viene effettuato solo quando la diagnosi è chiarita, che viene determinata sulla base sia dell'esame clinico del paziente sia della conferma strumentale obbligatoria del processo patologico nei seni mascellari - tomografia computerizzata, esame ecografico della cavità nasale o radiografia dei seni paranasali del cranio.

Il trattamento corretto, adeguato e tempestivo della sinusite è considerato come la prevenzione del loro corso complicato e la diffusione del processo di infezione verso organi e sistemi vicini:

  • il cervello (con sviluppo di meningite, meningoencefalite, ascessi cerebrali, infiammazione della dura madre);
  • organi visivi (un bulbo oculare e le sue appendici) con la comparsa e la progressione di edema reattivo della palpebra e / o della fibra orbitaria, processi infiammatori nelle pareti ossee e nei tessuti molli dell'orbita, ascesso retrobulbare e trombosi delle sue vene;
  • organo dell'udito con sviluppo di otite, labirintite e neurite del nervo uditivo;
  • la diffusione dell'infezione attraverso il sangue e vasi linfatici a organi distanti, causando reazioni infiammatorie allergiche-allergiche miocardite, nefrite, reumatismi del cuore e del sistema nervoso, osteomielite, epatite, neurite trigeminale.

Il cuore dei metodi tradizionali di trattamento del processo infettivo e infiammatorio nei seni mascellari è una terapia farmacologica complessa individuale, che include:

  • antibiotici;
  • mucolitici;
  • farmaci locali anti-edematosi e anti-infiammatori;
  • trattamento sintomatico (analgesici, terapia di disintossicazione, antistaminici);
  • agenti antivirali (con lo sviluppo di sinusite sullo sfondo di infezione virale);
  • terapia fortificante (adattogeni vegetali, vitamine, immunomodulatori).

Oltre a lavare la cavità nasale, la fisioterapia e la puntura del seno mascellare in presenza di prove.

Indicazioni per l'uso di antibiotici per il seno

La terapia antibiotica per l'antrite è attualmente prescritta dagli otorinolaringoiatri abbastanza spesso, ma solo se la causa dello sviluppo di una forma acuta o prolungata di sinusite è un'infezione batterica. Allo stesso tempo, prima del trattamento con farmaci antibatterici, viene effettuata l'inoculazione batteriologica dal naso per determinare la sensibilità e la resistenza dei microrganismi patogeni che hanno causato il processo infiammatorio.

Inoltre, quando si sceglie un farmaco antibatterico, è necessario tenere conto delle caratteristiche individuali del paziente, delle malattie concomitanti, delle possibili reazioni allergiche agli antibiotici e di altri farmaci, in modo che il trattamento di antritis con antibiotici sia efficace, con rischi minimi per la salute dei pazienti e non sia uno spreco di tempo e denaro.
Di regola, nella fase iniziale della sinusite senza la presenza di secrezione purulenta dal naso, pronunciata compromissione del benessere generale del paziente e sindrome dolorosa persistente, gli otorinolaringoiatri controllano il decorso della malattia e non hanno fretta di prescrivere immediatamente antibiotici o iniziano con l'uso di farmaci complessi locali che hanno componenti antibatterici . Questi farmaci includono Bioparox, Isofra, Polidex. Ma con la comparsa di abbondanti secrezioni purulente, congestione nasale persistente, dolore nella regione dei seni mascellari e sintomi di intossicazione (letargia, febbre, mal di testa), che sono intensificati, è necessario prescrivere antibiotici orali o parenterali. I farmaci antibatterici più spesso del gruppo di penicilline, macrolidi e cefalosporine sono usati per trattare la sinusite. In forme gravi e un decorso protratto di sinusite acuta, gli antibiotici vengono assegnati dal gruppo dei fluorochinoloni e, meno frequentemente, degli aminoglicosidi.

La mancanza di fattibilità di assumere antibiotici per il seno

Per determinare la necessità di antibiotici nello sviluppo di antritis, è necessario determinare la causa di antritis e / o il suo agente patogeno dovuto al fatto che la terapia antibiotica in presenza di determinati fattori provocatori può essere non solo un metodo inefficace, ma anche aggravare l'infiammazione, così come provocare un prolungato decorso della malattia e rallenta il processo di guarigione.

