Compresse Velaksin: istruzioni per l'uso, prezzo, recensioni, analoghi
medicina online

Velaksin compresse istruzioni per l'uso

Velaksin appartiene al gruppo di antidepressivi.

Rilascia forma e composizione

Velaksin è disponibile in compresse, in dosaggi da 37,5 mg e 75 mg, 14 compresse per confezione. Le compresse in blister (7 pezzi ciascuna) con l'istruzione sono poste in un cartone.

Il principale ingrediente attivo è la venlafaxina cloridrato.

Componenti ausiliari: lattosio monoidrato, cellulosa microcristallina, sodio amido glicolato, biossido di silicio colloidale anidro, magnesio stearato.

Azione farmacologica

Farmacodinamica. La venlafaxina è un antidepressivo. La struttura chimica differisce da altri gruppi di questa classe di farmaci (tetraciclici, triciclici, ecc.). L'effetto terapeutico della venlafaxina è dovuto alla sua capacità di potenziare la trasmissione degli impulsi nervosi al sistema nervoso centrale. Il principio attivo e il suo metabolita attivo hanno un forte effetto inibitorio (inibitorio) sulla ricaptazione di serotonina e noradrenalina e un debole effetto inibitorio sulla ricaptazione della dopamina. La venlafaxina e il suo metabolita riducono anche l'attività dei recettori β-adrenergici, sia dopo un singolo utilizzo che con un uso regolare a lungo termine.

La venlafaxina non ha affinità per i recettori M-colinergici, recettori H-colinergici, recettori dell'istamina H-1 e recettori adrenergici del cervello α-1. Non inibisce l'attività di MAO. Non influenza i recettori della fenciclidina, degli oppioidi, delle benzodiazepine.

Farmacocinetica. La venlafaxina è ben assorbita dal tratto digestivo. La concentrazione massima del principio attivo nel sangue viene rilevata 2,4 ore dopo l'assunzione del farmaco, la concentrazione massima del metabolita attivo è di 4,3 ore. Se il farmaco viene assunto con il cibo, la concentrazione massima di una sostanza nel plasma sanguigno si ottiene 20-30 minuti più velocemente. La massima concentrazione e biodisponibilità non cambiano.

La venlafaxina è metabolizzata nel fegato. Il 27% della venlafaxina e il 30% del metabolita attivo si legano alle proteine ​​plasmatiche. La loro emivita è di 5 e 11 ore, rispettivamente. I principi attivi e i metaboliti inattivi vengono escreti dai reni.

Indicazioni per l'uso

Velaksin è prescritto per il trattamento e la prevenzione di depressioni di varia natura.

Controindicazioni

Velaksin è controindicato:

  • con gravi disturbi funzionali del fegato;
  • con grave compromissione funzionale dei reni;
  • con trattamento simultaneo con inibitori MAO;
  • di età inferiore ai 18 anni (l'efficacia e la sicurezza dell'uso di Velaxin per questo gruppo di pazienti di età non è stata dimostrata);
  • durante la gravidanza e l'allattamento al seno;
  • con intolleranza individuale o ipersensibilità al principale o ad uno dei componenti ausiliari del farmaco.

Dosaggio e somministrazione

Le compresse di Velexin sono assunte intere all'interno, durante il pasto. La dose giornaliera raccomandata iniziale del farmaco è di 75 mg (37,5 mg in due dosi). Se dopo 2-3 settimane di trattamento non vi è alcun effetto terapeutico marcato, la dose giornaliera viene aumentata a 150 mg al giorno (75 mg due volte).

Nei disturbi depressivi gravi e nelle condizioni che richiedono un trattamento ospedaliero, viene prescritta una dose giornaliera iniziale di 150 mg (75 mg in due dosi), dopodiché ogni 2-3 giorni la dose viene aumentata di 75 mg per ottenere l'effetto terapeutico desiderato. Il dosaggio giornaliero massimo consentito di Velaxin è 375 mg. La dose giornaliera del farmaco può diminuire gradualmente dopo aver raggiunto l'effetto terapeutico previsto.

Per il trattamento di mantenimento e la prevenzione delle recidive, Velaksin è prescritto nei dosaggi terapeutici minimi efficaci usati nel trattamento di un episodio depressivo. La durata della terapia di mantenimento può essere di 6 mesi o più.

