Otite negli adulti: sintomi, trattamento. Come e cosa trattare l'otite media purulenta negli adulti

Otite negli adulti: sintomi, trattamento

contenuto:

L'otite è un complesso di sintomi che accompagnano il processo infiammatorio nell'orecchio. A seconda del sito, delle manifestazioni cliniche e della presenza di essudato, ci sono diversi tipi di questa malattia. Per capire questo è necessario iniziare con l'anatomia dell'orecchio.



Come funziona l'orecchio umano?

Otite negli adulti Quello che chiamavamo "orecchio" non è altro che l'orecchio esterno, che è rappresentato dal padiglione auricolare e dal condotto uditivo esterno, che poggia sul timpano. Questa parte dell'apparecchio acustico ha un carico funzionale molto condizionato rispetto agli altri reparti. Il compito del padiglione auricolare è quello di catturare le onde sonore e indirizzarle verso il percorso uditivo. Anche esteriormente in forma, assomiglia remotamente a un localizzatore.

L'orecchio medio è rappresentato dalla cavità timpanica, in cui ci sono tre ossa - il martello, l'incudine e la staffa. La funzione della cavità è trasformare e amplificare il segnale sonoro. La base della staffa separa l'orecchio medio da quello interno. La maggior parte dei processi infiammatori a noi noti con il nome di otite, si sviluppa qui, nell'orecchio medio.

L'orecchio interno sembra una lumaca. Si trova nell'osso temporale ed è pieno di cellule fluide e ciliate. Il carico funzionale dell'orecchio interno è la trasformazione delle onde sonore in impulsi nervosi che entrano istantaneamente nelle corrispondenti parti del cervello.

Quali sono le otiti?

A seconda della posizione, è consuetudine isolare l'otite dell'orecchio esterno, medio e interno.

L'orecchio esterno è solitamente molto poco suscettibile alle malattie infiammatorie. La maggior parte dei pazienti lamenta il verificarsi di anguille e bolle, sia direttamente sul lavandino che nel corso. In quest'ultimo caso, la più grande difficoltà è il trattamento asettico dell'ebollizione, specialmente se si trova abbastanza in profondità. C'è sempre il pericolo di danneggiare il timpano. Se il focus dell'infiammazione aumenta, l'udito del paziente può diminuire, tuttavia, ciò è dovuto a fattori puramente fisici. Dopo l'eliminazione delle eruzioni cutanee, l'udito viene restituito per intero.

L'infiammazione più comune dell'orecchio medio. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche della cavità. Per condurre un'onda sonora, la densità del mezzo in cui è distribuita gioca un ruolo importante. La pressione corrispondente è fornita dalla tromba di Eustachio, che collega la cavità timpanica alla faringe. Allineando la pressione nella cavità con ogni faringe, crea anche condizioni per la penetrazione dell'infezione nell'apparecchio acustico dalla bocca e dai passaggi nasali. È così che si sviluppa l'otite.

L'infiammazione dell'orecchio interno è una malattia estremamente pericolosa che è una complicazione dell'otite media. L'infiammazione del labirinto della coclea si sviluppa rapidamente ed è irto di condizioni urgenti che rappresentano una minaccia per la vita del paziente - sepsi o meningite. La probabilità di perdita dell'udito irreversibile in questo caso è molto più alta che con l'infiammazione di altri reparti.

A seconda delle manifestazioni cliniche, l'otite media è divisa in acuta e cronica.

L'otite media acuta è caratterizzata da un forte dolore e da un rapido aumento dei sintomi.

L'otite media cronica si sviluppa per acuta non trattata e rappresenta l'alternanza di periodi di esacerbazione della malattia con periodi di remissione.

Un'altra classificazione di otite si basa sulla presenza o assenza di secrezione purulenta. Quindi, l'otite purulenta e la catarrale sono isolate.

Come si sviluppa l'otite?

L'otite si presenta in due varietà: infettiva e traumatica.

