Dolore nella parte destra dell'addome, perché lo stomaco fa male nella parte destra

Dolore nella parte destra dell'addome: possibili cause

contenuto:

Dolore nella parte destra dell'addome Questo sintomo sgradevole, a volte semplicemente intollerabile, si verifica per vari motivi. Le cause più comuni di dolore nella parte destra:

  • malattie della colecisti e del fegato;
  • lesione del pancreas;
  • processi infiammatori e necrotici dell'intestino;
  • malattie del rene uretere;
  • patologia della sfera riproduttiva femminile.

Solo raramente si osserva dolore, nella maggior parte dei casi è combinato con altri importanti segni clinici. Nel valutare la situazione, devono essere considerati i seguenti sintomi e cambiamenti:

  • febbre e altri segni di intossicazione generale (debolezza, mancanza di appetito, letargia);
  • vomito e nausea;
  • decolorazione della pelle, colore delle urine e feci;
  • presenza di sangue nei liquidi biologici (urine, vomito) o sanguinamento visibile (nasale, uterino).

A seconda della durata e della natura del dolore (acuto, dolente, intermittente, palpitante, crescente) e dei sintomi associati aggiuntivi, deve essere presa una decisione: cercare di affrontare il dolore con i rimedi casalinghi o consultare immediatamente un medico.



Malattie della colecisti e del fegato

Le lesioni epatiche (infiammatorie, distrofiche e neoplastiche) sono accompagnate dall'insorgenza di una sindrome dolorosa di intensità moderata. Ciò è dovuto al fatto che il tessuto del fegato stesso non ha recettori del dolore. Pertanto, una persona si sente solo il risultato di gonfiore del tessuto epatico sotto forma di pesantezza nel giusto ipocondrio e disagio. Il dolore grave si osserva solo nella fase terminale dei tumori maligni del fegato, quando si sviluppa la germinazione del tumore dal tessuto epatico in altri organi adiacenti.

Le cause dei cambiamenti infiammatori e distrofici nel tessuto epatico possono essere vari agenti infettivi (virus epatotropici, elminti, meno spesso - batteri); Anche gli effetti tossici (sostituti dell'alcool, somministrazione a lungo termine di droghe tossiche, veleni industriali), i cambiamenti nella struttura del fegato (cirrosi, processi neoplastici) sono frequenti.

Praticamente qualsiasi danno al fegato è accompagnato dallo sviluppo di sintomi così caratteristici come:

  • perdita di appetito fino alla sua completa assenza,
  • disgusto per il cibo
  • sapore amaro in bocca,
  • nausea e vomito ripetuto,
  • ingiallimento della pelle, sclera e mucose visibili,
  • forte prurito della pelle in tutto il corpo;
  • scolorimento delle urine (scurimento) e delle feci (schiarimento).

Se i sintomi sopra riportati si verificano, si dovrebbe consultare un medico il più presto possibile per prevenire la progressione della malattia e lo sviluppo di possibili complicanze. Dovrebbe essere inteso che l'autotrattamento a casa nel caso di, per esempio, l'epatite virale (infiammazione del fegato) può provocare sanguinamento e morte.

Malattia della cistifellea  

Il processo infiammatorio della cistifellea (colecistite sassosa e senz'ossa) può essere acuto e cronico. Un processo acuto si verifica a causa del blocco della colecisti da parte della pietra. In questa situazione, c'è un forte dolore nell'ipocondrio destro, che non diminuisce di intensità, a volte irradia verso la parte posteriore. Una persona si sente nauseata, a volte si verifica vomito. Antispasmodico e altri antidolorifici non apportano miglioramenti significativi. Il trattamento della colecistite acuta è solo chirurgico.

L'infiammazione cronica della cistifellea ha un quadro clinico più lungo. I periodi di dolore (intensità moderata o moderata) si verificano più spesso dopo un pasto pesante di cibi grassi o fritti. Forse miglioramento spontaneo, alternanza di attacchi dolorosi con periodi di salute quasi completa. Il trattamento della colecistite cronica consiste nell'osservazione dinamica (con l'aiuto di un'ecografia) e nel pianificato intervento chirurgico nel periodo interictale.