Ciò sorge:

  • con antritis di genesi allergica;
  • in sinusite acuta causata da un'infezione virale;
  • in sinusite cronica, che si sviluppa a causa di associazioni virali e fungine o eziologia fungina - in questo caso, l'uso di farmaci antibatterici ad ampio spettro aggraverà il processo e potrebbe causare la disbiosi delle mucose nasofaringee e dei seni paranasali.

Per i seni virali lievi, i metodi di trattamento più efficaci sono il lavaggio della cavità nasale in combinazione con inalazioni, mucolitici e immunoterapia.
È importante ricordare che la nomina di terapia nel trattamento della sinusite, così come altri tipi di sinusite sono nominati solo da uno specialista, è complessa e individuale, tenendo conto delle caratteristiche del paziente (età, malattie concomitanti, reazioni allergiche), microflora, che ha causato il processo infiammatorio e la reattività immunologica del corpo.

Il ricevimento degli antibiotici spesso non passa senza lasciare traccia per il corpo e viene usato solo in casi di estrema necessità, e reazioni collaterali negative pronunciate possono verificarsi quando la dose e la frequenza di questi farmaci vengono superate a seguito di auto-trattamento o quando vengono utilizzati in modo incontrollato. Inoltre, tutti gli antibiotici in misura maggiore o minore sopprimono il sistema immunitario dei pazienti e possono provocare un cambiamento nella normale microflora intestinale, nella vagina, nella cavità orale e nello sviluppo o nella progressione della disbiosi e delle malattie fungine. Tutti questi processi patologici si manifestano sotto forma di sapore sgradevole in bocca, stomatite aftosa, disturbi gastrici e intestinali con diarrea di varia gravità e sintomi di infezioni fungine vaginali ( mughetto ).

Caratteristiche nel trattamento di antritis con antibiotici

1) Gli antibiotici dovrebbero essere assunti solo dopo aver consultato il medico ENT (quando ha specificato la diagnosi) e in accordo con le sue raccomandazioni - la dose, la frequenza e la durata dell'uso. Non smettere di prendere questi farmaci quando i primi sintomi di miglioramento della salute o con la completa scomparsa dei sintomi a causa di una possibile recidiva della malattia.

2) Un aspetto importante dell'efficacia dei farmaci antibatterici è lo scarico della secrezione purulenta dai seni nasali, che si ottiene mediante la somministrazione congiunta di vasocostrittori e decongestionanti, farmaci mucolitici (per fluidificare il muco viscoso) e lavare la cavità nasale con soluzioni antisettiche.

3) Per la prevenzione della disbiosi e l'aggiunta di un'infezione fungina, è necessaria la co-somministrazione di probiotici.

4) Applicazione delle più recenti tecnologie per il trattamento di antritis ai fini dell'otorinolaringoiatra - un catetere speciale dei seni paranasali "YAMIK", laser terapia e la medicina omeopatica a base di erbe Sinuforte, pulizia dei seni mascellari e miglioramento dell'immunità locale.

Trattamento antibiotico topico per antritis

I farmaci antibatterici topici includono gocce nasali o spray nasali con antibiotici. I più usati oggi sono Isofra, Polydex e Bioparox.

Polydex

Polydex È un moderno complesso farmaco per il trattamento efficace delle complicanze purulente in otorinolaringoiatria, tra cui sinusite (sinusite, etmoidite e frontite) di eziologia microbica. Questo farmaco ha un effetto antinfiammatorio pronunciato con significativa inibizione e / o distruzione della microflora batterica e le complicanze purulente sono completamente guarite.

L'efficacia di questo farmaco antibatterico locale è determinata dalla sua composizione:

  • due farmaci antibatterici - neomicina e polimixina, che attivano reciprocamente le azioni;
  • desametasone - componente anti-infiammatorio ormonale;
  • La fenilefrina è un farmaco vasocostrittore (anti-congestionato) del gruppo di farmaci alfa-adrenomimetici.

Polydex ha azione antimicrobica e battericida con un forte effetto anti-infiammatorio per il trattamento locale della sinusite.

È importante ricordare che la necessità di utilizzare questo farmaco antibiotico può essere assunta solo dall'ottrinolaringoiatra che segue l'esame e con una diagnosi confermata di sinusite.

