Avvistamento dopo le mestruazioni, perché una settimana dopo le mestruazioni ha iniziato a individuare

Individuare dopo le mestruazioni

Individuare dopo le mestruazioni

Individuare dopo le mestruazioni

Individuare dopo le mestruazioni è una condizione che molto spesso segnala alcune violazioni nel corpo femminile. Pertanto, è imperativo scoprire la causa che lo ha provocato e cercare di eliminarlo.

Quale dovrebbe essere l'assegnazione dopo le mestruazioni è normale?

Normalmente, in assenza di processi infiammatori e patologici, la secrezione vaginale, nella formazione della quale un ruolo importante è svolto dalle ghiandole grandi e piccole localizzate sulla soglia della vagina, così come le cellule ghiandolari del corpo e della cervice, consiste di cellule di epitelio continuamente rinnovate, microflora e una piccola quantità di globuli bianchi. Durante la settimana dall'inizio del ciclo, circa 0,06-0,08 g di più bianco è secreto da una donna sana. Sono leggermente biancastre o trasparenti, non hanno odore pronunciato e non causano alcuna preoccupazione.

Tuttavia, va sottolineato che la quantità e la composizione della scarica dopo le mestruazioni possono essere influenzate da fattori psicogeni, dall'uso di questi altri metodi contraccettivi, dalle condizioni generali del corpo, nonché dalla presenza di patologie ginecologiche.

Cause di sanguinamento dopo le mestruazioni

  1. Violazione della funzione ovarica ormonale.
  2. Lo stress.
  3. Patologie endocrine (ipofunzione della ghiandola tiroidea).
  4. Interruzione o inizio dell'uso di contraccettivi.
  5. Interruzione o avvio dell'uso di agenti di estrogeni.
  6. Uso della contraccezione di emergenza.
  7. La presenza di dispositivo intrauterino.
  8. Lesione del tratto genitale femminile (sesso hard o deflorazione). Tali azioni possono causare danni alla vagina e portare alla comparsa di sanguinamento (in questo caso, dopo la fine del mese per alcuni giorni può essere rilasciato più sangue).
  9. Iperplasia endometriale (proliferazione benigna dello strato interno dell'utero). Il sintomo più caratteristico di questa patologia, che si verifica nelle donne di tutte le categorie di età, è il verificarsi di secrezione sanguigna non ciclica dopo le mestruazioni o nel mezzo del ciclo. Possono essere molto abbondanti, con grumi, o piccoli, imbrattanti.
  10. Polipi endometriali (variante focale dell'iperplasia) derivanti dalla compromissione della funzione ormonale delle ovaie. In questa forma di patologia, la principale lamentela è il verificarsi di sanguinamento intermestruale.
  11. Cistomi ovarici (tumori benigni le cui pareti sono formate dai tessuti delle ghiandole genitali femminili).
  12. Leiomioma uterino (tumore benigno muscolare). I sintomi tipici di questa malattia sono l'ipermenorrea e il sanguinamento intermestruale, compresi quelli che si verificano immediatamente dopo le mestruazioni.
  13. Sanguinamento uterino disfunzionale. Questa è una condizione patologica che non è associata a cambiamenti organici nell'area genitale femminile. Si verifica a causa di disturbi funzionali nel sistema ipatolamo-pituitario-ovarico ed è caratterizzata dalla presenza di sanguinamento aciclico.
  14. Ectopia (erosione) della cervice. Questa malattia si verifica a causa dello spostamento dell'epitelio cilindrico dell'utero alla parte vaginale. In questo caso, i pazienti si lamentano della scarica di contatto in qualsiasi fase del ciclo lunare.
  15. Malattie sessualmente trasmesse. Infezioni sessuali in rari casi possono causare sanguinamento dopo le mestruazioni.
  16. Cancro della cervice, così come altri tumori maligni degli organi riproduttivi. I sintomi più caratteristici di questa terribile malattia comprendono l'insorgenza di sanguinamento nel periodo tra i periodi (compreso all'inizio del ciclo), così come dopo il rapporto sessuale.
  17. Segno dell'ovulazione precedente. A volte la dimissione con il sangue, che si manifesta immediatamente dopo la fine delle mestruazioni, (ovviamente, se non sono accompagnate da disagio e dolore), può segnalare l'ultima ovulazione. Tali scarichi durano non più di 72 ore, non sono abbondanti e non richiedono l'uso di prodotti speciali per l'igiene.
  18. Periodo postmenopausale. Nelle donne di età compresa tra 45 e 50 anni, il sanguinamento dopo le mestruazioni può segnalare interruzioni ormonali associate a cambiamenti correlati all'età nella funzione ovarica.

Individuare dopo le mestruazioni: cosa fare?

Prima di tutto, dovresti calmarti e concentrarti, per valutare correttamente la situazione, e, se possibile, identificare i sintomi associati.

Se una donna sviluppa un sanguinamento sufficientemente pesante, è necessario un aiuto specialistico urgente.

Dopo il verificarsi di sanguinamento dopo le mestruazioni, soprattutto se si verificano regolarmente, dopo il loro completamento sarà più saggio consultare un ginecologo.


| 5 gennaio 2015 | | 3 556 | Sintomo del manuale