Ulcera duodenale: sintomi, trattamento. Come trattare l'ulcera duodenale
medicina online

Ulcera duodenale: sintomi, trattamento

contenuto:

L'ulcera duodenale è una malattia molto comune. Si verifica anche più spesso di stati simili di altre parti dell'intestino e persino dello stomaco. La peculiarità della malattia sono i dolori caratteristici nella regione epigastrica, che si distinguono per una rigorosa natura ciclica a seconda dell'ora del giorno e persino delle stagioni. In assenza di un trattamento adeguato nel corso degli anni, le ulcere possono progredire e interessare gli strati più profondi delle pareti intestinali. Questo è pieno dello sviluppo di gravi emorragie e perforazioni del muro. Casi di morte nella malattia da ulcera peptica, purtroppo, un fenomeno molto comune. Ulcere persistenti a lungo termine possono infine trasformarsi in cancro, quindi la loro terapia tempestiva è estremamente importante a qualsiasi età.



Perché si verifica l'ulcera duodenale?

ulcera duodenale Il tratto digestivo è sempre in uno stato di delicato equilibrio tra la produzione di acido cloridrico aggressivo e fattori protettivi che impediscono ai succhi digestivi di digerire le pareti dei loro organi. Sotto l'influenza di alcuni fattori, questo equilibrio è disturbato a favore degli acidi. Quindi, l'organismo stesso è "colpevole" nella formazione delle ulcere.

Il fattore più significativo nello sviluppo dell'ulcera gastrica e dell'ulcera duodenale è il batterio Helicobacter pylori. Questo microrganismo si trova in otto persone su dieci, tuttavia, non tutte provocano lo sviluppo di un'ulcera. È molto facile infettarli con stretti contatti domestici, baci o non conformità con le regole igieniche di base.

Helicobacter Pylori produce enzimi specifici che possono danneggiare lo strato protettivo sulla mucosa - ureasi e proteasi. Di conseguenza, la produzione di muco è disturbata, portando a ulcerazioni.

Oltre a Helicobacter, la formazione di ulcere è influenzata dai seguenti fattori:

  • Stress, nevrosi e altri disturbi emotivi. Questo è associato alla disfunzione del sistema nervoso autonomo, in cui il tono del nervo vago chiaramente comincia a predominare. Di conseguenza, i vasi che avviluppano lo stomaco, che provoca la cessazione della normale alimentazione dei suoi tessuti, spasmo. Sotto l'azione di acido cloridrico e cibo piccante aggressivo, si formano ulcere e focolai di infiammazione locale.
  • Cibo irrazionale con una predominanza di cibo affumicato, speziato e piccante, così come l'abuso di fibre grossolane già nella fase di gastrite e duodenite. Impatto estremamente negativo sulle bevande gassose e cibi acidi.
  • L'abuso di alcol, che non è solo un fattore estremamente aggressivo in sé, ma influenza anche la volontà umana agendo specificamente sul sistema nervoso. In uno stato di intossicazione, le persone tendono a mangiare troppo e indulgere in prodotti malsani.
  • Il fumo interrompe il processo di digestione degli alimenti e migliora la produzione di acido cloridrico.
  • Il lavoro notturno aumenta del 50% il rischio di ulcera peptica.
  • Fattore ereditario Molto spesso, l'ulcera peptica è una malattia di famiglia. Per lo meno, la predisposizione ad esso può essere ereditata dai genitori.
  • Alcuni farmaci hanno un effetto negativo sulla mucosa intestinale. Questi includono, per esempio, antinfiammatorio non steroideo, che alcuni pazienti sono stati costretti a prendere per anni.

La combinazione di diversi fattori provocherà quasi certamente lo sviluppo dell'ulcera duodenale.

Quali sono i tipi di ulcera?

Le ulcere duodenali possono essere con o senza sanguinamento. Di particolare pericolo sono le ulcere con perforazione - perforazione della parete intestinale. Se le ulcere del duodeno e dello stomaco si verificano contemporaneamente, allora parlano di una malattia ulcerosa combinata.

