Tricomoniasi negli uomini: sintomi, trattamento, farmaci per la tricomoniasi
medicina online

Tricomoniasi negli uomini

contenuto:

Трихомониаз у мужчин La tricomoniasi è una delle più comuni malattie a trasmissione sessuale. L'agente eziologico del processo patologico in questo caso è Trichomonas vaginalis (o Trichomonas vaginalis). Questo microrganismo monocellulare ha una lunghezza di circa 13-18 micron e si muove a causa dei movimenti ondulanti della membrana ondulatoria. Il trichomonas è un parassita intracellulare, al quale sono associate alcune caratteristiche del trattamento di questa infezione venosa.

Secondo le statistiche internazionali, circa 170 milioni di nuovi casi di tricomoniasi sono registrati ogni anno in tutto il mondo. In questo caso, Trichomonas si trova nel 40-80% degli uomini che hanno rapporti sessuali con donne infette da Trichomonas. Questa malattia infettiva è caratterizzata dalla trasmissione sessuale del patogeno. Durante il rapporto sessuale con una persona malata, Trichomonas entra nell'uretra di un uomo e aderisce alle cellule dell'epitelio della mucosa. Quindi i microrganismi penetrano nelle ghiandole dell'uretra, lacune, vengono introdotte nel tessuto delle ghiandole sessuali aggiuntive.

Prima di tutto, nel corpo maschile, Trichomonas colpisce l'uretra, la vescica, gli ureteri, le vescicole seminali e i reni, ma il più delle volte l'infezione si trova nella ghiandola prostatica. In futuro, l'infiammazione causata da Trichomonas può causare lo sviluppo di prostatite cronica, uretrite, vesciculite e, di conseguenza, una diminuzione della qualità dello sperma, che alla fine porta alla sterilità.

Tuttavia, la trasmissione sessuale non è l'unico meccanismo per la diffusione dell'infezione da trichomonas. Questo tipo di microrganismi è caratterizzato da un'elevata vitalità nell'ambiente per 40-60 minuti. Questo è il motivo per cui è possibile trasmettere l'agente patogeno quando si usano articoli igienici comuni, come asciugamani, spugne e quando si visita la piscina pubblica.



I sintomi della tricomoniasi negli uomini

Il quadro clinico della tricomoniasi negli uomini dipende in gran parte dalla virulenza del patogeno e dallo stato del sistema immunitario del corpo. Maggiore è la patogenicità di questo ceppo di microrganismi e più debole è la difesa immunitaria, più pronunciati i sintomi del processo patologico. In alcuni casi, c'è un'assoluta infiammazione asintomatica e la completa assenza di risposta del corpo alla penetrazione del patogeno. Di regola, tale stato persiste finché, sotto qualsiasi influenza, i rapporti tra "parassita" e "ospite" non vengono disturbati. Dopo questo, compaiono le prime manifestazioni cliniche della tricomoniasi. Ecco perché l'assenza di sintomi patologici non è una ragione per il rifiuto di visite regolari all'urologo da parte di uomini che conducono una vita sessuale attiva con partner diversi.

Nella versione classica del corso dell'infezione da Trichomonas, il periodo di incubazione va da 1 a 4 settimane. Durante questo periodo, patogeni patogeni colonizzano i tessuti dell'uretra, del glande, della prostata e dei dotti deferenti. In genere, le manifestazioni cliniche della tricomoniasi negli uomini sono meno pronunciate rispetto alle donne. Di regola, compaiono i seguenti sintomi:

  • disagio e prurito nella zona del pene;
  • bruciore e dolore durante la minzione;
  • l'aspetto di scarico mucoso o purulento dal pene;
  • infiammazione dei tessuti del glande e del prepuzio, manifestata da arrossamento, irritazione e gonfiore;
  • dolori tiranti o opachi nel perineo, difficoltà a urinare quando l'infezione si diffonde alla prostata;
  • diminuzione degli indicatori qualitativi e quantitativi dello sperma, determinati nello studio dello sperma.

