Vene varicose degli arti inferiori: foto, sintomi, trattamento
medicina online

Vene varicose degli arti inferiori

contenuto:

Vene varicose degli arti inferiori I vasi attraverso cui scorre il sangue al cuore sono chiamati vene. Nella loro struttura, hanno alcune differenze dalle arterie che trasportano il sangue dal cuore agli organi interni.

Ciò è dovuto principalmente alla differenza di pressione sanguigna sui muri dall'interno.

Lo strato intermedio delle arterie è rappresentato da fibre di collagene dense che impediscono la rottura della nave.

Nello strato intermedio della vena prevalgono le fibre muscolari lisce che si trovano a spirale. Inoltre, singole fibre muscolari sono anche presenti nello strato interno della vena, formando, insieme all'endotelio, speciali pieghe - valvole. Le valvole sono definite principalmente nelle vene degli arti inferiori.

La particolarità della struttura delle vene aiuta a ridistribuire il sangue durante l'esercizio e non a invertire il movimento del sangue.

La perdita di elasticità della parete vascolare del tipo venoso, con l'espansione del suo lume, con lo sviluppo di insufficienza delle valvole vascolari, portando alla rottura del flusso sanguigno normale - ha ricevuto un'unità nosologica separata sotto forma di una malattia chiamata vene varicose o vene varicose dal varix latino.

Nelle pareti dei vasi colpiti si sviluppano cambiamenti degenerativi-degenerativi dovuti al loro stiramento, assottigliamento, con la conseguente formazione di estensioni sferiche (nodi) nella sua lunghezza. Le valvole degli stadi iniziali della malattia sono ancora conservate, ma la completa chiusura del lume del vaso non si verifica con il loro aiuto. Più tardi, quando l'infiammazione locale e la trombosi si uniscono, le valvole scompaiono, aggravando il quadro clinico dell'insufficienza venosa.

La malattia è abbastanza comune: la "copertura" media della popolazione - 10-18%, con predominanza nelle femmine (2-3 volte più spesso).

La maggior parte di tutti i cambiamenti varicosi sono soggetti alle vene degli arti inferiori. Tuttavia, le vene varicose possono essere osservate nei vasi delle pareti della pelvi grande e piccola. Praticamente questa malattia non si verifica nei vasi degli arti superiori.

L'espansione del lume delle vene, come manifestazione e complicazione di altre malattie degli organi interni, può essere osservata nelle vene sottomucose dell'esofago nelle malattie del fegato, della mucosa rettale con le emorroidi, nelle vene del tubulo seminifero e nel testicolo nel varicocele . La sovrapposizione del lume di una grande nave venosa con un tumore in crescita da organi vicini può anche causare vene varicose, con localizzazione inusuale di questa malattia.



Cause di vene varicose e fattori di rischio  

1. Eredità

Osservato con geneticamente determinato, trasmesso nel genere, immaturità funzionale dell'apparato valvolare e sottosviluppo della componente del tessuto connettivo della parete vascolare. Ciò porta ad un aumento della pressione all'interno delle navi e allo sviluppo delle vene varicose già nella prima infanzia, con la comparsa del primo esercizio fisico.

2. Disturbi della coagulazione del sangue.

Questo gruppo include fattori congeniti associati a ipercoagulazione. Formati in questi casi, coaguli di sangue, creano ostacoli al normale flusso sanguigno, seguito dall'espansione del lume del vaso.

3. Cambiamenti nei livelli ormonali.

Questo fattore è più pronunciato nelle donne a causa dei cambiamenti nel livello degli ormoni sessuali durante la gravidanza e durante la menopausa. Una diminuzione degli estrogeni con un simultaneo aumento del progesterone, in condizioni fisiologiche e disfunzionali, aumenta la produzione di fattori di coagulazione del sangue. Inoltre, questo background ormonale porta a cambiamenti nel metabolismo proteico-lipidico con una diminuzione della sintesi di fibre elastiche e di collagene con conseguente diminuzione del tono della parete della nave venosa. Il risultato complessivo è una riduzione del flusso sanguigno con formazione di coaguli di sangue e insufficienza dell'apparato valvolare.

4. Aumento del peso corporeo.

L'obesità generale ha un effetto meccanico sulla parete delle vene, specialmente questo è osservato con il suo tipo addominale, causando un aumento della pressione venosa al di sotto della zona di compressione. Inoltre, i cambiamenti dismetabolici e disormonali che si verificano con gradi estremi di obesità distorcono le normali proprietà reologiche del sangue. Questo di nuovo porta al blocco meccanico dei vasi sanguigni dall'interno (trombosi). Uno stile di vita sedentario per l'obesità aiuta anche a rallentare la circolazione del sangue.