Sintomi di ulcera duodenale

A volte l'ulcera peptica è quasi asintomatica, tuttavia, questi casi sono estremamente rari. Molto spesso, il paziente si lamenta di:

  • Dolori acuti sotto lo sterno o sul lato destro appena sopra l'ombelico, che sono esacerbati a stomaco vuoto e si calmano temporaneamente dopo aver mangiato. Spesso la sindrome del dolore aumenta di notte quando l'acido cloridrico si accumula nel tratto digestivo. Oltre ai cicli quotidiani di dolore nell'ulcera duodenale anche soggetti a fluttuazioni stagionali. Spesso c'è un aggravamento nel periodo autunno-primavera, nella cosiddetta off-season.
  • Tagli nell'addome, che possono irradiarsi verso la parte posteriore e sotto la scapola.
  • Bruciore di stomaco, che si verifica un paio d'ore dopo i pasti.
  • Flatulenza e gonfiore, eruttazione con aria o succo intestinale, mescolato con il contenuto dello stomaco.
  • Nausea e vomito.
  • Stitichezza o sensazione di non svuotare completamente l'intestino.

L'ulcera peptica si sviluppa raramente da sola. Spesso al paziente viene diagnosticata contemporaneamente gastrite , colecistite e altre malattie dell'apparato digerente. A seconda della storia, l'elenco dei sintomi può essere esteso a causa della reciproca influenza negativa di vari processi patologici.

Complicazioni dell'ulcera duodenale

Un'ulcera peptica è anche pericolosa perché, in assenza di un trattamento adeguato, può essere complicata da condizioni pericolose per la vita del paziente:

  • La perforazione dell'ulcera (perforazione) è la formazione di un foro passante nel sito di un'ulcera attraverso cui il cibo penetra nella cavità addominale. Il paziente necessita di assistenza medica immediata, in assenza della quale si sviluppa la peritonite, che porta alla morte del paziente. La perforazione è caratterizzata da dolore, l'addome diventa duro e piatto.
  • La penetrazione di un'ulcera è la formazione di un foro passante simile, ma non nel peritoneo, ma in un organo vicino.
  • Stenosi del piloro del duodeno. Il luogo di passaggio del cibo dallo stomaco all'intestino si restringe così tanto che l'evacuazione del bolo alimentare è difficile. Il paziente ha dolore allo stomaco, accompagnato da nausea, gonfiore e eruttazione fetida.
  • Sanguinamento che può durare abbastanza a lungo prima che il paziente lo scopra. Il sanguinamento porta ad anemia, debolezza, svenimenti, vomito caratteristico sotto forma di "fondi di caffè" e rilascio di sangue con le feci. Una massiccia perdita di sangue può essere fatale, quindi è necessario un attento monitoraggio delle condizioni del paziente.

Diagnosi di ulcera duodenale

La diagnosi di ulcera duodenale non è difficile e consiste nei seguenti passaggi:

  • Storia medica e reclami dei pazienti.
  • Stesura di una storia familiare di malattie gastrointestinali. È dimostrato che la maggior parte delle malattie del tratto gastrointestinale vengono trasmesse di generazione in generazione.
  • Esame esterno del paziente e palpazione della parete addominale anteriore e della cavità epigastrica.
  • Emocromo completo, che mostrerà se vi è infiammazione nel corpo e indicherà anche il sanguinamento con emoglobina.
  • Analisi delle urine.
  • L'analisi delle feci per il sangue occulto, che consente di escludere o diagnosticare il sanguinamento.
  • Determinazione dell'acidità gastrica.
  • EGD: il metodo più informativo che consente di visualizzare la situazione nel duodeno e persino prelevare il tessuto per l'analisi istologica.
  • Intestino a raggi X. Oggi è usato raramente a causa della bassa informatività del metodo.
  • Biopsia dei tessuti dell'intestino tenue con successiva analisi istologica.
  • Test respiratorio con Urease o analisi del sangue per Helicobacter Pylori, che può confermare o negare in modo affidabile la presenza del principale fattore scatenante dell'ulcera peptica.

Se vengono rilevate altre patologie del tratto gastrointestinale nella diagnosi dell'ulcera duodenale, che avviene molto spesso, l'elenco degli studi può essere ampliato.

