Varicocele: foto, sintomi e trattamento
medicina online

Varicocele: sintomi e trattamento

contenuto:

Foto di varicocele Il varicocele è una vene varicose del cordone spermatico. Si osserva principalmente negli uomini di età compresa tra 17 e 30 anni, tuttavia, può essere osservato anche in età precoce: in 10 anni si trova nel 6% dei ragazzi e nell'adolescenza soffrono fino al 16%.

Si trova più spesso a sinistra (fino al 50-90%), il varicocele bilaterale fino a 17 anni è osservato nel 10%, oltre 17 - nel 48% dei casi e la dilatazione della vena unilaterale a destra è di circa il 2%. Questa caratteristica è spiegata dal fatto che, appena a sinistra, la vena spermatica viene diretta nella vena renale quasi perpendicolarmente. Il varicocele sul lato destro si sviluppa più spesso a causa dell'insorgenza di un tumore o di qualche altra formazione di volume che interrompe il deflusso venoso dal testicolo.

Come regola generale, il varicocele è combinato con altre manifestazioni della malattia varicosa - la presenza di emorroidi, vene varicose degli arti inferiori.



Sfondo storico

In generale, il varicocele è conosciuto fin dall'antichità: ad esempio, Ippocrate lo descriveva come "una congestione di nero alcalino, sangue denso".

A poco a poco, nel mondo della medicina arriva la consapevolezza che senza un trattamento adeguato, il varicocele può portare alla sterilità, il che rende urgente la ricerca del mezzo terapeutico più efficace.

Nell'antichità, come trattamento, le vene spermatiche venivano bloccate direttamente attraverso la pelle dello scroto con una pinza, un ferro caldo veniva cauterizzato o il paziente veniva castrato. Attualmente, ci sono circa 120 tipi di metodi più popolari di trattamento chirurgico per varicocele. Inoltre, nelle fasi iniziali della malattia, il trattamento conservativo è ampiamente praticato.

Tipi di varicocele (classificazione)

Sebbene ci siano molte classificazioni di varicocele, ci concentreremo sul più comune.

Primario e secondario

Le vene varicose del midollo possono verificarsi da sole (essere primarie, idiopatiche) o essere il risultato di altre malattie (varicocele secondario).

Il varicocele primario di solito procede fino a quando un certo punto è quasi asintomatico, ma nella maggior parte dei casi è la causa principale dell'infertilità maschile in tutto il mondo.

Gradi di varicocele di Lopatkin

Questa classificazione è stata proposta nel 1978 ed è ancora utilizzata da molti urologi, poiché è abbastanza semplice e facile da capire:

  1. Grado I - le vene varicose vengono rilevate solo con l'aiuto di sentire il cordone spermatico (palpazione) mentre si tende il paziente in posizione eretta.
  2. Grado II: le vene varicose sono visibili, ma le dimensioni e la consistenza del testicolo non cambiano.
  3. Grado III - c'è una diminuzione nel testicolo, le vene del plesso creepiforme si espandono notevolmente, la consistenza del testicolo viene cambiata.

Classificazione del varicocele tenendo conto dei disturbi circolatori

Nel 1980, Coolsaet propose di classificare il varicocele, tenendo conto dei disturbi circolatori nel sistema venoso del testicolo (emodinamica):

  1. Tipo 1: il reflusso di sangue nel testicolo proviene dalla vena renale.
  2. Tipo 2: il sangue nella vena testicolare viene gettato dall'iliaco.
  3. Tipo 3 - una combinazione di tipi №1 e №2.

Classificazione del varicocele secondo l'OMS

Grado I - le vene varicose non sono visibili, le vene non sono palpabili allo stato normale, ma sono determinate durante lo sforzo.

Grado II: le vene dilatate non sono visibili, ma sono ben palpate.

Grado III: le vene sono dilatate, i loro plessi sono facilmente palpabili e ben visibili attraverso lo scroto.

Sintomi di varicocele

Dati i sintomi clinici, distinguere il corso del varicocele:

1. Asintomatico.

2. Con i seguenti sintomi:

  • dolore,
  • spermatogenesi compromessa,
  • varicocele ricorrente,
  • infertilità
  • varie complicazioni.



Cause del varicocele

Sebbene il varicocele sia conosciuto fin dall'antichità, gli esperti trovano ancora difficile identificare le ragioni esatte della sua comparsa. Con lo sviluppo della scienza e l'emergere di nuove opportunità per metodi di ricerca non invasivi, sono stati ottenuti nuovi dati, consentendo una comprensione più approfondita di alcuni punti nello sviluppo del varicocele, ma l'intera questione rimane aperta.

