Vivitrol: istruzioni per l'uso, prezzo, analoghi, recensioni di pazienti, alcolizzati su Vivitrol, forum
medicina online

Istruzioni per l'uso di Vivitrol

Powder Vivitrol è un farmaco di gruppo farmacologico per il trattamento della dipendenza da alcol. È usato per trattare la dipendenza fisica e mentale causata dall'abuso di alcol e droghe narcotiche del gruppo degli oppiacei.

Rilascia forma e composizione

Il farmaco Vivitrol è disponibile sotto forma di polvere bianca sterile o giallo chiaro. Il principale ingrediente attivo del farmaco è il naltrexone, che viene adsorbito su una molecola di un copolimero di acido lattico e acido glicolico. La concentrazione di naltrexone è di 380 mg in 1 flaconcino di polvere. Anche nella composizione del farmaco è una soluzione per sciogliere la polvere prima della sua iniezione intramuscolare, tale soluzione nella sua composizione contiene componenti ausiliari, che includono:

  • Polisorbato 20.
  • Carmellose sodico (sodio carbossimetilcellulosa).
  • Cloruro di sodio
  • Acqua per preparazioni iniettabili.

La confezione contiene 1 flacone di polvere, 1 fiala con solvente e una siringa con ago per somministrazione intramuscolare. Contiene anche istruzioni per l'uso del farmaco.

Azione farmacologica

Il principio attivo del farmaco Vivitrol naltrexone blocca i recettori degli oppiacei nel cervello, che reagiscono all'ingestione di droghe e alcol. Pertanto, durante l'uso del farmaco, non vi è alcuna sensazione di euforia e un desiderio imperativo di assumere una sostanza psicoattiva, nel caso di dipendenza psicologica e fisica. Il naltrexone può anche causare la costrizione delle pupille, ma il meccanismo di questo effetto rimane sconosciuto.

La polvere di Vivitrol è un composto ad azione prolungata. Dopo la sua iniezione intramuscolare, il principio attivo viene gradualmente rilasciato nel sangue (ciò è possibile a causa dell'adsorbimento di naltrexone sui copolimeri di acido lattico e glicolico). Il picco di concentrazione del principio attivo nel sangue è raggiunto entro 2 ore dopo l'iniezione intramuscolare del farmaco, un picco ripetuto è notato in 7-10 giorni. A partire dalla seconda settimana dopo l'iniezione, la concentrazione di naltrexone nel sangue diminuisce gradualmente. Il principio attivo è parzialmente legato alle proteine ​​plasmatiche, è ben distribuito nei tessuti del corpo, penetra la barriera emato-encefalica nel tessuto cerebrale. Può anche entrare nel corpo di un feto in via di sviluppo durante la gravidanza e nel latte materno durante l'allattamento. Il metabolismo del Naltrexone si verifica in varie cellule e tessuti del corpo senza la partecipazione del sistema di enzimi microsomiali P450. I prodotti di decomposizione sono eliminati dal corpo in misura maggiore dall'urina. L'emivita (il tempo durante il quale metà della dose del farmaco viene escreta dal corpo) è in media 10 giorni.

Indicazioni per l'uso

L'indicazione principale per l'uso di polvere per iniezione intramuscolare di Vivitrol è il trattamento della dipendenza da alcol. Prima dell'introduzione del farmaco, il paziente deve astenersi dal prendere alcolici per diversi giorni. Il Vivitrol è anche usato per il trattamento profilattico della recidiva della dipendenza da oppiacei (dipendenza fisica e mentale di una persona dopo aver usato droghe oppiacei, principalmente derivati ​​del papavero). Il farmaco viene utilizzato durante la riabilitazione psicosomatica a lungo termine del paziente dopo il corso principale di trattamento dell'alcool o della dipendenza da oppiacei.