Effetti collaterali

Durante il trattamento con Velaxin, possono svilupparsi effetti collaterali indesiderati da vari sistemi corporei:

  • da parte del sistema nervoso - vertigini, comparsa di sogni insoliti, insonnia e irritabilità nervosa, stupore, parestesie, aumento del tono muscolare e del tremore, sbadigli; apatia e allucinazioni si sviluppano raramente; le crisi epilettiche e le reazioni maniacali sono raramente osservate;
  • da parte dei sensi - menomazione della vista, disturbo della sistemazione (la capacità di distinguere chiaramente gli oggetti a diverse distanze), midriasi (pupilla dilatata), disturbo della percezione del gusto;
  • da parte del sistema cardiovascolare - iperemia della pelle, tachicardia , ipotensione posturale, ipertensione arteriosa;
  • da parte del sistema ematopoietico - ecchimosi (emorragie della pelle e delle mucose), trombocitopenia, allungando la durata del sanguinamento;
  • da parte dell'apparato digerente e del fegato: secchezza delle fauci, perdita di appetito, nausea e vomito, stitichezza, raramente - epatite;
  • da parte del metabolismo - un aumento della concentrazione di colesterolo nel siero, perdita di peso, test di funzionalità epatica compromessa, iponatremia, secrezione insufficiente di ADH;
  • da parte del sistema escretore - disuria (spesso difficoltà all'inizio dell'atto di minzione), ritenzione urinaria;
  • da parte del sistema riproduttivo - disfunzione erettile, anorgasmia, diminuzione della libido, menragia;
  • da altri organi e sistemi: aumento della fatica, debolezza;
  • reazioni dermatologiche - aumento della sudorazione, fotosensibilizzazione;
  • reazioni allergiche - eruzione cutanea, eritema multiforme, reazioni anafilattoidi.

Con la terapia prolungata, l'incidenza e la gravità degli effetti collaterali sono ridotte e, di regola, non è richiesto il ritiro del farmaco.

Cadute e mal di testa, stanchezza e sonnolenza, secchezza delle fauci, nausea e vomito, diarrea, anoressia, insonnia, ansia e ansia, irritabilità nervosa, disorientamento, parestesia, sudorazione. Tali fenomeni sono solitamente lievi e non richiedono un trattamento speciale, passano da soli. Per prevenire lo sviluppo della sindrome da astinenza alla fine del trattamento, si raccomanda una riduzione graduale e graduale della dose di Velaxin.

Con un sovradosaggio di Velaxin, c'è un cambiamento nell'elettrocardiogramma, tachicardia ventricolare o sinusale, ipotensione, bradicardia, un cambiamento di coscienza (diminuzione nella veglia), stati convulsi. Se si superano le dosi di Velaxin in combinazione con alcol e / o l'uso di altri farmaci psicotropi, è possibile un esito letale.

Il trattamento dell'avvelenamento da Velaxin è sintomatico. Allo stesso tempo, viene effettuato un monitoraggio continuo delle funzioni vitali (circolazione del sangue, cuore, respirazione). I sorbenti sono assegnati per ridurre l'assorbimento della sostanza. C'è il rischio di aspirazione, quindi il vomito non è raccomandato. Il principio attivo e i suoi metaboliti non vengono escreti durante la dialisi. Non ci sono antidoti specifici per la venlafaxina.

Istruzioni speciali

Durante l'appuntamento e l'uso di Velaxin, è importante considerare i seguenti punti:

  • nei disturbi depressivi, è importante considerare la possibilità di tentativi di suicidio, pertanto, per ridurre il rischio di sovradosaggio, il farmaco viene prescritto nel dosaggio minimo efficace e il paziente è sotto costante controllo medico;
  • i pazienti con disturbi affettivi possono sviluppare ipomania o condizioni maniacali, pertanto, durante il trattamento, i pazienti con condizioni maniacali dovrebbero essere sotto la costante supervisione di un medico;
  • se si sviluppa un attacco epilettico durante l'assunzione di Veloxina, il trattamento deve essere interrotto;
  • In alcuni pazienti, durante l'assunzione di Velaxin si osserva un aumento dose-dipendente della pressione arteriosa, pertanto è necessario un monitoraggio costante della pressione arteriosa, in particolare con l'aumento delle dosi;
  • Il farmaco viene usato con cautela nei pazienti con tachiaritmia, in quanto può causare un aumento della frequenza cardiaca (soprattutto in caso di assunzione di dosi elevate);
  • i pazienti anziani possono avere capogiri e squilibrio;
  • è necessario tenere conto del contenuto delle compresse di lattosio quando si prescrive a pazienti con intolleranza al lattosio;
  • durante il trattamento non può bere alcolici;
  • nei pazienti con cirrosi epatica, la concentrazione del principio attivo e dei metaboliti nel sangue aumenta, il tasso di eliminazione diminuisce;
  • con insufficienza epatica lieve, le dosi non sono aggiustate;
  • in caso di insufficienza epatica moderata, il dosaggio raccomandato del farmaco è ridotto del 50%;
  • in caso di grave insufficienza epatica, non è raccomandato prescrivere Velaksin (non sono disponibili dati attendibili sulla sicurezza del trattamento di tali pazienti con Velaxin);
  • in insufficienza renale lieve, non è richiesto un aggiustamento del dosaggio del farmaco;
  • in caso di insufficienza renale moderata, l'emivita del principio attivo è ridotta, pertanto il dosaggio del farmaco per questi pazienti deve essere ridotto del 25-50% (con la dose giornaliera prescritta assunta una volta);
  • in caso di grave insufficienza renale, Velaksin non è raccomandato (sono assenti i dati affidabili sulla sicurezza del farmaco in caso di insufficienza renale grave);
  • il farmaco non è prescritto durante l'emodialisi;
  • Velaksin può essere somministrato dopo la fine della sessione di emodialisi con un dosaggio inferiore del 50% alla dose giornaliera raccomandata;
  • con cautela, il farmaco viene prescritto ai pazienti anziani a causa dell'alta probabilità di compromissione renale (si raccomanda di utilizzare la dose terapeutica efficace più bassa e, se necessario, il paziente deve essere sotto la costante supervisione dei medici);
  • alla fine del ciclo di trattamento, il dosaggio di Velaxin diminuisce gradualmente, eliminando i rischi associati all'interruzione del farmaco (il tempo per ridurre la dose del farmaco viene determinato individualmente, tenendo conto del regime di dosaggio utilizzato, della durata del trattamento e della risposta del paziente alla riduzione della dose);
  • con la condotta simultanea della terapia elettroconvulsivante, è richiesta cautela (non c'è esperienza clinica con l'uso di Velaxin in tali condizioni);
  • Il farmaco colpisce il sistema nervoso, quindi durante il trattamento non può guidare veicoli e altri meccanismi.