Fattori meccanici

Molti ricercatori moderni tra i principali fattori predisponenti e le cause dello sviluppo del varicocele notano l'aumento della pressione nelle vene del cordone spermatico a causa di:

  • spremitura delle vene del cordone con un sacco erniario, tumore, un retto traboccante di masse di feci (per costipazione cronica);
  • aumento della pressione intra-addominale nella diarrea cronica, tensione prolungata dei muscoli addominali (in questo caso, il deflusso nella vena cava inferiore viene ostacolato e si forma una congestione);
  • spostamento verso il basso del testicolo sinistro, combinato con insufficiente funzione cremaster;
  • lungo andare in bicicletta, a cavallo;
  • posizione di lunga data;
  • lesioni scrotali;
  • compressione parziale della vena renale da parte dell'aorta e dell'arteria mesenterica superiore (le cosiddette "pinzette");
  • violazione della vena renale a sinistra del suo tronco aggiuntivo;
  • altri fattori meccanici.

Fattori anatomici

I fattori predisponenti più significativi nello sviluppo del varicocele sono i seguenti:

  • angolo retto di fusione delle vene testicolare e renale a sinistra;
  • insufficienza valvolare o sua mancanza nella vena testicolare sinistra;
  • la dimensione più lunga delle vene testicolari a sinistra rispetto a destra.

Predisposizione genetica

Lo sviluppo del varicocele contribuisce a:

  • debolezza vascolare congenita,
  • la presenza di vene varicose,
  • piedi piatti,
  • difetti della valvola cardiaca
  • fimosi,
  • fenomeni di deficienza generale del tessuto connettivo.

Altri fattori

Un certo ruolo è giocato da:

  • masturbazione con iperemia costante degli organi genitali maschili,
  • disturbi vegetativi
  • gonorrea ,
  • altre malattie sessualmente trasmissibili,
  • condizioni e malattie che portano a una diminuzione dei livelli di testosterone.

Sintomi di varicocele

asintomatica

Per lungo tempo, il varicocele può essere completamente asintomatico, sviluppandosi lentamente e lentamente. In questo caso, viene rilevato quando esaminato da un urologo per un altro motivo (ad esempio, durante un esame fisico). Di regola, asintomatico durante le fasi iniziali della malattia.

Sintomi tipici del varicocele

Primo stadio

Sebbene in questa fase il più delle volte non ci siano lamentele, tuttavia, alcuni pazienti possono essere disturbati:

  • disagio nello scroto,
  • tirando dolore ai testicoli, inguine con un maggiore sforzo durante l'esercizio fisico, camminare, eccitazione sessuale e scomparsa in posizione prona.

Secondo stadio

Osservato tutti i sintomi del primo stadio, che sono più pronunciati. Sono uniti da:

  • aumento del dolore con irradiazione verso il basso dell'addome durante l'esercizio,
  • l'aspetto del dolore nei reni,
  • sviluppo della nevralgia n. spermatici,
  • diminuzione della funzione sessuale.

Terzo stadio

I sintomi principali sono aggravati, il dolore è disturbato anche a riposo. È in questa fase che si sviluppa spesso l'infertilità.

Negli adolescenti, le lamentele sulla dimensione dello scroto e la sua asimmetria vengono alla ribalta.

Altri sintomi di varicocele

Di norma, i pazienti si lamentano di:

  • cedimento dello scroto, aumentando durante la camminata nella stagione calda,
  • sensazione di pesantezza all'inguine e allo scroto,
  • dolore sordo, fastidioso, lancinante o bruciore del cordone spermatico, che si estende alla regione lombare, perineo, pene, basso addome e coscia.

Poiché questi fenomeni si aggravano stando in piedi o camminando, e indebolendosi in posizione orizzontale o nel caso in cui lo scroto sia sollevato, molti pazienti abbassano le mani nella tasca dei pantaloni e cercano di mantenere lo scroto impercettibilmente in posizione verticale e preferiscono anche sciogliersi.

Altri sintomi:

  • debolezza sessuale
  • testicolo ridimensionabile sul lato interessato,
  • scroto prurito,
  • incontinenza di notte,
  • minzione frequente.

Nei casi più gravi può verificarsi:

  • debolezza generale
  • perdita di appetito
  • pianto,
  • irritabilità,
  • perdita di peso
  • infertilità,
  • cambiamenti caratteristici dello sperma,
  • fenomeni di depressione.

diagnostica

Durante la conversazione, il medico chiarisce i reclami, la storia della malattia, effettua un esame urologico e, se necessario, nomina un esame supplementare.