Le controindicazioni assolute all'uso delle gocce nasali di Polydex sono:

  • bambini fino a 2 anni;
  • aumento della sensibilità individuale a uno dei componenti principali (neomicina, polimixina e desametasone) o sostanze ausiliarie di questo farmaco;
  • sospetto di glaucoma ad angolo chiuso;
  • la somministrazione simultanea di questo farmaco con inibitori delle monoaminossidasi;
  • malattie virali del rinofaringe;
  • periodo di gravidanza o quando allatta un bambino;
  • Sindrome di albuminuria nella grave malattia renale.

Scopo Polydex per il trattamento di antritis in atleti professionisti spesso causa test antidoping positivi.

Polydex viene prescritto con estrema cautela durante l'utilizzo di BCG e BCG-M (anti-tubercolosi) e poliomielite con vaccini vivi debilitati, che è associato ad un alto rischio di sviluppare queste pericolose malattie sullo sfondo della generalizzazione dell'infezione, pertanto la vaccinazione è tollerata e condotta solo dopo che il paziente è completamente guarito. Inoltre, Polydex non è usato con antibiotici aminoglicosidici, che hanno un marcato effetto ototossico, specialmente in caso di complicanze combinate come otiti o labirintiti.

Polydex ha una composizione complessa e il suo uso indipendente è severamente vietato - è possibile iniziare il trattamento con questo farmaco solo dopo aver esaminato il medico ENT, il medico di famiglia, il terapeuta e il pediatra e sotto controllo obbligatorio con dose individuale, dose e durata della terapia, malattie concomitanti e immunologiche la reattività del paziente.

Nei casi più gravi, l'uso locale di Polydex è combinato con antibiotici orali o la loro somministrazione parenterale.

bioparoks

Il bioparox è attualmente un farmaco di nuova generazione, che è considerato molto efficace se vi sono indicazioni per il suo uso locale sotto forma di gravi malattie infettive e infiammatorie del naso - sinusite.

Questo farmaco antibatterico è disponibile come aerosol (spray) per uso topico nel rinofaringe (con due ugelli - per naso e gola separatamente). Bioparox è disponibile in flaconcini da 20 ml contenenti 400 dosi di farmaco. Il principio attivo attivo dello spray è un antibiotico per l'applicazione topica di fusafungin. La base dell'effetto terapeutico efficace di questo farmaco è un doppio effetto, che è l'azione simultanea antimicrobica e antinfiammatoria di fusafungin. È attivo contro gli stafilococchi, gli streptococchi di gruppo A, i pneumococchi, alcuni ceppi non sierici e anaerobici, nonché micoplasmi e funghi Candida, che nella maggior parte dei casi sono agenti causativi di sinusite secondaria (quando si attaccano microflora patogene sullo sfondo di virus e raffreddori). e sinusite primaria che si sviluppa quando il nasofaringe e i seni paranasali sono attivati ​​da una diminuzione della risposta immunitaria locale delle membrane mucose o dalla progressione delle infezioni associate processi ktsionno-allergici nel corpo.

Con l'uso corretto del farmaco Bioparox, nella forma delle particelle più piccole penetra attivamente in profondità nelle pareti del rinofaringe e dei seni, rimuovendo gonfiore e infiammazione delle mucose, migliorando il deflusso di muco dal naso e causando la morte di agenti patogeni del processo infettivo. Allo stesso tempo, Bioparox ha effetti sistemici minimi e si trova nel plasma in quantità insignificanti. Ma allo stesso tempo viene usato con cautela durante la gravidanza e l'allattamento - in queste condizioni, anche una piccola quantità di fusafungina nel sangue può avere un effetto avverso generale sul feto e sul bambino.

È anche importante ricordare che Bioparox con antritis sotto forma di monoterapia può essere efficace solo all'inizio della malattia, quando il processo infiammatorio è di natura catarrale. La sinusite purulenta acuta e le sue forme protratte sono difficili da trattare con Bioparox da solo e viene utilizzata una terapia complessa, prescritta da uno specialista. L'autotrattamento in questo caso può portare alla progressione della malattia, all'adesione di altre infiammazioni catarrali o purulente, allo sviluppo di resistenza della microflora patogena, alla disbatteriosi o all'accumulo di infezioni fungine, che complica notevolmente la cura e può portare alla trasformazione della sinusite nella forma cronica.