5. Diabete

Come risultato di disturbi metabolici complessi, dovuti a iperglicemia, con relativa carenza di insulina, si ha una diminuzione dell'elasticità della parete venosa con una successiva espansione del suo lume.

6. Alcolismo

La disidratazione permanente, osservata nell'alcolismo, aumenta la coagulazione del sangue con conseguente violazione del sanguinamento.

7. Fattori professionali associati ad una maggiore attività fisica e una lunga posizione verticale.

Questo vale per caricatori, conduttori, venditori, chirurghi, parrucchieri, addetti alla manutenzione della linea di produzione, ecc. Il rischio di sviluppare vene varicose in queste persone è dovuto alla stagnazione del sangue negli arti inferiori a causa della costante pressione intra-addominale costante, che impedisce al sangue di essere consegnato al cuore.

8. Compressione meccanica delle vene con intimo stretto .

Osservato con l'uso costante di questo tipo di abbigliamento.

9. Stitichezza frequente.

Portano ad un aumento della pressione intra-addominale durante lo sforzo, seguito da una catena logica di sviluppo del lume delle vene varicose.

10. Indossare scarpe con tacco alto.

Prima di tutto, è pericoloso limitare i movimenti dell'articolazione della caviglia e quindi ridurre i muscoli della parte inferiore della gamba, che aiutano il sangue a muoversi verso l'alto.

11. Fattori climatici.

Rimanere in condizioni di temperatura ambiente elevata senza una corrispondente sostituzione della perdita di fluido - diventa la causa della formazione di trombi con conseguente violazione del deflusso venoso.

12. Prescrizione irragionevole e farmaci non controllati con un effetto principale o collaterale sotto forma di coagulazione accelerata.

13. Precedentemente eseguita chirurgia addominale.

Pericoloso è il rischio aumentato di formazione di piccoli e grandi trombi venosi, con conseguente alterazione del flusso di sangue dalle estremità.

14. Gravi malattie cardiovascolari con sintomi di insufficienza circolatoria, come conseguenza di una diminuzione della funzione contrattile del miocardio.

15. arti precedentemente feriti e interventi chirurgici su di loro.

Esistono importanti processi cicatriziali che impediscono il deflusso del sangue.

16. Caratteristiche costituzionali.

C'è una predisposizione alle vene varicose nelle persone alte, specialmente in combinazione con sovrappeso.

17. Gara.

Lo sviluppo delle vene varicose si osserva principalmente nella razza caucasoide.

18. Processi infiammatori cronici degli organi pelvici.

Di norma, questo si applica alle malattie degli organi genitali interni (prostatite negli uomini e infiammazione delle appendici nelle donne). Il meccanismo è dovuto al coinvolgimento di piccole venule nel processo infiammatorio. L'edema risultante del loro rivestimento interno complica il deflusso del sangue, forzando la rivelazione di vasi comunicativi, combinando il letto arterioso e venoso. Il sangue penetra nelle vene con un significativo aumento della pressione e del volume intravascolare. A seguito di ciò, il meccanismo precedentemente descritto viene ripetuto: dilatazione delle vene e insufficienza delle valvole venose.

Vene varicose degli arti inferiori: sintomi

1. Cambiamenti esterni delle vene safene .

Foto di vene varicose La manifestazione più eclatante delle vene varicose è un cambiamento nella forma e nel contorno dei vasi intradermici e sottocutanei degli arti inferiori.

Le vene acquisiscono un'uniforme focale o ispessimento sacciforme del diametro, con la formazione di nodi e grovigli peculiari dei vasi sanguigni. Le navi alterate sono colorate in viola scuro o blu. Piccole vene precedentemente indeterminate mostrano attraverso i contorni sotto forma di "reticoli" venosi intracutanei.

Molto spesso, tali cambiamenti sono le vene dei piedi e della tibia. Mentre il processo progredisce, un modello simile è rivelato nei vasi venosi delle cosce.

