Cheilite: cause, trattamento, foto di cheilite sulle labbra

Cheilite: cause, trattamento

contenuto:

Foto Cheilitte La cheilite è una malattia infiammatoria di natura benigna che si sviluppa sulle labbra.

Ci sono molte forme di questa malattia, che sono divise in due gruppi:

1. In realtà cheilite sono malattie indipendenti delle labbra di diversa origine:

  • Cheilite ghiandolare;
  • Cheilite esfoliativa;
  • Cheilite attinica;
  • Cheilite meteorologica.

2. Cheilite sintomatica - lesioni delle labbra, che sono considerate sintomi di malattie della pelle, della mucosa orale o di malattie somatiche del corpo:

  • Cheilite eczematosa;
  • Cheilite atopica;
  • Makroheylit;
  • Contatta cheilite.



Cheilite esfoliativa

Questa malattia delle labbra con un decorso cronico, che colpisce solo il bordo rosso.

La cheilite esfoliativa si verifica più spesso nelle donne di età compresa tra i venti ei quaranta.

Le cause e lo sviluppo della malattia non sono ben compresi, ma molti scienziati coinvolti in questo tema ritengono che la malattia si sviluppi sulla base di fattori neurogenici. Tale teoria è sorta sulla base del fatto che i pazienti con cheilite spesso soffrono anche di malattie psico-emotive. È stato dimostrato che esiste una connessione definita tra la malattia della tiroide e la cheilite esfoliativa e il paziente può avere una predisposizione genetica a questa forma della malattia.

Importante è lo stato di immunità con la comparsa di cheilite esfoliativa, dal momento che la riduzione delle difese del corpo aiuta a lanciare il processo patologico.

Sintomi di cheilite esfoliativa

Esistono due forme di cheilite esfoliativa: secca ed essudativa. La malattia è localizzata sul bordo rosso di entrambe le labbra o di un labbro. I cambiamenti patologici hanno la forma del nastro, che si estende da un angolo della bocca a un altro.

La parte del bordo rosso adiacente alla pelle e agli angoli della bocca non è influenzata dalla forma esfoliativa della cheilite e il processo patologico non influisce in nessun caso sulla pelle e sulle mucose della cavità orale.

La forma secca si manifesta con iperemia congestizia sulle labbra. Nella zona interessata si formano scaglie traslucide, asciutte, simili a mica di colore grigio-marrone o grigio. le labbra diventano secche e si staccano costantemente. Quando si raschia, le scale vengono rimosse abbastanza facilmente, esponendo la superficie rosso vivo del bordo rosso, ma dopo alcuni giorni le scale si formano di nuovo. I pazienti lamentano la secchezza costante delle labbra, alcuni prendono l'abitudine di mordere le squame.

La cheilite esfoliativa secca è una malattia a lungo termine che non è soggetta all'autoestinguenza o alla remissione, ma che può trasformarsi in una forma essudativa.

La forma essudativa è caratterizzata dalla comparsa di segni di infiammazione sulle labbra: dolore, arrossamento e gonfiore. Nella zona di Klein (sul bordo rosso, ad eccezione degli angoli della bocca e delle aree adiacenti alla pelle), si formano molte scaglie e croste di colore giallo-marrone o grigio-giallastro, che formano uno strato continuo da un angolo della bocca all'altra. A volte le croste diventano così grandi che cominciano a pendere dalle labbra, formando qualcosa come un grembiule.

Le croste vengono rimosse, esponendo la superficie iperemica del bordo rosso.

I pazienti hanno lamentele di bruciore e dolore alle labbra durante la chiusura, il che complica notevolmente il processo di parlare e mangiare. Pertanto, coloro che soffrono di cheilite esfoliativa essudativa spesso tengono le loro bocche aperte.

La causa dei fenomeni essudativi, i medici ritengono sia un aumento della permeabilità capillare. Sotto l'azione del trattamento conservativo, la forma essudativa può essere trasformata in una secca.