Trattamento delle ulcere duodenali

Il trattamento dell'ulcera peptica dell'intestino tenue di solito procede con successo, fatto salvo il rispetto di tutte le regole prescritte dal medico. La terapia combinata include le seguenti attività:

  • Esclusione dell'influenza di fattori negativi che interferiscono con il ripristino dell'equilibrio naturale tra i processi protettivi e l'influenza aggressiva di Helicobacter e acido cloridrico.
  • Trattamento farmacologico etiotropo, che ha lo scopo di eliminare l'Helicobacter pylori, ridurre l'acidità e così via.
  • Rispetto di una dieta speciale progettata per l'ulcera peptica. Fornisce un pasto frazionario in piccole porzioni. È necessario escludere dal menu cibi salati, fritti e acidi, oltre a bevande grezze, ruvide e gassate. È meglio dare la preferenza a cibi bolliti e stufati, così come piatti al vapore. Il menu dovrebbe essere vario e includere proteine, carboidrati lenti e piccole quantità di olio.
  • Osserva il regime del lavoro e del riposo, elimina il lavoro eccessivo e lo stress. Se necessario, il medico prescriverà una sedazione e tranquillanti, che ridurranno significativamente il tono del nervo vago. Dobbiamo cercare di distrarre da pensieri ansiosi ossessivi e affrontare le manifestazioni di panico e di altri stati nevrotici.
  • Smetti di bere e fumare completamente. Particolarmente pericoloso per le mucose sono i vini aspri e soda - birra, champagne, cocktail a bassa gradazione alcolica.
  • A volte è indicato l'intervento chirurgico per eliminare l'ulcera.

Quali farmaci vengono usati per curare le ulcere?

Quando parlano di terapia complessa, implicano l'uso simultaneo di diversi farmaci, ognuno dei quali potenzia l'azione degli altri.

  1. Antibiotici a cui Helicobacter Pylori è sensibile. Più spesso usato una combinazione di due antibiotici di gruppi diversi e un agente antiprotozoico. Questa combinazione è ben dimostrata, tuttavia, il medico può sostituire o rimuovere uno dei farmaci a causa di reazioni allergiche o intolleranza al suo paziente.
  2. Bloccanti del recettore dell'istamina e inibitori della pompa protonica. Nonostante appartengano a gruppi diversi, la loro azione è volta a ridurre la sintesi dell'acido cloridrico e a ridurne l'acidità.
  3. Antiacidi: neutralizzano l'effetto dell'acido cloridrico già rilasciato sulla mucosa gastrica e sugli intestini. Gli antiacidi sono usati sintomaticamente, solo quando necessario, mentre i farmaci rimanenti devono essere assunti per intero.
  4. Prokinetics: promuovere il rapido avanzamento del cibo attraverso l'intestino ed eliminare gonfiore, nausea e vomito.
  5. Antispastici - alleviare i crampi e anestetizzare se necessario.

Come terapia aggiuntiva, vengono usati alcuni rimedi a base di erbe. Un lieve effetto analgesico e antispasmodico ha un estratto di camomilla. Il finocchio, l'aneto e l'anice hanno un effetto carminativo e sono usati per la flatulenza, che spesso accompagna l'ulcera duodenale. Inoltre, la flatulenza è uno dei sintomi della disbatteriosi, che può verificarsi dopo l'assunzione di antibiotici.

Come agente di copertura morbido, i medici raccomandano un'infusione di semi di lino, che dovrebbe essere assunta prima dei pasti.

Prevenzione dell'ulcera peptica

In caso di guarigione incompleta, l'ulcera peptica dell'intestino va in una fase di remissione. Per estendere questo stato il più a lungo possibile, si raccomanda di seguire queste linee guida:

  • Smetti di fumare. È estremamente importante rinunciare alle sigarette non solo durante l'esacerbazione della malattia, ma anche per il resto della tua vita. In combinazione con l'ambiente aggressivo dello stomaco, il fumo di sigaretta intrappolato diventa il provocatore di ulcera più pericoloso e, inoltre, un potente cancerogeno.
  • Ridurre il consumo di bevande alcoliche ed è meglio abbandonarle completamente. Irritante per la mucosa duodenale, l'alcol lo rende completamente privo di difese contro l'azione dell'acido cloridrico e di altri enzimi digestivi.
  • Rifiuta di mangiare cibo secco. Assegnare il tempo per i pasti completi che conterranno almeno un piatto caldo. Una volta al giorno nella dieta dovrebbe essere una zuppa non forte.
  • Per evitare la stitichezza dopo aver usato gli antiacidi, non trascurare le verdure e le fibre grossolane. Per ferire le pareti intestinali il meno possibile, si consiglia di stufare le verdure e aggiungere la crusca al pane e altri piatti.

