Varicella, varicella nei bambini: foto, sintomi e trattamento, primi segni, periodo di incubazione
medicina online

Varicella nei bambini: foto, sintomi e trattamento

contenuto:

Varicella nei bambini La varicella è una malattia infettiva acuta, prevalentemente dell'infanzia. Ogni anno, questa patologia colpisce diversi milioni di bambini, che in seguito svilupperanno una forte immunità alla malattia.
Come appare la varicella nella foto, quanto dura il periodo di incubazione, quali sono i sintomi e i metodi di trattamento della varicella da questo articolo.



Cause della varicella

Il nome scientifico corretto per "varicella" è la varicella. Ciò è dovuto al fatto che la clinica di questa patologia assomiglia in qualche modo al vaiolo, che ora è completamente eliminato nel mondo.

L'agente causale diretto della malattia è il virus varicella zoster (nome scientifico Varicella zoster). Questo agente patogeno si trova nelle bolle fluide sulla pelle da 3-4 giorni dopo i primi segni della malattia. Una settimana dopo il debutto della malattia, non è più possibile rilevare il virus varicella-zoster negli elementi patologici della pelle. Nel caso in cui, sotto l'influenza della terapia, il virus non sia stato completamente eliminato dall'organismo, può persistere e moltiplicarsi nei gangli del sistema nervoso centrale, inducendo una persona a sviluppare una tale malattia come l'herpes zoster.

L'infezione si verifica per inalazione per inalazione di aria infetta. La fonte della diffusione della varicella è una persona malata o un portatore sano dell'agente patogeno. La trasmissione casinisticamente verticale (transplacentare) della malattia da madre a figlio nel suo grembo è raramente possibile.

Brevi caratteristiche dell'agente patogeno della varicella

Il virus varicella-zoster appartiene al gruppo del virus dell'herpes. Fuori dal corpo, questo agente patogeno muore entro 5-7 minuti. Anche la luce solare e le alte temperature hanno un effetto negativo.

Un fatto interessante è che l'agente patogeno può vivere esclusivamente nel corpo umano. Fuori di lui, muore entro 5-10 minuti.

Prevalenza di varicella

I più suscettibili alla varicella sono i bambini che appartengono all'età prescolare più giovane (6-7 anni). Particolarmente veloce la malattia si diffonde tra i bambini in gruppi organizzati, come asili nido, scuole e gruppi prescolastici.

Un fatto interessante è che non ci sono persone che sarebbero immuni dalla varicella. Ciò significa che qualsiasi persona che non abbia mai avuto la varicella prima, a contatto con un paziente o un trasportatore di virus, può ammalarsi con probabilità del 100%.

Quando una persona è contagiosa?

Alta probabilità di infezione degli altri esiste fino a 5 giorni dopo la scomparsa dell'ultimo elemento dell'eruzione cutanea. Inoltre, le persone possono essere infettate quando il paziente si trova nel periodo di incubazione (un giorno prima dell'inizio dei segni della malattia). Gli epidemiologi consigliano di isolare i pazienti il ​​giorno 21 dopo la diagnosi di varicella.

Come si sviluppa la varicella?

Dopo che il virus ha invaso l'epitelio della membrana mucosa del tratto respiratorio, inizia la sua riproduzione attiva. Presto penetra nel sangue e infetta le cellule della pelle, in particolare il suo strato epiteliale. Esiste un complesso delle seguenti reazioni patologiche:

  • morte cellulare con formazione di bolle riempite di fluido sieroso;
  • risposta infiammatoria locale, che è accompagnata dal rilascio di mediatori infiammatori, edema e vasodilatazione della microvascolarizzazione.

Naturalmente, il virus, che è contenuto in un'alta concentrazione nel sangue, produce una risposta immunitaria, che è accompagnata dal rilascio di sostanze biologicamente attive - le interleuchine. Penetrano nel sistema nervoso e provocano reazioni febbrili sulla parte del corpo.

Un effetto tossico sul sistema nervoso centrale della varicella viene esercitato non solo dai prodotti della risposta immunitaria, ma anche direttamente dalle particelle virali stesse.