2. Il dolore .

I pazienti hanno notato precoce affaticamento, pesantezza alle gambe. C'è un dolore arcuato nei muscoli del polpaccio. Nel tempo, il dolore diventa più intenso, con la possibile comparsa di crampi nei muscoli della gamba. Si noti che dopo aver trovato un po 'di tempo per le gambe in una posizione orizzontale, i sintomi descritti si abbassano per un po', in modo che più tardi, quando si va in uno stato verticale, riprenderà di nuovo (ortralatic kralralgia). Il dolore aumenta con la palpazione della gamba. In assenza di cambiamenti nelle vene superficiali, in questa situazione dovrebbe essere sospettata la presenza di alterazioni varicose nelle vene profonde dell'arto.

3. Edema di tessuto sottocutaneo.

C'è edema dei piedi (pastoznost) con la diffusione al terzo inferiore della gamba, accompagnato da prurito della pelle nella proiezione della lesione. Se durante la notte il pastoznost dal tessuto sottocutaneo a livello delle caviglie dell'articolazione della caviglia non scompare, allora si dovrebbe pensare che i fenomeni di insufficienza venosa siano passati nello stadio di scompenso. In queste situazioni, anche l'aggiunta di un'infezione secondaria e il debutto di un'ulcera trofica dovrebbero essere esclusi.

4. Prurito della pelle.

Può comparire prima della manifestazione dei sintomi clinici luminosi delle vene varicose, ma il più delle volte si verifica già con sintomi di disturbi pronunciati del deflusso venoso del sangue.

5. Iperpigmentazione.

Trattamento delle vene varicose Si alza già con il quadro clinico espanso della malattia. La pelle diventa più scura nel corso delle vene alterate e perifocal da loro, in luoghi di danno meccanico con lividi. In futuro, tutta la pelle delle estremità distali acquisisce un colore bluastro (indurimento). L'epitelio superficiale diventa più sottile, l'atrofia delle strutture sottocutanee.

6. Ipotermia delle sezioni terminali degli arti.

La palpazione della pelle delle estremità è fredda. I pazienti sentono anche il costante "congelamento" degli arti.

7. Ulcere trofiche.

Alcuni clinici considerano questo sintomo come una complicazione delle vene varicose. Un'altra parte considera l'apparizione di difetti nella pelle sotto forma di ulcere aperte sullo sfondo di aree modificate indurazionalmente - l'ultimo stadio della malattia.

Complicazioni delle vene varicose:

  1. Tromboflebite .
  2. L'adesione di un'infezione secondaria (più spesso erisipela) alle ulcere trofiche esistenti e allo sviluppo di cancrena umida dell'arto.
  3. Trombosi venosa profonda seguita da tromboembolia letale delle vene polmonari.
  4. Eczema (dermatite).
  5. Sanguinamento dalle vene varicose danneggiate.

Classificazione delle vene varicose

1. Primaria.

I cambiamenti riguardano principalmente le vene superficiali. La violazione della struttura delle vene profonde e il cambiamento nelle prestazioni delle funzioni assegnate a loro sono inizialmente assenti.

2. Secondario.

Si sviluppa come una complicazione delle malattie primarie delle vene profonde, dopo le quali si verificano cambiamenti nelle vene superficiali degli arti inferiori. Ciò si verifica in presenza di difetti congeniti del sistema venoso (displasia vascolare, fistola), così come l'esito di una flebotrombosi venosa profonda precedentemente trasferita. Le cause dei coaguli di sangue nelle vene sono state discusse sopra.

Inoltre, vi è una divisione della malattia varicosa in base alle forme cliniche.

  1. Vene varicose laterali (laterali) della coscia e della gamba.
  2. Vene varicose reticolari
  3. Telangiectasia varicosa.

La malattia varicosa delle vene localizzate lateralmente degli arti inferiori si verifica sia indipendentemente che in combinazione con altre varietà cliniche. Lo scarico inverso del sangue venoso viene effettuato nella vena profonda della coscia attraverso le vene sottocutanee e circostanti.

Reticolare (reticolare) e sotto forma di teleangectasie (noduli dei vasi capillari intracutanei) le vene varicose, nelle loro varianti isolate, non portano allo sviluppo dell'insufficienza venosa. Queste forme di vene varicose offrono solo disagio cosmetico.

Recentemente, gli angiosurgeon hanno iniziato a allocare più e insufficienza venosa idiopatica (IVN). Le vene in questa malattia, a differenza di altre forme della malattia, hanno inizialmente aumentato il tono venoso senza una ragione particolare. I sintomi nell'IVN non sono diversi dalle manifestazioni classiche delle vene varicose.

La valutazione diffusa della fase della malattia varicosa ha ricevuto una classificazione secondo V.S. Savelyev.