Reclami e storia della malattia

  • La presenza / assenza di dolore, disagio o pesantezza nello scroto.
  • Se c'è un aumento del dolore durante una prolungata posizione eretta, camminando, intenso sforzo fisico, eccitazione sessuale e il loro indebolimento a riposo o quando si alza lo scroto.
  • Con la vita sessuale regolare: la durata della mancanza di gravidanza del partner senza una protezione adeguata.
  • Prescrizione all'esistenza varicocele.
  • Malattie posticipate: uretrite, prostatite, MST, parotite, lesioni perineali e scrotali, interventi chirurgici, ecc.
  • La presenza di intossicazione cronica.
  • Caratteristiche dello sviluppo sessuale e della vita sessuale (inizio della vita sessuale, età delle prime contaminazioni, eccessi sessuali, tempo di comparsa dei peli pubici, crescita della barba, cambiamenti della voce, caratteristiche del primo anno di vita insieme a un partner, ecc.).
  • Pericoli professionali e presenza di fattori che provocano o predispongono allo sviluppo del varicocele: per esempio, radiazioni radioattive, contatto con disolfuro di carbonio, insetticidi, esposizione al microonde.

Secondo vari autori, lo sviluppo del varicocele in molti casi è stato preceduto da gonorrea, lesioni meccaniche (sportive, industriali o di trasporto), ipotermia o surriscaldamento.

Sintomi rilevati durante una visita medica

Sintomi di varicocele 1. Espansione delle vene in posizione eretta, così come durante lo sforzo. Attualmente, viene utilizzato un campione Valsavy modificato per questo scopo: al paziente viene chiesto di inalare e filtrare. Le vene dilatate sono palpabili o visibili ad occhio nudo.

2. Sulla palpazione: la presenza di piccole aree compattate di vene obliterate, modificando le dimensioni del testicolo, a seconda del palco.

3. Test positivo di Segond: in posizione supina, l'anello esterno nell'inguine viene pizzicato e quindi viene chiesto di alzarsi - con il varicocele, le vene si riempiono.

Inoltre, il medico può identificare i segni di alcune altre malattie che hanno portato o accompagnato il varicocele: ad esempio, un'ernia inguinale, un tumore.

Metodi diagnostici di laboratorio e strumentali

1. Ultrasuoni del testicolo. È il metodo più informativo per determinare le sue dimensioni e identificare varie patologie di questo organo. Molto spesso, questo studio viene eseguito in congiunzione con un dispositivo Doppler che consente di visualizzare i vasi dello scroto e rilevare il ritorno del sangue venoso (il cosiddetto reflusso), un aumento del diametro delle vene durante il test Valsawa e la loro pronunciata tortuosità.

2. Flebografia delle vene spermatiche . Con questo tipo di ricerca, è possibile distinguere il varicocele primario da quello sintomatico, ma attualmente non è praticamente usato (di regola, l'ecografia è sufficiente).

3. Spermogram . Se nelle fasi iniziali del varicocele praticamente non differisce dalla norma, si possono osservare i seguenti cambiamenti:

  • riducendo il numero di spermatozoi attivi,
  • una diminuzione del numero o completa assenza di sperma nello sperma,
  • mancanza di sperma
  • la presenza di molti spermatozoi morti.

4. Il calcolo del tasso di fertilità di Farris, che normalmente dovrebbe essere più di 200. Per questo, il volume di eiaculato viene moltiplicato per il numero di spermatozoi (milioni / ml) e la percentuale di spermatozoi mobili.

5. Studio del livello degli ormoni sessuali: testosterone, FGS, prolattina, estradiolo, ormone luteinizzante. Utilizzato nel caso di diagnosi differenziale di infertilità maschile con varicocele.

6. Urografia. Aiuta a identificare le malattie associate: prolasso renale, idronefrosi, anomalie del sistema urinario.

7. Dinamica nephroscintigraphy o angiografia isotopica indiretta , scintigrafia testicolare. Questi studi di radioisotopi aiutano a studiare lo stato funzionale dei reni, i testicoli prima e dopo l'intervento chirurgico, nonché l'emodinamica nei vasi del plesso uviforme.