Diagnostica differenziale

La forma secca di cheilite esfoliativa è differenziata da:

  • Cheilite meteorologica, che colpisce l'intera superficie del bordo rosso delle labbra, e non solo la zona Klein. Inoltre, la forma meteorologica dipende direttamente dai fattori meteorologici, mentre la forma secca è presente in tutte le condizioni meteorologiche.
  • Cheilite atopica, che colpisce quelle aree delle labbra che rimangono intatte nella forma secca: il bordo rosso adiacente alla pelle e agli angoli della bocca. Inoltre, la cheilite atopica è soggetta a riacutizzazioni o remissioni stagionali.
  • Contatto cheilite allergica, che deriva dal contatto con un allergene ed è caratterizzata dalla presenza di eritema nella zona interessata. Dopo aver eliminato la causa, la forma allergica scompare da sola.

La forma essudativa della cheilite esfoliativa è differenziata da:

  • Cheilite attinica essudativa, il cui verificarsi è associato a diverse stagioni. In contrasto con la forma essudativa della cheilite esfoliativa, colpisce l'intera superficie del labbro, causando gonfiore e comparsa di erosioni nelle lesioni.
  • Cheilite eczematosa, caratterizzata dalla comparsa di erosione, croste, vescicole e crepe, che non si osserva nella forma essudativa. Gli elementi di una lesione si sostituiscono spesso l'un l'altro e la malattia è soggetta a remissioni costanti e riacutizzazioni. Il processo patologico, in contrasto con la forma essudativa, può trasferirsi sulla pelle del viso.
  • La forma erosiva e ulcerativa del lupus eritematoso, che, a differenza della forma essudativa della cheilite esfoliativa, procede con la formazione di gravi eritemi, ulcere, erosione, cicatrici atrofiche e ipercheratosi (eccessiva cheratinizzazione degli strati superiori della mucosa o della pelle).

Trattamento della cheilite esfoliativa

Il trattamento della cheilite esfoliativa deve essere combinato e variare a seconda che il paziente abbia una forma secca o essudativa della malattia.

L'impatto sulla psiche del paziente è un punto importante e obbligatorio del processo di trattamento. Per eliminare i difetti nella sfera psico-emotiva, i dentisti prescrivono tranquillanti (sibazon, fenazepam) o neurolettici (tioridazina).

I pazienti con la forma secca spesso hanno uno stato depressivo, quindi vengono prescritti antidepressivi (Melipramina, Amitriptilina) e per la lubrificazione delle aree interessate - creme "Spermaceti", "Delizia" e vari rossetti igienici.

Per scoprire se l'aspetto della malattia è dovuto a un malfunzionamento della ghiandola tiroidea, è necessario visitare un endocrinologo e superare i test necessari.

Per alleviare i sintomi della forma essudativa, viene applicata una terapia complessa, che include l'effetto dei raggi al contorno chiamato "radiazione di Bucca". Prima della sessione è necessario rimuovere tutte le croste e le squame dal bordo rosso delle labbra, immergendole con una soluzione di acido borico.

L'impatto dei raggi è ben combinato con i farmaci e aumenta la reattività del corpo (ad esempio, pirogenico). I pazienti con una forma essudativa di cheilite esfoliativa dovrebbero avere almeno tre cicli di trattamento combinato con una pausa di circa 7-8 mesi.

Per eliminare i segni di infiammazione in questa forma di cheilite, viene utilizzato il metodo della riflessoterapia.

Cheilite ghiandolare

La cheilite ghiandolare colpisce principalmente il labbro inferiore e si sviluppa a causa di iperfunzione, iperplasia o eterotopia delle ghiandole salivari, situate nella zona del bordo rosso delle labbra e della zona klein (il luogo di transizione del bordo rosso alla mucosa della cavità orale).

La malattia può essere primaria o secondaria.

Lo sviluppo del primario è associato a difetti congeniti delle ghiandole salivari e il secondario si sviluppa sullo sfondo delle malattie delle labbra.

Il principale fattore eziologico della cheilite ghiandolare primaria è considerato come anomalie genetiche del labbro inferiore, accompagnato da iperplasia, eccessiva formazione di saliva da piccole ghiandole ed eterotopia.

La forma secondaria si sviluppa a causa di processi infiammatori cronici localizzati sul bordo rosso. L'infiltrazione infiammatoria derivante dal lupus eritematoso, dalla leucoplachia o da altre malattie causa irritazione, iperplasia e iperfunzione del tessuto ghiandolare. Allo stesso tempo aumenta la secrezione (la quantità di saliva formata), si verificano macerazione delle labbra e infezione. Ma questi fenomeni non sono per nulla fattori di accompagnamento obbligatori di cheilite ghiandolare secondaria. Una serie completa di sintomi si trova solo in alcuni pazienti.

