Naso che cola durante la gravidanza, come e cosa trattare un naso che cola durante la gravidanza

Naso che cola durante la gravidanza

contenuto:

Naso che cola durante la gravidanza L'infiammazione della mucosa nasale, e nelle persone solo un naso che cola, è la patologia più comune delle vie respiratorie. Non c'è nulla di strano in questo, perché è la membrana mucosa del naso che agisce come un protettore del corpo quando esposto a basse temperature, batteri patogeni, polvere, virus o altri fattori avversi. La moderna rete di farmacie offre un'enorme quantità di farmaci per ridurre i sintomi di un naso che cola, facilitare la respirazione nasale e idratare la mucosa nasale, ma le cose sono molto diverse se il naso che cola inizia in una donna incinta.

Un naso che cola durante la gravidanza è un problema serio, perché le mamme in attesa non possono usare quasi nessun farmaco per non danneggiare il feto.



Cause di un naso che cola durante la gravidanza e le caratteristiche del suo corso

Le principali cause di rinite (naso che cola) durante la gravidanza sono le seguenti condizioni:

  • Ipotermia generale, raffreddore;
  • Infezione virale;
  • La curvatura del setto nasale;
  • Crescita eccessiva di adenoidi;
  • Polipi nella cavità nasale;
  • Reazione allergica;
  • Basso livello di umidità dell'aria nella stanza in cui si trova la donna incinta.

Quando si verifica un naso che cola, la gestante dovrebbe consultare un medico per determinare la causa dell'infiammazione della mucosa nasale. Non c'è bisogno di cercare di sbarazzarsi della rinite, usando gocce di vasocostrittore. I sintomi della rinite possono essere lievemente ridotti, la gestante penserà che si sia verificata una cura, e in effetti la rinite diventa cronica. Il processo infiammatorio cronico nella cavità nasale spesso causa lo sviluppo di bronchiti, tracheiti, polmoniti e altre malattie.

Il naso che cola è pericoloso per le donne incinte?

Questa domanda le future madri chiedono al medico più spesso. Questo non è sorprendente, perché tutte le donne incinte panico si preoccupano per la salute del loro bambino. Un ruolo importante è svolto dall'età gestazionale in cui si è sviluppata la rinite. Sfortunatamente, un naso che cola durante le prime settimane di gravidanza è pericoloso per l'embrione. Tutto dipende dalla natura della rinite. Se un naso che cola è causato da un attacco di virus, quindi con la penetrazione della microflora patogena nella cavità uterina attraverso la placenta, la malattia può portare a un aborto spontaneo e ad un aborto spontaneo. Molto spesso, l'infezione virale trasferita nelle prime settimane di gravidanza causa un travaglio prematuro, una scarica precoce del liquido amniotico e malformazioni congenite del feto.

Inoltre, un naso che cola rende difficile la respirazione nasale, e questo è irto di un insufficiente apporto di ossigeno al feto. A causa della difficoltà di respirazione, una donna respira spesso con la bocca aperta, e questo può portare alla penetrazione di pericolosi agenti patogeni nel corpo attraverso goccioline trasportate dall'aria.

Che cosa è un naso che cola durante la gravidanza

Durante la gravidanza, un naso che cola può svilupparsi non solo sullo sfondo dell'infezione con un'infezione virale. Per esempio, spesso nella seconda metà della gravidanza, le future mamme sviluppano una rinite vasomotoria, che è una conseguenza dei disturbi ormonali nel corpo. La rinite vasomotoria provoca il gonfiore della mucosa nasale. Questo tipo di rinite non viene trattato con farmaci e gocce di vasocostrittore, tuttavia, la futura madre può essere alleviata lavando il naso con soluzioni saline o decotto di erbe. Abbassare leggermente il gonfiore della mucosa e ridurre la congestione nasale con l'aiuto di una postura correttamente accettata durante il riposo - inclinare leggermente la testa all'indietro e massaggiare leggermente le ali del naso.

La rinite di natura allergica si verifica più spesso quando fa caldo quando, quando alberi, fiori ed erbe fioriscono all'esterno. La secrezione nasale nella rinite allergica non è densa, trasparente, abbondante e frequente. L'umidità costante sotto il naso porta a irritazioni della pelle e alla comparsa di arrossamento e disagio. Per ridurre un po 'il disagio causato dall'irritazione, la pelle sotto il naso può essere imbrattata con crema da latte. In caso di rinite allergica, non ha senso usare gocce di vasocostrittore, è meglio contattare il proprio allergologo il prima possibile. Uno specialista aiuterà la futura mamma a ridurre le manifestazioni di allergie e selezionare un farmaco che non danneggia il feto nel grembo materno.