I sintomi della varicella nei bambini

Durante il corso della malattia, si distinguono i seguenti periodi, ciascuno dei quali è caratterizzato da sintomi specifici.

  • . Periodo di incubazione della varicella Questo è il periodo di tempo che inizia dal momento in cui il virus varicella-zoster penetra nel corpo del bambino. Finisce in media in 12-14 giorni (minimo - in 5, massimo - in 21). Il segno principale della sua cessazione è l'apparizione dei primi sintomi visibili della malattia.
  • . Periodo Prodromico . Di regola, con la varicella, la sua durata non supera 1-2 giorni. È caratterizzato dalla comparsa di sintomi di intossicazione generale non specifici in un paziente (febbre, brividi, aumento della sudorazione, affaticamento, umore depresso). Il bambino rifiuta spesso di mangiare, può diventare lunatico. Durante una passeggiata, si stanca rapidamente e chiede di andare a casa. Inoltre, l'appetito del bambino è significativamente ridotto; A causa dell'effetto tossico del virus sul sistema nervoso, può verificarsi vomito, che non porta sollievo. Alcuni pazienti potrebbero non avere un periodo prodromico.
  • . La comparsa di lesioni sulla pelle . Nella maggior parte dei casi, è accompagnato da un aumento massimo della temperatura corporea. Ciò che è importante è il fatto che gli elementi patologici sulla pelle appaiono come se fossero in onde, cioè il secondo segue la subsidenza della prima ondata di eruzioni.

Di regola, i primi elementi morfologici sulla pelle compaiono nella regione della testa (la sua parte pelosa), così come sul retro. Nella successiva eruzione cutanea può essere trovato non solo su qualsiasi parte della pelle, ma anche sulle mucose della bocca o degli occhi. La pelle dei piedi, così come i palmi delle mani, non è mai influenzata dal processo patologico.

Che aspetto ha una eruzione cutanea su una varicella?

Primi segni di varicella
È necessario prendere in considerazione il fatto che l'eruzione caratteristica sulla pelle sotto forma di bolle non si verifica mai nei primi giorni della malattia. L'eruzione da varicella attraversa la seguente metamorfosi:

  • . la macchia Il suo aspetto è dovuto all'espansione locale dei vasi della microvascolarizzazione nel luogo sulla pelle in cui si è verificata l'introduzione del patogeno. Le dimensioni di questi punti non superano i 5-6 mm, non superano il livello del resto della pelle e hanno bordi chiari (vedi foto);

  • Foto del mulino a vento . una bolla . Appare sul luogo in cui è avvenuta una macchia in 5-6 ore dopo che il primo elemento morfologico è apparso sulla pelle. Il contenuto della fiala è fluido (chiaro) sieroso, dove le colture virali sono contenute in alte concentrazioni (vedi foto). Se si verifica suppurazione, gli strati più profondi della pelle possono essere colpiti e quindi si formano brutte cicatrici;

  • Sintomi di foto di varicella . crosta Dopo un po 'di tempo, la fiala delle bolle si rompe, il suo contenuto si espande e si forma una crosta nel punto in cui si trovava l'elemento morfologico primario (vedi foto).

Come accennato in precedenza, nuove eruzioni cutanee possono comparire sulla pelle quasi ogni giorno per 3-5 giorni. Pertanto, il paziente ha varie opzioni per gli elementi morfologici: macchie e bolle e croste.

Segni tipici e atipici di varicella

Ci sono diverse opzioni per la manifestazione della malattia, che, a seconda della somiglianza delle manifestazioni esterne con segni clinici noti, possono essere tipiche e atipiche.

In una variante tipica del flusso di varicella, la condizione generale del bambino, di regola, non è disturbata. La temperatura può occasionalmente aumentare, ma raramente supera la soglia febbrile (38 0 С). Sulla pelle ci sono molti elementi morfologici che si trovano in diverse fasi del loro sviluppo. Una caratteristica eruzione cutanea sulle mucose (si chiama enanthema) si trova in 7 bambini su 10. A differenza degli adulti, le complicazioni nei bambini affetti da varicella sono estremamente rare.

