Istruzioni per l'uso, prezzo, recensioni, analoghi di Velafaks
medicina online

Manuale di istruzioni Velafax

Velafax - un antidepressivo. È usato per trattare disturbi depressivi di varia origine.

Rilascia forma e composizione

Velafax è disponibile sotto forma di compresse da 37,5 mg e 75 mg. Le compresse con l'istruzione sono poste in un imballaggio di cartone.

Il principale ingrediente attivo è la venlafaxina cloridrato. 1 compressa contiene 42,43 mg di venlafaxina cloridrato (corrispondente a 37,5 mg di venlafaxina) o 84,86 mg di venlafaxina cloridrato (corrispondente a 75 mg di venlafaxina).

Componenti ausiliari: amido di mais, cellulosa microcristallina, talco, sodio amido carbossimetilico, biossido di silicio colloidale, magnesio stearato, ossido di ferro colorante giallo (37,5 mg compresse) o ossido rosso (compresse da 75 mg).

Azione farmacologica

Farmacodinamica. La venlafaxina è un antidepressivo. Per struttura chimica, non può essere attribuito a nessun'altra classe di antidepressivi (triciclici, tetraciclici e altri). La base del meccanismo d'azione è la capacità della venlafaxina di potenziare la trasmissione degli impulsi nervosi. Il principio attivo e il metabolita attivo hanno un pronunciato effetto inibitorio sulla ricaptazione di serotonina, norepinefrina e un debole effetto inibitorio sulla ricaptazione della dopamina. Inoltre, il farmaco riduce l'attività dei recettori β-adrenergici sia dopo un singolo uso, sia dopo terapia prolungata.

La venlafaxina non ha affinità con i recettori dell'istamina H-1, i recettori M-colinergici e i recettori adrenergici del cervello α-1. Non inibisce l'attività di MAO.

Farmacocinetica. La venlafaxina è ben assorbita dal tratto digestivo. 2.4 ore dopo l'uso delle compresse, si raggiunge la massima concentrazione di venlafaxina nel sangue. Se il farmaco viene assunto con il cibo, la concentrazione massima viene raggiunta in 20-30 minuti più velocemente. Il valore della massima concentrazione e assorbimento non cambia.

La venlafaxina viene scissa nel fegato per formare il metabolita attivo, O-desmetilvenlafaxina (EFA). La concentrazione plasmatica massima di EFA è raggiunta 4,3 ore dopo l'assunzione della pillola. Il 27% di venlafaxina e il 30% di EFA sono associati a proteine ​​plasmatiche. Con l'uso ripetuto, una concentrazione allo stato stazionario di venlafaxina e un metabolita nel plasma viene raggiunta per 3 giorni.

Le emivite di eliminazione di venlafaxina e EFA sono, rispettivamente, 5 e 11 ore. Il farmaco è derivato sotto forma di venlafaxina, EFA e metaboliti inattivi dai reni.

Indicazioni per l'uso

Velafax è prescritto per il trattamento e la prevenzione di depressioni di varia natura, compresi i disturbi depressivi, accompagnati da sintomi di ansia.

Controindicazioni

Velafax è controindicato:

  • con gravi disturbi funzionali dei reni;
  • nei gravi disturbi del fegato;
  • durante il trattamento con inibitori MAO;
  • pazienti con epilessia incontrollata;
  • durante la gravidanza e l'allattamento al seno;
  • sotto i 18 anni;
  • con intolleranza individuale al principale o uno dei componenti ausiliari del farmaco.

Dosaggio e somministrazione

Le compresse sono assunte per via orale durante i pasti, allo stesso tempo, lavate con una quantità sufficiente di liquido.

Per il trattamento dei disturbi depressivi, Velafax è prescritto in una dose giornaliera di 75 mg (37,5 mg in due dosi). Se un significativo effetto terapeutico non può essere raggiunto entro poche settimane di terapia, la dose viene aumentata a 150 mg al giorno (75 mg due volte al giorno).