Le reazioni avverse nell'applicazione di Bioparox sono rare, ma possono manifestarsi come reazioni allergiche locali dalla pelle e dalle mucose, che si manifestano come un rash allergico o edema, disagio nell'area dei seni paranasali, bruciore e arrossamento della mucosa nasale. Meno comunemente, una reazione allergica si manifesta sotto forma di broncospasmo e angioedema.

Izofra

Isofra spray nasale è un farmaco antibatterico che contiene framcetin solfato, un antibiotico della serie aminoglicosidica.

Izofra disponibile come spray nasale e applicato sotto forma di iniezioni intranasali a spruzzo, con conseguente atomizzazione dell'agente antibatterico e il suo assorbimento nella mucosa delle vie nasali e distribuzione uniforme delle microparticelle di sostanza attiva framicetina penetrazione solfato di antibiotico, anche nei punti difficili da raggiungere zona dei seni paranasali con sinusite .

Questo farmaco è più spesso prescritto come parte della terapia di combinazione nel trattamento della sinusite batterica causata da: influenza Haemophileus, Staphylococcus aureus, Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae in assenza di violazione dell'integrità delle pareti dei seni paranasali e dei setti nasali, che è una condizione importante che viene presa in considerazione quando si prescrive Isophra. Il farmaco è severamente controindicato per l'uso durante il lavaggio dei seni mascellari durante la puntura. Isofra è inefficace nel trattamento dei processi infettivi-infiammatori causati da - S. pneumoniae, S. maltopilia e B.cepacia, come la maggior parte degli antibiotici dal gruppo degli aminoglicosidi.

È importante ricordare che questo farmaco è un farmaco antibatterico per il trattamento delle complicanze purulente, mucopurulente o catarrale di un'infezione virale sotto forma di sinusite (sinusite, etmoidite e sinusite frontale). L'efficacia di questi farmaci può essere determinata solo dopo l'esecuzione dell'antibiogramma come risultato della coltura batteriologica della cavità nasale e dei seni con la determinazione del patogeno patogeno e della sua sensibilità all'antibiotico.

L'uso intempestivo e / o improprio di questo farmaco sarà inefficace nella migliore delle ipotesi (a condizione che la microflora sia resistente), ma può portare a un complicato decorso della sinusite e degli effetti negativi sul corpo nel suo insieme in concomitanza con farmaci incompatibili (antibiotici ototossici, inibitori MAO, farmaci antiaritmici). farmaci, farmaci anti-infiammatori non steroidei). Oltre a causare lo sviluppo di dysbacteriosis, la stratificazione di infezione fungina, anomalie congenite del feto quando viene utilizzato nel periodo di gravidanza, aggravamento della patologia somatica concomitante (con vasculite, gravi malattie del sangue, dei reni o del fegato).

È importante ricordare che anche un antibiotico topico è prescritto solo da uno specialista, e l'auto-trattamento in questo caso porta nella maggior parte dei casi più danni che benefici.

Antibiotici sistemici per il seno

Gli antibiotici orali o parenterali nella terapia complessa sono effettuati:

  • nella sinusite catarrale acuta con grave presentazione clinica e progressione del processo;
  • con abbondante scarico mucopurulento o purulento dal naso con marcata congestione;
  • con la sindrome del dolore grave, che si manifesta mal di testa persistente e dolore nella proiezione dei seni mascellari, mascella superiore, guance, sopracciglia;
  • in presenza di sindrome di intossicazione;
  • con un decorso protratto di sinusite;
  • in caso di molteplici complicazioni purulente come sinusite, otite, labirintite, edema reattivo della palpebra e / o dell'occhio, periostite della mascella superiore, sinusite odontogena (a causa di complicata carie dei denti superiori), associazioni di flora microbica (diversi agenti patogeni);
  • o con una combinazione di molti degli aspetti di cui sopra.

Il più delle volte farmaci antibatterici del gruppo di cefalosporine, penicilline, macrolidi e fluorochinoloni sono usati per trattare l'antrite.

Antibiotici penicillina

( Amoxicillina , Flemossina Soljutab, Hikontsil, Flemoklav Soljutab e amoxicilline protette - Amoxiclav e Augmentin ).

