Difetto dei denti a forma di cuneo: trattamento, cause, foto

Difetto dei denti a forma di cuneo: cause e trattamento

contenuto:

Difetto dei denti a forma di cuneo Il nome di questo tipo di danno ai denti è dovuto alla forma del difetto stesso, che ha un aspetto a forma di V.

Un difetto a forma di cuneo è una lesione non cariata dello smalto, che è localizzata al collo dei denti sulla superficie vestibolare (anteriore) della corona. La parte superiore del triangolo è sempre rivolta verso la cavità dentale, senza eccezioni.

Il difetto di smalto nella forma di un cuneo, il più spesso, succede in persone anziane e di mezza età e è localizzato sui denti simmetrici di una mascella.

Perché un difetto a forma di cuneo è caratterizzato dall'assenza di reclami o, se il paziente li ha, sono scarsi e soggettivi. Anche nella fase avanzata della malattia, quando il danno ai denti è visibile a occhio nudo, il paziente può negare la presenza di eventuali sensazioni spiacevoli nella cavità orale.

Gli studi hanno dimostrato che più il paziente è anziano, meno è pronunciata la reazione a patologie come un difetto a forma di cuneo. Ma con l'età aumenta la probabilità di tali malattie.

I pazienti vengono dal medico con la certezza che il difetto è di origine cariosa e devono essere sigillati. Ma il semplice riempimento di un difetto a forma di cuneo con un materiale di riempimento potrebbe non essere efficace quanto alcuni si aspettano. Uno specialista che si impegna nel trattamento di un difetto a forma di cuneo dovrebbe comprendere il motivo della comparsa del difetto.



Cause e meccanismo di sviluppo del difetto a forma di cuneo

Anche lo specialista più esperto non sarà in grado di spiegare con precisione perché un difetto a forma di cuneo appare e sta progredendo costantemente. Un lungo studio di questo tipo di danno ai denti ci ha permesso di proporre alcune delle più probabili teorie sull'aspetto di un difetto a forma di cuneo.

Ogni teoria ha i suoi sostenitori, ma tutti hanno una percentuale uguale di probabilità.

  1. La teoria meccanica o teoria dell'abrasione si basa sulla convinzione che il difetto a forma di cuneo si verifica sotto l'azione di un carico meccanico pronunciato e costante sullo smalto dei denti. I sostenitori della teoria meccanica ritengono che la ragione dell'abrasione dello smalto nel collo dei denti possa essere addirittura uno spazzolino da denti piuttosto duro. La prova è che nelle persone destrorse la progressione del difetto nella metà sinistra della mandibola è più pronunciata, e nei mancini - a destra.
  2. La teoria chimica - la teoria dell'erosione - si basa sulla convinzione che l'aspetto e la progressione di un difetto a forma di cuneo avvenga sotto l'influenza di un ambiente acido e corrosivo nella cavità orale. La malattia contribuisce all'uso di determinati alimenti che aumentano l'acidità, nonché bevande zuccherate e minerali gassate. Forse la formazione di un ambiente aggressivo in varie malattie del tubo digerente, quando il contenuto acido dello stomaco nella cavità orale.
  3. La teoria fisicomeccanica (teoria del carico) dell'aspetto di un difetto a forma di cuneo si forma considerando che l'aspetto di un difetto è associato a varie forme di disturbo di occlusione. I sostenitori di questa teoria credono che quando il morso cambia, la biomeccanica dell'atto di masticare il cibo viene disturbata e alcuni denti ottengono la maggiore quantità di pressione. La simulazione al computer del meccanismo di masticazione ha dimostrato che il carico cade sul luogo in cui appare un difetto a forma di cuneo, cioè sulla zona cervicale.

Ci sono anche opinioni che le persone con malattie della ghiandola tiroidea sono suscettibili alla comparsa di un difetto a forma di cuneo, così come le persone che non osservano l'igiene orale. Ma nessuno può nominare la causa esatta a causa della conoscenza insufficiente del processo patologico.

I sintomi di un difetto a forma di cuneo

Nella maggior parte dei casi, questo tipo di danno non carioso ai denti non è accompagnato da sintomi dolorosi. Quasi tutti i pazienti lamentano l'aspetto estetico dei denti.

Il difetto a forma di cuneo procede lentamente, e anche nei casi in cui il processo patologico raggiunge una profondità massima, i tessuti duri del dente non sono pigmentati (non cambiano colore) e non si ammorbidiscono.

