Acufene: cause, mal di testa e acufene

Acufene: cause, trattamento

contenuto:

Sonitus L'acufene è la percezione soggettiva di orecchie di suoni che sono oggettivamente assenti, cioè non ci sono stimoli uditivi esterni. Rumori di diversa natura possono essere in uno o entrambi gli orecchi, spesso si ha la sensazione che faccia rumore nella testa.

Tinnito (tinnire) è un termine medico per formicolio o tinnito. Una persona descrive una sensazione soggettiva simile sotto forma di ronzio, ronzio, ronzio o altri suoni percepiti dall'orecchio in assenza di stimoli uditivi dall'esterno. Spesso il verificarsi di acufeni è accompagnato da vari gradi di perdita dell'udito. L'intensità del rumore in diversi intervalli di tempo può variare da un debole ronzio appena percettibile a un forte ronzio. Negli anziani, a causa dell'invecchiamento del corpo legato all'età, lo sviluppo di patologie dell'apparato uditivo, l'unione di malattie vascolari, l'acufene di solito aumenta di anno in anno, rendendo difficile la percezione dei suoni circostanti.

L'acufene non è una malattia isolata, è solo una manifestazione di malessere nel corpo, che richiede un'attenta diagnosi e trattamento. Acufene significa non solo ronzio nelle orecchie, ma anche un complesso di problemi ad esso associati. L'acufene cronico viene diagnosticato nel 5-10% della popolazione mondiale, la maggior parte dei quali anziani.



Il meccanismo di sviluppo degli acufeni

L'orecchio interno è costituito da cellule uditive con peli che aiutano a trasformare il suono in impulsi elettrici, che poi entrano nel cervello. Nel normale movimento di questi capelli corrispondono le vibrazioni del suono. L'emergere del movimento caotico contribuisce a vari fattori che portano alla loro irritazione o danno. Di conseguenza, viene formata una miscela di vari segnali elettrici, percepiti dal cervello come rumore costante.

Cause di acufene

I fattori eziologici che determinano il verificarsi di acufeni sono molti: la patologia diretta degli organi dell'udito, l'assunzione di alcuni farmaci, le malattie comuni, l'invecchiamento del corpo, ecc.

Patologia dell'orecchio esterno :

  • corpo estraneo nell'orecchio;
  • otite esterna;
  • tappo di zolfo

Patologie dell'orecchio medio:

  • formazione di tumori, traumi o altri danni al timpano, ad esempio, ascolto di cuffie attraverso musica ad alto volume o esposizione prolungata alle orecchie dei suoni di un trattore o di una motosega funzionanti;
  • otite media essudativa;
  • otosclerosi.

Patologia dell'orecchio interno :

  • perdita dell'udito neurosensoriale;
  • Malattia di Meniere;
  • tumore del nervo uditivo;
  • complicazioni di SARS, influenza;
  • neurite del nervo uditivo;
  • effetto ototossico di droghe o altre sostanze:
  • antibiotici-aminoglicosidi - amikacina, gentamicina, kanamicina;
  • macrolidi - azitromicina;
  • farmaci che agiscono sul sistema nervoso centrale: aloperidolo, caffeina, amminofillina;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei - diclofenac, indometacina;
  • diuretici dell'ansa: furosemide, uregite e altri;
  • droghe cardiovascolari - digitale;
  • solventi organici - benzene, alcool metilico.
  • labirintite;
  • presbyacus - perdita dell'udito senile dovuta a cambiamenti senili nelle cellule uditive.

Malattie sistemiche accompagnate da acufene:

  • malattie metaboliche - diabete, tireotossicosi, tiroidite, ipoglicemia;
  • processi tumorali maligni e benigni - neuroma acustico, tumore del timpano o del tronco cerebrale, meningioma;
  • aterosclerosi vascolare;
  • ipertensione;
  • osteocondrosi che si sviluppa nella colonna cervicale;
  • stenosi delle vene giugulari o delle arterie carotidi.