Fase di compensazione .

Il dolore è minimo o assente. Disagio risoluto nelle gambe con una lunga seduta o posizione eretta. Nelle parti superficiali della pelle, vengono rilevate piccole stelle vascolari. Periodicamente ci sono piccoli gonfiori ai piedi e alle caviglie. Passano rapidamente dopo l'adozione di una posizione orizzontale dell'arto.

Subcompensazione dello stage.

Anche con uno sguardo superficiale agli arti, la presenza di vene con un lume esteso attira l'attenzione su se stessa.

Reclami di pazienti con più specifico: il dolore alle gambe inarcando la natura, la fatica. Di notte, i crampi dei muscoli della gamba si verificano improvvisamente o sullo sfondo della sensazione di "pelle d'oca" (parestesia). L'edema nel terzo inferiore della gamba e nei piedi è più pronunciato, ma dopo una notte di sonno, scompaiono.

Fase di scompenso

Il quadro clinico è esacerbato dai cambiamenti locali della pelle: assume la forma di una superficie asciutta e liscia, si osserva perdita di capelli, iperpigmentazione della pelle, seguita da indurimento della fibra sottostante.

Gli edemi assumono il carattere di permanente, si elevano più in alto.

Frequenti emorragie intradermiche minori rendono la pigmentazione più intensa a causa della perdita di emosiderina (pigmento di sangue). Ferite e abrasioni minori guariscono per un tempo molto lungo, passando gradualmente in difetti ulcerativi.

Nel 2000, i flebologi russi proposero una classificazione patogenetica della malattia varicosa. E ha anche ricevuto un ampio riconoscimento.

forme:

  1. Cambiamenti (segmentali) parziali nelle vene sottocutanee e intracutanee di un arto senza corrente inversa (reflusso).
  2. Dilatazione segmentaria delle vene con reflusso nei vasi comunicativi e / o superficiali.
  3. Vene varicose totali con reflusso di sangue nelle vene superficiali e comunicative.
  4. Vene varicose con reflusso di sangue attraverso le vene profonde delle estremità.

Grado di insufficienza venosa cronica

0 - nessuna manifestazione rivelata.

I - gonfiore che si verifica quando i sintomi di affaticamento delle gambe.

II - edema persistente con sintomi di pigmentazione della pelle, consolidamento della consistenza del tessuto sottocutaneo, comparsa di eczema.

III - formazione nella pelle di ulcere di origine trofica.

La stessa classificazione richiede una menzione separata delle complicazioni che sono sorte.

La classificazione CEAP utilizzata in tutto il mondo tiene conto degli indicatori clinici dello stadio della malattia (C), delle sue cause (E), delle aree anatomiche del danno (A), del meccanismo di sviluppo (P).

C - clinica.

C0: se guardato dalla pelle, non sono state rilevate modifiche.

С1 - i cambiamenti nelle vene intracutanee, espressi nella formazione di "stelle" vascolari (telangiectasia), "reticoli" capillari (tipo reticolare) sono determinati.

C2 - determinato dall'espansione del lume delle vene più profonde e safene, con la formazione di grandi nodi.

C3 - alla sintomatologia si unisce edema del tessuto sottocutaneo.

С4а - iperpigmentazione della pelle intorno ai vasi alterati con cambiamenti nelle caratteristiche della sua superficie: crepe asciutte accompagnate da prurito ossessivo (altrimenti: eczema venoso).

С4b - decolorazione della pelle attorno ai vasi, con compattazione simultanea del tessuto sottocutaneo sottostante (altrimenti: lipodermatosclerosi, atrofia cutanea bianca).

C5 - insieme con i cambiamenti descritti nella pelle è determinata l'ulcera guarita.

C6 - ulcere esistenti senza segni di guarigione.

E - eziologia (origine).

L'ep è una vene varicose primarie, che si è manifestata senza motivo apparente e trombosi venosa precedente.

Ec - vene varicose congenite.

Es - vene varicose secondarie dopo aver sofferto di flebotrombosi.

En - il motivo non può essere chiarito a causa di dati storici insufficienti.

E - localizzazione di vene varicose.

An - cambiamenti nei vasi venosi non sono stati rilevati.

Come - i cambiamenti osservati nelle vene superficiali.

As1 - le vene intradermiche capillari (reticolari) sono colpite.

As2 - vene varicose della grande vena femorale safena.

As3 - cambiamenti nella grande vena safena.