Malattie del pancreas

È il pancreas ha una lunghezza sufficiente, situato nella regione epigastrica. Pertanto, il processo infiammatorio o distrofico, che copre la testa del pancreas, in alcuni casi può essere accompagnato da dolore nella parte destra.

La pancreatite acuta classica si verifica dopo aver bevuto molto alcol (in particolare contraffazioni), assumendo cibi piccanti, speziati o grassi. Una persona avverte un forte dolore nella parte superiore dell'addome, a volte così grave che non è in grado di raddrizzarsi. L'assunzione di cibo e acqua deve essere interrotta, si dovrebbe applicare una pastiglia di ghiaccio o un impacco freddo allo stomaco, quindi chiamare un'ambulanza.

In alcuni casi, possibile trattamento efficace della pancreatite acuta con farmaci: preparati enzimatici, inibitori della proteolisi. Con l'aumento dei sintomi clinici, il deterioramento dei parametri di laboratorio (aumento dell'attività di amilasi) è necessaria una urgente rimozione chirurgica della parte necrotica modificata del pancreas.

appendicite

La causa più comune e ben nota di dolore nella parte destra è l'infiammazione dell'appendice (appendicite). Per questo processo infiammatorio è caratterizzato da un graduale aumento dei sintomi clinici. Tali segni sono annotati:

  • aumento della temperatura (prima al livello basso, poi al livello di 40 ° С e più in alto);
  • il dolore nella parte destra è moderato all'inizio, una persona risparmia la metà destra del corpo mentre si siede o cammina;
  • man mano che il processo progredisce (trasformazione dell'appendicite catarrale in purulenta e flemmone), l'intensità del dolore aumenta;
  • una persona sente la bocca secca, una forte diminuzione dell'appetito.

Con questa natura di dolore e la sua localizzazione nell'addome inferiore a destra dovrebbe consultare un chirurgo. Il trattamento chirurgico dell'appendicite acuta in uno stadio precoce della malattia è associato a un minor rischio di complicanze e contribuisce a un recupero più rapido del paziente.

Malattie dei reni e dell'uretere

Il passaggio della pietra attraverso l'uretere o il processo della sua uscita dal rene destro è accompagnato da una sindrome del dolore molto forte. L'effetto traumatico di una pietra sul tessuto delle vie urinarie è così traumatico che una persona non può letteralmente voltarsi. Antispastici e altri antidolorifici non apportano il sollievo desiderato. Nella maggior parte dei casi, è necessaria la rimozione chirurgica della pietra per prevenire lo sviluppo di idronefrosi renale e insufficienza renale.

Processi infiammatori nel sistema riproduttivo femminile

Nella cavità pelvica nelle donne sono le cosiddette appendici uterine (tubo e ovaia). Spesso, l'infiammazione di questi particolari organi causa dolore. L'intensità del dolore corrisponde alla gravità del processo: moderata nell'infiammazione cronica e forte in acuta.

L'infiammazione delle appendici uterine solo in alcuni casi procede rapidamente. Una donna avverte un forte dolore al fianco, febbre con brividi, la comparsa di scariche sero-emorragiche dal tratto genitale. Più spesso, il quadro clinico dell'adnexite è moderatamente espresso: il dolore nel lato aumenta solo durante l'esercizio fisico o durante il rapporto sessuale, la condizione generale della donna non cambia.

Una donna con dolore nella parte destra dell'addome inferiore, soprattutto se combinata con un cambiamento delle condizioni generali, dovrebbe essere consultata da un ginecologo. Il trattamento dell'adnexite acuta dovrebbe essere portato a termine in modo logico per impedirne la transizione verso la forma cronica.


| 20 febbraio 2015 | | 2 497 | Sintomo del manuale
Lascia il tuo feedback