Velaksin è stato prescritto con cautela nelle seguenti malattie e condizioni:

  • recente infarto miocardico;
  • angina instabile;
  • ipertensione arteriosa;
  • tachiaritmia;
  • tachicardia;
  • convulsioni ;
  • glaucoma ad angolo chiuso;
  • aumento della pressione intraoculare;
  • stati maniacali;
  • storia di crisi epilettiche;
  • aumento della tendenza a sanguinamenti ed emorragie dalla pelle e dalle mucose;
  • basso peso corporeo.

Interazioni farmacologiche:

  • la somministrazione concomitante di Velaxin con inibitori MAO è controindicata;
  • l'intervallo di tempo tra l'inizio dell'assunzione di Velaxin e la fine del trattamento con inibitori MAO deve essere di almeno 14 giorni (tranne che per assumere un inibitore MAO reversibile, moclobemide - in questo caso, l'intervallo tra l'assunzione dei farmaci può essere di 24 ore);
  • Gli inibitori delle MAO possono essere assunti almeno 7 giorni dopo la fine dell'assunzione di Velaxin;
  • con l'uso simultaneo di Velaxin con aloperidolo, aumenta la concentrazione di aloperidolo nel sangue e il suo effetto terapeutico;
  • in combinazione con diazepam, la farmacocinetica di entrambi i farmaci non cambia;
  • in combinazione con la clozapina, la sua concentrazione nel sangue aumenta e gli effetti collaterali che ne derivano (come le crisi epilettiche) aumentano;
  • se assunti contemporaneamente a risperidone, la farmacocinetica di entrambi i farmaci non cambia;
  • in combinazione con l'alcol, le reazioni psicomotorie aumentano;
  • in associazione con cimetidina, il metabolismo di Velaxin diminuisce leggermente (più pronunciato negli anziani e nei pazienti con compromissione della funzionalità epatica);
  • con l'uso simultaneo con l'effetto anticoagulante di warfarin di quest'ultimo aumenta;
  • Velaxin non interagisce con agenti ipoglicemizzanti e farmaci antipertensivi (ACE-inibitori, beta-bloccanti, diuretici);
  • in combinazione con indinavir, Velaksin riduce la sua massima concentrazione nel sangue.

Gravidanza e allattamento

Non ci sono dati affidabili sulla sicurezza di Velaxin per le donne in gravidanza. Pertanto, il farmaco viene prescritto durante la gravidanza solo in quelle situazioni in cui i benefici attesi per la madre superano i potenziali rischi per il feto.

Se il farmaco è stato preso da una donna incinta poco prima del parto, il neonato può sviluppare la sindrome da astinenza.

La venlafaxina ei suoi metaboliti sono escreti nel latte materno, quindi se necessario, il trattamento con l'allattamento deve essere annullato (nessun dato sulla sicurezza del farmaco per i bambini).

Analoghi di Velaksin

Gli analoghi strutturali di Velaksin contenenti lo stesso principio attivo includono farmaci: Efevelon, Venlaksor, Velafax, Efectin.

Termini e condizioni di conservazione

Velaksin è immagazzinato protetto da umidità e luce solare, fuori dalla portata dei bambini. La durata è di 5 anni. Non usare le compresse dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

Prezzo Velaksin

Velaksin compresse 75 mg - 850-1050 rubli.

Compresse di Velaksin 37,5 mg - 670-850 rubli.

Valuta Velaksin su una scala a 5 punti:
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд (voti: 1 , voto medio 5.00 su 5)


Recensioni della droga Velaksin:

Lascia il tuo feedback