In rari casi, i pazienti notano un fastidio a breve termine da irritanti meccanici, chimici e termici. La comparsa di iperestesia (sensibilità dei denti) dipende dalla velocità di sviluppo del processo. Con una lenta progressione, la dentina sostitutiva ha il tempo di essere depositata in quantità sufficienti per proteggere la polpa (nervo del dente) da vari tipi di stimoli. Ma con il rapido decorso della malattia, la polpa rimane non protetta e reagisce alle influenze esterne.

Un difetto a forma di cuneo può essere una singola manifestazione, o multipla, situata sui denti simmetrici di una mascella. Le pareti del difetto sono lisce, dense e lucenti. Indipendentemente dalla profondità del difetto, la cavità del dente non viene mai aperta. È vero, le corone potrebbero staccarsi dal carico meccanico.

Lo studio della sonda con una sonda è indolore, oppure può verificarsi un disagio a breve termine dopo il completamento dell'esame.

Quali malattie dei denti possono confondere un difetto a forma di cuneo?

Il difetto a forma di cuneo è quasi impossibile da confondere con altre malattie dei denti e della cavità orale, ma ci sono altre lesioni dei denti con cui è possibile fare una diagnosi differenziale:

  • In contrasto con la superficie e la carie media dei denti, il difetto a forma di cuneo si trova sempre nella zona cervicale dei denti e ha la forma di un cuneo, con la punta rivolta verso la cavità del dente. In caso di carie, il difetto è riempito con dentina ammorbidita e pigmentata, vi sono acute sensazioni dolorose da vari stimoli. Il difetto a forma di cuneo ha pareti dense e lisce e il dolore, se presente, ha un carattere sfocato.
  • L'erosione, a differenza di un difetto a forma di cuneo, ha una forma a tazza con un fondo ruvido e si trova lungo l'intera superficie vestibolare della corona del dente. Entrambi questi tipi di lesioni non cariose sono raramente accompagnati da iperestesia e mai da ammorbidimento e pigmentazione dei tessuti duri.
  • La necrosi acida modifica l'aspetto dei denti anteriori (incisivi e canini). Lo smalto diventa ruvido, opaco e cambia colore in un grigio sporco. I denti diventano estremamente sensibili a tutti i tipi di sostanze irritanti. A poco a poco, i tessuti duri si dissolvono e formano aree nitide che facilmente si staccano. Le corone dei denti assumono la forma di un cuneo e poi completamente distrutte al livello delle gengive.

Con un difetto a forma di cuneo, non si osservano sintomi simili. Lo smalto non cambia colore e non collassa. La perdita di tessuto duro si osserva solo nei denti cervicali.

Per distinguere un difetto cuneiforme da altre malattie dentali è abbastanza facile. È importante fare un piano di trattamento corretto dopo la diagnosi.

Trattamento del difetto dei denti a forma di cuneo

Il trattamento dei difetti a forma di cuneo dipende dalla gravità della perdita di tessuto duro.

Se il difetto è di piccole dimensioni, mettere un sigillo non è pratico. Molto più corretto da tenere:

  • Terapia rimineralizzante (riparazione dei tessuti duri). Allo stesso tempo, le aree colpite sono trattate con preparati contenenti calcio per saturare lo smalto, che ha perso una grande quantità di sostanze minerali, con calcio;
  • La fluorizzazione dello smalto consente di rafforzare il rivestimento dello smalto della corona del dente e lo rende meno suscettibile alle sollecitazioni meccaniche, nonché agli acidi organici che emettono microrganismi cariogeni.

La remoterapia può essere effettuata sia nell'ufficio del dentista che a casa. Ma l'autotrattamento deve essere concordato con il medico, in modo da non causare più danni che benefici ai denti.

Quando si esegue una terapia rimineralizzante in buona fede, lo smalto riempirà gradualmente le cellule perse (prismi di smalto) e il difetto scomparirà da solo.

Se un paziente ha lamentele non solo sull'aspetto estetico insoddisfacente, ma anche sull'iperestesia, i dentisti prescrivono dentifrici che rinforzano lo smalto e riducono la sensibilità dei denti. L'uso quotidiano di un dentifricio speciale riduce significativamente il disagio di vari stimoli.