Tuttavia, se un mal di testa, dolori muscolari, debolezza e febbre si uniscono alla secrezione nasale acquosa, molto probabilmente la madre in attesa si raffredda. I virus nel corpo di una donna incinta sono sempre soggetti a un pericolo maggiore. Le malattie di natura virale e infettiva sono pericolose non solo per la salute e le condizioni della donna, ma anche per la salute del nascituro. Particolarmente pericoloso è l'effetto dei virus sul corpo di una donna nel primo trimestre di gravidanza quando si formano organi vitali e sistemi del feto. Ecco perché è molto importante trattare un naso che cola non appena compaiono i primi sintomi della malattia. E ancora meglio per realizzare misure preventive volte a rafforzare le difese del corpo e prevenire le infezioni virali. Se c'è qualcuno con sintomi di raffreddore nella stanza in cui si trova la donna incinta, quindi per prevenire la trasmissione di infezioni da goccioline trasportate dall'aria è necessario indossare una maschera di garza e posizionare le piastre con aglio tritato nella stanza.

Come trattare un raffreddore durante la gravidanza?

Molte future mamme usano gocce nasali vasocostrittori per il trattamento della rinite, anche se sanno che nella maggior parte dei casi il loro uso è controindicato. Sembrerebbe che non ci sia nulla di terribile in una sola volta a gocciolare il naso e all'istante facilitare la respirazione nasale. I ginecologi invitano costantemente le donne a non farlo e a non auto-medicare. Puoi provare ad alleviare la respirazione e rimuovere il gonfiore della mucosa in altri modi o in una combinazione di modi. Se i rimedi popolari non aiutano a eliminare la congestione nasale, allora scegli il minore di due mali e consenti l'uso futuro dei farmaci moderni: nazivina, galazolina, naftintina, farmazolina e altri. Tuttavia, è importante ricordare che nessuno dei suddetti farmaci non può essere utilizzato per più di 5 giorni, e se l'effetto terapeutico delle gocce non è visibile, è necessario interrompere il trattamento e rivolgersi nuovamente a un medico. In ogni caso, è necessario capire che le gocce nasali da sole non curano il naso che cola, ma facilitano solo il suo flusso, eliminano il gonfiore della mucosa nasale e, per un certo periodo, assicurano una corretta respirazione del naso. Trattare ha bisogno di causare un raffreddore.

Come regola generale, per eliminare gli effetti spiacevoli della rinite durante la gravidanza, i medici prescrivono gocce nasali in dose pediatrica, non più di 2-3 volte al giorno con piena congestione nasale. Molte donne sono sorprese dal fatto che sia così pericoloso usare gocce nasali e perché non sono raccomandate per l'uso quando si trasporta un bambino. Il fatto è che, a parte i vasi del naso, le gocce nasali restringono i vasi sanguigni della placenta, che con l'uso prolungato provoca la fame di ossigeno del feto. Inoltre, uno degli effetti collaterali delle gocce nasali vasocostrittori è un aumento della pressione sanguigna, che una donna incinta difficilmente vuole sperimentare per se stessa.

L'uso di gocce nasali fornisce solo risultati temporanei, e la congestione nasale ritorna presto, costringendo così la donna a utilizzare nuovamente le gocce nasali. Se è possibile soffrire, allora è meglio fare a meno dell'instillazione del naso, usando il farmaco solo prima di coricarsi. Prima dell'uso, leggere attentamente le istruzioni, seguire attentamente il dosaggio specificato e non abusare di droghe.

Inoltre, uno dei comprovati effetti collaterali delle gocce di vasocostrittore è la dipendenza dell'organismo. Per evitare questo, è meglio scegliere gocce a base di oli essenziali. Ad esempio, pinosol. Tuttavia, ricorda che questo farmaco non è adatto per le donne per l'uso nel primo trimestre di gravidanza, così come per gli individui con maggiore sensibilità individuale ai componenti delle gocce.

Trattamento popolare della rinite durante la gravidanza

Un metodo efficace per trattare un naso che cola durante la gravidanza senza danno per il bambino è l'uso di rimedi popolari. Ad esempio, una miscela di olio di girasole e qualche goccia di succo di cipolla può eliminare la congestione nasale. Inoltre, le cipolle hanno un potente effetto antibatterico naturale e attivamente distruggono i patogeni nella cavità nasale.