Trattamento conservativo del varicocele

Più di interesse storico, come nella maggior parte dei casi risulta essere inefficace. Tuttavia, gli urologi nella misura iniziale della malattia e il decorso asintomatico possono nominare:

  • L'esclusione dell'attività fisica di un certo tipo: lunga camminata, sollevamento pesi, danza, equitazione, ciclismo.
  • Prevenzione dell'aumento della pressione intra-addominale: lotta contro costipazione, flatulenza.
  • Scopo venotonikov, farmaci vasocostrittori.
  • Regolazione della funzione sessuale.
  • Doccetta regolare dello scroto con acqua fredda per migliorare la funzione cremasterica.
  • Indossare un sospensore speciale (molti pazienti non sopportano questo a causa del verificarsi di disagio).
  • Fisioterapia tonificante
  • Rifiuto di alcol.
  • Nuoto sistematico, compresa l'acqua aperta, attività sportive invernali.

Trattamento chirurgico del varicocele

Ad oggi, il trattamento chirurgico del varicocele è il più efficace.

Indicazioni e controindicazioni

Indicazioni per la chirurgia:

  • Nelle prime fasi del varicocele in assenza di efficacia del trattamento conservativo.
  • Indipendentemente dallo stadio della malattia: la presenza di dolore persistente.
  • Cambiamenti nella densità e nella struttura del testicolo.
  • Diminuzione della funzione sessuale.
  • Cambiamenti sullo sperma.
  • Infertilità.
  • Disabilità dovuta al varicocele.
  • Una vena allargata che serve da controindicazione per il servizio militare.
  • Con un forte effetto di varicocele sulla psiche del paziente.

Controindicazioni

Sono relativamente condizionali, in quanto possono variare a seconda del metodo specifico dell'intervento chirurgico. Spesso, le controindicazioni alla chirurgia sono le seguenti:

  • asintomatico nel primo grado della malattia;
  • varicocele secondario dovuto a neoplasie o processi infiammatori di altri organi;
  • condizione generale grave del corpo.

Chirurgia del palcoscenico moderno

L'obiettivo principale di qualsiasi intervento chirurgico per varicocele è l'intersezione delle vene dilatate che si dirigono verso il plesso uviforme e che partecipano alla re-iniezione di sangue.

Oggi ci sono quattro tipi principali di operazioni per il varicocele:

  1. Legatura e successiva escissione di vasi testicolari: operazioni di Ivanissevich, Kondakov, Palomo, Bernardi, nonché tecniche retroperitoneoscopiche e laparoscopiche.
  2. Radiografia endovascolare: embolizzazione, scleroterapia, coagulazione endovascolare.
  3. Sovrapposizione di varie anastomosi vascolari: testicolare prossimale o spermatico, epigastrico, testicolare e suphalic.
  4. Tecniche di microchirurgia che utilizzano la tecnologia ottica e eseguite dall'accesso nell'area dell'inguine.

Operazione Palomo

Durante questa operazione, le arterie e le vene spermatiche sono esposte e quindi sono legate e intersecate. La modifica è la conservazione della pervietà dei vasi linfatici, che riduce significativamente la probabilità di sviluppo di complicanze postoperatorie: epididimite, idrocele ed edema scrotale.

Operazioni di Ivanissevich e Bernardi

L'operazione Ivanisevich è un classico della chirurgia tradizionale, utilizzato negli studi pediatrici e negli adulti. La sua essenza è una legatura nel reparto retroperitoneale della vena testicolare. Il tasso di recidiva negli adulti è di circa il 25%, e nella pratica pediatrica - fino al 40%. L'operazione di Bernardi viene eseguita quasi nello stesso modo, tuttavia, con legatura dell'arteria testicolare e leggermente inferiore (le complicanze tipiche sono l'atrofia testicolare, l'idrocele).

Occlusione endovascolare delle vene testicolari

In primo luogo, la vena femorale viene perforata a destra, un conduttore flessibile di metallo è inserito in esso e un catetere viene inserito attraverso di esso, dirigendo quest'ultimo nella vena cava inferiore e quindi nella vena surrenale sinistra. Successivamente, eseguire flebografia selettiva e successiva occlusione del vaso sotto lo scarico di collaterali che vanno alla colonna vertebrale, ai reni e nello spazio retroperitoneale. Quindi, come controllo, viene eseguita nuovamente una radiografia con un agente di contrasto.

A seconda del tipo di strumento utilizzato per bloccare il lume venoso, ci sono:

  • Embolizzazione meccanica con spirali di Gianturco-Andersen-Wallace, palloncino di silicone, sigillo di Ivalon, cianocrilati, occludermi metallici.
  • Scleroterapia retrograda transfemorale con agente sclerosante (ad esempio trombovar, varicocida, etossisclerolo, soluzione ipertonica di glucosio con monoetanolamide).
  • Embolizzazione combinata - mongolfiera o spirali di occlusione con scleroterapia.
  • Occlusione usando soluzioni fisiche.
  • Elettrocoagulazione mediante elettrodo monopolare.
  • Introduzione del contrasto caldo.

