Gli eritrociti nel sangue sono abbassati, le cause di eritrociti abbassati in un bambino

I globuli rossi abbassati

I globuli rossi abbassati Gli eritrociti nel loro numero occupano la maggior parte delle altre cellule del sangue. Svolgono una funzione molto importante, cioè partecipano insieme all'emoglobina nel trasporto di molecole di ossigeno. Inoltre, proteine, molecole di grasso e alcune tossine possono essere adsorbite sulla loro superficie.

È anche noto che i globuli rossi sono coinvolti nella formazione di uno dei sistemi tampone del sangue, la cui funzione principale è il mantenimento dell'equilibrio acido-base.

Determinare il numero di globuli rossi nel sangue è un metodo di ricerca di routine, che è obbligatorio per tutte le persone che cercano aiuto medico. Di regola, la microscopia di uno striscio di sangue viene eseguita manualmente da un tecnico di laboratorio. Tuttavia, per una diagnosi più completa, viene eseguita un'analisi computerizzata che consente di determinare la dimensione e la forma dei globuli rossi.

In condizioni normali, il processo di distruzione dei globuli rossi si verifica nei sistemi cellulari della milza. La durata media della vita di un eritrocita è di circa 115-120 giorni.

Il sangue di un uomo sano contiene 4 000 000 - 5 000 000 e donne 3 900 000 - 4 700 000 globuli rossi.

Ridurre il numero di globuli rossi è chiamato eritrocitopenia (a volte questa condizione è chiamata eritropenia) o anemia. Inoltre, questo gruppo non include patologie, la cui causa è un aumento del volume plasmatico totale dovuto al fluido tissutale. Ad esempio, questa situazione può essere osservata nel trattamento della sindrome edematosa o massicce infusioni endovenose.

Un altro motivo per ridurre il numero di globuli rossi nel sangue è la perdita di sangue acuta (anche nascosta).

Al fine di differenziare le condizioni di cui sopra, è necessario concentrarsi sulla storia, i dati degli esami clinici, il volume del plasma circolante (CPV) e del sangue (BCC), il valore dell'ematocrito. Nel caso di perdita di sangue acuta, BCC e OCC sono marcatamente ridotti, mentre il contenuto di globuli rossi inizialmente varia leggermente.

Di norma, una diminuzione del numero di eritrociti è accompagnata da un cambiamento nella loro forma, così come dal rilascio nel sangue di giovani globuli rossi immaturi. Questi ultimi sono chiamati reticolociti.

A seconda del diametro dei globuli rossi, si distinguono dai seguenti tipi:

  • normociti (7,2 - 8,0 micron);
  • microciti (<7,0 micron);
  • macrociti (8,0 - 11,0 micron);
  • megalociti (> 11,0 micron).

La microcitosi, di regola, si sviluppa con anemia, accompagnata da una violazione della sintesi dell'emoglobina. Il più spesso questa condizione è osservata con anemia d'insufficienza di ferro, così come emoglobinopatiya.

La macrocitosi è causata da una mutazione in una molecola di DNA. Questo porta a un rallentamento della divisione cellulare e alla formazione di cellule anormalmente grandi con un alto contenuto di emoglobina. Il numero di globuli rossi è ridotto. Questa patologia viene spesso diagnosticata con anemia nelle donne in gravidanza, mancanza di B12 o acido folico. È anche importante ricordare che un piccolo numero di globuli rossi aumentati di diametro può essere trovato negli strisci di sangue di pazienti con grave epatopatia, in pazienti con alcolismo cronico, pazienti con tumori maligni, danni al tessuto tiroideo, nonché nelle malattie mieloproliferative.

La comparsa di megalociti giganti nel sangue è accompagnata da una diminuzione del numero totale di eritrociti e un aumento della loro concentrazione di emoglobina. Una condizione simile può essere diagnosticata con anemia carente di B12, carenza di acido folico nel corpo, presenza di vermi e anche nelle donne in gravidanza.

Quando si riduce il numero di eritrociti causati da quasi tutte le cause, l'anisocitosi inizia a essere determinata nel sangue periferico, vale a dire la comparsa di globuli rossi di diversi diametri. Inoltre, nell'anemia, cambia anche la forma dei globuli rossi. Questa condizione patologica viene definita come poikilocitosi. L'aspetto dei tipi descritti di cellule del sangue ha un importante valore diagnostico. Così, la forma sferica si trova nell'anemia microsferocitica (il suo sinonimo è la malattia di Minkowski-Chauffard), la falce - nell'anemia emolitica delle cellule falciformi, ovale - nell'anemia delle cellule ellittiche.

Di grande importanza per identificare le cause che hanno portato a una diminuzione del numero di globuli rossi, è la determinazione del colore dei globuli rossi. La diminuzione della sua intensità (ipocromia) indica un contenuto di ferro ridotto, così come danno al corpo da piombo, che ha portato all'inibizione del midollo osseo. L'aumento del colore (ipercromia) è spesso combinato con macrocitosi e viene spesso diagnosticato con una carenza di acido folico e B12. Molto spesso questa situazione si verifica con anemia di Addison-Birmer, patologia infiammatoria cronica dello stomaco, diphyllobothriasis, gravidanza e alcolismo.

Con una diminuzione del numero di globuli rossi causati da perdita di sangue acuta o distruzione di cellule del sangue a seguito dell'emolisi, i policromatofili compaiono nel campo del microscopio. Cosiddetti globuli rossi, caratterizzati da un contenuto insufficiente di emoglobina e aventi nella sua struttura il cosiddetto. sostanza basofila. L'aumento del numero di policromatofili riflette l'elevata capacità rigenerativa del midollo osseo e indica un decorso favorevole della malattia.

Abbastanza spesso, nei pazienti che hanno subito la rimozione della milza e sono anche carenti di B12 e acido folico, oltre al basso contenuto di globuli rossi, i corpi Jolly, che sono i resti dei nuclei dei globuli rossi, possono essere trovati nel sangue.

I giovani globuli rossi sono chiamati reticolociti. Normalmente, il loro contenuto nel sangue periferico è 0,5-1,2% per 100 globuli rossi. Il loro aumento indica una perdita di sangue acuta, emolisi e un trattamento efficace dell'anemia carente di B12 (crisi dei reticolociti).

Una diminuzione del numero di reticolociti con una diminuzione del numero di eritrociti può essere osservata con anemia aplastica e ipoplastica o metastasi di tumori maligni nel midollo osseo rosso.

Nei neonati, la malattia emolitica isoimmune può essere la causa della riduzione del numero di globuli rossi.

Non bisogna inoltre dimenticare che nella patologia del sistema immunitario si possono formare anticorpi contro gli eritrociti, che contribuiscono alla loro distruzione. Molto spesso questo è osservato nelle malattie sistemiche del tessuto connettivo.

È anche necessario sottolineare il fatto seguente: alcuni farmaci possono ridurre il contenuto di globuli rossi. Il più comune di questi è il fenobarbital, che è un componente del farmaco Corvalol, che è ampiamente usato nella pratica clinica quotidiana.

Un altro fatto importante che aiuta nella ricerca diagnostica delle cause dei ridotti livelli di globuli rossi è un esame completo completo dei pazienti. Ad esempio, una causa abbastanza comune di anemia tra la fascia di età più avanzata può essere cronica, emorroidi , ulcera peptica o ernia dell'apertura esofagea del diaframma.


| 24 marzo 2014 | | 20 568 | Esame del sangue
Lascia il tuo feedback