Antibiotici penicillina una fila - a antritis aminopenicillins che sono più spesso applicati sono oggi i migliori farmaci antibatterici per il trattamento dei processi patologici infettivi e infiammatori nei seni paranasali:

  • hanno meno effetti collaterali;
  • facile da trasportare;
  • le aminopenicilline sono efficaci contro i cocchi gram-positivi (staphylo -, pneumo e enterococchi) e meno efficaci contro gli streptococchi. Inoltre, questi farmaci sono altamente efficaci per microrganismi gram-negativi del gruppo intestinale (Shigella, Salmonella, E. coli) e bacilli emofilici.

Ma in presenza di un grave processo infiammatorio causato da infezioni resistenti alla penicillina (stafilococchi, gonococchi, batteri emofilici, che producono beta-lattamasi), possono essere inefficaci, pertanto le aminopenicilline protette vengono utilizzate in combinazione con acido clavulonico (Amoxiclav) o con solfatattam. Augmentin).
Uno qualsiasi di questi farmaci è prescritto solo dal medico curante, tenendo conto delle caratteristiche individuali del paziente e del decorso della malattia.

I preparati del gruppo di aminopenicilline sono antibiotici a bassa tossicità, ma a volte possono verificarsi reazioni avverse:

  • manifestazioni allergiche (rash cutaneo, broncospasmo, angioedema o shock anafilattico);
  • violazioni del bilancio idrico ed elettrolitico (ipopotassiemia o ipernatriemia);
  • reazioni ematologiche (anemia, neutropenia, trombocitopenia);
  • complicazioni vascolari;
  • aumento dell'attività delle transaminasi del fegato;
  • neurotossicità (tremore, convulsioni , forte mal di testa);
  • reazioni psicopatiche (aumento dell'ansia, disturbi del sonno).

cefalosporine

(Cefuroxime, Cefixime, Ceftibuten, Zinnat, Ospexin, Cefutil, Cefotaxime, Cefix, Cedex)

Questo gruppo di antibiotici è prescritto per via orale e parenterale per grave infiammazione e / o per l'inefficacia di altri agenti antimicrobici.
L'effetto farmacologico di tutti gli antibiotici cefalosporinici è battericida. La base della loro azione terapeutica è l'inibizione dei processi metabolici nella parete cellulare del patogeno, con conseguente lisi dei batteri sotto l'influenza della pressione osmotica intracellulare e la morte di microrganismi.

A causa dell'elevata attività battericida, questi antibiotici vengono utilizzati in schemi complessi per il trattamento della sinusite negli adulti e nei bambini in regime ambulatoriale e ospedaliero.

Gli effetti indesiderati più frequenti osservati con le cefalosporine sono allergici ( orticaria , eritema multiforme, angioedema ), reazioni ematologiche e azioni da parte dell'apparato digerente (dolore addominale, nausea, diarrea, colite pseudomembranosa).

macrolidi

(Macropen, Zitrolid, Clarithromycin, Azithromycin, Josamycin)

L'uso di questi antibiotici è particolarmente efficace per le infezioni che sono mal trattate con altri farmaci antibatterici e / o con intolleranza agli antibiotici di penicillina e cefalosporine. Il loro effetto farmacologico è dovuto all'azione batteriostatica causata dalla violazione della sintesi proteica nelle cellule microbiche. Insieme con l'azione antimicrobica dei macrolidi hanno una elevata attività anti-infiammatoria.

Questi antibiotici sono antibiotici tissutali, a causa della loro rapida diffusione nei tessuti con particolare trofismo all'epitelio dei seni paranasali di naso, orecchio, tessuto polmonare, GIT mucosa e pelle. Inoltre, penetrano nelle cellule con un'alta concentrazione intracellulare.
La combinazione di macrolidi con antibiotici penicillina non è raccomandata a causa di una diminuzione della loro azione farmacologica.

Nelle infezioni gravi, i preparati macrolidi sono combinati con aminoglicosidi, fluorochinoloni e antibiotici beta-lattamici.

Gli antibiotici macrolidi sono considerati il ​​più sicuro tra tutti i gruppi di farmaci antibatterici, ma in alcuni casi possono anche causare reazioni avverse da vari organi e sistemi - reazioni allergiche, disturbi del SNC (mal di testa, perdita dell'udito), aumento dell'attività delle transaminasi del fegato, flebiti, nausea diarrea, vomito.

I macrolidi sono prescritti con particolare attenzione per le malattie ai reni e al fegato e per i bambini con conduzione miocardica ed eccitabilità.


14 Июль 2014 | 22 907 | ЛОР-заболевания
Lascia il tuo feedback