Uretrite nelle donne: sintomi, trattamento di uretrite nelle donne
medicina online

Uretrite nelle donne

contenuto:

Uretrite nelle donne

Uretrite nelle donne

L'uretrite è una patologia urologica abbastanza comune che si verifica sia negli uomini che nelle donne. Questa malattia è caratterizzata da infiammazione della mucosa dell'uretra ed è accompagnata da dolore durante la minzione e scarico caratteristico dall'uretra.



Tipi di uretrite nelle donne

L'uretrite è una malattia che si verifica più spesso a causa di un agente patogeno infettivo che penetra nell'uretra. Allo stesso tempo, i medici sono consapevoli dello sviluppo di uretrite non infettiva. Questi includono allergici, traumatici (uretrite, derivanti dopo cateterizzazione), congestizia, scambiabili, nonché infiammazione causata da patologie dell'uretra. Tuttavia, è immediatamente necessario chiarire che l'uretrite che non è associata con l'infezione è molto rara. Allo stesso tempo, i processi infiammatori nell'uretra che si sono sviluppati a causa di un'infezione batterica, fungina o virale, nella pratica clinica, sono solitamente divisi in due grandi gruppi: specifici e non specifici.

Uretrite specifica

Questa forma di patologia si riscontra nelle donne affette da una malattia a trasmissione sessuale ( gonorrea , clamidia , tricomoniasi, micoplasmosi , gardenonerosi, ureaplasmosis ). Va notato che nel corpo femminile può essere contemporaneamente diversi diversi agenti patogeni infettivi. Di norma, una specifica uretrite nelle donne si fa sentire dopo il contatto sessuale. Tuttavia, in alcuni casi, la malattia non si sviluppa immediatamente, ma dopo il periodo di incubazione, che può durare da alcune ore a diversi giorni, e con il decorso a lungo termine della malattia, l'esacerbazione del processo patologico può verificarsi in qualsiasi momento.

Uretrite aspecifica

L'uretrite aspecifica è un'infiammazione dell'uretra che si verifica a seguito della penetrazione di microflora condizionatamente patogena nell'uretra. Questo può essere stafilococco, streptococco, Proteo, E. coli, vari organismi fungini e così via. Questa forma di patologia può svilupparsi anche dopo il contatto sessuale come risultato di un massiccio reflusso di microrganismi condizionatamente patogeni che si verificano direttamente durante il periodo di accoppiamento. Di norma, questa situazione è costantemente osservata, tuttavia, nelle donne con un sistema immunitario ben funzionante, l'infiammazione non si verifica, ma non appena le difese del corpo sono indebolite, possono verificarsi immediatamente sintomi spiacevoli.

Fattori che innescano lo sviluppo di uretrite nelle donne

Secondo l'opinione autorevole di specialisti, il più delle volte lo sviluppo di uretrite nelle donne nasce a causa di una violazione della microflora della vagina, cioè in presenza di vaginite batterica. Questa condizione è caratterizzata dalla presenza nella vagina di un gran numero di microflora (caratteristicamente patogeni) non caratteristici, che in determinate condizioni possono attivarsi e causare infiammazione. I seguenti fattori possono provocare lo sviluppo di uretrite:

  1. Supercooler singolo o permanente.
  2. Urolitiasi (trauma dell'uretra da sabbia o pietre che lo attraversano).
  3. Lesioni alla vulva.
  4. Pesante sforzo fisico
  5. Alta attività sessuale e la presenza simultanea di più partner sessuali.
  6. Vita sessuale irregolare
  7. Minzione ritardata e inadeguata assunzione di acqua.
  8. Manipolazioni mediche (cateterizzazione, visita ginecologica, strisci dall'uretra, ecc.).
  9. Errori nella dieta (abuso di cibi acidi, salati, speziati, sott'aceto).
  10. Abuso di bevande alcoliche
  11. Varie reazioni allergiche.
  12. Congestione nella zona pelvica.
  13. Stenosi uretrale (restringimento dell'uretra).