L'indurimento e l'embolizzazione delle vene sono spesso accompagnate da un evento relativamente frequente di recidiva di varicocele (fino al 20%).

Anastomosi microchirurgiche

Ci sono operazioni per la formazione di anastomosi:

  • spermatoepigastralnogo,
  • testikulosafennogo,
  • testicolare-iliaca.

L'essenza di questi interventi chirurgici è che un nuovo vaso è in realtà creato per normalizzare la circolazione sanguigna, e il varicose dilatato - sono legati. Практически все эти техники подразумевают наличие специального хирургического микроскопа, с помощью которого происходит наложение хирургом сосудистого шва.

Лапароскопические техники

Данные методики используются в качестве альтернативы обычным классическим методам операций при варикоцеле. В этом случае накладывают клипсы на семенную вену или ее перевязывают. Также может использоваться лапароскопическая коагуляция.

Противопоказания:

  • острые гнойные заболевания,
  • опухоли,
  • наличие предыдущих лапароскопий (в зависимости от обстоятельств).

Показания:

  • бесплодие,
  • боли в мошонке,
  • рецидив,
  • нарушение сперматогенеза.

Послеоперационные осложнения

Как правило, осложнения встречаются сравнительно редко. Специфические осложнения, связанные с эмболизацией или перевязкой семенной вены, наблюдаются очень редко в случае использования лапароскопических и микрохирургических техник.

Лимфостаз мошонки

Это раннее осложнение после операции, когда начинает отекать левая половина мошонки. В большинстве случаев он постепенно исчезает и встречается у многих прооперированных по поводу варикоцеле пациентов. Профилактике лимфостаза способствует ношение в течение первых 5 дней после операции специального суспензория, поддерживающего мошонку.

Атрофия или гипотрофия яичка

Атрофия является самым грозным осложнением данной операции и может наблюдаться после некоторых видов склеротерапии и классических операций. Встречается достаточно редко, однако операции подобного рода не могут использоваться в детском возрасте и у молодых, так как подобное осложнение может стать для молодого человека трагедией на всю оставшуюся жизнь.

Возобновление болевого синдрома

Тупые, постоянные, ноющие боли после операции длительное время беспокоят около 5% больных. Частично они обусловлены скрытым лимфостазом, отсутствием расширенного гроздевидного сплетения, игравшего роль амортизационной подушки, своевременно не диагностированным и обострившимся после хирургического вмешательства простатитом, орхитом и т.п. Обычно такая боль исчезает после приема противовоспалительной и антибактериальной терапии.

Гидроцеле

Непосредственно после операции встречается достаточно редко, однако в той или иной степени задержка жидкости наблюдается более чем в 50%. Однако это всего лишь лишние 2–3 мл, которые бесследно исчезают спустя 6 или 12 месяцев после операции.

Рецидив варикоцеле

Le ricadute più comuni di varicocele si riscontrano negli adolescenti e nei bambini a causa delle caratteristiche strutturali di una certa età. Negli adulti, la frequenza di recidiva del varicocele è molto più bassa.

Complicazioni dopo tecniche chirurgiche endovascolari

  • Allergia al contrasto entrato.
  • Sindrome del dolore
  • Perforazione dei vasi sanguigni.

Complicazioni con laparoscopia

In pratica non si verificano, tuttavia, si verificano quando lo spazio addominale o retroperitoneale è pieno di aria. Complicazioni infettive possono essere osservate, molto raramente - sanguinamento.

Prevenzione del varicocele

A causa del fatto che ci sono ancora discussioni sulle cause del varicocele, non si parla di una seria prevenzione di questa malattia.

Attualmente, la maggior parte delle raccomandazioni degli esperti si riduce a quanto segue:

  1. All'età di 19-20 anni, si sottopongono ad un esame urologico da parte di un urologo per eventuale varicocele.
  2. Regolarmente 1 volta in sei mesi per eseguire l'auto-esame e la palpazione dei genitali. In caso di eventuali modifiche è necessario consultare un medico.
  3. Nel caso dei primi segni di varicocele, è necessario abbandonare l'alcol, fare regolarmente sesso, per evitare malattie sessualmente trasmissibili. Inoltre, è importante eliminare la congestione del bacino, in modo tempestivo per trattare la prostatite, l'orchite, l'epididimite.
  4. Come profilassi dell'infertilità, è moderno su cui operare.

    | 13 marzo 2014 | | 13 781 | Senza categoria
    Lascia il tuo feedback