Nei disturbi depressivi gravi e nelle condizioni che richiedono un trattamento in un ospedale, Velafax può essere somministrato nella dose giornaliera iniziale di 150 mg (75 mg in due dosi). Ogni 2-3 giorni, la dose viene aumentata di 75 mg per ottenere un effetto clinico terapeuticamente significativo. Dopo questo, il dosaggio può essere gradualmente ridotto al livello minimo effettivo. Il dosaggio giornaliero massimo consentito di Velafax è 375 mg.

Per il trattamento di mantenimento e la prevenzione delle recidive, Velafax è prescritto nella dose terapeutica minima prescritta nella fase acuta. La durata del trattamento è di 6 mesi o più.

Effetti collaterali

Quando si utilizza Velafax, possono verificarsi effetti collaterali indesiderati da vari sistemi corporei:

  • da parte del sistema nervoso - debolezza e astenia, vertigini, insonnia o sonnolenza, incubi, grave irritabilità nervosa, tremori e convulsioni , apatia e allucinazioni, svenimenti, disturbi del linguaggio, squilibrio e coordinazione dei movimenti, delirio e crisi epilettiche;
  • da parte dello stato mentale - depressione, comportamento suicidario (durante o dopo la fine dell'assunzione di droga);
  • da parte degli organi di senso - deterioramento della funzione visiva, disturbi dell'alloggio, midriasi (pupilla dilatata), ronzio / rumore nelle orecchie, cambiamento nella percezione del gusto;
  • da parte del sistema cardiovascolare - iperemia della pelle, aumento della pressione sanguigna, aritmia, tachicardia , ipotensione posturale, sincope, fibrillazione ventricolare;
  • da parte dei sistemi ematopoietici e linfatici - emorragie nella pelle (ecchimosi) e membrane mucose, allungando la durata di sanguinamento, sindrome emorragica, trombocitopenia, agranulocitosi, neutropenia, pancitopenia, anemia aplastica;
  • sistema respiratorio - mancanza di respiro, eosinofilia polmonare;
  • da parte dell'apparato digerente: dispepsia, dolore addominale, secchezza delle fauci, nausea e vomito, stitichezza, perdita di appetito, bruxismo, aumento dell'attività degli enzimi epatici, pancreatite , epatite;
  • da parte del metabolismo - un aumento del colesterolo nel siero del sangue (soprattutto con assunzione a lungo termine di grandi dosi del farmaco), un aumento / diminuzione del peso, l'inibizione della produzione dell'ormone antidiuretico, l'iponatremia, un aumento del contenuto di prolattina;
  • da parte del sistema endocrino - un aumento della concentrazione di prolattina, galattorrea;
  • da parte del sistema muscoloscheletrico - spasmi muscolari, artralgia, mialgia, rabdomiolisi;
  • da parte del sistema escretore - una violazione della minzione, ritenzione urinaria;
  • da parte del sistema riproduttivo - disfunzione erettile, diminuzione della libido, menorragia, anorgasmia, disturbo mestruale nelle donne;
  • reazioni dermatologiche - aumento della sudorazione, alopecia;
  • reazioni allergiche - eruzione cutanea e prurito, fotosensibilizzazione, orticaria , angioedema, eritema multiforme, reazioni anafilattoidi.

Con l'uso prolungato del farmaco, la frequenza e la gravità degli effetti collaterali che si verificano diminuiscono. Di solito Annulla Velafax non è richiesto.

Dopo brusca interruzione di Velafax, si sviluppa la sindrome da astinenza, accompagnata dalla comparsa di marcati effetti collaterali dal sistema digestivo, cardiovascolare e nervoso (nausea e vomito, anoressia, secchezza delle fauci, insonnia, tremore, tachicardia, ecc.). Per prevenire tali condizioni, è molto importante ridurre gradualmente il dosaggio di Velafax, soprattutto dopo aver assunto alte dosi.

overdose

In caso di sovradosaggio di Velafax, vertigini, abbassamento della pressione arteriosa, alterazioni dei parametri elettrocardiografici, tachicardia ventricolare o sinusale / bradicardia, sonnolenza, disturbi della coscienza, anche coma, possono verificarsi convulsioni. Più spesso, durante l'assunzione di alcol si verificano gravi sintomi di sovradosaggio. Allo stesso tempo c'è un alto rischio di morte.