As4 - piccola vena safena compromessa.

As5 - affetto grande, ma non la vena principale.

Ad - Lesione varicosa delle vene profonde (cavità del corpo e arti inferiori): cavità inferiore, iliaca, pelvica (compresa uterina e gonade), femore e muscoli della gamba e del piede.

Vene varicose perforanti (comunicative) della coscia e della gamba.

P - secondo il meccanismo dei cambiamenti fisiopatologici.

Pn - i cambiamenti nel flusso sanguigno non vengono rilevati.

Po - otturazione (ostruzione) della vena da parte di un trombo.

Pr - rilevamento del flusso sanguigno inverso (reflusso) a causa di insufficienza dell'apparato della valvola venosa.

Pr, o - combinazione di reflusso e trombosi. Ciò si verifica quando trombosi venosa a lungo termine, quando, a seguito di processi infiammatorio-sclerotico, appaiono piccoli vasi passanti che collegano il lume delle vene prima e dopo l'occlusione.

Дополнительно к этому, шифровке подвергаются методы диагностики варикоза с помощью индекса L

LI – основанием стал внешний осмотр и/или произведённая доплерография венозных сосудов.

LII – основанием для диагноза стал осмотр и ультразвуковое дуплексное сканирование.

LIII – производилось более основательное исследование лучевыми методами (с использованием контрастной флебографии, КТ, МРТ и др.).

Варикозное расширение вен нижних конечностей: диагностика

1. Осмотр с обнаружением внешних признаков.

2. Опрос с уточнением субъективных ощущений, предшествующих заболеваний и состояний, которые могли способствовать развитию болезни.

Следует так же уточнить наличие сопутствующих заболеваний костной (остеохондроз, пяточные шпоры, артрозоартрит, плоскостопие), а так же соединительнотканной системы (системные коллагенозы, панникулиты). Они могут не только вызывать подобные жалобы и местные изменения, но и опосредованно, за счёт снижения двигательной активности и других механизмов, способствовать возникновению варикоза.

3. Функциональные пробы.

Проба Броди – Троянова – Тренделенбурга. С её помощью определяют функциональное состояние клапанного аппарата вен. Больной лежит на кушетке с приподнятой ногой. Через некоторое время, когда венозная кровь покинет конечность, большую подкожную вену пережимают в верхней трети бедра. Можно использовать палец, а можно наложить не тугой, венозный жгут. После чего больному предлагается встать. Жгут расслабляют. При наличии недостаточности венозных клапанов, можно отчётливо наблюдать поток волны крови в просвете вен в направлении дистальных отделов конечности.

Целый ряд проб позволяют оценить проходимость глубоких вен конечности.

Проба Иванова.

Пациенту в положении лёжа медленно поднимают выпрямленную ногу вверх. Как правило, до достижения 45° угла, контур вен спадает. Необходимо запомнить этот показатель. Далее, уже в вертикальном положении исследуемого, после заполнения вен, накладывают венозный жгут на границе верхней и средней трети бедра для пережатия просвета поверхностных вен. Больному снова предлагается занять горизонтальное положение и медленно поднять ногу. Если глубокие вены достаточно проводимы, спадение подкожных и внутрикожных вен произойдет примерно на том же уровне показателя угла.

Проба Делье – Пертеса.

В положении стоя, в верхней трети бедра, больному накладывается венозный жгут или манжета от тонометра с небольшим нагнетанием воздуха. После этого, больному предлагается пройтись на месте или по комнате. В случае нормальной проходимости глубоких и коммуникативных вен – через некоторое время расширенные поверхностные вены спадутся.

Probe Mayo - Pratt. Una fascia elastica si sovrappone a tutto l'arto in un giro piuttosto denso. A proposito della sufficiente permeabilità delle vene profonde si afferma il fatto dell'assenza di denunce di dolore arcuato e segni di edema del tessuto sottocutaneo per 30 minuti. A questo punto, il paziente deve essere in posizione eretta, facendo il solito carico o camminando.

Rivelare l'insufficienza delle vene comunicative e determinare la loro localizzazione aiuterà il test a tre giganti dei VISheynis.

I finimenti si sovrappongono alla coscia in alto e in mezzo al terzo. L'ultimo cablaggio è fissato nell'area poplitea. Dopo questo, il paziente è invitato a alzarsi e camminare per la stanza. Con la successiva rimozione dei cablaggi, è possibile determinare l'insufficienza dei comunicatori a causa della caratteristica sporgenza delle vene al di sotto dell'area di bloccaggio. L'uscita delle grandi vene comunicative colpite può essere determinata dalla palpazione, se al paziente viene chiesto di filtrare i muscoli della parte inferiore della gamba (diventare "in punta di piedi").