Cosa fare durante un attacco di ulcera peptica?

Se un attacco di ulcera peptica si è verificato improvvisamente con te e non hai l'opportunità di chiamare un medico, allora dovresti seguire alcune regole:

  • Mantieni la pace della mente, prenditi una pausa dal lavoro e sdraiati. Nel caso di un brivido nervoso, puoi prendere le compresse di valeriana.
  • Bevi qualsiasi antispasmodico presente nel kit di pronto soccorso domestico: senza silo, papaverina, buscopan o duspatalina. Va ricordato che i primi farmaci non sono selettivi, quindi insieme a muscoli lisci si espandono e vasi sanguigni. Questo è irto di una diminuzione della pressione, quindi possono svilupparsi lievi capogiri.
  • Buona ricezione di antiacidi liquidi, che avvolgono le pareti dello stomaco e del duodeno. Nel caso più estremo, puoi usare il bere soda, che dovrebbe essere preso alla lettera di un coltello. Tuttavia, non si dovrebbe abusare della soda, perché dopo un certo tempo causerà un nuovo ciclo di sintesi dell'acido cloridrico e la condizione potrebbe peggiorare.
  • Puoi prendere un cibo avvolgente, ad esempio riso o semolino. Il primo giorno dopo l'attacco, non dovresti mangiare frutta e verdura, anche bollite, così come pane fresco e prodotti a base di carne (eccetto il pollame bollito). Non sono raccomandate anche le zuppe ricche e densi, che possono provocare un attacco di pancreatite reattiva.
  • Non appena si presenta l'occasione, è necessario fissare un appuntamento con un medico e sottoporsi a un ciclo completo di trattamento per un'ulcera duodenale.

Nonostante il fatto che gli attacchi di ulcera peptica possano essere ripetuti abbastanza spesso, nessuno di questi può essere ignorato. Spesso sono simili nei sintomi con attacchi di pancreatite o malattia del calcoli biliari, che possono portare rapidamente alla morte senza un'adeguata assistenza medica.


| 1 giugno 2015 | | 3,441 | Malattie del tubo digerente
  • | Albina | 3 novembre 2015

    Chi è riuscito a curare finalmente un'ulcera? È possibile?

  • | Dina Ermak | 6 novembre 2015

    Albina, ovviamente possibile. Dobbiamo trovare un medico normale e seguire tutte le sue raccomandazioni. E seguire rigorosamente la dieta. Hai già trovato un'ulcera? Già trattato?

  • | Albina | 6 novembre 2015

    Sì, trattamento già diagnosticato e prescritto. Ieri ero in farmacia, con un portafoglio vuoto fuori. Prezzi - solo spazio (((

  • | Dina Ermak | 6 novembre 2015

    Albin, non puoi discuterne, a scapito dei prezzi. C'è persino un detto, niente soldi, niente dolore. Ma ho ancora trovato una via d'uscita. Guarda, ci sono droghe importate, le nostre controparti russe e non peggiori in termini di qualità. Lo stesso omeprazolo della compagnia Akrihin è molto più economico del suo analogo Omez. Bene, ti ho dato come esempio ciò che può essere salvato. Per il fatto di essere completamente guarito, certo, sì! Cura la tua ulcera e tutto andrà bene!

  • | Irina Zavitaeva | 22 novembre 2015

    Dina, ma non dirmi dove hanno comprato Omeprazole. Mamma, il medico ha prescritto questo farmaco e io ero in due farmacie vicino all'ospedale e non c'era. E quanto è, non ricordo?

  • | Inna | 22 novembre 2015

    Irina, ho comprato Omeprazole per 55 rubli. E dove trovare, è possibile consultare i siti di ricerca di droghe speciali nelle farmacie. Purtroppo, Omeprazole non è in realtà ovunque tu acquisti.

  • | Natalya Ovcharenko | 22 novembre 2015

    Proprio ieri, eravamo in una farmacia per la strada. Fedyuninsky 16 a San Pietroburgo nella farmacia "Rosa canina" e comprato Omeprazole per 57 rubli, ma il farmacista mi ha offerto questo Omez in cambio, ho chiesto il prezzo, lei mi ha detto che il suo prezzo era di 272 rubli. Ovviamente ho comprato Omeprazole, perché dovrei pagare più del dovuto se il farmaco è lo stesso? Bene, d'accordo.

Lascia il tuo feedback