I sintomi della cheilite ghiandolare

La malattia si trova prevalentemente nelle persone oltre i cinquanta. Nelle donne - due volte meno che negli uomini.

All'esame, la cheilite ghiandolare può essere riconosciuta dai dotti dilatati delle ghiandole salivari, che sono visibili nella zona Klein o sul bordo rosso. Nell'area delle bocche delle ghiandole salivari, talvolta si sviluppa la leucoplachia, meno spesso il bordo rosso diventa cheratinico.

Con l'heilite ghiandolare, le labbra sono costantemente inumidite e si verifica la continua evaporazione del fluido dalle aree interessate. Per questo motivo, le labbra diventano presto secche, macerate, incrinate e coperte di erosione. A poco a poco, il bordo rosso cornea.

I dotti ingranditi delle ghiandole sono spesso infetti e si verifica la loro suppurazione. C'è dolore e gonfiore delle labbra, coperto da croste di colore marrone-nero o verde-giallastro. Il pus viene rilasciato dai condotti e si formano crepe ed erosioni attorno ad esso. A volte ci sono ascessi quando si bloccano le secrezioni salivari dei dotti salivari.

Con un lungo corso, la malattia può trasformarsi in una condizione precancerosa.

La diagnosi non causa alcuna difficoltà, dal momento che il quadro clinico è troppo individuale per questa malattia. Pertanto, un'ispezione visiva può essere sufficiente per la diagnosi finale. In casi dubbi, condurre l'esame istopatologico delle ghiandole salivari.

Trattamento della cheilite ghiandolare

La cheilite ghiandolare primitiva può essere curata con unguenti antinfiammatori (pomata di prednisone, naftalene o idrocortisone). Inoltre, nei casi più gravi, l'uso dell'escissione chirurgica delle ghiandole ipertrofiche e dell'elettrocoagulazione è ben accetto.

L'eliminazione della cheilite ghiandolare secondaria comporta soprattutto l'eliminazione della malattia di base e la terapia antinfiammatoria. Uno specialista dentista dovrebbe prescrivere un piano di trattamento specifico.

La prognosi per l'heilite ghiandolare è favorevole, ma in assenza di un trattamento adeguato e tempestivo, è possibile lo sviluppo di malattie precancerose.

Cheilite attinica e meteorologica

Questi due tipi di malattie delle labbra sono infiammatorie e si sviluppano sullo sfondo di fattori meteorologici sfavorevoli:

  • Bassa o alta umidità;
  • Radiazione solare;
  • polvere;
  • freddo;
  • Il vento

Quando la cheilite attinica, al contrario di quella meteorologica, l'esposizione ai raggi ultravioletti è principalmente presa in considerazione.

Più spesso, gli uomini sopra i 20 e sotto i 60 anni sono ammalati.

– следствие реакции замедленного типа на ультрафиолетовые лучи. La cheilite attinica è una conseguenza della reazione di tipo ritardato ai raggi ultravioletti.

Il quadro clinico dipende da quale forma di cheilite attinica è presente in un paziente: secca o essudativa.

  1. Quando la forma secca sviluppa secchezza del labbro inferiore. La pelle del viso e del labbro superiore sono raramente colpite.

L'intera superficie del labbro inferiore diventa rosso vivo e coperta da piccole squame argentate. Con l'ulteriore sviluppo della malattia si formano erosione e abrasioni. La presenza di aree di ipercheratosi e crescita verrucosa non è esclusa.

Un ciclo prolungato di cheilite attinica, combinato con fattori irritanti (umidità, fumo, insolazione), può portare a malignità del processo.

  1. La forma essudativa è caratterizzata dalla comparsa di eritemi, erosioni piangenti, incrostazioni e piccole bolle sulla superficie edematosa e arrossata del labbro inferiore.

Il paziente ha lamentele di dolore, prurito o bruciore nel luogo colpito. L'esacerbazione della malattia si verifica nel periodo primaverile-estivo e nella caduta e la remissione invernale avviene.

Diagnostica differenziale

La forma secca è differenziata da:

  • Lupus eritematoso;
  • Forma secca di cheilite esfoliativa.
  1. Forma essudativa - con:
  • Cheilite atopica;
  • Contatto cheilite allergica.

trattamento

trattamento è quello di evitare il più possibile l'insolazione e l'esposizione prolungata all'esterno.