Sintomi di uretrite nelle donne

I sintomi più caratteristici dell'uretra includono crampi, dolore e sensazione di bruciore, che si sviluppano durante la minzione (specialmente all'inizio). A volte dall'uretra compaiono perdite purulente o carattere mucopurulento. Tuttavia, questo sintomo nelle donne non viene sempre rilevato (a causa delle caratteristiche anatomiche della struttura del sistema urogenitale). Nella pratica urologica, una malattia come l'uretrite femminile è solitamente divisa in tre fasi. Va notato che la durata di ciascuno di essi può variare, a seconda delle condizioni generali del corpo della donna. Lo stadio I è caratterizzato da periodiche esacerbazioni che sono piuttosto rare e possono avere varie manifestazioni (da lievi a molto gravi). Di norma, questa condizione passa molto rapidamente, senza causare molta preoccupazione alla donna. Pertanto, se il paziente si rivolge al medico, allora si raccomanda farmaci antibatterici leggeri che possono alleviare rapidamente l'infiammazione. Allo stadio II di uretrite nelle donne vi è un aumento delle riacutizzazioni, e le medicine antibatteriche ogni volta peggio e peggio. Pertanto, per eliminare il processo infiammatorio nell'uretra, il paziente è costretto a ricorrere a antibiotici più forti. Allo stesso tempo, nell'intervallo tra esacerbazioni, non si osservano sintomi patologici in una donna. Il terzo stadio di uretrite è il periodo più difficile durante il quale non vi è praticamente alcuna remissione. Il paziente lamenta costantemente dolore all'uretra, i farmaci antibatterici praticamente non portano il sollievo atteso e talvolta possono causare lo sviluppo di esacerbazioni.

Trattamento di uretrite nelle donne

L'uretrite è una patologia urologica, ma le cause che provocano lo sviluppo del processo infiammatorio sono spesso riferite alla sezione ginecologica. Pertanto, il trattamento di questa malattia è assegnato all'uroginecologo. Questo è uno specialista, che possiede allo stesso modo entrambe le specialità, cioè che si occupa sia di malattie ginecologiche che urologiche. Il trattamento dell'uretra nelle donne deve essere effettuato contemporaneamente in più direzioni. Prima di tutto, dovrebbe mirare a ripristinare le normali proprietà della mucosa dell'uretra. Ciò è particolarmente importante nei casi in cui al paziente viene diagnosticata l'uretrite cronica e il processo infiammatorio non è più direttamente correlato alla penetrazione dell'infezione nell'uretra. Il secondo compito importante è ripristinare la normale microflora della vagina. Il fatto è che la presenza di microrganismi opportunistici nel tratto genitale di una donna provocherà costantemente lo sviluppo di uretrite, poiché i patogeni possono liberamente penetrare dalla vagina nell'uretra. In questo caso, il trattamento è prescritto esclusivamente individualmente e richiede un certo tempo. Infine, al fine di sbarazzarsi di uretrite, una donna ha bisogno di ripristinare un'immunità locale e generale indebolita. Va notato che il rafforzamento dell'immunità locale e generale viene effettuato in vari modi, e gli immunomodulatori in ogni caso vengono assegnati anche individualmente. Inizialmente, nel processo di trattamento dell'uretra cronica, una donna subisce un ciclo di restauro della microflora e vengono eseguite instillazioni dell'uretra (lavaggio dell'uretra con farmaci). Anche durante questo periodo, è necessaria una terapia antibatterica sistemica. Nel trattamento di uretrite, le supposte e tamponi vaginali anti-infiammatori e antibatterici, così come le applicazioni di paraffina e fango, si sono dimostrate efficaci. A causa di tali procedure, l'espansione dei vasi sanguigni circostanti si verifica, la circolazione sanguigna locale aumenta e i processi metabolici sono normalizzati. Se necessario (in caso di conservazione dei sintomi dolorosi), al paziente viene prescritta tushivanie (cauterizzazione della mucosa) dell'uretra. Questa procedura è giustificata quando si verificano cambiamenti irreversibili nella mucosa uretrale sotto l'influenza di un'infiammazione incessante e pertanto tutte le misure terapeutiche non hanno l'effetto desiderato. Dopo la cauterizzazione, si forma un nuovo strato di membrana mucosa. Come mezzo per la cauterizzazione nella pratica clinica, viene utilizzata una sostanza chimica concentrata speciale. Questa procedura richiede l'anestesia locale senza l'uso di iniezioni. Dopo la cauterizzazione, si forma una crosta sul sito dell'area infiammata, e dopo che è stata respinta, un nuovo tessuto cresce e tutti i sintomi negativi scompaiono. In media, un ciclo completo di trattamento per la cistite è di 2-3 settimane. In questo momento, è severamente vietato consumare bevande alcoliche e prodotti che provocano lo sviluppo di una condizione patologica e indeboliscono l'effetto dei farmaci, e non è consigliabile avere contatti sessuali. Al completamento del ciclo di trattamento principale, a una donna può essere prescritto un ulteriore corso terapeutico, che dura 1-2 settimane, dopo 3 mesi. I pazienti che sono stati diagnosticati con cistite cronica, per il massimo effetto, dovrebbero subire diversi di questi corsi entro un anno.

