Istruzioni per l'uso di Warfarin, prezzo, recensioni, analoghi, compresse Warfarin
medicina online

Istruzioni per l'uso di Warfarin

Il warfarin è un antagonista della vitamina K, un agente antitrombotico del gruppo degli anticoagulanti indiretti. Riduce il rischio di coaguli di sangue. È usato nel trattamento e nella prevenzione della trombosi, embolia dei vasi sanguigni.

Rilascia forma e composizione

Warfarin è disponibile in compresse da 2,5 mg, 3 mg e 5 mg. Le compresse sono confezionate in blister o in flaconcini.

Il principale ingrediente attivo è il clatrato di sodio warfarin.

Componenti ausiliari: magnesio stearato, calcio fosfato, lattosio, amido di mais, povidone 30, colorante.

Azione farmacologica

Farmacodinamica. Il warfarin è un derivato della cumarina. Appartiene al gruppo di anticoagulanti indiretti. Inibisce la produzione di fattori di coagulazione del sangue dipendenti dalla vitamina K e di proteine ​​anticoagulanti C e S nel fegato.

Farmacocinetica. Il warfarin viene rapidamente assorbito dal tratto digestivo dopo somministrazione orale. Assorbito anche attraverso la pelle. Quasi completamente (97-99%) si lega alle proteine ​​plasmatiche del sangue. Si divide nel fegato in metaboliti attivi. L'emivita di eliminazione è in media di 40 ore. Il 92% del principio attivo viene escreto nelle urine sotto forma di metaboliti, una piccola quantità in forma invariata. Penetra nella barriera placentare. Nel latte materno viene escreto in piccole quantità.

Indicazioni per l'uso

Warfarin è stato prescritto per il trattamento e la prevenzione della trombosi e dell'embolia dei vasi sanguigni. indicazioni:

  • trombosi venosa acuta e ricorrente;
  • embolia polmonare;
  • trombosi postoperatoria;
  • ripetuto infarto miocardico;
  • valvole cardiache protesiche e vasi sanguigni (possibile combinazione con acido acetilsalicilico);
  • trombosi delle arterie coronarie, cerebrali, periferiche;
  • prevenzione della trombosi dopo infarto e fibrillazione atriale;
  • terapia e prevenzione di attacchi ischemici transitori e ictus.

Controindicazioni

Le controindicazioni all'uso di warfarin sono:

  • cambiamenti patologici nel sangue;
  • recente trauma cranico;
  • chirurgia oftalmica;
  • chirurgia estesa;
  • tendenza al sanguinamento con ulcera peptica, patologie dell'apparato respiratorio e urogenitale;
  • aneurisma;
  • emorragie cerebrovascolari;
  • endocardite batterica;
  • pericardite (inclusa forma essudativa);
  • ipertensione arteriosa grave e maligna;
  • grave insufficienza renale;
  • gravi disturbi del fegato;
  • trombocitopenia;
  • l'alcolismo;
  • psicosi;
  • mancanza di osservazione del paziente anziano;
  • vasta anestesia;
  • tenere il blocco;
  • misure diagnostiche con la minaccia di sanguinamento incontrollato;
  • idiosincrasia del warfarin o uno dei componenti ausiliari del farmaco;
  • la gravidanza.

Dosaggio e somministrazione

I dosaggi del farmaco sono selezionati individualmente per ciascun paziente, tenendo conto delle indicazioni, degli indicatori di coagulazione del sangue e dell'efficacia del trattamento. Il warfarin può essere somministrato in dosi da 2 mg a 10 mg al giorno. Anche la durata del trattamento è stabilita dal medico.

Il farmaco viene preso una volta al giorno, allo stesso tempo.

Se il warfarin viene somministrato a un paziente per la prima volta, la dose iniziale raccomandata è di 5 mg al giorno per 4 giorni. Quindi, a seconda delle condizioni del paziente e dei parametri di laboratorio, viene determinata una dose di mantenimento, di solito tra 2,5 mg e 7,5 mg.