Controindicazioni

L'uso di polvere per la somministrazione intramuscolare di Vivitrol è controindicato in numerose condizioni patologiche e fisiologiche del corpo, che includono:

  • Intolleranza individuale o ipersensibilità al naltrexone o eccipienti del farmaco.
  • Pazienti a cui viene prescritto un ciclo di farmaci anestetici narcotici.
  • Continuare l'uso di droghe da oppiacei o alcool durante la terapia.
  • Le persone che non hanno superato il provocatorio test al naloxone (un risultato positivo di tale test indica un uso recente di composti oppiacei) o con la presenza di tracce residue di oppiacei nelle urine nel suo test di laboratorio.
  • Il farmaco è controindicato nei pazienti che si trovano in uno stato di astinenza da farmaci oppiacei (brusca cancellazione dell'introduzione di farmaci, che porta a pronunciati disturbi mentali, somatici e funzionali nel corpo).
  • Diverse malattie del fegato (epatite, cirrosi epatica ), accompagnate da una marcata carenza funzionale.
  • Gravidanza in qualsiasi momento e durante l'allattamento.
  • I bambini di età inferiore ai 18 anni.

Prima di iniziare il farmaco Vivitrol, è necessario assicurarsi che non vi siano controindicazioni.


Dosaggio e somministrazione

Il farmaco Vivitrol è una forma di dosaggio per la somministrazione per via parenterale intramuscolare. Viene inserito nel muscolo gluteo solo da un medico e utilizzando i componenti (solvente, siringa e ago) che costituiscono il pacchetto. Non è possibile inserire il farmaco da soli, sostituire i componenti necessari per l'introduzione. Prima dell'iniezione intramuscolare, la polvere viene disciolta in un solvente speciale, contenuto nella fiala inclusa nella confezione. L'iniezione intramuscolare vera e propria viene effettuata nel quadrante superiore superiore di uno dei glutei con l'osservanza delle regole di asepsi e antisepsi. Quando la somministrazione ripetuta dei glutei si alterna, non è consigliabile inserire due volte il farmaco nella stessa natica. Il dosaggio del farmaco Vivitrol è di 1 flacone, che viene somministrato 1 volta al mese (4 settimane). La durata del corso di utilizzo di tale terapia è determinata dal narcologo su base individuale. In caso di mancata somministrazione del farmaco, la dose successiva deve essere inserita il prima possibile.

Effetti collaterali

Dopo l'iniezione intramuscolare di soluzione di Vivitrol (dopo l'appropriata dissoluzione della polvere in un solvente) si possono sviluppare nel corpo una serie di effetti collaterali di vari organi e sistemi, tra cui:

  • Organi respiratori - laringiti e faringiti (infiammazione della mucosa della laringe e della faringe), condizioni simili all'influenza.
  • Gastrointestinale - nausea, vomito, diarrea, mal di denti, aumento dell'appetito, sanguinamento gastrointestinale e ostruzione intestinale funzionale.
  • Parametri biochimici del sangue - aumento dell'attività degli enzimi epatici AST e ALT, che indicano danni agli epatociti (cellule epatiche).
  • Sistema nervoso centrale: insonnia notturna e sonnolenza diurna, mal di testa, perdita periodica di coscienza (svenimento), vertigini, diminuzione della libido (desiderio sessuale per il sesso opposto).
  • Sistema cardiovascolare - aumento della pressione sanguigna sistemica (ipertensione arteriosa), dolore toracico nella regione del cuore, trombosi venosa profonda, comparsa di vampate di calore.
  • Organi di senso - disabilità visiva, sotto forma di nebbia davanti agli occhi, congiuntivite (infiammazione della congiuntiva degli occhi).
  • Metabolismo (metabolismo) - aumento del livello di colesterolo nel sangue, disidratazione (disidratazione), colpo di calore.
  • Sistema muscolo-scheletrico - dolore nei muscoli e nelle articolazioni, spasmo muscolare, rigidità dei movimenti delle articolazioni.
  • Il sistema urinario - processi infettivi e infiammatori nei reni e nelle vie urinarie.
  • Reazioni allergiche - eruzione cutanea, prurito, orticaria (rash e gonfiore caratteristico della pelle, simile ad un'ortica), angioedema Quincke (pronunciato gonfiore della pelle e tessuto sottocutaneo con localizzazione predominante nel viso e genitali). In rari casi, gravi reazioni allergiche sistemiche possono svilupparsi sotto forma di shock anafilattico (riduzione progressiva della pressione arteriosa sistemica e insufficienza multiorgano).
  • Reazioni locali di muscoli e tessuti nell'area della somministrazione del farmaco - lo sviluppo dell'infiltrazione, il suo dolore. In caso di inosservanza delle regole di asepsi e antisettici durante la somministrazione del farmaco, si può sviluppare una complicanza infettiva sotto forma di ascesso (formazione di una cavità limitata piena di pus).