4. Diagnosi ecografica.

Utilizzato in due varianti: flebografia Doppler e scansione fronte-retro.

La flebografia a ultrasuoni Doppler consente di specificare:

  • pervietà delle vene profonde dell'arto;
  • utilità funzionale delle valvole;
  • presenza di vene comunicative affette e chiarimento della loro posizione;
  • la possibilità di reflusso nella vena superficiale;
  • insufficienza della valvola ostale (al posto della fistola delle grandi vene femorali e sottocutanee).

In condizioni normali, può essere limitato a questo studio per determinare il livello dell'intervento chirurgico.

La scansione duplex a ultrasuoni fornisce informazioni più dettagliate sulle valvole della vena femorale (localizzazione, forma). Inoltre, è possibile ottenere informazioni sui cambiamenti nella parete vascolare della vena femorale, il diametro del suo lume, l'eventuale presenza di coaguli di sangue. Il particolare valore di questo studio è nell'ottenere parametri emodinamici precisi: velocità dell'onda retrograda e durata del flusso sanguigno retrogrado, velocità del flusso sanguigno lineare e volumetrico.

5. Flebografia.

Implica la somministrazione di sostanza radiopenica per via endovenosa, dopo la quale vengono prese diverse immagini radiologiche con un certo intervallo.

Gli ultrasuoni cedenti, a causa della presenza della preparazione preliminare del paziente e dell'esecuzione di test allergici su un mezzo di contrasto, la flebografia, tuttavia, rimane rilevante per chiarire la presenza di:

  • vene varicose della parte inferiore della gamba (flebografia ascendente);
  • insufficienza valvolare della vena femorale (flebografia pelvica);
  • diagnostica di ipoplasie congenite e aplasia di vene profonde (flebografia ascendente e pelvica);
  • diagnostica della sindrome post-trombotica (flebografia ascendente e pelvica).

Al contrario degli ultrasuoni, la flebografia fornisce immediatamente l'architettura spaziale complessiva di un arto affetto da vene varicose.

6. Flebografia di radionuclidi.

Allo stato attuale, questo metodo ha un significato più storico, rispetto alla venografia classica e ai dati a ultrasuoni, non fornisce alcuna informazione fondamentalmente nuova. In senso organizzativo (lavorando con i radionuclidi e alloggiando in una gamma camera), questo metodo presenta anche alcune difficoltà. Il principio si basa sull'osservazione del passaggio di un isotopo iniettato nella vena del piede attraverso il sistema venoso dell'arto. I vasi superficiali e profondi sono ben visualizzati, il che dà un'idea del deflusso venoso.

7. Metodi come la reografia, la pletismografia, la flussimetria laser e la flebomanometria hanno già perso il loro significato pratico e sono usati solo per scopi scientifici e per ragioni speciali.

Vene varicose degli arti inferiori: trattamento  

Trattamento conservativo

Include la medicazione e la correzione della compressione.

1. Indossare maglieria a compressione (calze, collant, calze).

Esistono maglieria a compressione terapeutica e profilattica. Il lino medico è contrassegnato in quattro classi, dove ogni divisione indica un certo livello di compressione uniforme dell'arto in mm. Hg. Art. e dipende dalla fase clinica della malattia:

Grado 1 - disagio e dolore agli arti senza manifestazioni visive.

Grado 2: i primi cambiamenti visivi nelle vene superficiali.

Grado 3 - l'aspetto del plesso vascolare (nodi).

Grado 4 - lo stadio delle complicazioni.

La biancheria intima di tipo preventivo è fortemente raccomandata per le persone che provano uno sforzo fisico prolungato, così come in una posizione seduta per la maggior parte della giornata lavorativa. Per questi scopi, utilizzare collant a compressione e calze.

La compressione uniforme degli arti inferiori mediante la compressione della biancheria intima aiuta a mantenere la circolazione sanguigna a livello dei parametri fisiologici, aiutando il deflusso. Il principio di base è la creazione di una struttura esterna per mantenere il tono delle pareti vascolari venose indebolite.

La compressione preventiva calza i ritardi, o addirittura neutralizza completamente, il rischio di vene varicose. Nei casi in cui le prime manifestazioni cliniche delle vene varicose sono già state disturbate, si raccomanda di consultare urgentemente un medico in una clinica o un centro medico specializzato.