Se il paziente stava assumendo warfarin in precedenza, per i primi 2 giorni il farmaco viene somministrato ad un dosaggio di due volte la dose di mantenimento nota. Quindi 3 giorni, viene assunta una dose di mantenimento. Il giorno 5, i valori di laboratorio vengono monitorati e il dosaggio di mantenimento viene regolato.

Per i bambini, il dosaggio iniziale è 0,2 mg / kg una volta al giorno e 0,1 mg / kg per la funzionalità epatica anormale. Il farmaco è prescritto ai bambini solo per motivi di salute e viene assunto sotto stretto controllo medico.

Effetti collaterali

In alcuni casi, l'uso di warfarin può provocare lo sviluppo di effetti collaterali indesiderati da vari sistemi corporei. Vale a dire:

  • da parte del sistema di coagulazione del sangue - ematomi, sanguinamento, anemia, raramente necrosi della pelle e dei tessuti causata da trombosi locale;
  • da parte dell'apparato digerente: nausea, vomito, diarrea e dolore addominale;
  • da parte del fegato - aumento dell'attività degli enzimi epatici, colestasi, epatite, ittero;
  • da parte del sistema cardiovascolare - colorazione viola delle dita dei piedi, brividi, vasculite , parestesia;
  • da parte del sistema respiratorio - calcificazione tracheale o tracheale-bronchiale (raramente, con uso a lungo termine di warfarin);
  • da parte del sistema nervoso - stanchezza, vertigini e mal di testa, una violazione del gusto, astenia;
  • reazioni dermatologiche - alopecia, dermatite, eruzione bollosa;
  • reazioni allergiche - eruzioni cutanee e prurito, orticaria, edema, febbre.

Con un'overdose della droga c'è un aumento di sanguinamento, sanguinamento. In caso di avvelenamento lieve, è sufficiente ridurre la dose o interrompere la ricezione di warfarin per diversi giorni. Nel sovradosaggio acuto vengono prescritti gli assorbenti. La lavanda gastrica non viene eseguita a causa del rischio di sanguinamento. Quando grave intossicazione prescritto vitamina K per via endovenosa (dose di 5-10 mg). Con emorragia pericolosa per la vita, trasfusioni di sangue, plasma fresco congelato o fattori concentrati del complesso protrombinico vengono eseguiti.

Istruzioni speciali

Durante il trattamento con warfarin è richiesto:

  • obbligatoria stretta osservanza del paziente con il regime prescritto e le dosi del farmaco;
  • monitoraggio periodico dei parametri di coagulazione del sangue;
  • monitoraggio frequente e regolare del laboratorio e aggiustamento della dose di warfarin in pazienti con insufficienza cardiaca congestizia;
  • monitoraggio costante di pazienti anziani e pazienti con disturbi mentali;
  • cautela durante l'assunzione di warfarin in presenza di alcune malattie - dysbacteriosis, patologie infettive, lesioni con una minaccia di emorragia interna, ipertensione arteriosa moderata, vasculite, diabete mellito grave, reazioni allergiche moderate e gravi, reazioni anafilattoidi;
  • tenendo conto dell'elevata probabilità di interazioni farmacologiche con l'uso simultaneo con altri mezzi.