Metodi tradizionali di trattamento di uretrite nelle donne

Per eliminare i sintomi dell'infiammazione dell'uretra, i guaritori popolari raccomandano quotidianamente di usare carota appena spremuta, mirtillo rosso o succo di mirtillo. Nel trattamento di questa patologia, il prezzemolo, la barbabietola e il sedano si sono dimostrati molto bene. Questi alimenti dovrebbero essere inclusi nella dieta quotidiana. Tuttavia, le donne che soffrono di uretrite, i medici consigliano di preparare un agente terapeutico, che include il prezzemolo (80 gr). Dovrebbe essere schiacciato e versare il latte. Quindi inviare per un'ora in un forno preriscaldato e cuocere a fuoco lento fino a quando il liquido evapora due volte. Filtrare il liquido rimanente e prendere un cucchiaio durante il giorno (a intervalli di 60 minuti). Tale trattamento deve essere effettuato fino alla completa eliminazione dei sintomi dolorosi. Anche molto efficace nel trattamento della cistite è il ribes nero. Dalle bacche di questa pianta antinfiammatoria e diuretica, i guaritori tradizionali consigliano di preparare i decotti e prendono 50-100 ml al giorno. Va notato che i metodi tradizionali di trattamento non agiscono immediatamente, a volte possono essere necessari 20 o anche 30 giorni per ottenere l'effetto. Pertanto, questo trattamento è fatto meglio in combinazione con le tecniche tradizionali.

Prevenzione dell'uretra nelle donne

Al fine di prevenire lo sviluppo di questa patologia, è necessario ridurre al minimo l'impatto di fattori avversi che possono causare un indebolimento delle forze immunitarie del corpo. Prima di tutto, è necessario seguire scrupolosamente le regole dell'igiene personale, per proteggersi dallo stress e dall'ipotermia. Devi anche essere molto attento durante i rapporti sessuali occasionali e, al fine di evitare le malattie sessualmente trasmissibili, è necessario utilizzare dispositivi di protezione individuale. Allo stesso tempo, è necessario mangiare correttamente e regolarmente, allocare una quantità sufficiente di tempo per dormire, eliminare rapidamente i sintomi di diarrea o stitichezza e monitorare la condizione con un trattamento antibiotico. Alle donne con cistite recidivante, durante i contatti sessuali, si consiglia di non usare farmaci contraccettivi che distruggano gli spermatozoi (spermicidi), poiché queste sostanze distruggono anche i lattobacilli, che sono rappresentanti della normale microflora vaginale e producono perossido di idrogeno, che impedisce l'attivazione della microflora patogena. Ma se una donna rifiuta di cambiare il metodo abituale di contraccezione, dopo il completamento dei rapporti sessuali si raccomanda di usare farmaci antibatterici ai fini della prevenzione (una volta, così come quando si presentano i sintomi clinici).


| 1 gennaio 2015 | | 3,761 | Malattie nelle donne