Spesso c'è assolutamente asintomatica per la tricomoniasi, particolarmente pericolosa in termini di ulteriore diffusione dell'infezione. Inoltre, si osserva spesso un'infezione simultanea da tricomoniasi e altre infezioni trasmesse sessualmente, ad esempio, clamidia, gonorrea, candidosi. In tali situazioni, il quadro clinico della malattia consiste nei sintomi caratteristici di tutti i processi infettivi.

Cosa fare quando ci sono sintomi simili?

In caso di comparsa dei suddetti sintomi, è necessario contattare immediatamente l'urologo o il venereologo. Solo una revisione e un esame da parte di uno specialista altamente qualificato contribuiranno a fare una diagnosi accurata e ad iniziare un trattamento tempestivo ed efficace. La diagnosi di laboratorio aiuta a stabilire l'eziologia finale del processo patologico in questo caso.

L'affidabilità dei risultati dell'esame nella diagnosi di tricomoniasi dipende in gran parte dalla qualità della preparazione per la visita dal medico. Prima di visitare uno specialista, è necessario leggere e seguire le seguenti raccomandazioni:

  • 1-2 giorni prima della visita dal medico dovrebbe rifiutarsi di fare sesso;
  • 1-2 giorni prima di visitare il dottore non è consigliato usare qualsiasi mezzo speciale per igiene degli organi genitali e il perineo;
  • appena possibile è necessario interrompere l'uso di eventuali farmaci, se non sono stati nominati da uno specialista prima;
  • la sera prima di andare dal dottore, è necessario fare il bagno dei genitali con acqua tiepida e sapone normale;
  • non è consigliabile fare la doccia prima di andare da uno specialista al mattino;
  • Non è raccomandato urinare 2-3 ore prima di visitare il medico.

Un punto importante nella diagnosi della tricomoniasi è quello di raccogliere la storia della malattia, che consente di chiarire il possibile momento dell'infezione, la durata del periodo di incubazione e la natura dei sintomi patologici. A tal fine, il medico può porre le seguenti domande:

  • Quando sono comparsi i primi sintomi?
  • Quali sono i primi sintomi della malattia?
  • Hai rapporti sessuali?
  • Qual è il tuo numero di partner sessuali?
  • Quali metodi di contraccezione usi?
  • Come sono cambiati i sintomi nel tempo?
  • Si sono verificati episodi di sintomi patologici simili prima?
  • Hai notato l'insolita scarica sui genitali del tuo partner?
  • Hai assunto farmaci per curare le infezioni sessualmente trasmissibili?
  • Quali infezioni genitali ti sono state diagnosticate in precedenza?
  • Quali altre malattie stai soffrendo in questo momento o hai sofferto in passato?
  • Hai avuto qualche allergia a prendere farmaci?

Queste e molte altre domande aiutano a stabilire la natura del processo patologico e ad identificare il tempo approssimativo di infezione con tricomoniasi. È molto importante identificare il partner sessuale che è servito come fonte della diffusione dell'infezione genitale. Anche se non ha manifestazioni del processo patologico, un sondaggio è obbligatorio. Come negli uomini e nelle donne, la tricomoniasi può causare gravi conseguenze. Il processo infiammatorio cronico degli organi pelvici è la causa dello sviluppo della malattia adesiva e l'insorgere di difficoltà con il concepimento in futuro. Più tardi inizia il trattamento, maggiore è il rischio di esiti avversi e la probabilità di infettare altre persone.

Diagnosi di tricomoniasi negli uomini

La diagnosi di tricomoniasi negli uomini si basa su dati di test di laboratorio. Al fine di identificare l'agente patogeno, viene eseguito uno striscio batteriologico dall'uretra, che consente di ottenere materiale biologico per ulteriori studi. Il campionamento dello smear viene effettuato utilizzando una sonda speciale o un tampone, che vengono inseriti nell'uretra a una profondità di 3 cm. Indubbiamente, questa procedura è alquanto dolorosa e spiacevole per gli uomini, ma non richiede l'uso di antidolorifici. Entro poche ore dopo aver preso un campione, potrebbe esserci dolore lieve nell'area del glande, disagio e bruciore durante la minzione. Di regola, tali sintomi scompaiono entro pochi giorni. In caso di aumento del dolore, la comparsa di secrezione purulenta dall'uretra, è necessario consultare uno specialista.