La variante atipica combina diverse manifestazioni cliniche della varicella: gangrenosa, bollosa, rudimentale, emorragica e generalizzata.

La forma gangrenosa di varicella è caratterizzata da una progressiva lesione degli strati più profondi della pelle con la loro morte graduale (necrosi). Il processo della morte inizia pochi giorni dopo la comparsa della prima eruzione cutanea. La sua caratteristica è l'apparenza di sottili cerchi viola scuro intorno alle vesciche della pelle. Il contenuto di quest'ultimo (al contrario della versione classica della varicella) non è un liquido trasparente, ma un ichor rosso scuro. Dopo che la vescicola morfologica è esplosa, al suo posto si forma una crosta ruvida (escara), sotto la quale si trova una superficie dell'ulcera profonda che è estremamente difficile da guarire. La clinica di questa malattia è dominata dai fenomeni di grave intossicazione generale e danni al sistema nervoso. La mortalità in questa variante della varicella continua ad essere ad un livello molto alto nonostante l'uso di standard moderni per il trattamento dei pazienti. Il tipo gangrenoso di varicella, per fortuna, è estremamente raro, soprattutto nei bambini con grave immunodeficienza.

La forma bollosa di varicella è caratterizzata dalla comparsa di enormi vesciche sulla pelle, che sono piene di liquido giallastro fangoso. I pneumatici di queste formazioni sono flaccidi e quando si rompono, ulcere di lunga durata si trovano sul loro fondo. Occasionalmente, alcune grandi bolle possono fondersi in una gigantesca, dopo una rottura delle sue pareti, una profonda ferita rimane sulla pelle. Il suo fondo è spesso ricoperto di fibrina.

La forma generalizzata (generale) è caratterizzata dalla sconfitta di tutti gli organi interni. Con un ritardo o tattiche di trattamento scorrette, il paziente può morire. Nella maggior parte dei casi, questa variante della varicella si verifica nelle persone con gravi difetti di immunità. Ad esempio, quando si assumono ormoni steroidei o farmaci antitumorali.

In contrasto con la generalizzata, la forma rudimentale è una delle manifestazioni più facili di varicella. Le eruzioni, di regola, estremamente scarse, spesso non arrivano al livello di bolle o croste. L'eruzione cutanea spesso rimane allo stadio di un elemento morfologico primitivo come un punto.

La versione emorragica della malattia è anche abbastanza difficile per il paziente. Come suggerisce il nome, il contenuto delle bolle non è fluido (infiammatorio) sieroso, ma sangue. Molti pazienti hanno disturbi della coagulazione che si manifestano sanguinando dal naso o dalle tasche gengivali. Le croste formate al posto delle bolle hanno un colore rosso scuro, dopo la loro caduta rimangono cicatrici profonde. Di norma, la forma emorragica della malattia si verifica in pazienti con patologia del sistema ematopoietico (ad esempio trombocitopenia).

A seconda della gravità delle condizioni del paziente, il decorso della varicella può essere lieve, moderato o grave.

Quali sono le possibili complicazioni?

Fortunatamente, la maggior parte dei bambini guarisce dalla varicella in modo sicuro. Tuttavia, in alcune categorie di pazienti, la malattia può avere esiti avversi, come ad esempio:

  • lesioni pustolose della pelle : flemmone, ascessi o bolle. Sono il risultato della penetrazione nel fluido all'interno della vescicola di microrganismi patologici che, a contatto con i neutrofili, possono formare pus;
  • encefalite . Questa patologia si manifesta con gravi danni al sistema nervoso centrale, manifestando convulsioni convulsive. Ciò è dovuto all'elevata affinità del virus con il tessuto nervoso. Nella maggior parte dei casi, questa complicanza si riscontra nei pazienti nei 7-12 giorni di malattia. Relativamente raramente c'è una persistente violazione dell'attività nervosa superiore sotto forma di idiozia;
  • la miocardite è un'infiammazione del muscolo cardiaco. Si manifesta con la sordità dei toni cardiaci, i dolori nella regione del cuore, così come i cambiamenti sul cardiogramma;
  • polmonite . Il più delle volte diagnosticato negli adulti. Una caratteristica della polmonite da varicella è l'estrema scarsità di sintomi clinici. La diagnosi può essere fatta solo radiograficamente, mentre piccoli focolai infiammatori si trovano sull'immagine quasi in tutto il tessuto polmonare;
  • patologia delle strutture del bulbo oculare (cheratite) ;
  • epatite ;
  • La nefrite è una malattia infiammatoria dei reni che si verifica più spesso il 10 ° e il 12 ° giorno della malattia. Nella maggior parte dei casi, questa patologia si risolve in modo indipendente e non richiede alcuna terapia specifica.

Diagnosi di varicella nei bambini

La diagnosi di varicella non è difficile se la malattia si trova in una fase di ampie manifestazioni cliniche. Se stiamo parlando di varianti atipiche della malattia, allora è necessario eseguire il seguente programma d'esame:

  • esame del sangue clinico;
  • esame biochimico di campioni di sangue venoso con determinazione obbligatoria della qualità del funzionamento di fegato, reni e pancreas;
  • titolo anticorpale al virus della varicella zoster.

Se c'è una violazione delle funzioni degli organi interni, viene eseguito un esame completo del corpo, mentre il programma di laboratorio e strumentale viene regolato a discrezione del medico.

Trattamento della varicella nei bambini

Quando compaiono i primi segni di varicella, è necessario mostrare immediatamente il bambino al medico per stabilire una diagnosi accurata.

Prima di tutto, per prevenire possibili complicazioni, è necessario aderire al rigoroso riposo a letto durante tutto il periodo febbrile.

Per la disintossicazione del corpo, è indicata una grande quantità di liquido, ma va ricordato che un'eccessiva sudorazione può peggiorare il flusso delle eruzioni cutanee con suppurazione.

Il virus varicella-zoster appartiene ai patogeni intracellulari, il che significa che è praticamente impossibile influenzarlo con i farmaci senza danneggiare le cellule del proprio organismo.

L'uso di un farmaco antivirale come l'interferone non ha trovato applicazione in un'ampia pratica clinica. Si ritiene che questo farmaco possa in qualche modo ridurre la manifestazione esterna della malattia, oltre a ridurre la superficie dell'eruzione. A volte i medici possono prescrivere farmaci nucleotidi ciclici (aciclovir e suoi analoghi).

Molti medici praticano ampiamente la nomina di medicinali omeopatici e medicina tradizionale. Ad esempio, raccomandato per l'uso di flakosid, alpizarina e chelepin.

Poiché la varicella appartiene alla classe delle malattie virali, l'uso di antibiotici in questo caso non è indicato.

In caso di febbre nei bambini, possono essere usati farmaci antinfiammatori come l'ibuprofene o il paracetamolo.

Appuntamento obbligatorio di trattamento locale. Quindi, è bene elaborare elementi morfologici essiccati con antisettici locali (blu di metilene, soluzione di Castellani). Se possibile, viene mostrato l'uso di raggi ultravioletti per accelerare la formazione di croste.

Come prevenire la varicella?

Per quanto riguarda la prevenzione della varicella, le opinioni degli scienziati sono fondamentalmente diverse. Alcuni credono che sia necessario infettare specificamente i bambini in modo che si ammalino di questa malattia infettiva. Altri, al contrario, credono che la persistenza a lungo termine del virus nei gangli autonomici possa portare allo sviluppo di gravi complicanze. Uno dei mezzi di prevenzione specifica della varicella è la vaccinazione (significa Okavaks, Varilriks).


| 29 settembre 2014 | | 39 650 | Senza categoria
  • | Victoria | 19 marzo 2015

    Quello che non abbiamo fatto è stato macchiato di verde brillante, usato poksklinom, ma è ancora terribile :)))

Lascia il tuo feedback