La frequenza e la combinazione dello sviluppo di effetti negativi dopo l'uso del farmaco sono significativamente differenti. Ci sono anche differenze nello sviluppo degli effetti collaterali durante il trattamento dell'alcool e della dipendenza da oppiacei. Con lo sviluppo di reazioni negative, la decisione di annullare Vivitrol prende un narcologo.

Istruzioni speciali

Il corso del trattamento con una polvere per iniezione intramuscolare di Vivitrol è necessariamente effettuato prendendo in considerazione un numero di istruzioni speciali, che includono:

  • Il principio attivo del farmaco non interagisce con altri farmaci, tuttavia, se sono presi insieme, è necessario osservare.
  • Ci sono casi di tentato suicidio (suicidio) durante l'uso del farmaco, quindi è importante prestare attenzione ai cambiamenti mentali del paziente, in particolare lo sviluppo di uno stato depressivo.
  • È importante che l'iniezione del farmaco venga eseguita solo da un medico, secondo le regole di asepsi e antisepsi.
  • Durante il corso del trattamento con Vivitrol, è consigliabile effettuare un monitoraggio periodico in laboratorio dei parametri del sangue, dello stato funzionale del fegato e dei reni.
  • Non è consigliabile eseguire un lavoro associato all'esigenza di una maggiore concentrazione di attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie, poiché durante l'uso del farmaco possono verificarsi gravi capogiri, disturbi visivi e altri effetti collaterali.

Nella rete di farmacie, la polvere per somministrazione endovenosa di Vivitrol è disponibile solo su prescrizione medica. Non è consigliabile utilizzarlo da solo o su raccomandazione di terzi.


overdose

Non c'è praticamente alcuna prova di overdose del farmaco Vivitrol. Si ritiene che se si supera la dose terapeutica raccomandata si può sviluppare nausea, vomito, dolore addominale. In tali casi, viene eseguito un monitoraggio medico delle condizioni del paziente. Se necessario, una disintossicazione generale e una terapia sintomatica. In caso di sovradosaggio grave, può essere trattata la somministrazione di sostanze oppiacee che sono antagonisti del naltrexone.

analoghi

Gli analoghi del farmaco sulla sostanza attiva e l'effetto terapeutico sono naloxone e naltrexone per somministrazione orale sotto forma di compresse.

Termini e condizioni di conservazione

Periodo di validità della polvere per iniezione intramuscolare Vivitrol è di 3 anni dalla data di produzione. La preparazione deve essere conservata in un luogo buio e asciutto ad una temperatura dell'aria compresa tra +2 e + 8 ° C. Sono consentite temperature fino a + 25 ° C, ma non oltre 7 giorni. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Prezzo medio

Il costo medio del farmaco Vivitrol nelle farmacie di Mosca è 16275-19125 rubli.

Vota Vivitrol su una scala a 5 punti:
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд (voti: 1 , voto medio 4,00 su 5)


Recensioni di Vivitrol:

Lascia il tuo feedback