Interazioni farmacologiche:

  • in combinazione con farmaci anticolinergici può causare disturbi della memoria, diminuzione della concentrazione negli anziani;
  • in combinazione con agenti ipoglicemici (derivati ​​sulfonilurea) aumenta il loro effetto terapeutico;
  • in combinazione con l'acido etacrinico aumenta l'effetto diuretico, provoca lo sviluppo di ipopotassiemia;
  • in combinazione con la ticlopidina può causare danni al fegato;
  • con cautela prescritta con antidepressivi triciclici, allopurinolo, ranitidina, acido ascorbico, tocoferolo, terbinafina, dipiridamolo, idrato di cloralio, disopiramide, felbamato;
  • con l'uso simultaneo di Kolestiramina, l'assorbimento e la biodisponibilità di warfarin diminuiscono;
  • con l'uso simultaneo di ciclosporina, l'effetto terapeutico di entrambi i farmaci è ridotto;
  • se assunto con fenazone, il livello di warfarin nel plasma sanguigno diminuisce;
  • in combinazione con fluoxetina, vitamina E, trazodone, l'effetto del warfarin è migliorato;
  • Il ricevimento di una grande quantità di bevande alcoliche durante il trattamento provoca un aumento dell'effetto terapeutico del farmaco;
  • in pazienti con alcolismo cronico, l'uso concomitante di warfarin con disulfiram provoca un aumento dell'effetto terapeutico del warfarin;
  • Il warfarin è incompatibile con streptochinasi e urokenasi.

L'azione anti-coagulante di warfarin aumenta e aumenta il rischio di sanguinamento, mentre si applica con:

  • eparina;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei, compreso acido acetilsalicilico;
  • tramadolo;
  • farmaci antiaritmici (chinidina, amiodarone, propafenone);
  • farmaci antibatterici e antifungini (metronidazolo, miconazolo, ketoconazolo, fluconazolo, ciprofloxacina, norfloxacina, claritromicina, roxithromycin, azitromicina, doxiciclina, tetraciclina, benzilpenicillina, cefazolina);
  • glibenclamide;
  • acido valproico;
  • metotressato;
  • tamoxifene;
  • fluorouracile;
  • simvastatina;
  • piracetam;
  • lovastatina;
  • cimetidina.

L'effetto anticoagulante di warfarin è ridotto se usato contemporaneamente a:

  • induttori di enzimi microsomiali epatici (barbiturici, carbamazepina, fenitoina);
  • griseofulvina;
  • paracetamolo;
  • retinoidi;
  • diuretici (spironolattone, clortalidone);
  • rifampicina;
  • sucralfato;
  • glutetimmide;
  • glucagone;
  • preparazioni di ginseng.

Gravidanza e allattamento

Il warfarin penetra facilmente nella barriera placentare, può causare disturbi emorragici nel feto, anomalie dello sviluppo del tessuto osseo, atrofia del nervo ottico e cataratta, persino cecità, ritardo fisico e mentale, microcefalia. Pertanto, il farmaco è controindicato nelle donne in gravidanza.

Con il latte materno, il warfarin viene rilasciato in una forma inattiva. Quando si prendeva il farmaco da una donna che allattava nei bambini, non c'erano cambiamenti nel pattern di coagulazione del sangue. Di conseguenza, il warfarin può essere usato durante l'allattamento. L'effetto del warfarin sul corpo dei neonati prematuri non è stato studiato.

Età dei bambini

I dati clinici sulla sicurezza e l'efficacia di warfarin nell'infanzia e nell'adolescenza (sotto i 18 anni) non sono disponibili. La decisione sulla nomina del farmaco per il bambino prende il medico. L'uso dei fondi viene effettuato sotto stretto controllo medico.


Analoghi di Warfarin

Gli analoghi strutturali del warfarin (con lo stesso principio attivo) sono i farmaci: Varfereks, Marevan.

Termini e condizioni di conservazione

Il farmaco viene conservato in un luogo protetto dalla luce solare e dall'umidità, inaccessibile ai bambini ad una temperatura inferiore a 25 ° C. La durata è di 3 anni o 5 anni (dipende dal produttore). Non assumere le pillole dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

Prezzo Warfarin

Compresse di Warfarin 2,5 mg - 80-105 rubli.

Valuta warfarin su una scala a 5 punti:
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд (voti: 1 , voto medio 5.00 su 5)


Recensioni di Warfarin:

Lascia il tuo feedback