Per ottenere un risultato di analisi affidabile, si consiglia di seguire le regole sopra descritte per la preparazione di una visita specialistica. Ciò consente di identificare anche la quantità minima di agente patogeno nel materiale biologico. In alcune situazioni, può essere necessario un massaggio della ghiandola prostatica prima di fare uno striscio. Questa procedura consente di identificare Trichomonas, nascosto nel tessuto prostatico con la prostata. Il massaggio dell'uretra con l'aiuto di una sonda speciale aiuta ad aumentare l'affidabilità dei risultati della diagnostica di laboratorio.

Dopo aver completato la procedura di spalmatura in condizioni di laboratorio, viene eseguito uno studio di contrasto di fase o tempo-campo di una preparazione fresca e non dipinta. Questo metodo diagnostico consente di ottenere risultati immediati in presenza di forme pronunciate della malattia. L'esame microscopico più spesso effettuato del farmaco, colorato con una soluzione all'1% di blu di metilene. Attualmente uno studio culturale di materiale biologico per l'isolamento di Trichomonas è usato raramente, principalmente per la diagnosi di forme asintomatiche e asintomatiche della malattia.

Uno dei metodi più moderni per la diagnosi della tricomoniasi è la PCR. Questo metodo di rilevazione degli agenti patogeni patogeni si distingue per la massima sensibilità diagnostica, affidabilità e specificità. Il metodo di diagnostica PCR si basa sul rilevamento delle più piccole tracce del materiale genetico di patogeni patogeni in campioni ottenuti dal paziente in esame. Grazie all'uso di speciali enzimi, è possibile aumentare il numero di fili di DNA o RNA di un microbo più volte. Il numero ottenuto di copie microbiche può essere facilmente confrontato con il database e analizzato. Spesso, la PCR può rilevare l'agente causale, anche nel caso in cui i risultati degli studi microbiologici siano negativi.

Trattamento della tricomoniasi negli uomini

La tricomoniasi si riferisce a malattie sessualmente trasmissibili, e quindi, se Trichomonas viene rilevato in uno dei partner sessuali, il trattamento sarà richiesto anche dal secondo. Questo è l'unico modo per evitare la re-infezione e prevenire lo sviluppo di pericolose conseguenze di questa malattia. Inoltre, durante il corso della terapia, si raccomanda di abbandonare l'uso di bevande alcoliche, in quanto i farmaci utilizzati per eliminare il patogeno possono produrre effetti collaterali indesiderati in combinazione con l'alcol.

I più efficaci nel trattamento della tricomoniasi sono gli antibiotici del gruppo del 5-nitroimidazolo, che possono avere un effetto sui patogeni intracellulari dell'infiammazione. L'uso di farmaci come il metronidazolo, il tinidazolo in conformità con tutti i requisiti di un medico nella maggior parte dei casi porta al recupero. Il dosaggio dei farmaci e la durata del corso della terapia sono determinati dal medico curante in base alle caratteristiche del quadro clinico.

Se dopo la prima fase del trattamento persistono i sintomi patologici della malattia o se il patogeno è ancora rilevato durante l'esame di laboratorio, si raccomanda di sottoporsi a un ciclo ripetuto di terapia con aumentate dosi di farmaci. Durante il trattamento della tricomoniasi, qualsiasi contatto sessuale è indesiderabile, specialmente nel caso in cui uno dei partner sessuali per qualche motivo non riceva cure.

Prevenzione della tricomoniasi negli uomini

La migliore prevenzione della tricomoniasi è il sesso regolare con un partner sessuale regolare. Allo stesso tempo, entrambi i partner dovrebbero essere esaminati da uno specialista prima di intraprendere relazioni sessuali. Fino al ricevimento dei risultati del test si consiglia di utilizzare un preservativo. La preferenza per i contraccettivi di barriera dovrebbe anche essere data in presenza di molti partner durante i rapporti sessuali occasionali. Non fare affidamento sull'azione degli spermicidi contenenti nonoxynol-9 nella loro composizione, poiché questa sostanza non fornisce una protezione affidabile contro i patogeni delle infezioni genitali.


| 22 gennaio 2014 | | 5 009 | Malattie negli uomini
Lascia il tuo feedback