Ottimo aiuto per far fronte a un raffreddore e freddo durante la gravidanza, il lavaggio della cavità nasale con una soluzione di olio essenziale di eucalipto. Per un bicchiere di acqua bollita, aggiungere 1-2 gocce di olio essenziale di eucalipto o di tea tree. Utilizzare la miscela per risciacquare la cavità nasale con una siringa o una siringa di gomma.

L'inalazione di vapori di aglio o cipolla aiuta a far fronte alla microflora patogena. Essendo antibiotici naturali, questi rimedi eliminano rapidamente i sintomi di un naso che cola e congestione nasale. Per tali procedure, tritare finemente l'aglio e posizionare i piatti intorno alla casa. Come l'aglio si asciuga, sostituire le piastre con quelle nuove.

Bevanda abbondante durante il raffreddore

Perché è così importante garantire un'adeguata assunzione di liquidi nel corpo con il raffreddore? Il fatto è Durante il naso che cola, il corpo perde fino a 2 litri di liquidi al giorno, mentre la mucosa nasale si asciuga e il naso che cola non va via per molto tempo. La perdita di liquido nel corpo deve essere reintegrata. Per questi scopi, fianchi tradizionali del brodo perfettamente adatti, bevande alla frutta del mirtillo, tè con lamponi e limone, tè con miele, frutta in umido di ribes e frutta secca. Queste bevande sono anche ricche di vitamina C, che è necessaria per rafforzare le difese del corpo.

Procedure per il trattamento della rinite durante la gravidanza

Ogni donna dovrebbe sapere che i trattamenti termici tradizionali non possono essere usati per trattare i sintomi del raffreddore durante la gravidanza. Questi includono intonaci di senape, lattine mediche, pediluvi caldi e vasche idromassaggio. Tutto ciò può portare a un forte afflusso di sangue agli organi pelvici, che è pericoloso per il feto e la condizione della donna nel suo complesso. Non sarebbe sbagliato usare le procedure termali locali. Ad esempio, una donna può indossare calze di lana calde per dormire una notte. O per riscaldare i seni possono usare sacchetti con sale riscaldato.

Un buon effetto nel trattamento della rinite è osservato con l'uso di inalazioni. Per questi scopi, è possibile utilizzare un normale bollitore o nebulizzatore. Come soluzione per decotti per inalazione di erbe medicinali (camomilla, salvia, farfara, piantaggine, menta piperita) o soluzione salina fisiologica sono l'ideale.

È possibile aggiungere alla soluzione per inalazione 1-2 gocce di olio essenziale di mentolo o di eucalipto, che riducono il gonfiore della mucosa nasale e facilitano significativamente la respirazione nasale.

È molto importante creare condizioni confortevoli per la futura madre: l'aria nella stanza in cui si trova deve essere fresca, idratata e pulita. È importante aerare la stanza il più spesso possibile, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche. Certo, se non stiamo parlando di rinite allergica.

Durante il sonno, la futura mamma dovrebbe essere in una posizione tale che la sua testa fosse leggermente sollevata. Pertanto, il gonfiore della mucosa nasale è leggermente ridotto e la respirazione diventa più facile.

Un semplice massaggio aiuta a ridurre leggermente la congestione nasale: massaggia le ali del naso e il ponte del naso con le punte degli indici. Per questa procedura, è possibile utilizzare un balsamo basato su eucalipto o mentolo. Questo massaggio può essere eseguito più volte al giorno.

Ricorda che un naso che cola durante la gravidanza deve essere trattato, perché l'ostruzione nasale impedisce la respirazione, non solo per la donna incinta, ma anche per il bambino, indipendentemente dall'età gestazionale.


    | 6 ottobre 2014 | | 1,039 | Malattie della gravidanza
    • | Elena | 23 novembre 2015

      Un naso che cola per la seconda settimana non scompare, ed è impossibile gocciolare in gocce, cosa fare, cosa può essere curato durante la gravidanza.

    • | Marina | 23 novembre 2015

      Quando ho avuto freddo con il primo figlio, ho sempre respirato le patate, ma era ancora scomodo, e per tutto il tempo avevi paura di muoverti, come se non ti bruciassi. E in verità, non è stato di grande aiuto. E già durante la seconda gravidanza ho usato Aqualore dal freddo, mi ha consigliato il suo fisico. È acqua di mare naturale e lava molto bene i batteri. Ho anche comprato un bambino con un beccuccio per lavare il baby aqualore, è stato creato appositamente per i bambini piccoli, con un anello restrittivo, in modo da non danneggiare la mucosa del naso. Provalo, forse ti aiuterà anche, soprattutto perché è completamente innocuo per le donne incinte.

    Lascia il tuo feedback