Se superi le dosi raccomandate, viene effettuato un trattamento sintomatico. Richiede il monitoraggio costante delle prestazioni dell'elettrocardiogramma, assicurando la normale ventilazione polmonare, le vie respiratorie. A causa della minaccia di aspirazione, il vomito non è raccomandato. Non ci sono antidoti specifici per la venlafaxina. L'emodialisi non viene effettuata poiché il principio attivo e il metabolita attivo non vengono escreti durante la dialisi.


Istruzioni speciali

Durante il trattamento con Velafax, devono essere presi in considerazione i seguenti punti:

  • durante il trattamento, vi è una probabilità di tentativi suicidari, specialmente nei primi giorni di assunzione del farmaco e nelle fasi iniziali del recupero, quindi il paziente deve essere sotto la costante supervisione di un medico fino a quando si verifica un costante miglioramento delle condizioni (più spesso, si nota un comportamento suicidario nei pazienti di età inferiore ai 25 anni);
  • dopo la sospensione del farmaco, è possibile lo sviluppo della sindrome da astinenza, pertanto i dosaggi devono essere ridotti gradualmente nell'arco di 1 settimana quando si assumono Velafax a basse dosi in un breve periodo e almeno 2 settimane quando si usano alte dosi per un lungo periodo;
  • i pazienti con disturbi affettivi durante l'assunzione di Velafax possono sviluppare una condizione ipomaniacale o maniacale;
  • durante il trattamento possono verificarsi ansia e ansia, accompagnate dalla necessità di un movimento costante e dall'incapacità di sedersi / stare in piedi in un posto; se si verificano tali sintomi, non aumentare la dose di Velafax, il farmaco deve essere sospeso (se possibile);
  • durante il trattamento richiede un monitoraggio costante della pressione arteriosa e, con una terapia a lungo termine, il controllo del colesterolo nel siero;
  • durante la terapia, può essere possibile un aumento della frequenza cardiaca, pertanto il farmaco viene somministrato con cautela ai pazienti con tachicardia;
  • durante il trattamento, i pazienti anziani possono manifestare capogiri e squilibrio, iposodiemia e la sindrome di produzione insufficiente di ormone antidiuretico (compreso durante l'assunzione di diuretici);
  • nei pazienti con cirrosi epatica, la concentrazione di venlafaxina e EFA negli aumenti plasmatici diminuisce il tasso di eliminazione;
  • con lieve insufficienza epatica, l'aggiustamento della dose di Velafax non viene eseguito;
  • con insufficienza epatica moderata, la dose è ridotta del 50%;
  • in caso di grave insufficienza epatica, le compresse non si applicano;
  • in caso di insufficienza renale lieve, il regime posologico non è aggiustato;
  • in caso di insufficienza renale moderata, l'emivita del principio attivo e del metabolita attivo aumenta, quindi il dosaggio deve essere ridotto del 25-50% (con l'intera dose giornaliera assunta una volta);
  • in caso di insufficienza renale grave, Velafax non è raccomandato;
  • non assumere il farmaco durante l'emodialisi;
  • pillole con cautela a metà del dosaggio assunto dopo l'emodialisi;
  • I pazienti anziani vengono prescritti con cautela a causa dell'alta probabilità di compromissione renale (Velafax è prescritto nella dose efficace più bassa, mentre il paziente è sotto costante controllo medico);
  • l'astinenza da farmaci viene effettuata gradualmente - con l'uso di Velafax in una dose uguale o superiore a 75 mg in un breve ciclo, il dosaggio viene ridotto gradualmente per tutta la settimana, con l'uso di alte dosi del farmaco per 6 settimane o più, Velafax richiede almeno 14 giorni per interrompere completamente;
  • se, dopo l'interruzione del trattamento, la condizione peggiora e si sviluppa una recidiva, viene prescritto il dosaggio iniziale delle compresse e il ritiro viene eseguito gradualmente e più a lungo;
  • non bere alcol durante il trattamento;
  • durante il trattamento, occorre prestare attenzione quando si guidano veicoli, si controllano macchinari e si eseguono altre attività che richiedono maggiore concentrazione e velocità di risposta mentale e motoria.

