Aumento del colesterolo nel sangue: cause, trattamento del colesterolo alto

Aumento del colesterolo nel sangue

Aumento del colesterolo nel sangue Nonostante il fatto che il colesterolo sia considerato una sostanza dannosa, il suo ruolo nell'organismo è difficile da sovrastimare. Forma lo scheletro di molte cellule e partecipa anche alla sintesi degli ormoni steroidei.

Il colesterolo nel sangue è in uno stato libero e nella composizione delle lipoproteine. Normalmente, il suo contenuto non deve superare 4,5 mmol / l.

In questi casi può verificarsi un aumento del colesterolo totale (ipercolesterolemia):

  • . Malattia epatica (epatite o cirrosi) . Questo organo è attivamente coinvolto nel metabolismo del colesterolo, contribuendo al suo rilascio alla bile e riducendo il suo livello ematico. Con colestasi, questa funzione è disturbata e la concentrazione di colesterolo aumenta. Prova di questo è un aumento parallelo della fosfatasi alcalina e GGT nell'analisi biochimica del sangue.
  • . Aterosclerosi con la sconfitta di qualsiasi pool vascolare . Il fatto che il colesterolo sia un importante fattore di rischio per l'aterosclerosi era noto all'inizio del XX secolo. Recentemente, tuttavia, questa teoria è stata messa in discussione e l'aumento della pressione sanguigna, l'effetto di alcuni virus, e il processo infiammatorio sono sempre più chiamati i "colpevoli" della lesione della parete vascolare. Probabilmente, l'effetto delle statine (i principali farmaci usati per trattare l'aterosclerosi) è precisamente dovuto alla componente antinfiammatoria.
  • . Diabete In questo caso, è difficile dire quale sia la relazione tra la sostanza chimica descritta e la malattia. Da un lato, la sconfitta del pancreas è spesso causata dallo sviluppo della lesione aterosclerotica delle sue navi, che porta ad una diminuzione della produzione di insulina. D'altra parte, alti livelli di glucosio causano cambiamenti metabolici che possono aumentare i livelli di colesterolo.
  • . Malattia renale Con lo sviluppo dell'insufficienza renale, i livelli di colesterolo aumentano notevolmente, il che è causato da una diminuzione del tasso di eliminazione dal corpo. Di regola, i pazienti di nefrologia devono assumere statine per tutta la vita. La glomerulonefrite può anche causare un aumento dei livelli di colesterolo nel sangue, ma questo fenomeno è di natura transitoria.
  • . Ipotiroidismo Questa è una malattia causata da bassi livelli di produzione di ormoni tiroidei. Questo riduce il tasso di processi metabolici nel corpo, che provoca un aumento dei livelli di colesterolo.
  • . Mangiare cibi grassi, specialmente carne .

Nel sangue, il colesterolo si trova nella lipoproteina ad alta densità (HDL), chiamata anche α-lipoproteina. In un adulto, il loro contenuto dovrebbe essere 0.9-1.9 mmol / l. Un alto livello di HDL nell'analisi biochimica del sangue viene rilevato quando:

  • epatite cronica;
  • cirrosi epatica;
  • sindrome da intossicazione.

Molto importante è il fatto che il rischio di incidenti cerebrovascolari dipende in modo significativo dal rapporto tra HDL plasmatico e colesterolo totale. Normalmente, dovrebbe essere inferiore al 15%.

Una porzione significativa di colesterolo viene trasportata nel sangue come parte delle lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) e delle lipoproteine ​​ad alta densità (HDL). Queste frazioni sono aterogene, cioè possono causare danni alla parete vascolare e la formazione di placche aterosclerotiche in esso. Più basso è il livello di LDL e VLDL, minore è il rischio del paziente di sviluppare malattie cardiovascolari. In un adulto sano, la concentrazione di LDL nel sangue è inferiore a 4,9 mmol / l.

Parallelamente alla determinazione del livello di colesterolo totale, viene misurata la concentrazione di trigliceridi, che normalmente dovrebbe essere inferiore a 1,81 mmol / l. Le ragioni per l'alto livello di componenti di dati del metabolismo dei grassi sono le seguenti:

  • insufficienza epatica;
  • ostruzione delle vie biliari;
  • infarto miocardico acuto;
  • altre forme di malattia coronarica;
  • ictus (per lo più ischemico);
  • gotta ;
  • diabete;
  • ipotiroidismo;
  • danno renale con lo sviluppo della sindrome nefrosica (cioè la perdita giornaliera di proteine ​​supera i 3,5 grammi).

La disgregazione del normale spettro del colesterolo e delle sue frazioni nel sangue è chiamata disproteinemia. Questa malattia può essere primaria (cioè, più spesso a causa di un difetto genetico) o secondaria (cioè causare danni ad altri organi). Quest'ultimo è il più delle volte diagnosticato in malattie metaboliche: diabete o aterosclerosi.

Nel lavoro pratico quotidiano con i pazienti, la maggiore influenza è data all'aumento di quelle frazioni lipoproteiche che possono causare lo sviluppo di aterosclerosi. Questi potenzialmente pericolosi includono LDL e VLDL.