L'otite traumatica è abbastanza rara. Il tipo più comune di lesione che i medici affrontano sono le conseguenze delle procedure igieniche eseguite con un batuffolo di cotone. È necessario ricordare che è necessario liberarsi da zolfo solo nell'area del canale uditivo esterno. Quando si tenta di spingere una bacchetta più in profondità, c'è una grande possibilità di danneggiare sia i villi situati nello spessore che il timpano stesso. Se c'è un tappo nell'orecchio, che riduce significativamente l'udito, allora questo è un motivo per visitare l'otorinolaringoiatra.

Un altro tipo di infortunio è legato alla caduta di pressione. Questo è possibile quando si effettuano immersioni a grandi profondità o, al contrario, quando si vola.

La parte del leone di tutte le otiti è l'otite media di natura infettiva. Si sviluppano come conseguenza della natura virale o virale o batterica acuta. Con una significativa contaminazione della mucosa nasale si sviluppa un naso che cola, che è una separazione permanente del muco. Tale muco attraverso la tromba di Eustachio può penetrare nella cavità timpanica e causare infiammazione. Ispessimento e secchezza del muco particolarmente pericolosi, in quanto complica il suo deflusso naturale. Un altro fattore che contribuisce all'ingestione dell'espettorato nell'orecchio è un soffio di naso improprio o troppo intenso. L'infiammazione nella tromba di Eustachio - Eustachitis - provoca la formazione di pus, che in grandi quantità può causare perforazione (rottura) del timpano. Dopo tale drenaggio spontaneo, le condizioni del paziente migliorano gradualmente, la membrana cicatrizza e il dolore si attenua.

Tuttavia, un naso che cola può causare otite, anche in assenza di infezione diretta della cavità timpanica. Il fatto è che l'abbondanza di pus nei passaggi nasali rende impossibile equalizzare la pressione attraverso il tubo di Eustachio. A poco a poco, la pressione nella cavità diventa negativa, il che causa anche suppurazione.

Negli adulti, l'otite media acuta si sviluppa meno frequentemente che nei bambini. Ciò è dovuto al fatto che con l'età aumenta il diametro del tubo di Eustachio, che facilita il drenaggio della cavità. Inoltre, gli adulti annusano meno attivamente e puliscono più accuratamente i seni nasali, soffiandosi il naso. Con l'età, le adenoidi , che si trovano in ogni secondo bambino, atrofizzano e smettono di spremere la tromba di Eustachio.

I sintomi di otite negli adulti

I sintomi della malattia dipendono dalla localizzazione del processo infiammatorio. Con l'otite dell'orecchio esterno, vi è una moderata iperemia della pelle, arrossamento del padiglione auricolare. Il dolore può irradiarsi alla tempia o alla mascella, specialmente durante la masticazione o la conversazione. Con la tempestiva riabilitazione dei punti focali dell'infiammazione - bolle e punti neri - il processo si interrompe rapidamente e il dolore scompare.

L'otite media è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • L'infiammazione acuta si manifesta con un forte dolore nell'orecchio, che può essere sia grave che doloroso. Il più delle volte, i pazienti puntano a "sparare nell'orecchio".
  • A volte ci sono sintomi di malessere generale - febbre, sonnolenza, febbre con brividi. Va notato che questi segni sono caratteristici in generale per le infezioni respiratorie acute, una complicazione della quale è spesso l'otite
  • In caso di otite purulenta, ci può essere una scarica dal condotto uditivo. Questo indica la perforazione del timpano.
  • Congestione auricolare permanente o la presenza costante di rumore di fondo, ridotta acuità uditiva, che è più caratteristica di otite cronica.

L'otite media di solito si sviluppa sullo sfondo dei sintomi di cui sopra, che è associato a vertigini invadenti e nausea. Il deterioramento della salute viene rapidamente e, in assenza di cure mediche qualificate, la prognosi per il paziente è sfavorevole.