Con cura, Velafax è prescritto a pazienti con:

  • angina instabile;
  • tachicardia;
  • ipertensione;
  • storia di convulsioni;
  • epilessia controllata;
  • una storia di mania;
  • tendenze suicide;
  • aumento della pressione intraoculare;
  • glaucoma ad angolo chiuso;
  • incline a sanguinamento e emorragia cutanea;
  • iponatremia, disidratazione;
  • dopo un recente infarto miocardico;
  • pazienti diuretici;
  • pazienti con basso peso corporeo.

Interazioni farmacologiche:

  • è impossibile unire il ricevimento di Velafaks con inibitori MAO;
  • Velafax può essere assunto almeno 2 settimane dopo la fine del trattamento con inibitori MAO (eccetto il moclobemide MAO inibitore reversibile, dopo il quale Velafax può bere a giorni alterni);
  • Il ricevimento degli inibitori MAO può essere iniziato almeno una settimana dopo la fine di Vellafax;
  • quando combinato con farmaci contenenti litio, è possibile aumentare la sua concentrazione nel sangue;
  • Con la combinazione di Velafax con neurolettici, possono svilupparsi sintomi come una sindrome neurolettica maligna;
  • mentre assume la massima concentrazione nel sangue e l'effetto terapeutico degli aumenti di aloperidolo;
  • quando combinato con la farmacodinamica di Diazepam di Velafax e l'effetto di entrambi i farmaci non sono cambiati;
  • con l'uso simultaneo di clopamina, la concentrazione massima di quest'ultimo nel sangue aumenta e gli effetti collaterali aumentano (incluse le convulsioni epilettiche);
  • non usare alcol durante l'uso di Velafax;
  • La cimetidina inibisce il metabolismo della venlafaxina senza alterare il metabolita attivo; nei pazienti anziani e nei pazienti con funzionalità epatica compromessa, l'uso comune di questi due farmaci deve essere effettuato sotto controllo medico;
  • Velafax non interagisce con agenti ipoglicemizzanti e farmaci antipertensivi (β-bloccanti, diuretici, ACE inibitori);
  • con l'uso simultaneo di warfarin, l'effetto anticoagulante di quest'ultimo aumenta, il tempo di protrombina aumenta;
  • il farmaco può interagire con inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (inclusi i triptani), preparazioni al litio, quindi, con il loro uso simultaneo, è richiesta cautela;
  • Velafax non può essere associato a farmaci dimagranti (non sono disponibili dati di sicurezza clinica).

Gravidanza e allattamento

Velafax non viene usato durante la gravidanza, perché la sicurezza dell'uso del farmaco nelle donne in gravidanza non è stata studiata.

La venlafaxina e il metabolita attivo sono escreti nel latte materno. La sicurezza di questi composti per i bambini non è stata stabilita, quindi se è necessario utilizzare Velafax, è necessario interrompere l'alimentazione per il periodo di trattamento.

Analoghi di Velafax

Gli analoghi strutturali completi di Velafax, contenenti lo stesso principio attivo, sono i farmaci: Efectin, Velaksin, Venlaksor, Efevelon.

Termini e condizioni di conservazione

Velafax è conservato al riparo dalla luce del sole e dall'umidità, fuori dalla portata dei bambini, ad una temperatura inferiore ai 25 ° C. La data di scadenza è di 3 anni Non assumere le pillole dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

Prezzo Velafax

Compresse di Velafax 37,5 mg, 28 pezzi. - 520-600 rubli.

Compresse Velafax 75 mg, 28 pezzi. - 710-770 sfregamento.

Valuta Velafax su una scala a 5 punti:
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд (voti: 1 , voto medio 4,00 su 5)


Recensioni del farmaco Velafax:

Lascia il tuo feedback