Altri motivi :

  • avvelenamento industriale;
  • l'epatite;
  • fluido che entra nell'orecchio;
  • fistola perilymph;
  • lo stress;
  • ferite alla testa.



Cosa potrebbe essere l'acufene?

Tipi di rumore:

  • Obiettivo. Oltre al paziente, un tale rumore è sentito dal medico. Questo tipo è raro in pratica.
  • Soggettivo . La diversa natura del rumore è udibile solo dal paziente.
  • Vibrante Suoni riprodotti dall'organo dell'audizione stessa o delle strutture che lo circondano. Sono questi rumori meccanici che il paziente e il medico possono sentire.
  • Non vibrazione . I suoni diversi vengono ascoltati solo dal paziente. Derivano dall'eccitazione patologica o dall'irritazione delle terminazioni nervose delle vie uditive, dell'orecchio interno.

Gradazione del rumore non soggetto a vibrazioni:

  • centrale - i rumori sono percepiti al centro della testa;
  • periferica - il suono si sente in una sorta di orecchio.
  • Permanente. Si osserva dopo l'intervento chirurgico per l'intersezione del nervo pre-cocleare o in pazienti con grave aterosclerosi.
  • Periodico Si verifica durante lesioni infiammatorie delle orecchie.
  • Unilaterale . Solo sentito in un orecchio.
  • Bilaterale . Sentito in entrambe le orecchie.

Varianti di acufene

Secondo le statistiche, circa il 15-30% della popolazione mondiale sente periodicamente il tintinnio o l'acufene, il 20% di loro lo caratterizza come rumoroso. L'acufene è diagnosticato con la stessa frequenza sia nelle donne che negli uomini da 40 a 80 anni. Tuttavia, il rumore pronunciato con perdita dell'udito è più caratteristico degli uomini, che in virtù della loro professione si trovano più spesso tra forti rumori industriali e industriali.

Persone diverse hanno un rumore diverso. Alcuni sono preoccupati per il sibilo monotono, qualcuno fischietta, tocca, suona, ronza o canticchia. L'acufene è spesso accompagnato da perdita dell'udito parziale, mal di testa (cefalea), disturbi del sonno. Il rumore può essere accompagnato da febbre di basso grado, perdite dell'orecchio, nausea, vertigini, dolore, gonfiore e sensazione di scoppio all'interno dell'orecchio. L'intensità dei suoni è diversa: da un anello debole a un forte ronzio o ronzio. Spesso il paziente, descrivendo la natura del rumore, dice che assomiglia al rumore di una cascata o di un veicolo che passa.

Molte persone sono costrette ad abituarsi alla loro condizione patologica, ma il forte rumore in molte persone porta a insonnia, irritabilità, incapacità di concentrarsi sul lavoro o faccende domestiche quotidiane. Alcuni lamentano che il forte ronzio costante impedisce loro di sentire il resto dei suoni e del parlato. In realtà, questo ronzio non è così forte, ma non si sente bene a causa dell'indebolimento dell'udito associato all'acufene.

Diagnosi per l'acufene

Alcune difficoltà diagnostiche sorgono a causa della natura multifattoriale della patologia, e anche per il fatto che lo squillo soggettivo non vibratorio è difficile da determinare con metodi diagnostici oggettivi. In caso di rumore, amplificazione e aumento della durata o della perdita dell'udito, è necessario visitare un otorinolaringoiatra. Per chiarire la causa ed eliminarla, le consultazioni di altri specialisti ristretti - chirurgo vascolare, cardiologo, neuropatologo, psichiatra, endocrinologo non sono esclusi.

In primo luogo, il medico ENT esegue un esame fisico. Chiarisce la natura, l'intensità, la durata del rumore. Scoprire se ci sono malattie croniche del sistema endocrino, cardiovascolare e nervoso. L'esame otorinolaringoiatrico visivo consente di valutare la condizione dei padiglioni auricolari, di vedere le manifestazioni esterne del processo infiammatorio o lesione. Quindi, in base alla presunta causa del rumore, viene nominata una serie di studi.