Con una malattia già sviluppata, il lino medico riduce il rischio di trombosi ed embolia, riduce le manifestazioni di insufficienza venosa, stabilizzando in tal modo le condizioni del paziente.

2. Preparazioni medicinali.

Al momento non esiste una medicina ideale che influenzi tutti i legami patogenetici nello sviluppo della malattia varicosa. È necessario combinarli. La sospensione parziale del processo nelle fasi iniziali con l'aiuto di farmaci è possibile, tuttavia, lo sviluppo inverso dei nodi già esistenti durante il trattamento farmacologico isolato non è stato osservato.

I medici più comunemente prescritti sono i seguenti: Troxevasin, Troxerutin, Venorutin, Venitan, Phlebodia 600, Detralex, Antistax, Lioton-gel. La loro azione principale è volta a portare la parete venosa al tono corretto, la rimozione della stasi venosa con conseguente miglioramento della microcircolazione nei tessuti. Ciascuno di questi fondi ha le sue chiare indicazioni per l'uso e un certo dosaggio della ricezione. Il loro uso dovrebbe essere monitorato dal medico. L'automedicazione è inaccettabile qui, poiché complicanze come dermatiti e reazioni allergiche causano ulteriori sofferenze e sono difficili da curare.

Altri farmaci prescritti per le vene varicose, mirano a modificare le proprietà reologiche del sangue per la prevenzione e il trattamento della trombosi. Questi sono farmaci ben noti come Trental, acido acetilsalicilico, Curantil. Nello stesso Lioton-gel, Trombofob, Venolayf entra nell'eparina, sangue che assottiglia perfettamente.

Per anestetizzare, alleviare l'edema e alleviare l'infiammazione, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei, spesso diclofenac sotto forma di gel.

Le forme di applicazione dei farmaci sono diverse: compresse, soluzioni iniettabili, unguenti.

3. Rimedi popolari per il trattamento delle vene varicose.

È importante capire che il loro uso, per la maggior parte, è volto ad alleviare i sintomi delle complicanze, in particolare la tromboflebite, e non a trattare la malattia di base. L'uso di questi metodi nella fase attuale non dovrebbe sostituire la terapia farmacologica nelle fasi iniziali dello sviluppo delle vene varicose e, soprattutto, il trattamento chirurgico con un quadro clinico sviluppato.

Considerare e elencare alcuni dei rimedi popolari più appropriati.

Hirudotherapy - trattamento applicando le sanguisughe mediche alle vene varicose. È usato solo per tromboflebiti. Il metodo è pericoloso per il rischio di attaccare infezioni secondarie e lo sviluppo di sanguinamento dai nodi. L'uso di un analogo medico - l'eparina pomata nelle fasi iniziali della malattia può essere un'ottima alternativa. Per la prevenzione della trombosi, è possibile applicarlo nelle fasi successive, evitando il contatto con ulcere trofiche.

Aceto di sidro di mele

Usato in forma di sfregamento o avvolgimento delle gambe con uno straccio o una garza imbevuta di una soluzione.

Tintura di ippocastano .

Usa frutta pelata a buccia verde. Pre-levigarli, versare la vodka al ritmo di 10 grammi. (due cucchiaini) di castagne per 100 ml. vodka. Infuso per due settimane in un luogo buio e applicato per circa un mese 3 volte al giorno, 30 gocce.

Tintura di Kalanchoe.

Le foglie schiacciate di Kolanchoe riempiono un barattolo da mezzo litro al centro, poi in un contenitore separato pieno di vodka in un volume di mezzo litro. Dopo 3-4 settimane, la soluzione risultante produce sfregamento di notte delle aree colpite.

Trattamento chirurgico

1. Manuale operativo classico.

indicazioni:

  • con le vene varicose formate e diffuse delle vene superficiali con il coinvolgimento delle grandi e piccole vene safene;
  • con la sconfitta delle vene varicose delle vene comunicative e l'individuazione dell'insufficienza valvolare delle vene profonde della coscia e della parte inferiore della gamba con manifestazioni persistenti e non correggibili dell'insufficienza venosa o con la manifestazione di complicanze delle vene varicose (sanguinamento, tromboflebite).

Se le manifestazioni di insufficienza venosa sono minime, il classico intervento chirurgico viene eseguito a scopo profilattico, come dovrebbe sapere il paziente.