A seconda della concentrazione di una lipoproteina, del colesterolo totale e dei trigliceridi nel sangue, ci sono 5 tipi di iperlipoproteinemia (classificazione secondo D. Frederickson):

. - Tipo 1 . A stomaco vuoto, alti livelli di trigliceridi sono registrati nel sangue venoso con colesterolo totale normale o leggermente elevato. Clinicamente, questa situazione si manifesta in un paziente con ingrossamento del fegato e della milza, dolore addominale, deposizione di grasso nella pelle (xantoma) e cornea. Il tipo 1 più comune si trova in patologie quali iperchilomiocardia familiare primaria, diabete mellito, pancreatite e funzione eccessiva della corteccia surrenale.

. - Tipo 2 . Questa condizione è caratterizzata da alti livelli di colesterolo totale e LDL. Il tipo 2 è diviso in due sottotipi: aeb, ognuno dei quali ha una sua caratteristica nell'analisi biochimica del sangue. Clinicamente, questo si manifesta con l'insorgenza precoce delle placche aterosclerotiche nei vasi arteriosi, lo sviluppo di cardiopatia ischemica, ictus, ecc. Questa opzione di iperlipoproteinemia è più pericolosa in termini di insorgenza di morte cardiaca improvvisa.

характеризуется высокой концентрацией в крови общего холестерина, триглицеридов и ЛПОНП. - Il tipo 3 è caratterizzato da un'alta concentrazione di colesterolo totale, trigliceridi e VLDL nel sangue. Le manifestazioni cliniche in questo caso assomigliano a quelle con 1 e 2 tipi. Le cause più comuni di questa condizione sono: anomalie genetiche, ipotiroidismo, diabete.

отличается нормальным содержанием в крови ЛПНП при высокой концентрации триглицеридов и ЛПОНП. - Il tipo 4 è caratterizzato da livelli ematici normali di LDL con un'alta concentrazione di trigliceridi e VLDL. Il valore del colesterolo totale è normale. Questa condizione è più comune in: obesità, ipotiroidismo, diabete, uremia, alcolismo, uso di estrogeni, ipopituitarismo, sindrome nefrosica.

характеризуется лабораторно высоким уровнем ЛПОНП, общего холестерина и триглицеридов. - Il tipo 5 è caratterizzato da alti livelli di laboratorio di VLDL, colesterolo totale e trigliceridi. Le più evidenti manifestazioni cliniche di questa condizione patologica sono: attacchi di coliche intestinali, pancreatite, comparsa di xantomi sulla superficie della pelle, aumento delle dimensioni della milza e del fegato. Le ragioni per lo sviluppo di questa iperlipoproteinemia sono le stesse del tipo 4.


| 24 marzo 2014 | | 4,511 | Esame del sangue
Lascia il tuo feedback


pintore2010: Al minuto 6:17 mostri un grafico in cui fai notare che il rischio vascolare aumenta in modo esponenziale all'aumentare dei valori di colesterolo però non dai un nome ad alcuna di quelle tre linee del grafico siglate con CHA PG MRFIT. E' inutile che dici: "....vedete che all'aumentare dei livelli del colesterolo nel sangue..."; se poi non spieghi quale sia la linea del fattore di rischio e quella del colesterolo. Oltretutto c'è una terza linea....! Mah, spiegare un grafico così non è divulgazione!

Francesco Schiavetti: Ci sono alcune inesattezze: per esempio il grasso del prosciutto non ha colesterolo semmai trigliceridi, infatti chimicamente il colesterolo non è un grasso, bensì un alcole.

Anna Gagliardi: Io non mangio salumi non mangio fritti non mangio carne non mangio pasta non mangio riso mangio tantissime verdure crude pochissimo formaggio qualche uovo non mangio quasi mai dolci e il mio colesterolo è alle stelle perché

Tyler Durden: Il colesterolo non aumenta per colpa dei grassi, non è possibile sentire queste s*******e ancora nel 2020. I grassi di bassa qualità potrebbero dare problemi se consumati abitualente con troppi glucidi (zuccheri) E poi non siamo un sacco vuoto, non è l'introduzione del colesterolo esogeno che aumenta. E poi conta il rapporto tra ldl e hdl per evitare stati infiammatori, sono questi i valori da controllare, molto più del colesterolo in totale in se per se. Verissimo sullo zucchero e cereali raffinati (che agiscono come se fossero la stessa cosa) in quanto agiscono in maniera endogena, e il 90% del colesterolo in eccesso o sballato fra LDL e HDL è solo per cause endogene. I salumi e grassi animali, se sono grass fed sono ottimi ( e senza mangiarci il pane)

zambrocca: basta leggende metropolitane sul colesterolo!!!!!!! informatevi su cosa sia e cosa serva il colesterolo. il mio colesterolo totale a 330 me lo tengo stretto!!! non cadete nella trappola statine gente ....svegliaaaaaaaaaaaaaaa. un solo link ad un solo canale: https://www.youtube.com/channel/UCcTTiHZtNpiqD2EubIO5HFw

angela santamaria: Ormai è risaputo che gli integratori sono la gioia dei farmacisti . Costano un botto e non curano un bel niente. Alcuni medici asseriscono che non fanno neanche tanto bene alla salute.

duomo milano: Anche il corpo produce colesterolo. Non ingerendolo ne produce di più..... è successo a un mio conoscente che aveva eliminato TUTTI i grassi animali, alla fine gli era aumentato nel sangue!!

Piergiacomo Delizzos: La dott. ssa grazie al caxxo, praticamente hai eliminato tutta la felicità del cibo, che ci mangiamo broccoli dalla mattina alla sera, ma va...