Il trattamento farmacologico comprende acido nicotinico e altre vitamine del gruppo B. A volte le vitamine devono essere combinate con farmaci antimalarici e basse dosi di corticosteroidi.

Per uso topico sono unguento adatto "Flutsinar", "Lorinden", "Lokakorten" o unguento prednisone.

prospettiva favorevole, se non per portare la cheilite attinica a uno stato trascurato, che è irto della comparsa di tumori maligni.

Cheilite meteorologica

Foto di cheilite sulle labbra La cheilite meteorologica è una malattia delle labbra con segni di infiammazione causata da fattori meteorologici avversi.

È importante non solo quale fattore causa la malattia, ma anche la durata del suo impatto, così come le caratteristiche della pelle del paziente.

Le persone con pelle sensibile e chiara soffrono di heilite meteorologica più spesso.

Sintomi. Il bordo rosso del labbro inferiore di solito è interessato in tutto. Il labbro diventa rosso vivo, si gonfia e la sua superficie diventa secca e coperta da piccole squame.

I pazienti sono disturbati dalla sensazione di oppressione, secchezza e desquamazione nei siti di lesione. L'esposizione prolungata a fattori naturali porta alla comparsa di crepe ed erosione.

La diagnosi differenziale di cheilite meteorologica viene eseguita con:

  • Forma secca di cheilite attinica;
  • Forma secca di cheilite esfoliativa;
  • Cheilite allergica da contatto

trattamento effettuato per lo stesso piano del trattamento della cheilite attinica.

Contatta Cheilite allergica

Questa variante della malattia appare come un'allergia quando interagisce con diverse sostanze. La base del processo patologico è una reazione allergica ritardata alle sostanze chimiche.

Le cause più comuni di cheilite allergica da contatto sono:

  • Dentifrici
  • Rossetti,
  • Componenti nella protesi di plastica,
  • L'abitudine di tenere in mano penne e matite,
  • Fumare con un boccaglio di metallo.

Il quadro clinico è caratterizzato dalla localizzazione del processo patologico sul bordo rosso delle labbra. In alcuni casi, la malattia cattura piccole aree della pelle. A volte c'è una combinazione di danni alle labbra e alla mucosa orale.

Nel sito della lesione si formano eritema e piccole bolle che si trasformano rapidamente in erosione o crepe.

Reclami nei pazienti con bruciore, prurito e gonfiore del bordo rosso.

Difdiagnosi viene eseguita con:

  • Forma secca di cheilite attinica;
  • Cheilite esfoliativa;
  • Cheilite atopica.

Il trattamento si basa sull'eliminazione del fattore che causa la reazione allergica.

Per uso topico prescrivere un unguento con corticosteroidi, che dovrebbe essere applicato al sito della lesione almeno cinque volte al giorno.

Cheilite atopica

Questa forma di malattia del labbro è un sintomo di neurodermite o dermatite atopica ed è comune nei bambini e negli adolescenti.

L'eziologia è basata su una predisposizione genetica all'allergia atopica. Gli allergeni possono essere cibo, droghe, cosmetici decorativi, microbi, polvere domestica o polline.

Sintomi. L'area del bordo rosso, le aree della pelle adiacenti e gli angoli delle labbra sono interessati. La malattia si manifesta con infiltrazione e desquamazione con formazione di piccole squame. Nel tempo, le labbra appaiono crepe e solchi.

I pazienti si lamentano di desquamazione, bruciore e prurito alle labbra.

La malattia è soggetta a decorso a lungo termine e esacerbazioni in autunno e in inverno. Di conseguenza, la remissione si verifica in estate e in primavera.

Una caratteristica distintiva della cheilite atopica è che non va mai alle mucose della cavità orale.

La diagnosi differenziale viene eseguita con:

  • Cheilite allergica;
  • Contattare cheilite;
  • Cheilite attinica;
  • Panini per streptococchi

Trattamento. Nel processo di trattamento della cheilite atopica, è necessario condurre una terapia di desensibilizzazione.

Sotto forma di compresse prendi antistaminici:

  • Claritin,
  • diazolin,
  • fenkarol,
  • Suprastin.

Con un decorso prolungato della malattia, i corticosteroidi vengono prescritti per la somministrazione orale per due o tre settimane e gli unguenti con corticosteroidi per uso locale.