Metodi diagnostici strumentali non invasivi:

  • Tonoometria del tono - una tecnica per controllare la gravità dell'udito con l'ausilio di un dispositivo - un audiometro. Il dispositivo emette toni di diversa frequenza e intensità che il paziente sente attraverso le cuffie, dopo aver catturato il suono, preme un pulsante. Sulla base dei dati ottenuti, viene compilato un audiogramma, in base al quale il medico valuta il livello dell'udito.
  • Il test di Weber è uno studio dell'acuità dell'udito usando un diapason, che si trova al centro della fronte o nell'area parietale. Se il soggetto sente meglio i suoni sul lato dell'orecchio del paziente, il motivo della sordità nella conduzione del suono (perdita dell'udito conduttivo unilaterale), se sul lato sano, l'orecchio interno è interessato (perdita dell'udito neurosensoriale unilaterale).
  • Cranio a raggi X. Con una ferita alla testa.
  • Radiografia della colonna vertebrale (cervicale). Quando osteocondrosi.
  • Dopplerografia di vasi cerebrali . Con aterosclerosi e ischemia.
  • Rheoencephalography di navi cerebrali . Nelle lesioni ischemiche
  • Piramide a raggi X (planare) dell'osso temporale . Se sospetti una formazione retrococleare.
  • Politomografiya: MRI o CT . Con il processo tumorale proposto.
  • CT del cranio con contrasto . Se sospetti un tumore dell'orecchio interno.

 

Metodi diagnostici di laboratorio:

  • Analisi dell'ormone tiroideo .
  • Analisi cliniche del sangue .
  • "Biochimica" del sangue con la determinazione dei livelli lipidici .
  • Studi sierologici per la sifilide .

Trattamento dell'acufene

La cosa principale in trattamento è minimizzare gli effetti sul corpo o, se possibile, eliminare completamente la causa che ha portato all'acufene. La malattia principale è in trattamento. Nell'osteocondrosi, gli analgesici non narcotici, catadolone, sono prescritti per controllare la sindrome del dolore. Antinfiammatorio non steroideo obbligatorio - meloxicam, nemulide. I rilassanti muscolari aiutano ad alleviare la tensione muscolare - sirdalut, mydocalm. Qualche volta i farmaci anticonvulsi sono mostrati - carbamazepine, gabapentin.

Se il fattore eziologico è un tappo di zolfo, viene eliminato con successo durante il lavaggio del canale uditivo con soluzione salina o furacilina, somministrato tramite una siringa Jané. La terapia combinata della malattia vascolare cerebrale è costituita da nootropi - Cortexina, Cerebramina, Cerebrolizina; farmaci che migliorano il metabolismo e la circolazione sanguigna del cervello - Cavinton, cinnarizina, betaserk, xanthineol nicotinato e altri.

La comparsa di acufene e una lieve diminuzione dell'udito, derivanti dall'uso di farmaci che influenzano negativamente l'udito, sono la base per l'abolizione di questi farmaci. Sono sostituiti da altri che non causano l'acufene. Nella maggior parte dei casi, i problemi scompaiono dopo questo, raramente è possibile restituire la normale acutezza dell'udito.

Nel trattamento dell'acufene prescritto antidepressivi triciclici, ad esempio amitriptilina. La terapia farmacologica è completata dalla fisioterapia. In relazione all'eziologia, sono prescritti elettroforesi endaurale, trattamento dell'hardware, laser e terapia magnetica, pneumomassaggio del timpano. Agopuntura efficace, riflessologia o stimolazione elettrica.

Quando il rumore o altri tipi di lesioni del timpano o cambiamenti legati all'età nelle strutture dell'orecchio diminuiscono l'udito è irreversibile. Una persona deve solo adattarsi al problema. In questi casi, un apparecchio acustico è raccomandato da un medico. Viene prelevato un apparecchio acustico o installato un impianto cocleare con un grado più pronunciato di perdita dell'udito.


| 19 luglio 2015 | | 857 | Malattie otorinolaringoiatriche
Lascia il tuo feedback