Lo scopo dell'operazione è determinato sulla base dei risultati presentati degli ultrasuoni. Oltre alla rimozione meccanica delle vene varicose, il compito è quello di normalizzare la circolazione sanguigna dell'arto eliminando l'aumento dello scarico venoso di sangue dai vasi superficiali a quelli profondi. Altrimenti, saranno necessarie ripetute procedure chirurgiche.

2. Combinazione di scleroterapia con procedure chirurgiche minime.

È usato per le vene varicose degli arti inferiori prima della formazione dei nodi vascolari: nella fase di telangiectasia, cambiamenti segmentari delle vene della gamba, con vene varicose reticolari, oltre al trattamento chirurgico delle rimanenti vasi alterati dopo la rimozione delle vene con cambiamenti a forma di occhio.

L'essenza della tecnica: rimozione delle vene dalla circolazione sanguigna chiudendo completamente il loro lume e quindi sostituendole con tessuto connettivo quando esposte a sostanze chimiche (ethoxy sclerol, fibrovain).

3. Trattamento isolato di flebosclerosi.

La sostanza viene iniettata nei vasi modificati con l'aiuto di vari approcci tecnici mediante puntura o con l'aiuto di cateteri venosi. Quindi l'arto viene fasciato con bende elastiche strette. Dopo un po 'di tempo, la nave viene "spenta" dalla circolazione sanguigna.

4. Ablazione a radiofrequenza.

Con questa tecnologia, la "saldatura" termica della nave avviene mediante una speciale sonda intravascolare che emette onde a radiofrequenza. Sotto la loro azione, c'è un riscaldamento isolato delle pareti delle navi e la loro compressione. Dopo l'operazione, la maglieria a compressione continua per qualche tempo.

5. Trattamento laser endovenoso.

Uno speciale catetere venoso con radiazioni di impulsi di energia che causano la "sigillatura" del lume del vaso influenza le pareti del vaso.

6. Fleleectomia transluminale.

Rimozione di vasi alterati utilizzando uno speciale dispositivo di aspirazione sotto controllo ottico, attraverso una speciale incisione nella pelle.

È necessario ricordare e sapere che qualsiasi trattamento chirurgico ha indicazioni chiare. Perché, insieme al recupero, ogni procedura chirurgica comporta alcuni rischi comuni (complicazioni di anestesia, infezione secondaria, ecc.) E una natura specifica associata a un'operazione specifica.

A questo proposito, la prevenzione delle vene varicose è di particolare importanza.

Prevenzione delle vene varicose

  1. Indossare biancheria intima da compressione.
  2. Ottima attività fisica in ogni caso possibile, senza estremo affaticamento.
  3. L'uso della biancheria intima di compressione.
  4. Per preservare il tono venoso, è utile utilizzare una doccia a contrasto mantenendo l'igiene delle gambe.
  5. Prevenzione della costipazione normalizzando una dieta con un alto contenuto di alimenti ricchi di fibre vegetali.
  6. Con carichi statici prolungati in posizione verticale o seduta, si consiglia di eseguire un semplice esercizio ogni un'ora e mezza: in posizione eretta, trasferire il carico dai talloni alle dita dei piedi, sollevando verso l'alto 15-20 volte. In tal modo, viene lanciata una sorta di "pompa muscolare", che spinge fortemente il sangue stagnante nella direzione del cuore. In queste situazioni è utile prendere una posizione orizzontale più volte al giorno. Se è impossibile, almeno per 15-20 minuti, gettare le gambe in posizione seduta sulla sedia successiva. Oltre a questo - più volte sedersi.
  7. Meno uso di tacchi alti. I tacchi non devono superare i 5 cm.
  8. L'abbigliamento deve essere libero e non ostacolare i movimenti.
  9. Si consiglia durante il sonno di dare alle gambe una posizione rialzata posando un rullo o alzando il bordo del letto.
  10. Dopo il sonno, è utile non essere subito minati dal letto, ma fare diversi esercizi per le gambe: movimenti circolari per i piedi, imitazione dei movimenti ciclistici.
  11. Durante i lunghi viaggi in aereo o in autobus, è necessario "impastare" le gambe - per alzarsi periodicamente, per fare movimenti circolari con i piedi. In queste situazioni, è necessario evitare l'alcol e bere più acqua potabile. È utile indossare maglieria a compressione.

| 15 agosto 2014 | | 19 141 | Senza categoria
Lascia il tuo feedback