Nei casi in cui il difetto a forma di cuneo ha già raggiunto dimensioni medie o grandi, il trattamento, senza esito negativo, dovrebbe includere l'imposizione di un sigillo.

Sezionare (raschiare e perforare) il difetto non è necessario, in quanto non si applica alle malattie di origine cariosa. È sufficiente eseguire la medicazione (mettere preparazioni contenenti acido per aumentare la permeabilità dello smalto) e applicare un legame (colla speciale per fissare la guarnizione) prima di sigillare.

In alcuni casi, è possibile smussare i bordi del difetto con dischi odontoiatrici e punte in gomma.

La difficoltà di trattare un difetto a forma di cuneo è che le otturazioni spesso cadono, e questo non è sempre colpa del dentista. La forma stessa della formazione patologica contribuisce alla scarsa adesione (adesione) del ripieno. Inoltre, qualsiasi materiale dentale ha un grado individuale di elasticità, che si manifesta durante lo stress meccanico sul dente. Quando si mastica il tessuto, si verifica una microcompressione e il riempimento viene "schiacciato" dal difetto a forma di cuneo.

I dentisti professionisti hanno tecniche e trucchi speciali per mantenere il riempimento in atto:

  • Quando si prepara un difetto a forma di cuneo per l'applicazione di un sigillo, si consiglia di creare sottosquadri speciali (tacche) sulle pareti del difetto utilizzando frese a forma di ruota. Grazie a loro, il sigillo è fissato meglio e dura più a lungo al suo posto.
  • Per sigillare un difetto a forma di cuneo, è necessario scegliere materiali di riempimento con un alto grado di elasticità, in modo che sotto il carico sul dente può comprimere e recuperare un po 'dopo l'eliminazione dell'effetto meccanico. Ovviamente, la compressione ha luogo solo per pochi nanometri, ma questo è sufficiente per una migliore fissazione del materiale di riempimento.

Le otturazioni fluide hanno l'elasticità necessaria. Vengono applicati utilizzando una siringa speciale e polimerizzati sotto l'azione di una lampada con proprietà fotopolimerizzanti.

Un altro punto importante è che il difetto a forma di cuneo si trova nella zona gengivale. La membrana mucosa viene costantemente inumidita con la saliva e il liquido gengivale viene secreto dal solco gengivale. Per un riempimento di alta qualità, è necessario asciugare completamente la superficie del dente. Per isolare il difetto cuneiforme dai fluidi fisiologici, utilizzare fili di ritenzione (fili speciali che vengono inseriti nella tasca gengivale e fermare il rilascio di sostanze liquide) e sgrassare accuratamente la superficie trattata.

Alcuni medici hanno praticato con successo l'installazione di faccette come trattamento per un difetto a forma di cuneo di media e grande profondità. Veneer - piastre di ceramica che sono attaccate alla superficie anteriore della corona del dente e nascondono la presenza di eventuali difetti nello smalto. Ma il rivestimento deve essere cambiato a intervalli regolari, poiché cambiano colore nel tempo.

L'installazione di corone in metallo-ceramica, metallo e metallo in presenza di un difetto a forma di cuneo è una soluzione radicale al problema. La corona previene l'ulteriore sviluppo della malattia, ma non protegge i denti vicini dai danni con lo stesso processo patologico. La corona viene posizionata solo nel caso in cui il difetto a forma di cuneo diventa così profondo che vi è una reale minaccia di rottura della corona.

prevenzione

Sulla base del fatto che la causa principale del difetto a forma di cuneo è ancora sconosciuta, è difficile raccomandare misure preventive per garantire la prevenzione di questa malattia.

Possiamo solo notare alcuni punti che possono aiutare a mantenere lo smalto dei denti forte e sano:

  • Igiene orale e dentale regolare;
  • Evitare cibi ad alto contenuto di acido;
  • Protezione dei denti da eccessivo stress meccanico;
  • L'uso di uno spazzolino da denti di media durezza;
  • Correzione dei difetti del morso nel tempo (12-13 anni).

Il difetto a forma di cuneo è una delle malattie dentali più sicure. Ma questo non significa che tu possa ignorare la sua presenza. Hai solo bisogno di contattare uno specialista in tempo e risolvere il problema, non aspettando il momento in cui solo i metodi radicali di trattamento possono aiutare.


| 20 marzo 2014 | | 2 347 | stomatologia
Lascia il tuo feedback