Diagnosi di otite

La diagnosi di otite negli adulti non è difficile. A differenza di un bambino piccolo, il paziente quasi sempre può spiegare che ha un dolore al suo orecchio. Questo è il criterio diagnostico principale.

La diagnostica viene eseguita in diversi passaggi:

  • Assunzione della storia, cioè lamentele dei pazienti. Recentemente trasferito ARI o ARVI indicherà la causa dello sviluppo di infiammazione.
  • Esame del paziente - otoscopia - che viene effettuata utilizzando un dispositivo speciale inserito nel canale uditivo.
  • Se l'otite è diventata cronica, il medico può prescrivere la detenzione di muco del bacposev dal rinofaringe per la sensibilità agli antibiotici. In otite purulenta acuta, questo metodo non è praticamente usato, poiché richiede tempo, che il paziente non ha.
  • Con un aumento dei sintomi o dell'infiammazione dell'orecchio interno, vengono eseguite una radiografia delle ossa del cranio, la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica.

Trattamento dell'otite negli adulti

Nel trattamento dell'otite, il paziente mostra riposo completo. Di solito i seguenti gruppi di farmaci sono usati in terapia:

  • Gocce nasali vasocostrittore. Se durante la rinite i medici consigliano di astenersi dai decongestionanti e di sciacquare il naso con acqua di mare, in questo caso il drenaggio delle mucose è la chiave per il recupero. In assenza di una testa fredda, l'aria inizia a fluire attraverso la tromba di Eustachio, la pressione viene livellata e tutte le condizioni sono create per eliminare l'infiammazione.
  • Gocce antinfiammatorie nell'orecchio. Recentemente, sul mercato sono comparsi numerosi farmaci complessi, che contengono contemporaneamente sia un componente anti-infiammatorio, un anestetico e un antibiotico. Va ricordato che l'uso di tali gocce deve essere clinicamente giustificato, pertanto non è consigliabile utilizzarli senza consultare un medico.
  • Antibiotici sistemici. Questo gruppo di farmaci è anche usato solo con una severa prescrizione medica. Quando si sceglie un farmaco, è necessario concentrarsi non solo sull'efficacia dell'antibiotico in termini di un agente patogeno specifico, ma anche sul fatto che il farmaco penetri bene nella cavità timpanica.
  • I farmaci anti-infiammatori e antipiretici sono spesso prescritti per alleviare i sintomi comuni. Possono essere mostrati anche gli adattogeni per la correzione dell'immunità.

Da metodi chirurgici, vengono utilizzate la dissezione del timpano e la cateterizzazione, che sono necessarie in presenza di pus nella cavità. In caso di otite purulenta, c'è sempre il pericolo che l'essudato si riversi non verso l'orecchio esterno, ma opposto - verso l'interno.

Dalle procedure fisioterapeutiche, il calore secco viene applicato sotto forma di compresse (solo per l'otite catarrale) o UHF (per la forma cronica).

Prevenzione dell'otite

La migliore misura preventiva è aumentare l'immunità e l'indurimento generale. Meno un paziente è incline alle infezioni respiratorie acute, minore è la probabilità che si sviluppi l'otite media.

Se accade che tu sia malato, dovresti pulire regolarmente i seni nasali e impedire che il muco si secchi. Il naso che soffia deve essere estremamente cauto, liberando solo una narice.

Se si deve fare un'immersione in una piscina o in uno stagno aperto, prima è necessario pulire il canale uditivo esterno dallo zolfo in eccesso e, dopo aver nuotato, rilasciare gocce con un antisettico nell'orecchio. Se l'orecchio è ancora posato, è necessario consultare immediatamente un medico.

Sul piano, l'otite media può anche svilupparsi a causa di cadute di pressione. In questo caso, è necessario il più spesso possibile per fare un sorso d'acqua o succo di frutta. Durante la deglutizione, la pressione nella cavità timpanica e all'esterno si attenua.


| 31 maggio 2015 | | 2,086 | Malattie otorinolaringoiatriche
Lascia il tuo feedback