In assenza di risultati positivi dal trattamento, è consigliabile utilizzare i raggi del bordo Bucca.

Al fine di massimizzare l'effetto delle manipolazioni terapeutiche, gli allergeni dovrebbero essere esclusi dalla dieta:

  • fragole,
  • cioccolato,
  • caviale,
  • caffè,
  • agrumi,
  • Cibi piccanti, speziati e salati
  • Alcol.

Cheilite eczematosa

La forma eczematosa della cheilite è un sintomo di un processo eczematoso che si verifica nel corpo. La malattia è basata sull'infiammazione della natura neuroallergica degli strati epiteliali della pelle.

Gli allergeni sono molte sostanze e fattori:

  • farmaci
  • I materiali da cui sono fatte le protesi,
  • Vari metalli
  • Sostanze alimentari
  • microbi
  • Materiali di riempimento dentali.

Il quadro clinico dipende dal fatto che la malattia sia acuta, subacuta o cronica.

При острой стадии образуются чешуйки, мокнутия, корочки и везикулы на красной кайме. Губы сильно отекают, и больной страдает от жжения, отека, гиперемии и зуда в губах. Патологический процесс склонен к переходу на кожные покровы.

При переходе в хроническую стадию воспалительные явления стихают, а пораженные участки губ и кожи уплотняются.

Дифдиагностику экзематозного хейлита проводят с:

  • Аллергическим контактным хейлитом,
  • Атопическим хейлитом,
  • Экссудативной формой актинического хейлита.

Лечение основано на назначении седативных и десенсибилизирующих препаратов.

Для местного применения подходят мази и аэрозоли с кортикостероидами. При микробной экземе целесообразно включение в процесс лечения противомикробных препаратов.

Макрохейлит

Основным симптомом синдрома Мелькерсона-Розенталя, который представлен триадой «отек губ – паралич лицевого нерва – складчатый язык».

Этиология болезни основана на наследственных и конституционных особенностях человека, но некоторые склонны рассматривать макрохейлит как ангионевроз. Так же существует теория инфекционно-аллергического возникновения заболевания.

Симптомы макрохейлита

Клиническая картина характеризуется той же триадой симптомов: складчатый язык, макрохейлит и паралич лицевого ствола тройничного нерва.

Макрохейлит возникает внезапно, без каких-либо предшествующих симптомов. Обе губы или одна из них отекает, могут появиться боли в области лица, а затем – паралич лицевого ствола.

Губы зудят, увеличиваются в размерах, становятся бесформенными, лоснятся и в редких случаях приобретают синеватый оттенок. Иногда отекают и другие части лица.

При пальпации ткани в местах поражения мягкие или плотноэластической консистенции.

Отеки у больных макрохейлитом присутствуют постоянно, временами немного опадая и увеличиваясь снова через некоторое время.

Не всегда у пациентов с синдромом Мелькерсона-Розенталя присутствуют все три симптома. Часто клиническая картина ограничивается одним макрохейлитом.

Диагностика осуществляется на основе симптоматических данных и триаде симптомов «паралич – макрохейлит – складчатый язык».

Дифдиагностика проводится с:

  • Рожистым воспалением;
  • Лимфангиомой;
  • Отеком Квинке;
  • Гемангиомой.

Лечение макрохейлита

Лечение макрохейлита является сложным процессом.

Больного необходимо полностью обследовать для выявления патологии, по причине которой возник макрохейлит. Особое внимание следует уделять хроническим очагам инфекции в ЧЛО (челюстно-лицевой области) и в организме в целом.

Хороший лечебный эффект достигается при приеме:

  • Кортикостероидов в сочетании с антибиотиками широкого спектра действия и противомалярийными препаратами;
  • Антигистаминных средств;
  • Витаминов С и В.

Дозировка и длительность применения лекарств зависит от возраста, общего состояния больного и стадии заболевания.

In caso di inefficacia del trattamento terapeutico, si raccomanda l'intervento chirurgico con l'asportazione di una porzione di tessuti molli nell'area delle labbra.

Ma va ricordato che l'operazione non è una garanzia dell'assenza di ricadute future.

I migliori risultati si ottengono nelle prime fasi della malattia, quindi è meglio cercare aiuto immediatamente se si sospetta che la macronfalite sia.


| 22 marzo 2014 | | 10 924 | stomatologia
Lascia il tuo feedback